La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Slide 4-1 Introduzione Uneconomia a due fattori Effetti del commercio internazionale tra economie a due fattori Sommario Commercio internazionale e dotazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Slide 4-1 Introduzione Uneconomia a due fattori Effetti del commercio internazionale tra economie a due fattori Sommario Commercio internazionale e dotazione."— Transcript della presentazione:

1 Slide 4-1 Introduzione Uneconomia a due fattori Effetti del commercio internazionale tra economie a due fattori Sommario Commercio internazionale e dotazione di risorse : il modello di Hecksher-Ohlin

2 Slide 4-2 Introduzione In realtà, anche se le differenze nella produttività del lavoro sono una delle cause del commercio internazionale, questo è anche determinato da diversità nelle dotazioni di risorse disponibili in ogni paese. La teoria di Heckscher-Ohlin: enfatizza le differenze nelle dotazioni di risorse quale unica fonte di commercio internazionale mostra che il vantaggio comparato dipende da: –abbondanza relativa dei fattori (riferita ai paesi) –intensità fattoriale relativa (riferita ai beni) E nota anche come teoria della proporzione dei fattori

3 Slide 4-3 Assunzioni del modello Uneconomia può produrre due beni, vestiti e cibo. La produzione di questi beni richiede limpiego di due fattori che sono disponibili in quantità limitata; lavoro (L) e terra (T). La produzione di cibo è intensiva di terra e la produzione di vestiti è intensiva di lavoro. In tutti i mercati vigono condizioni di concorrenza perfetta. Uneconomia a due fattori

4 Slide 4-4 // Combinazioni dei fattori che corrispondono alla produzione di una caloria di cibo Unità di terra a TF, in acri per caloria Unità di lavoro a LF, in ore per caloria Proporzioni variabili Figura 4-1: combinazioni possibili dei fattori nella produzione di cibo

5 Slide 4-5 Intensità fattoriale –In un mondo con due beni (vestiti e cibo) e due fattori (lavoro e terra), la produzione di cibo è intensiva di terra, se per ogni dato rapporto salario-rendita il rapporto terra-lavoro impiegato nella produzione di cibo è maggiore di quello impiegato nella produzione di vestiti: T F /L F > T C / L C –Esempio: se la produzione di cibo impiega 80 lavoratori e 200 acri, mentre la produzione di vestiti impiega 20 lavoratori e 20 acri, allora la produzione di cibo è intensiva di terra e la produzione di vestiti è intensiva di lavoro. Uneconomia a due fattori

6 Slide 4-6 CC FF Rapporto salario-rendita, w/r Rapporto terra-lavoro, T/L Uneconomia a due fattori Figura 4-2: prezzi dei fattori e scelta dei fattori

7 Slide 4-7 Prezzi dei fattori e prezzi dei beni Teorema (effetto) di Stolper-Samuelson: –se il prezzo relativo di un bene aumenta, mantenendo invariate le dotazioni dei fattori, allora la remunerazione (in termini di entrambi i beni) del fattore usato intensivamente nella produzione di quel bene aumenta, mentre la remunerazione (in termini di entrambi i beni) dellaltro fattore si riduce. Uneconomia a due fattori

8 Slide 4-8 SS Prezzo relativo dei vestiti, P C /P F Rapporto salario-rendita, w/r Uneconomia a due fattori Figura 4-3: prezzi dei fattori e prezzi dei beni

9 Slide 4-9 Un aumento del prezzo dei vestiti relativamente a quello del cibo, P C /P F,: aumenta il reddito dei lavoratori relativamente a quello dei proprietari terrieri, w/r. aumenta il rapporto di terra su lavoro, T/L, in entrambe le produzioni e quindi determina laumento della produttività marginale del lavoro in termini di entrambi i beni. aumenta il potere dacqisto dei lavoratori e riduce quello dei proprietari terrieri, attraverso laumento dei salari reali e la riduzione delle rendite in termini di entrambi i beni. Uneconomia a due fattori

10 Slide 4-10 Risorse e livelli di produzione Come viene determinata lallocazione delle risorse? –Dato il prezzo relativo dei vestiti e le dotazioni di terra e lavoro, è possibile determinare quale quantità di ogni risorsa verrà destinata alla produzione di ognuno dei due beni. Uneconomia a due fattori

11 Slide 4-11 Come variano le quantità prodotte dei due beni al variare delle dotazioni fattoriali? Teorema (effetto) di Rybczynski: –se aumenta la dotazione di un fattore produttivo (T o L) allora, per dati prezzi dei beni, aumenta lofferta del bene che usa intensivamente quel fattore mentre si riduce lofferta dellaltro bene. Uneconomia a due fattori

12 Slide 4-12 TT 1 TT 2 Produzione di cibo, Q F Produzione di vestiti, Q C Inclinazione = -P C /P F Inclinazione = -P C /P F 2 Q2FQ2F Q2CQ2C 1 Q1FQ1F Q1CQ1C Uneconomia a due fattori Figura 4-7: Risorse e possibilità produttive

