La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

22.02.2008 1 Informatica Sanitaria Anno 2008 Ing. Luca Giobelli RESP. SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Azienda Ospedaliera di Verona.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "22.02.2008 1 Informatica Sanitaria Anno 2008 Ing. Luca Giobelli RESP. SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Azienda Ospedaliera di Verona."— Transcript della presentazione:

1 Informatica Sanitaria Anno 2008 Ing. Luca Giobelli RESP. SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Azienda Ospedaliera di Verona

2 lazienda sanitaria Lo sviluppo e lorganizzazione dei Sistemi Informativi Sanitari (SIS) ha avuto un forte impulso a seguito dellaffermarsi dei processi di rinnovamento del sistema sanitario nazionale.

3 lazienda sanitaria - obiettivi Il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) è costituito dal complesso delle funzioni, delle strutture, dei servizi e delle attività destinate alla promozione, al mantenimento e al recupero della salute fisica e psichica di tutta la popolazione, senza distinzioni di condizioni individuali o sociali e secondo modalità che assicurino l'uguaglianza dei cittadini nei confronti del servizio.

4 lazienda sanitaria - origine Il Servizio Sanitario Nazionale nasce nel 1978 con la Legge n. 833, con la quale lo Stato esprime l'esigenza di garantire in modo gratuito la salute a tutti i cittadini italiani. Con questa legge, inoltre, si voleva assicurare il massimo coordinamento tra le attività di prevenzione e quelle di cura di tutti gli organi, centri, istituzioni e servizi che operano nel settore sociale e che fino a quel momento erano tra loro slegate. A tal fine sono state create le Unità Sanitarie Locali (U.S.L.)

5 lazienda sanitaria - cambiamento I successivi decreti 502 del 1992 e 517 del 1993 hanno definito un riordino del SSN basato sullintroduzione di tre nuovi ed importanti concetti: v Regionalizzazione v Aziendalizzazione v Finanziamento a prestazione.

6 lazienda sanitaria regionalizzazione La Regionalizzazione ha l'obiettivo di affidare alle singole Regioni il compito di strutturare un proprio Servizio Sanitario Regionale (SSR), in termini di: v tutela della salute, v criteri di finanziamento, v attività di controllo di gestione e della qualità, assicurando però un Livello Assistenziale Uniforme valido su tutto il territorio nazionale.

7 lazienda sanitaria aziendalizzazione Per Aziendalizzazione si intende il processo di trasformazione delle U.S.L. in A.S.L. (Aziende Sanitarie Locali) e di trasformazione degli ospedali principali in Aziende Ospedaliere (visione lombarda …). Questo processo tende, inoltre, ad evidenziare la distinzione tra quelli che sono i produttori di assistenza sanitaria e quelli che invece sono gli acquirenti della stessa;

8 lazienda sanitaria - finanziamento Vengono stabiliti due principali criteri di finanziamento: v La quota capitaria: ovvero un importo prestabilito assegnato alle ASL in rapporto al numero di residenti. v La retribuzione per prestazioni erogate: ricoveri, esami, etc.

9 lazienda sanitaria finanziamento La remunerazione dei produttori

10 lazienda sanitaria – esigenze di controllo. Questo processo ha introdotto la necessità di adottare una gestione manageriale sia per il vertice aziendale (Direzione Generale, Sanitaria ed Amministrativa) sia per i vertici dei reparti (Primari, Responsabili). Queste figure hanno necessità di quantificare gli eventi da essi gestiti per verificarne laderenza ai budget prefissati.

11 architettura del S.I.

12 architettura del S.I. - 3 livelli degenze CUP sale oper LISRIS PACSordini magazz. mobilità cont. an.cont.gen. DWH cruscotto LIVELLO OPERATIVO LIVELLO DI CONTROLLO LIVELLO DI GOVERNO PROCEDURE GESTIONALI ANALISI E RICLASSIF. SINTESI E MODELLI

13 architettura del S.I. - Gestionali Le procedure gestionali sono quelle che supportano i processi operativi. Devono avere facilità duso e tempi di risposta ridottissimi. Sono applicativitransazionali.

14 architettura del S.I. - Controllo Le procedure di controllo sono quelle che consentono di valutare landamento dellAzienda e delle sue unità strutturali. Consentono di elaborare enormi moli di dati e lanalisi multidimensionale.

15 architettura del S.I. - Controllo Landamento è espresso mediante gli indicatori. Devono fornire strumenti di ricerca delle cause degli andamenti rilevati (data mining).

16 architettura del S.I. - Governo Forniscono gli indicatori di sintesi per la direzione aziendale. Devono consentiresimulazioni, ovvero di calcolare ipotetici andamenti in funzione di variazioni prefissate.

17 architettura del S.I. - Governo Sono quindi di supporto al processo di pianificazione strategica. Per questo devono sintetizzare lintera gestione in pochissimi indicatori, e sono anche dette cruscotti aziendali.

