La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GIORNATA DELLA MATRICOLA

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GIORNATA DELLA MATRICOLA"— Transcript della presentazione:

1 GIORNATA DELLA MATRICOLA
Università degli Studi del Molise GIORNATA DELLA MATRICOLA Vademecum dell’orientamento a.a Corso di Studio Scienze motorie e sportive 5 OTTOBRE 2010

2 Indice Facoltà di Scienze del Benessere Corso di Studio Tirocinio
Internazionalizzazione ed Erasmus 5. Riconoscimento CFU 6. Orientamento, Tutorato e Valutazione

3 Con chi affronterete il vostro percorso …
La Facoltà è composta da numerose persone con diverse funzioni (Preside, Presidente del Corso di Laurea Aggregato, Docenti interni, Docenti di altre Facoltà dell’Ateneo, Docenti esterni a contratto, Cultori della materia, Tutors aziendali, Personale tecnico-amministrativo) Delegati di Facoltà Internazionalizzazione ed Erasmus CLA e CADRI Tirocinio Riconoscimento crediti Orientamento e tutorato

4 Il Corso di Studio

5 Laurea triennale Il Corso di Laurea ha una durata di 3 anni.
Classe delle lauree L22 SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Il Corso di Laurea ha una durata di 3 anni. Si articola in insegnamenti, laboratori, attività tecnico-pratiche, tirocini e stages, ed una prova finale per un totale di 180 CFU (1 CFU = 25 ore di lavoro): CFU obbligatori CFU a scelta Tirocini Idoneità linguistica Idoneità informatica Altre attività: corsi seminariali, prova finale (tesi di laurea)

6 Piano degli Studi (I anno)
Biochimica e Biologia umana 9CFU Biologia umana e Biochimica Umana Fisiologia umana 7CFU Anatomia umana 7CFU Teoria e Metodologia del Movimento 7CFU Lo sport nella società 6CFU Storia dello sport e dell’educazione fisica e Sociologia generale e dello sport Psicologia generale e psicobiologia 7CFU Psicologia e Psicobiologia dell’età evolutiva Pedagogia e didattica 8CFU Pedagogia sociale e Didattica generale Lingua inglese CFU C.L.A. Idoneità Informatica 3CFU C.A.D.R.I.

7 Propedeuticità Le PROPEDEUTICITÀ vanno viste come una guida e un aiuto per raggiungere lo scopo comune. Lo studente deve tenerne conto sia nell'organizzazione della frequenza ai corsi sia nell'organizzazione individuale degli studi. È, dunque, responsabilità dello studente controllare la propedeuticità richiesta per ogni insegnamento. La Segreteria, in seguito ad un controllo, può annullare gli esami sostenuti in deroga.

8 Propedeuticità Nuovo Ordinamento didattico prevede un ordine in base al quale sostenere alcuni esami: Biochimica e biologia umana Anatomia umana Fisiologia umana Teoria movimento Patologia generale e biochimica clinica Farmacologia applicata alle attività motorie Igiene Ortopedia, traumatologia, neurologia e pronto soccorso in ambito sportivo

9 Internazionalizzazione Programma Erasmus
Centro Linguistico di Ateneo (CLA) Centro Didattica e Ricerca Informatica (CADRI) Prof.ssa Concettina Buccione

10 (Lifelong Learning Programme)/Erasmus
Il programma Erasmus Programma LLP (Lifelong Learning Programme)/Erasmus Istituito il 15 novembre 2006 riunisce al suo interno tutte le iniziative di cooperazione europea nell’ambito dell’istruzione e della formazione dal 2007 al 2013. Prevede, tra gli altri, il programma ERASMUS che permette agli studenti di intraprendere un periodo di studio riconosciuto in un Ateneo convenzionato tra le strutture site nei 27 Stati membri dell'U.E. (per quanto riguarda la Facoltà di Scienze del Benessere, le Università partner sono 12). Scopo principale è quello di consentire agli studenti di favorire l’ampliamento conoscitivo di base delle culture degli altri Paesi europei, migliorando e approfondendo la fruizione e l’uso di una lingua straniera. Il periodo di studio effettuato presso l’Università straniera deve avere una durata di 3 mesi (min.) – 12 mesi (max.).

11 Il programma Erasmus Informazioni e consigli agli studenti
Il bando e le altre informazioni sul programma Erasmus sono disponibili sul sito di Ateneo (www.unimol.it), nella sezione Ateneo > Servizi > Ufficio relazioni Internazionali Si consiglia agli studenti interessati di chiedere informazioni ai docenti responsabili (Prof.ssa Concettina Buccione in merito a: criteri di selezione contenuto dei programmi corsi da seguire esami da sostenere all'estero e il loro possibile riconoscimento. Per gli adempimenti amministrativi (compilazione modulo di domanda, durata del soggiorno, contatti con le Università di destinazione per la registrazione e la ricerca dell'alloggio, entità della borsa e liquidazione, ecc.) è altresì utile rivolgersi personalmente all’Ufficio Relazioni Internazionali (III Edificio Polifunzionale), oppure scrivere all’indirizzo