13 Slide 4-13 Un aumento nella dotazione di terra (lavoro) espande la frontiera delle possibilità produttive in misura sbilanciata verso la produzione di cibo (vestiti). Leffetto sbilanciato sulla produzione di un aumento (riduzione) delle risorse è lelemento chiave per capire come differenze nelle dotazoni generino commercio internazionale. Un paese tenderà ad essere relativamente efficiente nella produzione di quei beni che sono intensivi nei fattori di cui il paese è relativamente abbondante. Uneconomia a due fattori

14 Slide 4-14 Assunzioni del modello di Heckscher-Ohlin: Ci sono due paesi (A e B) che hanno: –gusti identici –tecnologie identiche –risorse differenti –A ha un rapporto lavoro su terra maggiore di quello di B Quantità date di lavoro e terra producono lo stesso output in entrambi i paesi. Effetti del commercio tra economie a due fattori

15 Slide 4-15 Prezzi relativi e struttura dei flussi commerciali Abbondanza fattoriale –Il paese A è relativamente abbondante in lavoro (e B è relativamente abbondante in terra) se e solo se il rapporto tra la dotazione complessiva di lavoro e la dotazione complessiva di terra disponibile in A è maggiore di quello disponibile in B: L/T > L * / T * –Esempio: se lAmerica ha 80 milioni di lavoratori e 200 milioni di acri, mentre la Gran Bretagna ha 20 milioni di lavoratori e 20 milioni di acri, allora la Gran Bretagna è relativamente abbondante in lavoro e lAmerica è relativamente abbondante in capitale. –In questo caso, il fattore scarso in A è la terra e in B è il lavoro. Effetti del commercio tra economie a due fattori

16 Slide 4-16 Quando A e B commerciano tra loro, i loro prezzi relativi convergono. Il prezzo relativo dei vestiti aumenta in A e si riduce in B. –In A, lincremento del prezzo relativo dei vestiti determina un aumento nella produzione di vestiti ed una riduzione nel suo consumo relativo, pertanto A comincia ad esportare vestiti ed importare cibo. –Viceversa, in B la riduzione del prezzo relativo dei vestiti induce il paese ad importare vestiti ed esportare cibo. Effetti del commercio tra economie a due fattori

17 Slide 4-17 RD RS RS * Effetti del commercio tra economie a due fattori Figura 4-8: il commercio internazionale conduce alla convergenza dei prezzi relativi Prezzo relativo dei vestiti, P C /P F Quantità relativa di vestiti, Q C + Q * C Q F + Q * F

18 Slide 4-18 Teorema di Heckscher-Ohlin: un paese esporterà il bene che usa intensivamente il fattore abbondante e importerà il bene che usa intensivamente il fattore scarso. Effetti del commercio tra economie a due fattori

19 Slide 4-19 Commercio internazionale e distribuzione del reddito Il commercio internazionale genera la convergenza dei prezzi relativi. Variazioni nei prezzi relativi hanno effetti rilevanti nelle remunerazioni relative del lavoro e della terra in entrambi i paesi: –in A, dove il prezzo relativo dei vestiti aumenta: – I lavoratori stanno meglio ed i proprietari terrieri stanno peggio. –in B, dove il prezzo relativo dei vestiti si riduce, avviene il contrario: – i lavoratori stanno peggio ed i proprietari terrieri stanno meglio. In ogni paese, i proprietari del fattore abbondante traggono beneficio dal commercio internazionale, ma i proprietari del fattore scarso ne sono danneggiati. Effetti del commercio tra economie a due fattori

20 Slide 4-20 Pareggiamento del prezzo dei fattori In assenza di scambi: il lavoro guadagnerebbe meno in A che in B, mentre la terra guadagnerebbe di più. Teorema di pareggiamento del prezzo dei fattori: –il commercio internazionale conduce al pieno pareggiamento del prezzo dei fattori omogenei tra paesi, sia in termini assoluti che relativi. –ciò implica che il commercio internazionale è un sostituto della mobilità internazionale dei fattori. Effetti del commercio tra economie a due fattori

21 Slide 4-21 Il commercio internazionale ha effettivamente prodotto il pareggiamento tra paesi delle remunerazioni dei fattori omogenei? –Anche uno sguardo superficiale alla realtà indica chiaramente che ciò non è avvenuto. –Esempio: i livelli salariali di dottori, ingegnieri, meccanici ed operai sono molto maggiori negli Stati Uniti o in Germania che non in Corea o in Messico. –In tale contesto, è molto più realistico dire che il commercio internazionale ha ridotto, piuttosto che completamente eliminato, le differenze internazionali nella remunerazione dei fattori omogenei. Effetti del commercio tra economie a due fattori

