La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1.1 Levoluzione del sistema – Europa scheda 1.1 : lo spazio di Schengen 1.2 LEuropa come nodo geoeconomico mondiale 1.2.1 spazio delle multinazionali 1.2.2.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1.1 Levoluzione del sistema – Europa scheda 1.1 : lo spazio di Schengen 1.2 LEuropa come nodo geoeconomico mondiale 1.2.1 spazio delle multinazionali 1.2.2."— Transcript della presentazione:

1 1.1 Levoluzione del sistema – Europa scheda 1.1 : lo spazio di Schengen 1.2 LEuropa come nodo geoeconomico mondiale spazio delle multinazionali rete degli investimenti diretti esteri commercio mondiale Europa nelleconomia mondiale 1.3 Uno sguardo geografico sullUnione Europea alcune chiavi interpretative politiche comunitarie scheda 1.2: la nozione di transcalarità Capitolo 1 Uno spazio europeo?

2 Capitolo 1 Uno spazio europeo? Cosa intendiamo per sistema EUROPA? IL TERRITORIO Ruolo dellEuropa nel sistema geopolitico mondiale DIMENSIONE ESTERNA Cosa succede allinterno dellEuropa (orizzonte geopolitico: la tenuta del ruolo internazionale) DIMENSIONE INTERNA

3 IL TERRITORIO LEuropa è uno spazio geografico, cioè un insieme di relazioni che legano tra di loro singoli oggetti sulla superficie terrestre. LUnione Europea è un nuovo elemento geografico, una realtà economica e sociale, che dal 2007 unisce 27 Stati membri. Può essere considerata come un sistema, ovvero un insieme di elementi geografici, di entità territoriali separate da distanze, tra le quali prendono forma relazioni di diversa natura, visibili o definite dal suo osservatore. Il territorio è linsieme dei caratteri materiali e immateriali che qualificano un determinato luogo. Nelle parole di Claude Raffestin (1981), lo spazio si pone in una posizione di anteriorità concettuale rispetto al territorio, interpretabile come uno spazio investito dallazione materiale ed immateriale delluomo, soggetto quindi a continue trasformazioni.

4 COME INDIVIDUARE IL SISTEMA EUROPA? Criterio geografico: le relazioni sono individuate attraverso categorie interpretative che consentono di prendere in considerazione il divenire dello spazio europeo e delle politiche che ne orientano le trasformazioni territoriali: 1.Il concetto di SCALA si riferisce alla strutturazione di più livelli nellorganizzazione, nellesperienza e nella rappresentazione dei fenomeni geografici e permette di considerare le problematiche del territorio comunitario a una pluralità di scale territoriali (locale, regionale, macroregionale, nazionale e sovranazionale ) con un approccio detto appunto multiscalare o transcalare. scheda 1.2: la nozione di transcalarità 1.«transcalarità debole» o «multiscalarità»: passare da una scala territoriale allaltra (utilizzare strumenti di analisi per passare da una scala allaltra;) 2. «transcalarità forte»: considerare congiuntamente diversi livelli territoriali (relazioni che esistono tra territori di grandezze diverse)

5 2.SPAZIO INTERNO e SPAZIO ESTERNO : dimensioni analitiche che consentono di prendere in considerazione sia lorganizzazione diversificata del territorio comunitario e delle sue trasformazioni, sia linsieme delle forme di relazione e di interazione dellUnione con i territori esterni a diverse scale territoriali. 3.PRINCIPIO AREALE e PRINCIPIO RETICOLARE: principi organizzativi che si combinano tra loro nel definire le caratteristiche dei diversi territori. Il primo comprende le relazioni fondate sulla contiguità fisica che si instaurano fra i diversi elementi dellorganizzazione territoriale; il secondo riguarda linstaurazione di relazioni a distanza in uno spazio discreto 4.POLARIZZAZIONE della struttura spaziale dei territori. La distribuzione delle funzioni in corrispondenza dei maggiori centri è il risultato di una tendenza alla polarizzazione che comporta un modello organizzativo di tipo gerarchico, essendovi un rapporto di dipendenza fra il centro- periferia. La distribuzione è invece diffusa se le funzioni coinvolgono centri di diversa dimensione e comporta relazioni di interconnessione e interdipendenza fra i centri, che danno luogo a rapporti di complementarietà reciproca. Sono fenomeni che possono essere individuati a diverse scale (transcalarità). 5.RAPPORTO CITTÁ-CAMPAGNA: Se contesti urbani e contesti rurali seguono percorsi di sviluppo separati, con la conseguente progressiva marginalizzazione degli spazi rural, si parla di «sviluppo duale»; se si realizzano forme di partnership fra città e campagna, fondate su una complementarietà realizzata su base paritaria si parla di «sviluppo integrato»

