La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

The propulsion system depends esclusivanete on the context geografisco spaces them dov' and inserted it it is composed from a series of long arms that.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "The propulsion system depends esclusivanete on the context geografisco spaces them dov' and inserted it it is composed from a series of long arms that."— Transcript della presentazione:

1 The propulsion system depends esclusivanete on the context geografisco spaces them dov' and inserted it it is composed from a series of long arms that form a funnel that convoglia tuto the eletromagnetico field and of high energy in a zone dictates zone of risonaza in this zone is several stages assomiglinati to of the cones, uggelli concetrici of a material similar to crystals. In the part the system centers them then is a risonante crystal if e' place in the opportune position does not have some movement of it produces some change of its state of motion. The system works when the energy is arrived to a sure zone from the nucleus of the emittore black hole wines convogliata in this funnel that it begins to risuonare producing one pushed that it grows in breathtaking way (the problems could be colegati to the resistance of the material. If risuona too much potrebeb to break off themselves or to transform in energy by means of the fission process nuclear Come The Small boat Is looked at From The Figure And Like Two Funnels It turns upside down To You That They have A Dicontinuita Point; IN ITS NODE THEY CENTERS WHERE THE cristallo RESIDES; In the study of this particular motor we find as fundamental element the discontinuity dellelemento centers them that then it gives the maximum to us dellenergia and therefore of the push

2 > The fusion systems I used for the Explorer and Fuel/sail designs had pec imp of over a million. Even with that the fuel ratios for the ships were stagering. Kelly The analysis I did a long time ago, which was in terms of mass-energy conversion and fuel-to-payload ratios, implied that fusion had pretty a exorbitant fuel-to-payload ratio for getting to high relativistic speeds ( c), on the order of 10^6:1 or worse. To get a fuel-to-payload ratio of less than 10:1 we pretty much have to have an antimatter photon rocket. Timothy did indicate that you can get pretty good thrust with using lots of low-velocity reaction mass, but unfortunately if you make the reasonable definition that "fuel" is really "energy source plus reaction mass", this implies an even worse fuel-to-payload ratio, especially if you're trying to go for long continuous acceleration. Sure, you can get theoretically good results if you make a reaction that pushes a lot of mass at a low speed in one direction and a little mass to very high speed in the other, but that only works if the reaction is essentially instantaneous. The ultimate result is that even for really fast interplanetary transportation you don't need to have any major amount of mass-energy conversion, but for relativistic interstellar travel you do; you have to convert a mass larger than the payload to energy to get a payload to speeds of 0.8c or higher, and this requires either an incredible amount of low-efficiency fuel or even a pretty amazing amount of antimatter. The analysis I did a long time ago, which was in terms of > mass-energy conversion and fuel-to-payload ratios, implied that > fusion had pretty a exorbitant fuel-to-payload ratio for getting > to high relativistic speeds ( c), on the order of 10^6:1 > or worse. To get a fuel-to-payload ratio of less than 10:1 we > pretty much have to have an antimatter photon rocket. > > ssa si sottopone il corpo caricoo dato dalla seconda griglia che da al bolide una nuova direzione e verso anche deflettendolo di pochissimi gradi si ( la fin impattare sulla stazione ) riesciami opportuno. Capitolo settimo : La formazione delle CONDRULE (COSA SONO: sono sferette silicee fuse prima di essere imprigionate nelle meteoriti condriche ) le condriti danno traccie di violente rialzi di temperatura ( un tipico effetto secondario delle esposioni antigravitazionali e' prorio l'innalzamento della temperatura esse somo il risultato di una fusione nella nebulosa solare ( Che ha una sua gravita' )in condizioni di quasi assenza di peso. esperienze di cristallizazione su goccioline mostrano che sono sufficeinei da qualche minuto a qualche ora di raffredaemnto per ottenere cristalli indentici alle La nebulosa nella sua interezza non ha potuto raffreddarsi in cosi breve tempo Questo vuol dire che le condrule si ono foemate per effeto di campi con onde antigravitazionali Potrebbero esser state formate tutte in uno stesso passaggio di fascio antigravitazionale e quindi nello tsesso tempoo. Alcune si sono rifuse con altre questo significa che il fenomemno antigravitazionale e' stato ciclico e nelle vicinze come fuoco da un fenomeo all'altro. La conservazione del fuoco del fenomeno e' la base per poter sfrtuuare i campi antigravitazonli die paineti. Plasma Rocket Could Cut Mars Travel Times NASA announced Tuesday it would work with a company to help develop a new engine that could dramatically reduce the travel times for future human missions to Mars. The space agency signed an agreement with Montana-based MSE Technology Applications to continue study of the Variable Specific Impulse Magnetoplasma Rocket (VASIMR), a plasma engine that's been under development by a NASA astronaut for 20 years. All true. To put it simplistically, an interstellar drive needs to expel LOTS of reaction mass at HIGH velocity. Nothing we currently have can do both at the same time. These newer plasma engine concepts come close and the various concepts for "hybrid" antimatter catalyzed fusion may do even better, but they all are still far short of what is really needed for a true interstellar drive. Being a science fiction author is SO much easier... ??? > The fusion systems I used for the Explorer and Fuel/sail designs had spec imp > of over a million. Even with that the fuel ratios for the ships were > stagering. Hmmm, now that I think of it, I think I made a serious mistake on that payload ratio of 0.2, that should have been 0.2 percent, which means increasing the number of engines is even less helpful than I said. lui sistemi che di fusione ho usato per l'esploratore ed i disegni di Fuel/sail hanno avuti spec imp > più di milione. Anche con quello i rapporti del combustibile per le navi erano > stagering. Hmmm, ora che penso esso, penso che abbia fatto un errore serio su quel rapporto del carico utile di 0,2, che dovrebbe essere 0,2 per cento, che il mezzo che aumenta il numero di motori è ancor meno utile che la I detta

