La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Master di Secondo Livello in Nano e MicroSistemi ElettroMeccanici (NEMS/MEMS) Gian-Franco Dalla Betta Dipartimento di Informatica e Telecomunicazioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Master di Secondo Livello in Nano e MicroSistemi ElettroMeccanici (NEMS/MEMS) Gian-Franco Dalla Betta Dipartimento di Informatica e Telecomunicazioni."— Transcript della presentazione:

1 1 Master di Secondo Livello in Nano e MicroSistemi ElettroMeccanici (NEMS/MEMS) Gian-Franco Dalla Betta Dipartimento di Informatica e Telecomunicazioni Universita di Trento

2 Reggio Emilia, 25/05/20072 Sommario Introduzione: Motivazioni Enti proponenti Obiettivi Lofferta didattica Corpo docente e struttura organizzativa Criteri di ammissione Calendario Gli stage aziendali

3 Reggio Emilia, 25/05/20073 Motivazioni Crescente importanza dei NEMS-MEMS in termini scientifici e applicativi in settori emergenti del mercato. i. Lapproccio Nano-on-Micro come tecnologia abilitante per linterazione tra il mondo macroscopico e quello nano delle molecole e dei nanocristalli. ii. Le nanotecnologie possono offrire potenzialità aggiuntive ai MEMS in termini di miglioramenti di prestazioni e di nuove funzionalità. Nanoscale multilayer cantilever for ultrasensitive flow sensor Gli Enti proponenti hanno le necessarie competenze nei settori di interesse e dispongono di Laboratori/Strumentazione avanzati, tali da garantire una formazione completa.

4 Reggio Emilia, 25/05/20074 Enti proponenti (1): UniTN Facoltà di Scienze i. Dipartimento di Fisica, Laboratorio di Nanoscienze (Nanotecnologie, nanobiotecnologie, nanofotonica e fotonica in silicio, caratterizzazione di materiali nanostrutturati) Facoltà di Ingegneria i. Dipartimento di Ingegneria dei Materiali (Materiali per MEMS, materiali nanostrutturati) ii. Dipartimento di Informatica e Telecomunicazioni (Sistemi elettronici per MEMS, progetto e simulazione di sensori e MEMS, smart microsystems) iii. Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Strutturale (Sistemi di controllo per MEMS)

5 Reggio Emilia, 25/05/20075 Enti proponenti (2): FBK-irst Divisione Microsistemi e Laboratorio MicroTecnologie Staff tecnico e di ricerca per ogni fase di realizzazione Gestione di progetti completi (design e realizzazione) Vasto parco di attrezzature Lithography Etching Diffusion Implantation MEMS Inspection Packaging Clean Room Classe 10

6 Reggio Emilia, 25/05/20076 Obiettivi Formare professionisti con competenze specialistiche nella progettazione, realizzazione e caratterizzazione strutturale e funzionale di nano e microsistemi su un ampio spettro di applicazioni (fotonica, BioMEMS, sensoristica micromeccanica, ecc.). Adempiere unazione formativa a vantaggio delle realtà imprenditoriali locali e nazionali che operano in questo settore o che ad esso si vogliono affacciare, favorendo in particolare laccesso a queste tecnologie a piccole e medie Aziende. Attivare un ciclo virtuoso basato su formazione, diffusione di cultura tecnologica e varo di progetti innovativi, con ricadute in grado di incrementare lo sviluppo tecnologico territoriale.

7 Reggio Emilia, 25/05/20077 Offerta didattica Durata 15 mesi, con frequenza obbligatoria Elemento distintivo: formazione sul campo Cicli di lezioni, seminari e laboratori + stage finale Complessivi 90 CFU (1 CFU = 8 ore lezione o 12 ore laboratorio) Tre periodi (semestri): I. Conoscenza di base delle problematiche relative ai NEMS/MEMS II. Corsi avanzati su singole aree tematiche (piani di studio) III. Stage finale presso enti proponenti o aziende convenzionate Lingua inglese Tutoraggio

8 Reggio Emilia, 25/05/20078 I semestre (2 bim., 40 CFU) CorsoLezioneLaboratorioTotale ore Bim CFUOreCFUOre Introduzione ai MEMS324-- I Introduzione ai materiali648-- I Nanoscienze e nanotecnologie540-- I Proprietà meccaniche dei materiali per MEMS I Sistemi elettronici di lettura e controllo per MEMS II Processi di realizzazione dei MEMS II Attuatori II TOTALE