18 S.I. – Le procedure. v Sistema Direzionale v Sistema Amministrativo v Sistema Sanitario v Elementi Trasversali

19 S.I. - Sistema Direzionale. In un sistema efficiente le informazioni sono raccolte automaticamente dai sistemi informativi sanitario ed amministrativo

20 S.I. - Sistema Informativo Amministrativo. E costituito da diversi moduli tra i quali: v Contabilità: ordini, fatture, bilanci v Gestione consumi e magazzini v Gestione del personale (presenze, turni, stipendi …) v Servizi di assistenza e manutenzione v Patrimonio immobiliare e mobiliare (apparecchiature, impianti) v Contabilità per centro di costo v …

21 S.I. - Sistema Informativo Sanitario. Ha al proprio interno la gestione amministrativa delle prestazioni sanitarie (anagrafe, accettazione, prenotazioni …) finalizzata alla registrazione delle attività sanitarie da remunerare. Ovviamente raccoglie tutte le informazioni sanitarie (cartella clinica, referti …) per un corretto trattamento terapeutico del paziente.

22 S.I. - Sistema Informativo Sanitario. Può avere come modulo specifico la gestione delle attività per mezzo della cartella infermieristica (solitamente integrata nella cartella clinica). Riveste sempre maggiore importanza nellambito di integrazione agli strumenti diagnostici (Ingegneria Clinica).

23 S.I. - Sistema Informativo Sanitario. vAvA

24 S.I. - Elementi Trasversali. Nei sistemi informativi in genere sono sempre abbinate procedure informatiche di vario tipo che per loro natura non sono inseribili nelle categorie di classificazione sopra esposte.

25 S.I. - Elementi Trasversali. Alcuni di tali sistemi sono: v Posta elettronica v Strumenti di produzione individuale v Strumenti per il controllo e monitoraggio v Servizi di Identity Management e SSO v …

26 Integrazione delle informazioni Le informazioni acquisite dalle diverse procedure applicative NON risultano sempre congruenti ed allineate tra di loro. Ciò sia per la prevalenza dei diversi ambiti organizzativi, sia per la mancanza di nomenclatori condivisi.

27 Integrazione delle informazioni E perciò fondamentale progettare i processi di integrazione dei diversi applicativi utilizzati. Esistono oggi almeno tre diversi approcci: sistema monolitico, data warehouse e cooperazione applicativa.

28 Integrazione delle informazioni – S.I. Monolitico Si tratta, in sostanza, di utilizzare una unica procedura per la gestione di tutti i processi aziendali. Ciò implica luso di ununica base dati; esempi illustri sono SAP Oracle Application e MedTrack.

29 Integrazione delle informazioni – Data Warehouse Si rinuncia alla integrazione delle diverse procedure in uso, differendo al momento dellalimentazione del DWH lapplicazione di regole di congruenza.

30 Integrazione delle informazioni – Cooperazione Applicativa Attraverso luso di regole e standard condivisi, i singoli applicativi allineano le proprie informazioni in tempo reale. Esempi sono IHE, HL7, XML, CDA, DICOM... Orientamento al processo !

31 Integrazione delle informazioni – flussi

32 Integrazione delle informazioni – flussi

33 Integrazione delle informazioni – flussi

34 Integrazione delle informazioni – flussi

35 XDS Affinity Domain (NHIN sub-network) Community Clinic Lab Info. System PACS Teaching Hospital PACS ED Application EHR System Physician Office EHR System XDS Scenario A87631 PACS L-716 Affinity Domain Patient Identity Source M Retrieve Document Provide & Register Docs Register (using Pt ID) Query Document (using Pt Id) Patient Identity Feed Document Registry M L-716 A87631 Patient Identity Feed PIX Query PIX Query Patient Identity Feed Patient Identity XRef Mgr Patient Identity Feed PDQ Query to Acquire Affinity Domain Patient ID M A87631 L-716 M XDS Document Repository XDS Document Repository ATNA Audit record repository CT Time server

36 Cross-Enterprise Document Sharing (XDS) Transaction Diagram

37 Radiology Scheduled Workflow Transaction Diagram

38 Perchè standardizzare le interfacce? C B A 4 systems, 6 interfaces D CA 5 systems, 10 interfaces D B E

39 Perchè standardizzare le interfacce? Interfaces:Systems: Impossibile da gestire !!!

40 Interfacce standardizzate C B A 4 systems, 4 interfaces D CA 5 systems, 5 interfaces D B E

41 Proposte progettuali … v Firma elettronica e Conservazione Sostitutiva v Distribuzione documenti clinici v Informatizzazione di un reparto – cartella clinica v …


Scaricare ppt "22.02.2008 1 Informatica Sanitaria Anno 2008 Ing. Luca Giobelli RESP. SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Azienda Ospedaliera di Verona."

Presentazioni simili


Annunci Google