La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Έ ρος, demone mediatore Il gioco delle maschere nel Simposio di Platone Giovanni Reale Merenda Somma Alice IIIB as. 2007/08.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Έ ρος, demone mediatore Il gioco delle maschere nel Simposio di Platone Giovanni Reale Merenda Somma Alice IIIB as. 2007/08."— Transcript della presentazione:

1 Έ ρος, demone mediatore Il gioco delle maschere nel Simposio di Platone Giovanni Reale Merenda Somma Alice IIIB as. 2007/08

2 Giovanni Reale, Eros demone mediatore. Il gioco delle maschere nel Simposio di Platone, Rizzoli, Milano 1997 Platone, Simposio, a cura di Giovanni Reale, Bompiani 200 Eva Cantarella, Lamore è un dio, Feltrinelli 2007 Eva Cantarella, Secondo natura. La bisessualità nel mondo antico, BUR Platone a cura di Diego Fusaro Merenda Somma Alice IIIB

3 Il Simposio: un gioco di maschere emblematico e sublime «Tutto ciò che è profondo ama la maschera» (Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male) «Ogni spirito profondo ha bisogno di una maschera: e più ancora, intorno ad ogni spirito profondo cresce una maschera, grazie alla costantemente falsa, cioè superficiale interpretazione di ogni parola, di ogni passo, di ogni segno di vita che egli dà» (ibidem) Merenda Somma Alice IIIB

4 Funzioni delle maschere del Simposio Incarnare le varie correnti di pensiero Indicare per contrasto la Verità ultimativa rivelata da Socrate Conferire maggiore libertà espressiva a Platone Merenda Somma Alice IIIB

5 Fedro Pausania Erissimaco Aristofane Agatone Diotima Alcibiade Socrate Eros Merenda Somma Alice IIIB

6 Fedro Letterato, retore dilettante, intelligente Non abile nel fare discorsi propri Dimensione politico-sociale di Eros »Eros dio più antico »Suscita desideri donore »Fonte di virtù Merenda Somma Alice IIIB

7 Pausania Raffinato retore politico Fondamento etico dellamore. Eros volgare / Eros celeste Pederastia: Amante dona propria saggezza al giovane Giovane riceve virtù e dona propri favori Eros teso verso la virtù Merenda Somma Alice IIIB

8 Erissimaco Medico greco Dimensione cosmica dellEros amori buoni e amori cattivi in tutte le cose « Eros ha una potenza universale» Eros/Amore buono = armonia negli opposti «lamore degli uomini non è altro che un riflesso (…) della struttura ontologica di tutta quanta la realtà, e dei suoi nessi fondativi» Merenda Somma Alice IIIB

9 Aristofane Maschera della Musa dellarte della commedia Gioco metaforico concetti essenziali delle dottrine non scritte di Platone Mito degli uomini-sfera Uno / Diade Eros = aspirazione allUno Merenda Somma Alice IIIB

10 Fedro Pausania Erissimaco Aristofane Agatone Diotima Alcibiade Socrate Eros Merenda Somma Alice IIIB

11 Aristofane Maschera della Musa dellarte della commedia Gioco metaforico concetti essenziali delle dottrine non scritte di Platone Mito degli uomini-sfera Uno / Diade Eros = aspirazione allUno «lintero è la somma di due parti, o è qualcosa di ulteriore e di più alto ? » Merenda Somma Alice IIIB

12 Il discorso di Aristofane e i messaggi truccati delle platoniche dottrine non scritte scritto è mezzo per richiamare cose già apprese scritto è gioco sublime dissenso per le teorie sul Bene (limitate allAccademia ma trapelate) per alludere/comunicare maschera Aristofane-Musa della commedia uso di immagini potenti derisione/beffa di chi ride/non comprende Merenda Somma Alice IIIB

13 Agatone Maschera della Musa dellarte poetica della tragedia 1)natura, essenza di Eros 2)conseguenze elencazione attributi di Eros Impostazione perfetta del problema Incapacità di risolverlo correttamente Eros = il dio più felice, bello, buono, giovane, delicato, leggiadro; è giusto,è coraggioso, è temperante, è sapiente. « dissolvendo il contenuto in una musica di parole » contro-modello di Socrate-Diotima Merenda Somma Alice IIIB

14 Socrate Incarnazione del filosofo-dialettico per eccellenza Cambio criterio: verità anziché bellezza formale Dialogo con Agatone / assunzione premesse di Agatone Punti essenziali: –Eros è amore di alcunché –Eros è amore di qualcosa di cui si sente la mancanza –Ciò di cui Eros ha desiderio sono le cose belle e buone Esposizione dialogo con Diotima di Mantinea Merenda Somma Alice IIIB

15 Diotima di Mantinea Sacerdotessa indovina rivelazioni sacre Socrate = ignorante Diotima = sapiente Socrate = Agatone Diotima = Socrate = Platone Socrate è confutato da Diotima = Agatone è confutato da Socrate/Platone Merenda Somma Alice IIIB

16 Le Verità del discorso di Diotima Eros desidera cose belle e buone non le possiede totalmente non è né bello né buono Λ non è né brutto né cattivo è «intermedio», «mediatore» fra due realtà «in modo che il tutto sia ben collegato con se medesimo» Dimensione verticale Dimensione orizzontale E. è «demone mediatore» E. è «sintesi di forze opposte» dio uomo (Eros figlio di Penia e Poros) è «intermedio», «mediatore» fra sapienza e ignoranza Merenda Somma Alice IIIB

17 Le Verità del discorso di Diotima Eros desidera cose belle e buone non le possiede totalmente non è né bello né buono Λ non è né brutto né cattivo è «intermedio», «mediatore» fra due realtà «in modo che il tutto sia ben collegato con se medesimo» Dimensione verticale Dimensione orizzontale E. è «demone mediatore» E. è «sintesi di forze opposte» dio uomo (Eros figlio di Penia e Poros) E. è «intermedio», «mediatore» fra sapienza e ignoranza E. è legame dellessere (*Erissimaco/Eraclito) E. è motore di ogni azione umana ogni azione umana tesa al bene Merenda Somma Alice IIIB

18 Il Bello = la più alta manifestazione del Bene Eros = forza dinamica di ascesa conoscitiva 1)Il bello fisico, 2)il bello delle anime, 3)il bello delle attività umane e delle leggi, 4)la bellezza delle scienza, 5)il Bello assoluto. Eros mediatore fra dimensione fisica e meta-fisica «Fino a queste cose damore forse, o Socrate, anche tu potrai essere iniziato, ma a quelle perfette e alla più alta iniziazione cui tendono anche queste, se si procede in modo giusto, non so se tu saresti capace di essere iniziato» (209 E – 210 A) Merenda Somma Alice IIIB

19 Alcibiade Uomo che respinge verità socratica sullEros «in cambio dellapparenza del bello, tu cerchi di guadagnarti la verità del bello, e veramente credi di scambiare armi di bronzo con armi doro» (218 E – 219 A) Alcibiade crede che con leros fisico si possa acquistare tutto, anche ciò che lo trascende Merenda Somma Alice IIIB


Scaricare ppt "Έ ρος, demone mediatore Il gioco delle maschere nel Simposio di Platone Giovanni Reale Merenda Somma Alice IIIB as. 2007/08."

Presentazioni simili


Annunci Google