La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Studi biblici. hablaremos de Genesi 3 – 11,32 Eziologia metastorica1,1 - 11,26 I Patriarchi11,27 - 50,26 - Il ciclo di Abramo11,27 - 25,18 - Il ciclo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Studi biblici. hablaremos de Genesi 3 – 11,32 Eziologia metastorica1,1 - 11,26 I Patriarchi11,27 - 50,26 - Il ciclo di Abramo11,27 - 25,18 - Il ciclo."— Transcript della presentazione:

1 Studi biblici

2 hablaremos de Genesi 3 – 11,32

3 Eziologia metastorica1,1 - 11,26 I Patriarchi11, ,26 - Il ciclo di Abramo11, ,18 - Il ciclo di Giacobbe25,19 – 36,43 e La storia di Giuseppe37; (48); 50 Genesi (1,1 - 50,26)

4 I GENERI LETTERARI Eziologia metastorica Con la parola "eziologia" si intende la spiegazione delle cause che permettono al presente di essere così comè. Con "meta-storica" si intende che non stiamo parlando della storia" nel senso moderno della parola (dimostrabile e indagabile con i nostri strumenti di ricerca scientifica), ma di una interpretazione" dellesistenza umana, secondo una determinata visione religiosa. Vale a dire: non si tratta di testi scientifici, ma di narrazioni che vogliono spiegare la condizione attuale del mondo e delluomo, con lintenzione di spronare a riflettere sullessenziale della vita umana e spiegare il senso della sua situazione davanti a Dio.

5 Il dramma della libertà umana Eziologia per riflettere sulla situazione attuale: come è possibile? Procedimento a ritroso, partendo dallesperienza storica della fede in Jahweh. 1. IL PECCATO DI SFIDUCIA (Gn 3)

6 Antefatto: il comandamento di Dio «Il Signore Dio diede questo comando all'uomo: "Tu potrai mangiare di tutti gli alberi del giardino, ma dell'albero della conoscenza del bene e del male non devi mangiare, perché, nel giorno in cui tu ne mangerai, certamente dovrai morire"» (Gn 2,16-17). Non mangiare di quellalbero!

7 Il delitto (vv. 1-8) vv. 1-5 La seduzione - Il ruolo del seduttore è affidato al serpente. - Il dialogo tra la donna e il serpente - Il serpente stravolge il significato del comandamento

8 Il delitto (vv. 1-8) v. 6 La violazione del comandamento - Un capolavoro di psicologia,con tre sensazioni in crescendo. - Un testo non misogino ma anti-idolatrico. Polemica anti-cananea. - Excursus sul «Peccato originale».

9 Il delitto (vv. 1-8) v. 7 Le conseguenze - Si aprono i loro occhi. - Si scoprono nudi. - Si vestono di foglie. - Si nascondono da Dio.

10 Il castigo (vv. 9-19) vv Istruttoria e interrogatorio - Dio interroga luomo e la donna. Non il serpente. - Entrambi cercano di scaricare la colpa. In definitiva... Su Dio stesso. - Non si indaga la natura e lorigine dal male, ma lo si denuncia presente.

11 Il castigo (vv. 9-19) vv La triplice sentenza - Eziologia su: la fatica del lavoro, rapporto col creato, rapporto uomo-donna. - Una triplice sentenza: contro il serpente, la donna e luomo. - Un protovangelo in Gn 3,15?

12 Il castigo (vv. 9-19) vv Lesecuzione della sentenza - Uomo e donna vengono cacciati dal giardino. - La donna riceve un nuovo nome: Eva (= madre dei viventi). - Dio confeziona per loro tuniche di pelli.

13 Conclusione Il peccato consiste nel non fidarsi di Dio - Gn 2-3 è un eziologia metastorica sul perché lumanità, creata da Dio, si trova ora segnata dal peccato, dalla fatica, dal dolore e dalla morte. - Tale racconto risente e sintetizza tutta la predicazione dei profeti e la sintesi deuteronomica.

14 - Il testo va letto alla luce di Gn 3 (qui non si tratta più di un rapporto coniugale, ma fraterno) e si costruisce sullo schema delitto-castigo. - Tale rapporto si base sul lavoro. Si tratta quindi del rapporto sociale e delle negatività che vi sono insite alla luce di Gn IL FRATRICIDIO (Gn 4) Il dramma della libertà umana

15 Il fratricidio (Gn 4) vv. 1-2 Presentazione dei protagonisti - Riconoscimento del figlio da parte della Coppia originaria (vv. 1-2). - Caino ha la stessa radice del termine fabbro e del verbo creare. - Abel (= Havel): significa soffio/nullità = un ombra che passa e va.

16 Il fratricidio (Gn 4) vv. 1-2 Presentazione dei protagonisti - Caino è agricoltore vita sedentaria, come i Cananei. - Abele è pastore vita nomade, come gli Ebrei. - Due attività fondamentali e complementari, ma latente contrapposizione.

17 Il fratricidio (Gn 4) vv. 3-5 I fratelli offrono a Dio i frutti del proprio lavoro - Lofferta di Abele è gradita, quella di Caino no. - Gradimento/benedizione – non gradimento/maledizione. - Caino invidioso, si angoscia.