3

4 POSSIBILI SISTEMI DI EVOLUZIONE STRADA FACENDO : LA GESTIONE LOGISTICA E UMANITARIA DEV'ESSERE AFFIDATA TUTTA LALE COMUNICAZIONI SI DOVREBBE INTERVENIRE CON UN CONTROLLO DELLA STRUMENTAZIONE EDEGLI APPARTAI VITALI DEL SISTEMA MEDINTE RIPROGETTAZIONE IN CONTIUNO MEDIANTE WEB IN MODO DA CREARE TUTTI INSIEME UNA POPOLAZIONE DI MIGLIARDI DI PERSONE CHE POSSA INTERAGIRE PER DARE SOLUZIONI STRAD FACENDO OTTIMALI QUINDI IL SOFTWARE SARA' AGGANCIATO ALLA PIATTAORMA INETRENT CIN COMUNICAZIONE CON SATELLITI IL PROBLEMA HAKER SARA' RISOLTP DAGLI STESSI HAKER.LORO STESSI SI AUTODISCIPLERANNO PER AUTOCONSERVARSI. IL SISTEMA DOVRA' TENER PRESENTE CHE OGNI GOCCIA DICARBURANTE E' IMPORTANTE E QUINDI LA MAGGIORE DENSITA O MINORE DI SPINTA E DI PLASMA CHE FUOIESCE DIPENDE DAL PERCOESO E DALLE ORBITE E DAI FATTORI AGGREGANTI O DECELERANTI CHE CI SONO NELLO SPAZIO. IL SISTEMA CHE INDICIZZA PRMA IL PERCORSO DEL MEZZO E POI TARA LA SPINTA CHE QUESTO DEVE AVERE PER GIUNGERE ALL'OBBIETTIVO [INFORMAZIONI AGGIUNTI IN CORSO D'OPERA DEL 21?6?2000 Analisi aerodinamica ed elettrica dei sistemi di Maglev: Questa operazione coinvolge l'identificazione e l'occupazione di due o più insiemi dei dati empirici dei sistemi rappresentativi del carrello di Maglev Le equazioni sviluppate da MSE come componente della NASA ordinano il progetto Maglifter del centro di volo spaziale (MSFC) stanno usande come base analizzare le forze aerodinamiche (g-forze) di vari sistemi. Una o più configurazioni elettriche e fisiche specifiche per le bobine saranno selezionate per creare un insieme delle equazioni adatte ad implementazione come codice di calcolatore, quindi collegando la forza applicata al veicolo all'potenza assicurata. Il codice della NASA sarà modificato e modularized per facilitare i confronti delle configurazioni e dei profili differenti. AXYS UN PROGETTO IDRODINAMICO RUSSO L'obiettivo di questo progetto NASA-MSFC-patrocinato è di sviluppare e convalidare un insieme dei programmi di simulazione su elaboratore di un sistema MHD-aumentato e ibrido di propulsione che può analizzare le caratteristiche di funzionamento di tale tecnologia e determinare il relativo potenziale ridurre l' costo--orbita per l'inserzione del carico utile e fornire una progettazione concettuale di un razzo del subscale di magnetofluidrodinamica SVILUPPI FUTURI L'obiettivo di questa ricerca è sostenere il laboratorio di propulsione del getto della NASA (NASA-jpl) nello sviluppo di tecnologia magnete-plasma-dinamica del propulsore (MPD) per sia esplorazione dello profondo-spazio che i sistemi orbitali di propulsione di station-keeping. La tecnologia del propulsore di MPD si crede per essere una tecnologia potenzialmente promettente di propulsione per sia le missioni snervate che equipaggiate di esplorazione dello spazio, così come per le applicazioni orbitali satelliti di station-keeping. MSE svilupperà i nuovi codici di calcolatore che NASA-jpl può utilizzare per modellare il campo di flusso e gli ugelli magnetici di questi sistemi altamente complessi e di avanzamento di propulsione. Ulteriormente, MSE studierà gli effetti di erosione dell'elettrodo del propulsore. L'UNICA IDEA CHE MI VEINE IN MENTE E QUELLA DELLA BALENA CHE FILTRA IL PLANTON IN QUESTO CASO IL PLANTON E' IL COMBUSTIBILE CHE SI TROVA SOTTO FORMA DI MICRO PARTICELLE NELLO SPAZIO O DI CORENTI DI SCAIMI E DI ALTRO MATERIALE INTERSTELLARE CHE VIENE FAGOICITATO E UTILIZZATO PER FARE ANDARE AVANTI I MOTORI BOCCHEGGIANDO TRA UN PAIANET AE L'ATRO SI POTREBBE RICARICARE DI COMBUSTIBILE IL VEICOLO SPAZIALE { traduzione } The VASIMR system consists of three major magnetic cells, denoted as "forward," "central," and "aft." This particular configuration of electromagnets is called an asymmetric mirror. The forward end-cell involves the main injection of gas to be turned into plasma and the ionization subsystem; the central-cell acts as an amplifier and serves to further heat the plasma. The aft end-cell ensures that the plasma will efficiently detach from the magnetic field. Without the aft end-cell, the plasma would tend to follow the magnetic field and provide only a small amount of thrust. With this configuration, the plasma can be guided and controlled over a wide range of plasma temperatures and densities. To operate the VASIMR, neutral gas (typically hydrogen) is injected at the forward end-cell and ionized. Then it is heated to the desired temperature and density in the central-cell, by the action of electromagnetic waves, similar to what happens in microwave ovens. After heating, the plasma enters a two-stage hybrid nozzle at the aft end-cell where it is exhausted to provide modulated thrust. ADVANTAGES Variable Specific Impulse and Thrust at maximum power. Electrodeless design with magnetic insulation. High power density. Continuous acceleration (very low artificial g). High efficiency Ion Cyclotron Resonance Heating (ICRH), high voltage and low current. Capability for powered mission aborts. Propulsion system is adaptable to slow, high payload robotic cargo missions as well as fast, lower payload human transfers. IMPORTANT TECHNOLOGY Super conducting magnets at space temperatures. Compact power generation and conditioning equipment. Compact and robust RF systems. Hybrid magnetic nozzle. Light weight heat shields and radiative cooling. ???? The key to VASIMR operation is its capability to vary or "modulate" the plasma exhaust while maintaining maximum power. This technique is akin to the function of the transmission in a conventional automobile. Two parameters are varied during a typical operation: thrust and the velocity of the particles leaving at the rocket exhaust. This latter is called the specific impulse. As the ship accelerates on its journey, the thrust decreases and the specific impulse increases. The opposite is also true as the ship slows down at its destination '''' SIMULATIONS The current method being developed at ASPL is a Monte-Carlo particle dynamics simulation. For the magnetostatic case, the simulations demonstrate plasma detachment from the magnetic field lines, the capability of the simplest magnetic nozzle to reduce axial plasma momentum loss, and the capability for magnetic shielding from a solar flare. An extensive studies of plasma flows in VASIMR are being conducted by several ASPL collaborators. Researchers in the Mountain States Energy, Inc. of Butte, Montana, centers on a fluid approach by using Mach-2 code. The ASPL collaborators from the Oak Ridge National Laboratory utilize fluid approach by using EMIR code for calculation of Radio Frequency Electromagnetic Field. The University of Maryland investigators possess experience, specialized algorithms and software for plasma simulation based on Fluid Dynamic and Kinetic methods. Destination: Mars The first mission will be to Mars. The mission would be much like others envisioned in numerous previous studies. A one-way, slow, high-payload capacity, automated cargo ship leaves first and places a habitat, fuel, and supplies on Mars. Once the operation of the equipment is started and verified from the safety of the Earth, a human mission could commence during the next two year cycle. This would be done by a smaller, low payload fast ship. Aerodynamic and Electrical Analysis of Maglev Systems: This task involves the identification and employment of two or more sets of empirical data of representative Maglev cart systems. Equations developed by MSE as part of the NASA Marshall Space Flight Center (MSFC) Maglifter Project are being used as a basis to analyze the aerodynamic forces (g-forces) of various systems. One or more specific electrical and physical configurations for the coils will be selected to create a set of equations suitable for implementation as a computer code, thereby relating the force applied to the vehicle to the supplied power. The NASA code will be modified and modularized to facilitate comparisons of different configurations and profiles. The objective of this NASA-MSFC-sponsored project is to develop and validate a set of computer simulation programs of an MHD-augmented, hybrid propulsion system that can analyze the operating characteristics of such technology and determine its potential to reduce the cost-to-orbit for payload insertion and provide a conceptual design of an MHD subscale rocket engine. Additionally, a systems study of the Russian AYAX Hypersonic Flight Vehicle is being conducted. The objective of this research is to support the NASA Jet Propulsion Laboratory (NASA-JPL) in the development of magneto-plasma-dynamic (MPD) thruster technology for both deep-space exploration and orbital station-keeping propulsion systems. MPD thruster technology is believed to be a potentially promising propulsion technology for both unmanned and manned space exploration missions, as well as for satellite orbital station-keeping applications. MSE will develop new computer codes that NASA-JPL can utilize to model the flow field and magnetic nozzles of these highly complex, advance propulsion systems. Additionally, MSE will investigate the effects of thruster electrode erosion. Additionally, these fuels cells would be directly applicable for electric automobile propulsion.