12 Il Centro Linguistico d’Ateneo
Finalità del CLA promuovere la conoscenza delle lingue straniere favorire l’internazionalizzazione dell’Ateneo molisano I corsi, che durano in media 80 ore, sono organizzati per livello secondo il Quadro Comune Europeo. Per ogni corso la metà delle ore è svolta da un docente in lezioni frontali e l’altra è affidata a un docente madrelingua. Sono previsti esami finali sulle quattro abilità (ascolto, conversazione, comprensione di testi e produzione di testi scritti). I corsi attivati riguardano: inglese, francese, spagnolo, tedesco, cinese, arabo, secondo i seguenti livelli inglese             A1, A2, B tedesco            A1 francese           A1, A cinese              livello base spagnolo          A2, B arabo               livello base  Inoltre sono attivati un corso di inglese commerciale, un corso di inglese giuridico e un corso di inglese scientifico.

13 Offerta formativa Sede del CLA
autoapprendimento nell’aula multimediale rassegna cinematografica con proiezione di film in lingua originale e sottotitoli italiani laboratorio on-line di lettura e analisi dei quotidiani in lingua straniera seminari specialistici sull’importanza delle lingue per le diverse discipline Sede del CLA Il CLA è sito nella sede universitaria di Campobasso: II Edificio polifunzionale, via De Sanctis, 3 piano, Area Linguistica Le informazioni sull’attività del CLA sono disponibili sul sito di Ateneo (www.unimol.it) nella sezione Ateneo > Ricerca > Centri I corsi vengono impartiti nelle sedi di Campobasso, Tappino, Termoli, Pesche, Isernia. Per informazioni è possibile consultare:

14 Il Centro di Ateneo per Didattica e la Ricerca in Informatica
Finalità del CADRI organizzare le attività finalizzate all’insegnamento dell’informatica ed alla relativa certificazione delle competenze acquisite per gli studenti dei corsi di studio attivati dall’Università; Test Center per ECDL e altre certificazioni Test per l’accertamento delle competenze informatiche acquisite (L’ESAME DI INFORMATICA) corsi preparatori: LUNEDI’ POMERIGGIO

15 Il riconoscimento dei crediti formativi universitari
Prof. Giuseppe Calcagno

16 Il riconoscimento crediti
CFU = UNITÀ UTILIZZATA NELLE UNIVERSITÀ PER MISURARE IL CARICO DI LAVORO RICHIESTO ALLO STUDENTE (1 CFU = 25 ore di lavoro) 1) UNA VOLTA ACQUISITI I CFU RESTANO NELLA CARRIERA DELLO STUDENTE 2) I CFU NON SOSTITUISCONO I VOTI INDICANO LA QUANTITÀ INDICANO LA QUALITÀ DEL LAVORO SVOLTO DEL LAVORO SVOLTO circa 60 CFU / ANNO e lode circa 1500 (ORE DI LAVORO / ANNO) i CFU si ottengono non soltanto con il superamento l’esame ma…

17 Il riconoscimento crediti
1. ESAMI SUPERATI IN PRECEDENTI CARRIERE UNIVERSITARIE 2. ATTIVITÀ FORMATIVE (master, seminari, stage, etc.) 3. ALTRE ATTIVITÀ Possono essere riconosciuti CERTIFICATI ed ATTESTATI relativi a: • CORSI DI FORMAZIONE • CONOSCENZA DELLE LINGUE (CLA) • CONOSCENZA DELL’INFORMATICA (CIA) • ESPERIENZE DI LAVORO E PROFESSIONALI «Trasformare l’esperienza in...Laurea»: ESPERIENZA + ANNI DI LAVORO = ESAMI SUPERATI (utili per abbreviare il percorso verso il conseguimento della Laurea) VALORIZZARE L'ESPERIENZA PROFESSIONALE ACQUISITA TRASFORMANDOLA IN CFU

18 Il riconoscimento crediti – MODALITA’
COME SI RICHIEDE IL RICONOSCIMENTO: Lo studente deve inoltrare al Consiglio di Corso di Studio una richiesta di riconoscimento crediti. La richiesta deve essere redatta su apposito MODULO e presentata alla SEGRETERIA STUDENTI. (Unitamente alla domanda lo studente dovrà produrre tutti i documenti di supporto alla richiesta: certificati, attestati, dichiarazioni, programmi d'esame, etc.). CHI VALUTA IL RICONOSCIMENTO: La valutazione delle domande di riconoscimento crediti spetta unicamente al Consiglio di Corso di Laurea (la Commissione di valutazione per il riconoscimento crediti avrà il compito di esaminare, prima fase, i curricula degli studenti al fine di attribuire i CFU).

19 Il riconoscimento crediti – MODALITA’
CRITERI DI VALUTAZIONE In sede di valutazione della domanda di riconoscimento CFU vengono valutate: l'AMMISSIBILITÀ della domanda la COERENZA esistente tra le attività di cui si richiede il riconoscimento e le attività previste dal piano degli studi del Corso di Laurea a cui lo studente è iscritto la CORRISPONDENZA dei contenuti relativi alle attività di cui si richiede il riconoscimento e le attività previste dal piano degli studi del Corso di Laurea al quale lo studente è iscritto In caso di esami universitari, saranno considerati: la DENOMINAZIONE dell’esame il NUMERO di CFU ad esso associati L'esame sarà riconosciuto se la denominazione è la medesima (o assimilabile) a quella prevista dal piano degli studi con il numero dei relativi CFU.