18 Il fratricidio (Gn 4) vv. 6-7 Intervento ammonitore di Jahweh - Dio ammonisce Caino. - Il male è forte e seducente, ma non una fatalità. - Libero arbitrio o servo arbitrio?

19 Il fratricidio (Gn 4) v. 8 Il delitto - Caino uccide il fratello con premeditazione

20 Il fratricidio (Gn 4) vv Linterrogatorio - «Sangue che grida» è simbolo del grido degli oppressi per il diritto e la giustizia. - Il «sangue» è immagine della vita, che è proprietà esclusiva di Dio. - «Sono forse il custode di mio fratello?»

21 Il fratricidio (Gn 4) vv La sentenza - La terra diventa maledizione: su di essa, Caino sarà ramingo e fuggiasco. - Vagare (nād = nord) soli era pericoloso, perché in balia di chiunque. - Dio protegge Caino imponendogli il suo sigillo (di proprietà).

22 Il fratricidio (Gn 4) vv Lorigine della civiltà e del culto - I Cainiti e lorigine della civiltà. (vv ) - Il terribile canto di Lamech. (vv ) - I Setiti e lorigine del culto. (vv )

23 - La discendenza attraverso Set si contrappone a quella di Caino (b/m) - Per la nascita di Set si usano gli stessi termini della creazione di Adamo - Al termine della «genealogia pre-diluviana» Noè, con Set, Cam e Iafet 3. LA DISCENDENZA DI ADAMO (Gn 5) Il dramma della libertà umana

24 1. Il peccato dei «figli di Dio» (Gn 6,1-4) 2. Il diluvio (Gn 6,5 – 8) 4. Il peccato dilaga sulla terra (Gn 6-8) Il dramma della libertà umana

25 Il diluvio (Gn 6,5 - 8) vv. 6,5-22 La diffusione del male - Dio «si pente» daver creato luomo. (vv. 6-7) - Cè però un giusto: Noè. (v. 8) - gli ordina di costruire unarca. (vv )

26 Il diluvio (Gn 6,5 - 8) Gn 7 Lacqua travolge tutto - Dio da istruzioni sugli animali da salvare. - E venne il diluvio come un anti-creazione.

27 Il diluvio (Gn 6,5 - 8) Gn 8 Lacqua si ritira - Come una nuova creazione. - Dio decide di non maledire più la terra, né mandare più il diluvio. - Dio accetta la peccaminosità delluomo (misericordia)

28 Si tratta di unalleanza importantissima, perché vale per tutta lumanità. 5. ALLEANZA DI DIO CON NO È (Gn 9) Il dramma della libertà umana

29 Lalleanza con Noé (Gn 9) vv. 1-7 Alleanza e nuove norme - Rinnova il comando di trasmettere la vita. - Permesso di mangiare gli animali, ma proibizione del sangue. - Grave condanna dellomicidio, tranne per la pena di morte agli assassini.

30 Lalleanza con Noé (Gn 9) vv Alleanza e nuove norme - Con Noè, Dio fa unAlleanza importantissima perché riguarda tutta lumanità. Quelle con Abramo e Mosè, infatti, riguarderanno principalmente Israele. - Larcobaleno è posto da Dio nel cielo come segno perenne di questa alleanza.

31 Lalleanza con Noé (Gn 9) vv Peccato di Cam, figlio di Noè - Cam, avendo visto il padre ubriaco e nudo, lo schernisce coi fratelli. - Cam è il capostipite dei cananei = polemica anti-cananaica.

32 - La discendenza di Noè, attraverso i suoi tre figli, capostipiti di tutti i popoli. - Si sottolinea così un forte sentimento di fratellanza universale. 6. TAVOLA DEI POPOLI (Gn 10) Il dramma della libertà umana

33 Nuovo interesse eziologico: se veniamo da ununica origine, perché esistono tanti popoli, contrapposti, con lingue diverse? 7. LA TORRE DI BABELE (Gn 11,1-9) Il dramma della libertà umana

34 La Torre di Babele (Gn 11,1-9) - «Babele» (vv. 2-3). - «Una torre che raggiunge il cielo» (v. 24a). - «Farsi un nome» (v. 4b).

35 La Torre di Babele (Gn 11,1-9) - Dio confonde le lingue e li disperde (vv. 5-9). - Senza misericordia, tutto sembra finito Ma con Abramo tornerà a benedire tutti i popoli (12,3).

36 Testo-genealogia che serve da cerniera per collegare il ciclo di Abramo con leziologia metastorica di Gn LA DISCENDENZA DI SEM (Gn 11,10-32) Il dramma della libertà umana

37 Domenica 27 gennaio LEsodo alle 14.00


Scaricare ppt "Studi biblici. hablaremos de Genesi 3 – 11,32 Eziologia metastorica1,1 - 11,26 I Patriarchi11,27 - 50,26 - Il ciclo di Abramo11,27 - 25,18 - Il ciclo."

Presentazioni simili


Annunci Google