9 Reggio Emilia, 25/05/20079 II semestre (20 CFU) 4 possibili aree tematiche (da attivare a seconda delle preferenze degli studenti): Bio NEMS/MEMS NEMS/MEMS fotonici NEMS/MEMS per acustica NEMS/MEMS per sensori e attuatori Per ciascuna area: Elementi teorici (progettazione, simulazione, tecnologie, caratterizzazione) Contesti applicativi Considerazioni economico/industriali Approfondimenti su casi specifici Consistente attivita di laboratorio

10 Reggio Emilia, 25/05/ Esempio a.a CorsoLezioneLaboratorioTotale ore CFUOreCFUOre Sensori elettrochimici e di gas Sensori ed attuatori elettromeccanici Sensori per la fotonica Rivelatori di radiazioni TOTALE Area tematica NEMS-MEMS per sensori e attuatori

11 Reggio Emilia, 25/05/ Terzo semestre (30 CFU) Stage di 6 mesi presso gli enti proponenti o aziende convenzionate Progetto specifico volto allo studio, progettazione, realizzazione o caratterizzazione funzionale di un dispositivo NEMS/MEMS Accesso alle facilities sperimentali disponibili presso gli enti proponenti o presso le aziende stesse Presentazione risultati con elaborato scritto (tesi di Master, 5 CFU) Opportunitá interessanti per sbocchi occupazionali

12 Reggio Emilia, 25/05/ Corpo docente Il corpo docente e costituito principalmente da professori e ricercatori dellUniversità di Trento e da ricercatori della Fondazione Bruno Kessler - IRST Alcune attività didattiche sono assegnate a personale esterno agli enti proponenti sulla base delle competenze professionali. Alcune attività didattiche a carattere seminariale sono assegnate a docenti/ricercatori esterni di chiara fama

13 Reggio Emilia, 25/05/ Struttura organizzativa Sono organi del Master: a. il Direttore (professore ordinario UniTN) b. il co-Direttore (ricercatore FBK) c. il Collegio dei Docenti (in rappresentanza degli enti proponenti: 5 membri UniTN + 4 membri FBK) E inoltre attivo un Comitato di Indirizzo a partecipazione mista (direttore e co-direttore del Master, rappresentanti delle aziende coinvolte e di altri partner in convenzione) al fine di individuare, volta per volta, le aree tematiche di maggiore interesse industriale.

14 Reggio Emilia, 25/05/ Criteri di ammissione Il Master è aperto a candidati italiani che abbiano conseguito la laurea specialistica (magistrale), o una laurea del vecchio ordinamento, nelle seguenti classi disciplinari: Ingegneria industriale e dellinformazione Chimica Scienze dei materiali Fisica Biotecnologie ed a studenti stranieri in possesso di titolo equipollente, conseguito presso una università straniera e riconosciuto in base alle normative vigenti o con motivato giudizio del collegio dei docenti. Lammissione al Master di laureati in altre classi disciplinari puo avvenire previe valutazione della compatibilità del loro percorso formativo con gli obiettivi del corso di Master stesso da parte del collegio dei docenti.

15 Reggio Emilia, 25/05/ Iscrizioni, selezione e attivazione Liscrizione al Master è conseguente al pagamento di una tassa discrizione pari a E prevista lassegnazione di borse di studio finanziate da Istituzioni o Privati (in particolare, le aziende interessate ad ospitare studenti presso le loro strutture per stage o a proporre progetti per gli stage) e regolate mediante opportune convenzioni. Il numero massimo di ammessi al Master è di 20 iscritti. Il Master e attivato con cadenza annuale nel caso si raggiunga un numero minimo di 10 iscritti. La selezione dei candidati che avranno presentato regolare domanda nei tempi previsti (scadenza 5 settembre 2007) avverrà ad opera del Collegio Docenti, in base ai rispettivi curricula e ad eventuali colloqui di selezione.