22 Slide 4-22 Effetti del commercio tra economie a due fattori Tabella 4-1: Un confronto internazionale dei livelli salariali (Stati Uniti = 100)

23 Slide 4-23 Tre assunzioni cruciali per la previsione di pareggiamento del prezzo dei fattori sono in realtà false: –i due paesi producono entrambi i beni –i due paesi dispongono delle stesse tecnologie –il commercio internazionale rende effettivamente uguali i prezzi dei beni nei due paesi Il teorema di pareggiamento del prezzo dei fattori non afferma che il commercio internazionale elimina o riduce le differenze internazionali nei livelli di reddito pro-capite. Effetti del commercio tra economie a due fattori

24 Slide 4-24 Effetti del commercio tra economie a due fattori Tabella 4-2: Composizione delle esportazioni dei paesi in via di sviluppo (percentuale sul totale)

25 Slide 4-25 Test sul commercio Nord-Sud –Il commercio di manufatti tra Nord e Sud è molto più coerente con le previsioni della teoria di Heckscher- Ohlin che non la struttura dei flussi commerciali nel suo complesso. Evidenza empirica sul modello di Heckscher-Ohlin

26 Slide 4-26 Evidenza empirica sul modello di Heckscher-Ohlin Tabella 4-5: commercio internazionale tra Stati Uniti e Corea, 1992 (milioni di dollari)

27 Slide 4-27 Implicazioni dei test Levidenza empirica sul modello di Heckscher-Ohlin ha portato alle conclusioni seguenti: –il modello è uno strumento utile per lanalisi degli effetti del commercio internazionale sulla distribuzione del reddito –il modello ha avuto minore successo nello spiegare i flussi commerciali effettivi Evidenza empirica sul modello di Heckscher-Ohlin

28 Slide 4-28 Il modello di Heckscher-Ohlin, nel quale due beni vengono prodotti usando due fattori produttivi, enfatizza il ruolo delle dotazioni di risorse nel commercio internazionale. Un aumento nel prezzo relativo del bene intensivo di lavoro sposta la distribuzione del reddito a favore del fattore lavoro: il salario reale dei lavoratori aumenta in termini di entrambi i beni, mentre la remunerazione reale dei proprietari terrieri si riduce in termini di entrambi i beni. Sommario

29 Slide 4-29 Per dati prezzi dei beni, un incremento nella dotazione di un fattore produttivo determina laumento della produzione che usa intensivamente quel fattore e la riduzione della produzione dellaltro bene. Il teorema di Heckscher-Ohlin predice la struttura di flussi commerciali seguente: un paese esporterà il bene che usa intensivamente il suo fattore abbondante e importerà il bene che usa intensivamente il suo fattore scarso. Sommario

30 Slide 4-30 Sommario Chi possiede i fattori di cui un paese ha una dotazione abbondante trae un beneficio dal commercio internazionale, mentre chi possiede i fattori scarsi ne è svantaggiato. Nella realtà, non si osserva il pareggiamento del prezzo dei fattori perché esistono notevoli differenze nelle dotazioni di risorse, nelle barriere agli scambi e nelle tecnologie. Le ricerche empiriche sul modello di Heckscher-Ohlin conducono a risultati ambigui. La più parte dei ricercatori non crede che da sole differenze nelle dotazioni fattoriali siano in grado di spiegare la struttura dei flussi commerciali ed i prezzi internazionali dei fattori.

31 Slide 4-31 // Unità di terra usate nella produzione di una caloria di cibo, a TF Unità di lavoro usate nella produzione di una caloria di cibo, a LF 1 rette di isocosto Appendice: prezzi dei fattori, prezzi dei beni e scelta dei fattori Figura 4A-1: selezione del rapporto ottimale di terra-lavoro

32 Slide 4-32 // 1 2 Appendice: prezzi dei fattori, prezzi dei beni e scelta dei fattori Figura 4A-2: variazione nel rapporto salario-rendita Unità di terra usate nella produzione di una caloria di cibo, a TF Unità di lavoro usate nella produzione di una caloria di cibo, a LF Inclinazione = - (w/r) 2 Inclinazione = - (w/r) 1

33 Slide 4-33 FFCC Inclinazione = - (w/r) Appendice: prezzi dei fattori, prezzi dei beni e scelta dei fattori Figura 4A-3: determinazione del rapporto salario-rendita Impiego di terra Impiego di lavoro

34 Slide 4-34 FFCC 1 Inclinazione = - (w/r) 1 CC 2 Inclinazione = - (w/r) 2 Appendice: prezzi dei fattori, prezzi dei beni e scelta dei fattori Figura 4A-4: un aumento nel prezzo dei vestiti Impiego di terra Impiego di lavoro


Scaricare ppt "Slide 4-1 Introduzione Uneconomia a due fattori Effetti del commercio internazionale tra economie a due fattori Sommario Commercio internazionale e dotazione."

Presentazioni simili


Annunci Google