5 Introduzione: Attivita' spaziali Gli investimenti nel settore spaziale e la loro importanza strategica : avere l'esclusiva o l'anteprima di un nuovo sistema di propulzione spaziale significa avere il primato politico e militare e ecomonico per tutti gli annia venire. Quindi l'investimento su questo progetto in una prima fase di studio e' aumentatao a tal punto da occupare tutta la mia attivita' lavoarticva ed extra e coinvolgere enti quali ESA ESRIN di Frascati Alenia Spazio, ASI il cosmonauta Russo Anatoly Solovyov, Ernesto Vallerani L'attivita' spaziale ha gia' contribuito nel passato (un esempio importante con le celle a combustibile missioni Apollo ) allo sviluppo ecomonico dell'umnainta' ma in futuro potra' giocare un ruolo anchora piu' importante se la conoscienza delelloro possibilita' aumenterea'. Piu' saranno le persone che conoceranno i benefici e le possibilita' aperte dalel attivita' spaziali e piu' esse diventeranno una parte integrante delel attivita' di colonizzazione nuovi pianeti di qualunque governo. Questo libro manuale cerchera' di dare un contributo in tale senso. Lo scopo : il libro spieghera': Lo stato dell'arte delle attivita' spaziali e delle misure ed esperimenti condotti sulla terra in relazione alel anomlai magnetiche e gravitazionali Le relazioni di base e i principi della teoria antigravitazionale Applicazioni pratiche, non piu' prototipi ma motori commerciali, basati sulla teoria antigravitazionale. METODO : Il libro consta di 10 capitoli in ciascuno dei quali sara' descritto un capitolo specifico e dove vi sara' evidenziato un link ( internet ) dove poter vedere gli aggiornamenti in tempo reale delo stato dei lavori. Materia di studio : questo e un singolo libro ma si allaccai a moltri latri che trovete nel link bibbliografia Lingua : lingua italiana con trduzione automatizzata in lingua inglese. Mettimoci ora tutto cio' che potrebbe supportare la teoria dell'antigravita': In base ai risultati del magnetospheric Specification Model (MsM). Il flusso di energia degli elettroni e degli ioni visti in tempo reale nell'immagine del 16 /5 / 2000 pubblicate sul sito ci danno una accumulazione di 6.0 log 10 {flux (# keV$^{-1}$, cm $^{-2}$ sr$^{-1} and sec$^{-1}$ )} nella zona di cordinate Xgsm (re) -5 e Y gsm(re) -5. Questo conferma la teoria che c'e' una emissione di energia sotto forma di elettroni e ioni dalla terra verso la corona. Questo fenomeno avviene ad impulsi. In questo momento ( 4/2000 5/ 2000 ) siamo nel massimo dell'attivita'. Il vento solare e' quindi alterato e disturbato dall' attivita' terrestre si vede dal fatto che si presentano delle anomalie e interferenze nelle zone Xgsm (re) -6 e Y gsm(re) -5 del grafico in questione. Conclusioni : Si possono unificare le 4 forze fondamentali solo individuando il meccanismo che governa questo fenomeno appena descrito. La nuova forza che cherchiamo di descrivere prendera' il nome di +gravit\`a (antigravity). Capitolo primo : Egitto la prima misione costo della missione : lire (costo della vita 1/2 volte quello europeo) L'esperienza in Egitto e' durata solo 6 giorni /2/1998 ore 15,00 valore 1,58 luogo di fronte alla parte posteriore della Sfinge in Cairo /2/1998 ore 15,10 valore 2,37 luogo di fronte alla parte posteriore della Sfinge in Cairo /2/1998 ore 15,20 valore 3,8 luogo di fronte alla parte posteriore della Sfinge in Cairo E' presente anche un videotape delle misure. Il luogo dove ho fatto le mie prime misure era la campagna vicino al cairo circa 30 km per tatrare gli strumenti non ci sono state misure rilevanti in nesun caso. Poi sono andato nella valle di Giza nel Cairo e li ho fatto delle misure sullo stato dei campi all'interno della piramide di cheope e nell'intorno della sfinge. I risultati sono stati sorprendenti poiche' i valori degli indicatori davono valori molto alti. Soprattutto nela parte posteriore della coda dela sfinge Io ritengo che nella parte dove e' stata ritrovata la nave in legno che doveva portare il faraone ci sia un laboratorio americano. Proprio perche gli americani hanno gia' molte informazioni sui campi elettromagnetici cosi'variabili in quella zona di mondo hanno stabilito una base stabile (la stessa cosa e' stata fatta nelle altri parti del mondo ). I dato sorprendente che potrebbe essere falzato da un cavo interrato sotto la sabbia ad alta tensione sotto i nostri piedi e' il fatto che il rilevatore eletromagnetico sembrava impazzito per le radiazioni emesse. La documentazione prodotta e' una video cassetta. Capitolo secondo : Bermuda la seconda missione costo della missione : lire (costo della vita 3 volte quell europeo) Il luogo dove ho fatto le mie prime misure erano nella casa del mio amico Garts di proprieta' del Bermuda College. Il periodo del soggiorno e' stato dal 18 /4/ 2000 al 4/5/2000 l'attivita' solare in quel periodo era molto alta. Nel primo peiodo non sono state ritrovate grosse variazioni di campo mediante classica strumenatzione (rilevatore di campi elettromagnetici ) dati riportati : 22/4/2000 valore 0,04 a largo di hamilton su barca a vela 22/4/2000 valore 0,04 4/5/2000 ore 12,00 valore 3.87 luogo Storniton Beack 4/5/2000 ore 11,00 valore 1.75 luogo Storniton Beack 4/5/2000 ore 9,00 valore 0.95 luogo Storniton Beack 3/5/2000 ore 16,00 valore 0.12 luogo Storniton Beack 3/5/2000 ore 17,07 valore (sfumato ~ 7,61) luogo casa bermuda college ** 3/5/2000 ore 17,09 valore (sfumato ~ 6,33) luogo casa bermuda college ** 3/5/2000 ore 17,10 valore (sfumato ~ 8,33) luogo casa bermuda college ** 3/5/2000 ore 17,20 valore (sfumato ~ 4,31) luogo casa bermuda college ** 3/5/2000 ore 17,00 valore (sfumato ~ 7,39) luogo casa bermuda college ** 3/5/2000 ore 16,00 valore 2.6 luogo casa bermuda college 3/5/2000 ore 18,00 valore 5.86 luogo casa bermuda college 3/5/2000 ore 18,10 valore 00.9 luogo casa bermuda college anolamo 2/5/2000 ore 15,00 valore 9.8 luogo port di San George 2/5/2000 ore 12,00 valore 0.08 luogo * 2/5/2000 ore 10,00 valore 0.05 luogo * 2/5/2000 ore 10,00 valore 0.05 luogo * non abbiamo mai avuto valori alti 1-2/5/2000 ore 10 valore 0.82 luogo Storniton Beack 1-2/5/2000 ore 22,00 valore 8,82 luogo Storniton Beack 1-2/5/2000 ore 11 valore 0.98 luogo Storniton Beack 1-2/5/2000 ore 9 valore 1,46 luogo Storniton Beack 1-2/5/2000 ore 16 valore 2.86 luogo casa bermuda college 1-2/5/2000 ore 16 valore 1.56 luogo casa bermuda college 30/4/2000 ore 8,30 valore luogo Storniton Beack inizio 30/4/2000 ore 9 valore 0.85 luogo Storniton Beack 30/4/2000 ore 9,20 valore 2,54 luogo Storniton Beack intermedio 30/4/2000 ore 9.30 valore 4,84 luogo Storniton Beack alla fine rotari club tennis club 29/4/2000 ore 9 valore 0.26 luogo Storniton Beack inizio 29/4/2000 ore 9,30 valore 01.4 luogo Storniton Beack meta' 29/4/2000 ore 9,05 valore 3.06 luogo Storniton Beack inizio /4/2000 ore valore 1,64 luogo nei pressi dell' Aeroporto *** /4/2000 ore valore 2,07 luogo nei pressi dell' Aeroporto ***.* /4/2000 ore valore 6.14 luogo nei pressi dell' Aeroporto ***.** /4/2000 ore valore 8.9 luogo nei pressi dell' Aeroporto ***.*** 25/4/2000 ore 10 non ci sono dati significativi 24/4/2000 ore 10 non ci sono dati significativi 23/4/2000 ore 10 non ci sono dati significativi 20/4/2000 ore 10 non ci sono dati significativi 19/4/2000 ore 10 non ci sono dati significativi ***.***.