6 16 aprile 1948: Organizzazione europea per la cooperazione economica (OECE), organizzazione permanente destinata a controllare la distribuzione degli aiuti americani del Piano Marshall per la ricostruzione dell'Europa dopo la seconda guerra mondiale. 4 aprile 1949: Consiglio dEuropa firmato a Washington il trattato difensivo stipulato tra le potenze dell'Atlantico settentrionale a cui poi aderiranno anche paesi non geograficamente Atlantici come l'Italia, la Grecia, la Turchia ecc. la nascita dell'accordo trova origine dal timore, molto radicato in quel periodo, di un possibile attacco dellUnione Sovietica a una delle nazioni dell' Europa occidentale 1949 Patto Atlantico: Tutela dei diritti dell'uomo, della democrazia parlamentare e garanzia del primato del diritto; Sviluppo dell'identità europea, basata su valori condivisi, che trascendono le diversità culturali. Conclusione di accordi europei per armonizzare le pratiche sociali e giuridiche degli Stati membri Comecon: Il Consiglio per la Mutua Assistenza Economica fu un'organizzazione economica degli stati comunisti, una sorta di corrispondente nel blocco orientale della Comunità Economica Europea Patto di Varsavia: Patto militare costituito dallURSS e da altre nazioni a regime comunista COSA SUCCEDE DOPO LA II GUERRA MONDIALE?

7 Levoluzione del sistema-Europa ( ) 1951 Trattato di Parigi : Comunità europea del carbone e dellacciaio (CECA) Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo 1957 Trattato di Roma : Comunità europea dellenergia atomica (CEEA o Euratom); Comunità economica europea (CEE o Mercato comune) : Sistema monetario europeo (Sme) : Trattato di Schengen (Lussemburgo) : Atto Unico Europeo : Trattato di Maastricht UNIONE EUROPEA (UE) 1999: Nasce la moneta unica, valuta ufficiale di 11 (e dal 2001 di 12) dei 15 Paesi dellUnione. - sottoporre la produzione franco- tedesca ad unalta Autorità comune in una organizzazione aperta alla partecipazione degli altri 4 Stati - rafforzare le singole dimensioni nazionali inadeguate ai tempi - ridurre la conflittualità intra-europea - promuovere lo sviluppo di unEuropa più forte Sviluppo della ricerca scientifica, tecnica e applicata nelluso pacifico dellenergia atomica progressiva liberalizzazione degli scambi tra Paesi membri; politica commerciale e agricola comune organismo sovranazionale Creazione di unarea di stabilità monetaria in seguito alle crisi petrolifere Sistema di tassi fondati sullECU (European Currency Unit)… anticipazione dellEURO come moneta unica. rafforza la libera circolazione dei cittadini degli Stati aderenti, abolisce i controlli alle frontiere Chi ha aderito?? Cosa succede per i Paesi entrati nel 2004 e nel 2007? Si snelliscono i processi decisionali, si aumentano i poteri della CEE, si introducono linee politiche comuni anche nei settori : fiscale, occupazionale, sanitario, ambientale. per ricondurre ad un quadro unitario (seppure con piccole differenze) i 3 grandi aspetti della sovranità nazionale politica monetaria ed economica politica estera e di difesa politica di sicurezza interna e di giustizia

8 Belgio 2. Germania 3. Francia 4. Italia 5. Lussemburgo 6. Paesi Bassi Danimarca 8. Irlanda 9. Regno Unito Grecia Spagna 12. Portogallo Austria 14. Finlandia 15. Svezia Cipro 17. Estonia 18. Lettonia 19. Lituania 20. Malta 21. Polonia 22. Rep.Ceca 23. Slovacchia 24. Slovenia 25. Ungheria Romania 27. Bulgaria Levoluzione del sistema-Europa (2012) 2012 ? Turchia Croazia Repubblica di Macedonia NO EURO NO SHENGHEN (regime di transizione)


Scaricare ppt "1.1 Levoluzione del sistema – Europa scheda 1.1 : lo spazio di Schengen 1.2 LEuropa come nodo geoeconomico mondiale 1.2.1 spazio delle multinazionali 1.2.2."

Presentazioni simili


Annunci Google