La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

architettura dei sistemi informatici

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "architettura dei sistemi informatici"— Transcript della presentazione:

1 architettura dei sistemi informatici
Roma 15 dicembre 1008

2 Componenti basi di un computer
Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

3 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

4 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

5 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

6 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

7 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

8 Struttura di un sistema
Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

9 Architettura dei Sistemi Informatici
Sistemi per BD >> Introduzione >> Sistema Informativo I sistemi informatici sono presto stati considerati fondamentali nelle grandi organizzazioni Esistono da prima che esistessero i DBMS Erano basati su un’architettura diversa rispetto a quella attuale Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

10 Architettura Tradizionale dei S. I.
Sistemi per BD >> Introduzione >> Sistema Informativo Applicazioni e file Applicazione n.1 Es: dati nascite Disco Applicazione n.2 Es: certif. elettorali File A File B File C Applicazione n.3 Es: erogazione contr. Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

11 Problemi ed Esigenze Dimensioni dei dati Efficienza
Sistemi per BD >> Introduzione >> Sistema Informativo Dimensioni dei dati Efficienza Condivisione dell’accesso ridondanza Affidabilità Sicurezza Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

12 Database Management System (DBMS)
Sistemi per BD >> Concetto di DBMS Sistema per gestire grandi collezioni di dati persistenti in modo efficiente garantendo servizi di: condivisione affidabilità sicurezza Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

13 Architettura Moderna dei S.I.
Sistemi per BD >> Concetto di DBMS Architettura basata su DBMS Appl. n.1 DBMS (servizi) Appl. n.2 Base di Dati (dati) Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

14 Servizi di un DBMS Condivisione Esempio:
Sistemi per BD >> Concetto di DBMS Condivisione riduzione di ridondanze (inconsistenze) gestione della concorrenza Esempio: un’unica collezione di dati (“cittadini”) a cui accedono tutte le applicazioni Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

15 Servizi di un DBMS Affidabilità Esempio:
Sistemi per BD >> Concetto di DBMS Affidabilità recupero dei dati in caso di guasti Esempio: in caso di malfunzionamento (alimentazione, rottura del disco) i dati possono essere recuperati Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

16 Servizi di un DBMS Sicurezza Esempio:
Sistemi per BD >> Concetto di DBMS Sicurezza meccanismi di protezione dell’accesso meccanismi di autorizzazione Esempio: l’accesso ai dati dei cittadini è protetto agli utenti non autorizzati gli utenti autorizzati (impiegati) hanno diversi livelli di autorizzazione Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

17 Caratteristiche di un DBMS
Sistemi per BD >> Concetto di DBMS Efficienza utilizzo di risorse di calcolo relativa alla complessità dei servizi Efficacia centralizzazione dei servizi miglioramento della produttività semplicità della scrittura di applicazioni Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

18 Figure Coinvolte utenti finali programmatori applicazioni applicativi
Sistemi per BD >> Concetto di DBMS utenti finali applicazioni programmatori applicativi utenti casuali amministratori DBMS Base di Dati Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

19 Alcuni Esempi di DBMS Sistemi per BD >> Concetto di DBMS Commerciali, Fascia alta IBM DB2, Oracle, Microsoft SQL Server, Sybase Commerciali, Fascia bassa Microsoft Access, FileMaker Open Source MySQL (www.mysql.com) PostgreSQL (www.postgresql.org) Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

20 Storia ed evoluzione delle architetture dei sistemi informatici
Dai sistemi centralizzati ... nati negli anni ‘50 e sviluppati negli anni‘60 e ’70 legati all’affermarsi delle tecnologie deimainframe, dei sistemi operativitime-sharing, dei file system e deiDBMS (Data Base Management System)centralizzati Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

21 ai sistemi distribuiti!
negli anni ‘70 e ‘80 nascono nuove tecnologie, più economiche, versatili e facili da usare: mini e micro elaboratori, LAN, DBMS relazionali, architetture client/server, interfacce grafiche (GUI,Graphical User Interface) crisi del modello centralizzato: informatica “diffusa” Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

22 Decentralizzazione Dovuta a crollo dei prezzi dell’hardware e delle relative licenze software maggiore scalabilità, continuità e qualità del servizio da parte dei sistemi distribuiti rispetto a quelli centralizzati possibilità di scegliere e combinare componenti provenienti da diversi fornitori: flessibilità ed autonomia Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

23 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

24 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

25 Sistema centralizzato
Detto anche “architettura mainframe” Tutta l’intelligenza è nell’elaboratore centrale (host) Gli utenti interagiscono tramite un terminale che cattura i comandi e li trasmette all’host Limiti: interfacce grafiche difficili da supportare, accesso problematico a database geograficamente distribuiti Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