* *in una imbarcazione lungo la costa che parte dal porto di San George e fa un cono di 30 gradi verso l'ingliterra nord est arriva accanto alla basa nasa purtroppo nn siamo andati a misurare nel luogo dove c'erano anomalie segnalto dal biological research intitute (Rod riercatore di oceanografia ) perche' il capitano non ha potuto viste le norme che vigono nella zona per la licenza di pesca. Una cosa stana l'abbiamo vista una barca che aveva la prua molto bassa e la poppa molto alta come se fosse tirata giu' da un peso in poppa questa barca erauno jot moderno. ** sullo sondo c'e' una nave individuare la marca la compagnia e perche' passava per di li' *** (vicinissimo alla stazione radar mi sono posizionato vicinissimo al livello del mare **** vicinissimo alla stazione radar mi sono posizionato vicinissimo al livello del mare ma con il sensore piu' alto ***** vicinissimo alla stazione radar mi sono posizionato vicinissimo al livello del mare ma con il sensore piu' alto di fronte all'hangar ****** vicinissimo alla stazione radar mi sono posizionato vicinissimo al livello del mare ma con il sensore vicino al un albero ***.***.* ho corso per tutta l'isola con il dispositivo e non ho trovato valori alti del campo Intepretazione dei dati : nel primo momento che va dal 19/4/200 al al sabato del 29/4/2000 tutto e' stato sotto controllo con valori nella media ma dopo la tempesta atmosferica della nottata del sabato 29/4/2000 con lampi e tuoni. In un primo tempo ho pensato che fosse stato un accumulazione di carica elettrostatica ma il fenomeno allora sarebbe stato decrescente ma i dati non hanno confermato tale ipotesi infati nei gironi seguneti il valori erano sempre elevati da qui ho capito che i valori discordavano da una eventuale accumula di elettricita' nell'aria. Importante notare che sull'acqua tutti i dati confermano la mancanza assoluta di valori elevati come se l'acqua fosse una barriera. oltre allo strumento elettrico mi sono portato una trottola sopsesa in aria mediante una combinazione di momenti che risultavano = a 0 sospendendo nell'aria la parte rotante ma che davano la possibilita' alla trottola di girare con un bassimo coefficente di attito. Questa trottola abbiamo osservato che in italia i primi di febbraio e marzo non riusciva a girare per lungo tempo (1/3 minuti ) con un piccolo impulso si fermava dopo qualche secondo (20-40 sec ). La sorpresa e' stata grande quando questo stesso esperimento e' stato fatto qui alle Bermuda e la trottola girava come se ci fosse stato o meno attrito oppure come se l'asse della trottola fosse stato variato (o sollevato o abbassato) dandoci cosi' una serie di risultani diverse delle componenti diversa da zero che sostenevano il movimento di rotazione per lunghi minuti. Questi espserimeti sono stati fatti nell' interno della casa nella zona di Storniton Beack e a ridosso sul mare su piattaforme stabile e senza vibrazioni. Importanti i contatti con la stazione biologica di ricerca poiche' ho potuto intervistare diverse persone che mia hanno confermato ipotesi di problemi "elttrici/comunicazioni elettromagnetici" dei cavi in rame che nella zona del mar dei sargassi di fronte alla florida avevano avuto dei problemi di sovratensione. Un altro dato importante e' stato quello della stazione spaziale di ricerca cable wirless una stazione di ricezione satellitare a detta del tecnio delle comunicazioni non ci sono apprezzabili variazioni ( al massimo dello 0.1). Importante da notare che nell'isola soprattutto nell'aeroporto nessuno sa nulla e non puo' dire nulla sui tracciati e sui dati inerenti ad anomalie. Mentre il tecnico delle comunicazioni sosteneva che mlte persone e molti scienziati hanno studiato i problemi elettromagnetici nella zona a nord ovest. Nessun dato nessa informazione neanche dalla nasa. La totale omerta' nell'isola regna. Nessuno vuole sapere nulla e nessuno vuole parlare. Un attegiamento molto strano Capitolo terzo : ritorno a Roma I risultati sono stati sorprendenti poiche' i valori degli indicatori davono valori molto alti il suono dell'indicatore era altissimo il 6 /5 /2000 ore valore 8.9 luogo girdino di casa mia via corinto 55. Capito quarto : Creazione di un microprototipo a lievitazione assistita dai campi B /E prodotti per induttanza dal filo dell'alta tenzione Il veicolo viaggiera ad una distanza di circa 30 cm lungo le linee di alta tenzione dell'Enel. Sfruttera' 2 componenti per il suo sollevamento l'attrito dell'aria e la forza propulsiva del suo motore. Cerchiamo di vedere quali tipi di motori possono andare bene per la propulzione del mezzo Si e' pensato ad un motore al plasma (cioe' un toro nel quale c'e' una miscela di plasma ) non so come potrebbe conservare l'inerzia del imput iniziale che logicamente verra' fatto a terra mediante un acceleratore di particelle. Secondo questa teoria nelle zone alte dell'atmosfera (lo deduco perche'questo fenomeno e' presente nelle zone basse ) ci dovrebbero essere una concentrazione di campo e quindi di energia sufficiente a conservare almeno il 70 % ( un dato da me ipotizzato ) dell'inerzia richiesta per conservaer la rotazione del plasma che dovrebbe dare la spinta di sostentamento. La spinta di sostentamento dovrebeb essere in funzione della densita' dell' aria poiche piu' attrito c'e' e piu' problemi abbiamo per un volo verso lo spazio La spinta che poi dovrebbe mantenere il prototipo sospeso in volo dovrebbe essere fornita da due anelli concentrici dove all'interno i flussi di plasma oposti danno per il principio di (X) in modo da dare una risultante verso l'alto. Il Modello di veicolo spaziale puo' essere composto dalle seguenti parti : vedi schema allegato: 1} contenitore di materiale organico 2} un perno centrale dove sono fissate le sbarre di rotazione 3} le sbarre di rotazione girano sotto l'azione del campo esterno 4} le sbarre di rotazione sono completamente svincolate dalla struttura involucro e l'una dall'altra 5} l'imbuto energetico che convoglia il flusso E / B e' posto secondo le cordinate di avanzamento del oggetto. 6} Le cordiante di avanzamento dell'oggetto sono ricavate dall'interpolazione dei dati da terra sulle anomalie di campo e su i dati alle varie altitudini dal livello del ma re e dalle cordinate del flusso solare. L'obbiettivo e' quello di concatenare le linee di forza del campo esterno con quelle artificiali degli elementi paramegniti (Questi elementi paramegnetici devono avere la rara capacita' di assorbire e distribuire le correnti indotte )questo tipo di elemento e' stato trovato in Cina La prossima missione si svolgera' nell'isola di pasqua e poi a prendere questi materiali in Cina capitolo quinto : Considerazione sugli effetti della teoria dell'antigravita'mi aspetto di trovare comunque delle variazioni anche minuscole della rotazione terretre o dell'angolo di questo rispetto all'asse. In maniera saltuaria e frammentata ma periodica. Questi assestamenti di rotazione e di variazione di angolo sono indipendenti dalle attivita'di rotazione e gravitazionali degli altri pianeti o da componenti prettamente magnatiche o da fenomeni naturali quali terremoti o assestamenti del sottosuolo. queste sono soltanto ipotesi per ora non suportate da dati concreti. Il mio compito sara' quello di essere aggiornato in real time sugli accadimenti. capitolo sesto : Sulle possibili applicazioni di tale teria.E' la difesa da scaimi di meteoriti della stazione spaziale. Non esistono sistemi in grado di difendere da una stazione cosi' estesa da uno sciame di meteoriti. L'unico sistema sarebbe quello di posizionare una doppia griglia ( due reti paralle l'iuna all'altra come si evince dallo schema di "prova ansys ". la doppia griglia a dei filamenti perpendicolari alla griglia costituiti da fili molto sottili e conduttori. Come nel gioco della pelota la palla viene catapultata cosi' lo sciame di meteore viene deflesso dalla doppia griglia. Ogni frammento di meteorite che passa viene prima captato dal filamento perpendicolare alla griglia che di riflesso si allarga o restringe a seconda delle dimensioni della velocita e della carica che il corpo ha insita. Una volta che transita nella prima parte di griglia il corpo estraneo viene caricato per induttanza dai fili della griglia che sfiorano il corpo meteoritico. Ora il corpo puo' essere deflessomediante lo stesso p traduzionehttp://sec.noaa.gov/msm/index.html