16 Reggio Emilia, 25/05/ Valutazione Il conseguimento dei crediti per le varie attività è subordinato a verifiche di accertamento delle competenze acquisite. Tali esami saranno valutati in trentesimi ed annotati nel libretto dello studente. Per ogni periodo didattico è prevista ununica sessione di esami per tutti i corsi seguiti in tale periodo, secondo il calendario stabilito. Il conseguimento del Master universitario è subordinato allacquisizione dei 90 CFU previsti. Lesame finale consisterà nella discussione della tesi di Master, di fronte ad una commissione di almeno quattro componenti del collegio docenti e varrà 5 crediti formativi. Il voto finale risulterà da una media pesata dei voti conseguiti nei singoli esami.

17 Reggio Emilia, 25/05/ Rilascio del titolo Il Diploma di Master di secondo livello in Nano e Microsistemi Elettromeccanici (NEMS/MEMS) viene rilasciato, a seguito della certificazione della conclusione del corso, a firma del Rettore dellUniversità di Trento e del Direttore e del co- Direttore del Master e riporterà la votazione finale conseguita.

18 Reggio Emilia, 25/05/ Calendario a.a Inizio lezioni: 8 ottobre 2007 Primo periodo Primo bimestre: 08/10/07 30/11/07 Secondo bimestre: 10/12/07 29/02/08 (Pausa per Festivita dal 22/12/07 al 06/01/08) Secondo periodo 10/03/08 23/05/08 Terzo periodo (stage) Inizio dal 09/06/08, conclusione entro il 31/12/08 Esami finali: entro febbraio 2009

19 Reggio Emilia, 25/05/ Contatti Per le aziende: Phone:(+39) Per gli studenti: Phone:(+39) Per tutti:

20 Reggio Emilia, 25/05/ Obiettivi stage Formazione Professionale Innovazione e capitale umano STUDENTIAZIENDE

21 Reggio Emilia, 25/05/ Partner Sostenitori Diverse tipologie 1) Aziende con profilo ben definito e chiare esigenze di sviluppo tecnologico 2) Associazione di categoria, che offre lo stage come benefit per le consociate 3) Federazione, che stimola linnovazione sul territorio Coinvolgimento I partner sostenitori hanno interamente coperto le spese di iscrizione di tutti gli studenti (7kEuro) e fornito borse di studio (8kEuro) per alcuni studenti

22 Reggio Emilia, 25/05/ Gli Stage 2007 Inizio stage in azienda giugno 2007

23 Reggio Emilia, 25/05/ Caratteristiche Diverse tipologie industriali: – Grandi aziende – PMI – Spin-off e start-up Ampio spettro di ambiti merceologici: – Microelettronica – Biomedicale – Manifatturiero – Ricerca e sviluppo Proposte tematiche concordate con collegio docenti ed accesso al know-how degli enti proponenti - Scouting tecnologico - Sviluppo di progetto - Studio di fattibilità

24 Reggio Emilia, 25/05/ Optoelettronica Italia S.r.l., produce sensori in silicio e microsistemi utilizzando tecnologie di microelettronica e packaging dedicato. Dal 1995, lazienda ha sviluppato un know-how e capacità di produzione nel mercato dei microsistemi e della optoelettronica. Simulazione e design di microsistema con sensore MEMS Studente: Choudhary Anjula Optoelettronica Italia S.r.l. Località Spini, 115 I Gardolo (TN) – ITALY Misure di sensori microelettronici per applicazioni di monitoraggio della qualità delle acque Studente: Francesco Verlato

25 Reggio Emilia, 25/05/ Nata nel 1950, rappresenta oltre viticoltori associati a 11 cantine 65% della produzione vinicola trentina (circa ha) UNI EN ISO 9002:1994 e UNI EN ISO 9001:2000 Certificato BRC (Technical Standards and Protocol for Companies Supplying Retailed Branded Food Products) Certificato IFS (International Food Standards) Studio di fattibilità di sistemi micro-nano per controlli chimico-fisici del ciclo di produzione Studente: Ambra Finco Via del Ponte di Ravina, Trento

26 Reggio Emilia, 25/05/ Via Crosare, Loc. Pioppeto Gardolo [TN] Italy La necessità di prodotti qualitativamente perfetti porta quotidianamente a cercare strumenti sempre più sofisticati per il controllo della qualità delle merci prodotte. Virmax è presente sul mercato con la missione di dare una risposta a tali necessità con sistemi industrializzati, dedicati all'ispezione di prodotti in ciclo continuo e non, in diversi settori strategici dell'industria mondiale, tra i quali: metallo, vetro, plastica, carta e tessile, alimentare, meccanica, logistica. Studio di fattibilità volto ad identificare un approccio innovativo nel controllo qualità del settore ortofrutticolo e alimentare Studente: Vladislav Tyzhnevyi

