La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

17-04-2012. Universalismo vs relativismo Universalismo: Per dote innata ragioniamo tutti allo stesso modo, il pensiero informa la lingua, le differenze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "17-04-2012. Universalismo vs relativismo Universalismo: Per dote innata ragioniamo tutti allo stesso modo, il pensiero informa la lingua, le differenze."— Transcript della presentazione:

1

2

3 Universalismo vs relativismo Universalismo: Per dote innata ragioniamo tutti allo stesso modo, il pensiero informa la lingua, le differenze linguistiche sono manifestazioni marginali che non intaccano la sostanziale universalità degli esseri umani Relativismo: Nega linnatismo delle categorie mentali, la conoscenza viene acquisita attraverso lesperienza

4 Cit. pag. 23

5 Relativismo (interpretazione storica del fenomeno) Relatività (il fenomeno stesso) Es. p. 26

6 Lerrore non sta nella constatazione della ovvia sistematicità con cui una collettività prevede linguisticamente le distinzioni che corrispondono al proprio interesse sociale Lerrore consiste nellattribuire a queste distinzioni una significatività in termini di diverso funzionamento di specifici processi cognitivi

7 Nesso diretto tra lingua e pensiero: Si dovrebbero considerare contrastivamente almeno due lingue Scegliere una variabile linguistica significativa Verificare il funzionamento cognitivo dei parlanti delle due lingue indipendentemente dal contesto verbale esplicito Stabilire se le variabili cognitive in gioco caratterizzano anche il comportamento quotidiano dei parlanti al di fuori della situazione di testing

8 È uno studio che ha analizzato contrastivamente limportante categoria grammaticale del numero nominale in inglese e in yucatec maya, scelte perché codificano diversamente il numero dei nomi, per il modo in cui segnalano il plurale e per il modo in cui trattano i numerali

9 Lintento è di essere assolutamente espliciti su quali aspetti linguistici sono significativi per il pensiero, e su come lo sono, combinando aspetti grammaticali ben definiti con rigorose dimostrazioni di fenomeni cognitivi chiaramente distinti di percezione, classificazione e memoria

10 Il nesso tra lingua e pensiero esiste, ma la lingua, in quanto struttura, più che determinare il modo con cui pensiamo, influenza il modo con cui percepiamo, categorizziamo e ricordiamo, e la facilità con cui compiamo alcune operazioni mentali.

11 La lingua serve anche per rivelare agli altri la nostra identità … che cosè lidentità? La mia identità è chi sono io

12 Identità fisica i. psicologica i. geografica i. etnica i. nazionale i. sociale i. contestuale i. stilistica

13 Indicano il tipo fisico cui apparteniamo, le condizioni fisiche in cui ci troviamo, la nostra età, il sesso

14 Indica i tratti della personalità, sono vari

15 Indica il luogo da cui proveniamo

16 È legata alla fedeltà al gruppo ancestrale cui apparteniamo

17 È diversamente interpretabile, perché è ambiguo il termine nazione, che può o meno coincidere con lo Stato (v. Regno Unito)

18 Afferma lappartenenza non solo a gruppi sociale stratificati, come la casta e la classe socioeconomica, ma anche a gruppi tra i più vari.

19 Indica dove si è al momento dello scambio comunicativo, il contesto situazione.

20 Con il nome lidentità diventa individuale

21 i. individuale i. collettiva


Scaricare ppt "17-04-2012. Universalismo vs relativismo Universalismo: Per dote innata ragioniamo tutti allo stesso modo, il pensiero informa la lingua, le differenze."

Presentazioni simili


Annunci Google