6 ssa si sottopone il corpo caricoo dato dalla seconda griglia che da al bolide una nuova direzione e verso anche deflettendolo di pochissimi gradi si ( la fin impattare sulla stazione ) riesciami opportuno. Capitolo settimo : La formazione delle CONDRULE (COSA SONO: sono sferette silicee fuse prima di essere imprigionate nelle meteoriti condriche ) le condriti danno traccie di violente rialzi di temperatura ( un tipico effetto secondario delle esposioni antigravitazionali e' prorio l'innalzamento della temperatura esse somo il risultato di una fusione nella nebulosa solare ( Che ha una sua gravita' )in condizioni di quasi assenza di peso. esperienze di cristallizazione su goccioline mostrano che sono sufficeinei da qualche minuto a qualche ora di raffredaemnto per ottenere cristalli indentici alle La nebulosa nella sua interezza non ha potuto raffreddarsi in cosi breve tempo Questo vuol dire che le condrule si ono foemate per effeto di campi con onde antigravitazionali Potrebbero esser state formate tutte in uno stesso passaggio di fascio antigravitazionale e quindi nello tsesso tempoo. Alcune si sono rifuse con altre questo significa che il fenomemno antigravitazionale e' stato ciclico e nelle vicinze come fuoco da un fenomeo all'altro. La conservazione del fuoco del fenomeno e' la base per poter sfrtuuare i campi antigravitazonli die paineti. Plasma Rocket Could Cut Mars Travel Times NASA announced Tuesday it would work with a company to help develop a new engine that could dramatically reduce the travel times for future human missions to Mars. The space agency signed an agreement with Montana-based MSE Technology Applications to continue study of the Variable Specific Impulse Magnetoplasma Rocket (VASIMR), a plasma engine that's been under development by a NASA astronaut for 20 years.