27 Reggio Emilia, 25/05/ Il gruppo Marangoni opera in diversi settori dellindustria dello pneumatico. Lattività è organizzata in sei aree di business, controllate da una serie di unità operative in Italia e nel mondo Impiego di sensori miniaturizzati negli pneumatici nuovi e ricostruiti Studente: Alessandro Marrale Il gruppo gestisce tutte le attività connesse allintero ciclo di vita dello pneumatico: dai macchinari e dalle tecnologie per lindustria dello pneumatico alle gomme per usi industriali, dalla produzione di pneumatici nuovi ai ricostruiti, dai sistemi per la ricostruzione alla distribuzione, fino al recupero dellenergia attraverso lo smaltimento. Marangoni Meccanica Spa Via E. Fermi, Rovereto (TN) - Italy

28 Reggio Emilia, 25/05/ Grande Distribuzione Settore automobilistico Rivenditori Specializzati Settori professionali ed istituzionali Magazzini, hotel, aziende private, istituzioni pubbliche Fragranza di lusso Zobele Holding S.p.A.(Headquarters) Via Fersina, Trento - Italy Studente: Neeraj Tripathi Studio di elementi porosi elettroconduttivi per vaporizzazione Dal "contract manufacturing" alla progettazione totale, compresa l'implementazione di tecnologie innovative, Zobele offre unampia gamma di possibilità:

29 Reggio Emilia, 25/05/ BioSiLab progetta e sviluppa un intero laboratorio biologico su un solo microchip. Lazienda ha brevettato un biochip elettronico che abbassa i costi e migliora la qualita dello screening molecolare nella ricerca biomedica. Microchip per screening molecolare Studente: Serena Bucossi BiosiLab BIC via Zeni 8, mod Rovereto (TN)

30 Reggio Emilia, 25/05/ Molecular Stamping Una tecnica innovativa di replicazione di un singolo filamento di DNA ottenuto tramite un ciclo di stampa basato su ibridizzazione-contatto-deibridizzazione. Questo metodo permette la realizzazione di matrici ad alta risoluzione (40 nm) con una sensibile riduzione dei costi di produzione delle matrici stesse. Electrical Supramolecular Nanostamping: definizione del processo tecnologico Studente: Mufti Mahmud Spin off IRST-MIT (Massachussets Institute of Technology, USA)

31 Reggio Emilia, 25/05/ Studente: Cristina Ress Sviluppo di supporti per la diagnostica e la ricerca in campo agro-alimentare BioAnalisi Trentina S.r.l. Via G. a Prato 4/A Rovereto (TN) Analisi OGM Microtossine Allergeni Lieviti da vinificazione Identificazione di specie Analisi microbiologiche

32 Reggio Emilia, 25/05/ Fondazione Bruno Kessler – irst Dispositivi BioMEMS per analisi e controllo di entità chimiche e biologiche Studente: Lara Odorizzi

33 Reggio Emilia, 25/05/ Valore Aggiunto (1) Per gli studenti: Alto momento formativo a completamento della formazione professionale acquisita Sviluppo di un progetto autonomo su un tema specifico Prima esperienza nel mondo aziendale: Valorizzazione delle proprie competenze Verifica delle proprie attitudini e aspirazioni professionali Possibili sbocchi occupazionali

34 Reggio Emilia, 25/05/ Valore Aggiunto (2) Per le aziende: Studi di fattibilità con apporto di nuove idee e metodologie interdisciplinari Studenti formati come integratori di competenze, con una visione dinsieme sulle potenzialita delle nuove tecnologie Occasione di innovazione in azienda sia per lo sviluppo di uno specifico progetto sia per valutazioni tecnologiche Canale privilegiato per interagire con realta di ricerca come Universita e Fondazione Bruno Kessler – irst Occasione per la valutazione sul campo di personale ad alta qualificazione in vista di una possibile assunzione


Scaricare ppt "1 Master di Secondo Livello in Nano e MicroSistemi ElettroMeccanici (NEMS/MEMS) Gian-Franco Dalla Betta Dipartimento di Informatica e Telecomunicazioni."

Presentazioni simili


Annunci Google