26 Sistema distribuito Un sistema è distribuito quando si verifica almeno una delle due condizioni le applicazioni, fra loro cooperanti, risiedono su più nodi elaborativi: elaborazione distribuita il patrimonio informativo (dati), unitario, è ospitato su più nodi elaborativi: base di dati distribuita Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

27 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

28 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

29 Sistema distribuito È un insieme di nodi elaborativi connessi in qualche modo (LAN - Local Area Network, WAN - Wide Area Network, ...) Ciascun nodo è in grado di comunicare con alcuni degli altri nodi I programmi in esecuzione su ciascun nodo sono in grado di condividere le proprie informazioni e di richiedere l’esecuzione di altri programmi da parte di altri nodi Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

30 Sistema distribuito È costituito da un insieme di applicazioni
logicamente indipendenti che collaborano per il perseguimento di obiettivi comuni attraverso una infrastruttura di comunicazione hardware e software Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

31 Sistema distribuito Le applicazioni sono caratterizzate dal ruolo che svolgono nel sistema Cliente (Client): quando l’applicazione utilizza dei servizi messi a disposizione da altre applicazioni Servente (Server): quando l’applicazione fornisce servizi usati da altre applicazioni Attore (Actor): quando l’applicazione in contesti diversi assume sia il ruolo di cliente sia il ruolo di servente Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

32 Il paradigma client-server
Client: utente del servizio Server: fornitore del servizio Client e server non hanno senso senza un protocollo di comunicazione che definisca le possibili interazioni fra client e server specifichi i dettagli di ogni interazione definisca le condizioni di errore e le azioni da svolgere in conseguenza Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

33 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

34 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

35 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

36 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

37 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

38 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

39 Accessi Carico Numero accessi Tempo Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

40 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

41 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

42 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

43 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

44 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

45 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

46 Sistemi client-server
Caso particolare di sistema distribuito un client invia una richiesta ad un server per l’esecuzione di un compito (task) Un task può consistere semplicemente nel richiedere delle informazioni, o nell’eseguire elaborazioni complesse Il server può essere a sua volta il cliente di un altro servizio Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

47 Proprietà dei sistemi client-server
Client and server sono processi separati che possono essere eseguiti sullo stesso elaboratore su elaboratori diversi I processi possono nascondere alcune informazioni interne Client e server comunicano attraverso un protocollo Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

48 Interoperabilità consente ai sistemi di scambiarsi le informazioni chiave richiede la definizione di formati standard per le informazioni da Scambiare richiede la definizione di formati standard per i messaggi Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

49 Termini chiave Portabilità
un sistema appartenente ad un ambiente può essere installato altrove ... ... all’interno della stesso ambiente Hardware ... all’interno dello stesso ambiente software (sistema operativo) ... all’interno dello stesso ambiente di rete ... all’interno dello stesso ambiente di gestione delle basi dati Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

50 Termini chiave Integrazione
condivisione e scambio delle informazioni senza intervento esterno consistenza nel comportamento e nella presentazione Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

51 Termini chiave Trasparenza
l’utente può leggere dei dati da un sito senza sapere dove si trova l’utente può aggiornare i dati senza sapere se i dati sono duplicati o meno l’utente può far eseguire un task senza sapere se sono coinvolti più siti, e dove si trovano Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

52 Termini chiave Sicurezza
gli utenti sono protetti dalle azioni degli altri utenti gli utenti sono protetti dagli agenti Esterni durante le comunicazioni i dati sono protetti: non possono essere letti, modificati o cambiare “autore” l’accesso ai dati e ai sistemi è adeguato Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

53 Esempio: World Wide Web
Il Web è una ragnatela di documenti Il server mantiene localmente un insieme di documenti e su richiesta invia al client (browser Web) un documento testo, immagine, suono, filmato, ... Alcuni tipi di script chiedono al server di eseguire un programma (es. script CGI) Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

54 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

55 Le tre componenti dell’architettura
Interfaccia utente (User System Interface) obiettivo: presentare le informazioni all’utente Gestore dei processi o logica (Processing Management) obiettivo: controllare l’esecuzione dei processi (elaborazioni) Gestore della base dati (DataBase Management) obiettivo: consentire l’accesso ai dati Mibac - Tematica legisaltiva Roma, 15 dicembre 2008

56 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

57 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

58 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

59 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

60 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

61 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008

62 Mibac - Tematica legisaltiva
Roma, 15 dicembre 2008


Scaricare ppt "architettura dei sistemi informatici"

Presentazioni simili


Annunci Google