7 Under the agreement, MSE Technology Applications will help develop computer code to model the flow of plasma in the engine, said Dave Micheletti, advanced energy and aerospace programs manager for the company. No money changes hands between NASA and the company during the one-year Space Act agreement. While the agreement is new, VASIMR is not. Astronaut Franklin Chang-Diaz began work on the rocket technology in 1979, when he was a graduate student at MIT. Since late 1993 Chang-Diaz and colleagues have continued work on the engine at the Advanced Space Propulsion Laboratory at NASA's Johnson Space Center. Unlike conventional rocket engines, which ignite a mix of fuel and oxidizer to generate thrust, VASIMR uses a series of magnetic fields to create and accelerate plasma, or high-temperature ionized gas. The process begins when neutral hydrogen gas is injected into the first of three magnetic cells. That cell ionizes the gas, stripping away the sole electron from each hydrogen atom. The gas them moved into the central magnetic cell, where radio waves generated in a manner similar to a microwave oven heats the gas to temperatures of 50,000 degrees and above, turning it into a plasma. The plasma is then injected into the last magnetic cell, a magnetic nozzle, which directs the plasma into an exhaust that provides thrust for the engine. A key advantage of the engine is that its specific impulse -- a measure of the velocity of its exhaust -- can be varied in flight to change the amount of thrust. The specific impulse of the engine can be turned down to provide additional thrust during key portions of a mission, then turned up during cruise phases to improve efficiency. If VASIMR is successfully developed, it could cut in half the time needed for travel to Mars. By firing continuously -- accelerating during the first half of the flight then turning to deaccelerate the spacecraft for the second half -- VASIMR could send human spacecraft to Mars in just over three months. In addition, VASIMR could permit such a mission to abort to Earth if problems developed during the early phases of the mission, a capability not available to conventional engines. In additional to a number of small-scale designs already developed in the lab, Chang-Diaz said last fall at the Mars Week conference at MIT that a scale version of the VASIMR engine could fly in space as early as 2004 as part of the Radiation and Technology Demonstrator spacecraft.

