La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Trento 17 Dicembre 2010 Luca Capra Trentino Sviluppo S.p.A. Direttore Area Imprenditorialità e Sviluppo Lo strumento del Seed Money nella filiera dei servizi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Trento 17 Dicembre 2010 Luca Capra Trentino Sviluppo S.p.A. Direttore Area Imprenditorialità e Sviluppo Lo strumento del Seed Money nella filiera dei servizi."— Transcript della presentazione:

1 Trento 17 Dicembre 2010 Luca Capra Trentino Sviluppo S.p.A. Direttore Area Imprenditorialità e Sviluppo Lo strumento del Seed Money nella filiera dei servizi a supporto della nuova imprenditorialità

2 Trentino Sviluppo:la società

3 Chi siamo Trentino Sviluppo Trentino Sviluppo Spa è lagenzia creata dalla Provincia autonoma di Trento per affiancare imprese e stakeholder locali in un percorso di crescita e promozione del Trentino come terra di business e ricerca. SOCI Provincia autonoma di Trento99,96 % Università di Trento0,04 % La nostra missione:... Favorire lo sviluppo sostenibile del Trentino attraverso azioni e servizi volti a supportare la crescita della capacità imprenditoriale e di innovazione del territorio con azioni di promozione dei fattori di attrattività, operando in una logica di rete secondo principi di imprenditorialità, innovazione, coesione sociale, qualità della vita, del lavoro e dellambiente per costruire il Trentino del futuro …

4 Aspiranti imprenditori intenzionati a creare unimpresa sul territorio provinciale Aziende embrionali (Seed) attività d'impresa in fase di progettazione Aziende in fase di start up Aziende localizzate in Trentino intenzionate ad accrescere la propria competitività sul mercato Aziende nazionali ed internazionali interessate ad investire in Trentino Aziende specializzate in "tecnologie verdi business orientato verso il mercato della sostenibilità A chi ci rivolgiamo

5 PARCO SCIENTIFICO TECNOLOGICO IMPRENDITORIALITA & SVILUPPO DISTRETTO ENERGIA AMBIENTE MARKETING TERRITORIALE IMMOBILI, IMPIANTI, AREE INDUSTRIALI E PARTECIPAZIONI Le nostre aree strategiche

6 La filiera dei nostri servizi per la nuova imprenditorialità Pre-incubazione Supporto autoimprenditorialità Supporto agli spin-off Laureati, ricercatori, phd,… Richieste di supporto per autoimpiego Informazione/ Formazione imprendit. Sportello informativo Utenti generici, studenti Aspirante imprenditore Imprenditore in fase di espansione Seed Money Incubazione D2T Start Cup Investment readiness

7 Il Seed Money per le nuove imprese innovative

8 Imprese innovative… ma quale innovazione? Innovazione radicale: Tipica delle grandi imprese e delle PMI che nascono dallambiente accademico (ad es:, spin-off, start up Università e centri di ricerca), ha una forte relazione con i risultati della ricerca. Cambiamento radicale nei prodotti e nelle tecnologie. Innovazione discontinua Tipica delle PMI più tecnologiche, implica la riconfigurazione e la ristrutturazione di tecnologie, prodotti e conoscenza esistenti. Innovazione incrementale (innovazione giorno per giorno) Implica generalmente piccoli, ma continui, cambiamenti nei prodotti/processi/conoscenze, solitamente come conseguenza delloperare quotidiano.

9 Ricerca e innovazione Ricerca a lungo termine Ricerca Mission Oriented Ricerca industriale ProdottoSviluppo Innovazione radicale Innovazione discontinua Innovazione incrementale Seed Money

10 Bando Seed Money Bando n. 3/2009 Programma Operativo FESR Asse 3 Nuova Imprenditorialità Intervento Sostegno alla creazione di iniziative imprenditoriali mediante seed money CARATTERISTICHE: Termine bando 31 ottobre 2009 Stanziamento ,89 Target: imprese ad alta tecnologia e in settori innovativi. Preferenza a spin-off della ricerca Candidati: aspiranti imprenditori e imprese < 24 mesi, non attive (no fatture emesse) Spese ammissibili (il bando pagava le fatture quietanziate): analisi di mercato e/o di settore per business plan fattibilità tecnica sviluppo prototipi, preingegnerizzazione deposito brevetti, marchi costituzione società tutoraggio altre spese funzionali avvio Importi massimi: 100 k. Se presente tutor, massimo 150 k Unione Europea - FESR Ministero Sviluppo Economico

11 Bando Seed Money - Esiti LE CIFRE: 62 progetti presentati, 52 progetti ammessi a valutazione 23 progetti ammessi a finanziamento Tematiche progetti presentati Unione Europea - FESR Ministero Sviluppo Economico Energia-ambiente 17% ICT/elettronica 42% Servizi 17% Biotech 6 % Altro 18 %

12 I progetti ammessi a finanziamento Tematiche: Servizi informatici/applicazioni per utenti nomadici (smart phone, ecc.), anche basati su geolocalizzazione Servizi web based Sistemi di tracciamento/sorveglianza per uso indoor Dispositivi a semiconduttore/sensoristica Sistemi per applicazioni in campo ambientale/energie rinnovabili Sistemi meccanici innovativi per applicazioni in campo medicale e trasporti Biotecnologie Provenienza progetti Finanziamento medio: Unione Europea - FESR Ministero Sviluppo Economico Centri di ricerca nazionali/locali 34.8% Università degli Studi di Trento 17,4% Altra provenienza 47,8%

13 Via Fortunato Zeni, Rovereto (Tn) Tel Fax


Scaricare ppt "Trento 17 Dicembre 2010 Luca Capra Trentino Sviluppo S.p.A. Direttore Area Imprenditorialità e Sviluppo Lo strumento del Seed Money nella filiera dei servizi."

Presentazioni simili


Annunci Google