8 Mettimoci ora tutto cio' che potrebbe supportare la teoria dell'antigravita': In base ai risultati del magnetospheric Specification Model (MsM). Il flusso di energia degli elettroni e degli ioni visti in tempo reale nell'immagine del 16 /5 / 2000 pubblicate sul sito ci danno una accumulazione di 6.0 log 10 {flux (# keV$^{-1}$, cm $^{-2}$ sr$^{-1} and sec$^{-1}$ )} nella zona di cordinate Xgsm (re) -5 e Y gsm(re) -5. Questo conferma la teoria che c'e' una emissione di energia sotto forma di elettroni e ioni dalla terra verso la corona. Questo fenomeno avviene ad impulsi. In questo momento ( 4/2000 5/ 2000 ) siamo nel massimo dell'attivita'. Il vento solare e' quindi alterato e disturbato dall' attivita' terrestre si vede dal fatto che si presentano delle anomalie e interferenze nelle zone Xgsm (re) -6 e Y gsm(re) -5 del grafico in questione. Conclusioni : Si possono unificare le 4 forze fondamentali solo individuando il meccanismo che governa questo fenomeno appena descrito. La nuova forza che cherchiamo di descrivere prendera' il nome di +gravit\`a (antigravity).http://sec.noaa.gov/msm/index.html

9 Il sole ha un campo magnetico scoperto dalla sonda Ulysses nel 1994 ci servono i suoi dati : la forma a spirale si estende verso l'esterno fino ad avvolgere la terra e gli altri pianeti. Una relazione tra l'intensita' del campo e la movimentazione continua della massa ionica solare ci possono dare utili indicazioni su come muoverci. Molto utili sono le flares per il nostro sistema di propulzione poiche' sono accelerazioni repentine simili ad esplosioni. Piu' imprtanti sono le machie solari perche' si estendono con campi intensi verso l'interno del sole fenomeno che in qualche misura e' presente anche sulla terra.

10 Immaginiamo di avere 3 elementi conduttori(palline metalliche pezzi di meteorite molecole atomi in forma gassosa ecc dasta che siano conduttori) che siano disposti ad una certa disytanza gli uni dagli altri. Quando l'energia non passa nei vari pezzi questi sono separati gli uni dagli altri da una lunga distanza. Mentra quando c'e' il passagiio di energia essi si avvicinano. Quando si avvicinanao alla distanza di fusione od unione si ha una concatenazione in luogo che trasporta l'energia e che ha una certa rigidita'tale da poter dare origine ad una frusta rigida come la intendiamo noi cawboy. logicamente il sistema nel suo complesso e' discontinuo e solo nella zona X si avra' la rigidita' ed il trasporto di energia poche' il solo in quella zona c'i sara' la condizione di massima E. Le tempeste solari che prima erano considerate un evento nefasto per le telecomunicazioni ora diventano il principale sitema di rappresentazione delle forze in gioco. Noi cercheremo con il metodo della ricerca operativa di individuare le aree di massimo del campo magnetico lungo l'asse terra luna e asse terra sole in modo da ottimizzare il miglior sistema di fuga dalla gravita' terrestre, lunare, solare. Prima di operare abbiamo bisogno di elencare graficamente il metodo di lavoro e standarizzarlo alle principali compagnie private e publiche spaziali.

11 Schema del sito di simulazione grafica

12 In questo inviluppo possiamo vedere che le forzedi spinta predominati sono nel versante rosso nel mezzo si può vedere come ci sia da parte dei cristalli un rafreddamento delle forze in gioco contrassegnate con il colore verde bianco

13 Il principio dei pentapoli è la linea giuda da seguire per capire le coordinate che la navicella dovrà prendere. In soldoni esistono dei punti delle linee di forza che possono spingere dei frammenti di ferro cosi come si posono spingere dei frammenti di cristalli che trattengono nel loro interno lenergia del campo esterno. La navicella quindi si dispone lungo le linee di forza e le segue allo stesso modo e con le stes se regole dei campi solo che si muove ad una velocità relativamente alta nello spazio.

14 La configurazione sullo spettometro di un buco nero I primi dati rozzi ecco la congiungente alla bocca del lato destro superiore di colre rosso ci dice che cè emissione di alte energie seguendo questo fascio si dovrebbe capire con quali leggi le descrivono il flusso di alte energie e quindi orientare la boccadellimbuto della nave per ricavarne energia anche a lunghissime distanze dalla sorgente.

15 the street of storing to of energy from part of the risonante source could happen two processes second one also sinusydal Or semilogical based on they give you of emission of the get black holes seems to be sinusoidale Landamento of the flow in function of the distance to the source that emits energy has therefore an increment road come also course of the band of oscillation of the quartz when it goes in resonance

16


Scaricare ppt "The propulsion system depends esclusivanete on the context geografisco spaces them dov' and inserted it it is composed from a series of long arms that."

Presentazioni simili


Annunci Google