20 I Tirocini formativi Prof. Luca Refrigeri

21 I tirocini Laurea triennale – 25 CFU (625 ore) TIROCINI FORMATIVI
TIROCINI DI ORIENTAMENTO realizzano dei momenti di alternanza tra STUDIO e LAVORO Sono previsti in: associazioni, società sportive, scuole, aziende, ecc. Laurea triennale – 25 CFU (625 ore)

22 Il tirocinio ha inizio dal 2° anno :
Tirocinio I (12 CFU) al secondo anno Tirocinio II (13 CFU al terzo anno. Potrà essere realizzato il proprio progetto formativo scegliendo tra: 1) Tirocinio offerto dalla Facoltà: CONI CUS (scelta della disciplina) SCUOLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE … … 2) Tirocinio personalizzato: Richiesta del tirocinante di svolgere il tirocinio presso un’organizzazione pubblica (o riconosciuta da Federazioni e/o altri Enti) e presso organizzazione proposta dalla Facoltà (esempio: 6 CFU presso una scuola a scelta e 6 presso il CUS)

23 Il percorso del tirocinio
Presentazione domanda di tirocinio Presentazione domande di riconoscimento attività pregresse (tesseramenti, attività professionali, ecc.) Tale documentazione dovrà essere prodotta (dal prossimo anno) secondo le scadenze di volta in volta comunicate IL TIROCINIO PARTE DAL 2° ANNO

24 Orientamento e Tutorato
Prof. Luca Refrigeri

25 CORT (Centro d'Orientamento e Tutorato)
L'orientamento CORT (Centro d'Orientamento e Tutorato) Obiettivi: Guidare l'accesso all’Università degli Studi del Molise - PRIMA Agevolare la permanenza nell’Università - DURANTE Favorire l’ingresso nel mondo del lavoro (tirocini e stages) - DOPO Funzioni: Orientamento informativo: informazioni sui contenuti formativi e sull’organizzazione didattica per favorire scelte più consapevoli in merito al proprio percorso - studenti delle scuole secondarie di secondo grado - iscritti ai primi anni dei corsi di laurea Orientamento formativo: sviluppo di capacità decisionale autonoma per affrontare con successo e nei tempi previsti il corso di studio Orientamento attitudinale: azioni finalizzate ad aiutare lo studente a scoprire le proprie attitudini, motivazioni, interessi e aspettative, al fine di accompagnarlo verso una scelta formativa e professionale più consapevole

26 III Edificio Polifunzionale (Segreteria Studenti) - Campobasso
L'orientamento Struttura CORT III Edificio Polifunzionale (Segreteria Studenti) - Campobasso Numero verde https://serviziweb.unimol.it/pls/unimol/consultazione.mostra_pagina?id_pagina=4718 Centralizzata Delegato dal Rettore all’Orientamento e Tutorato Responsabile amministrativo Personale Studenti tutors: studenti dell'Università degli Studi del Molise a cui è conferita una borsa di studio: - orientamento e assistenza agli altri studenti - partecipazione all’organizzazione generale del C.or.T. Facoltà Delegato per la Facoltà di Scienze del Benessere Prof. Luca Refrigeri: tel. 0874/404275 Tutor di orientamento (studenti/dottorandi)

27 Il tutorato Agevolare l’inserimento della matricola nell’organizzazione universitaria, con l’obiettivo di sostenere attivamente la sua vita accademica lungo tutto il percorso di studi Ogni studente avrà assegnato un tutor (docente della Facoltà) Le assegnazioni VERRANNO affisse in BACHECA e ON-LINE Metodo casuale di assegnazione Possibilità di trasferimento ad altro tutor ad inizio anno accademico

28 Il tutorato Obiettivi circa l’orientamento dello studente:
Organizzazione e servizi universitari Uso dei servizi accademici (aule, biblioteche, borse di studio, ecc.) Conoscenza delle condizioni del sistema didattico (propedeuticità, piani di studio, ecc.) Scelte di indirizzo formativo (specificità esami, argomenti di tesi, ecc.)

29 Il tutorato Ulteriori valenze:
Stimolare partecipazione attiva alla vita universitaria ed autonomia nelle scelte Stimolo/confronto su metodologie didattiche che affianchino quelle tradizionali Risolvere nei modi appropriati eventuali problemi nel rapporto con i docenti Sostegno nei momenti critici del percorso universitario (verso il counseling)

30 Strumenti di orientamento
- GUIDA DELLO STUDENTE SITO DELL’UNIVERSITÀ (Facoltà di riferimento) AULA del docente del PORTALE DEL DOCENTE Avvisi inerenti il corso o esami Materiali didattici Prenotazione agli esami

31 Nucleo di valutazione di Ateneo
La valutazione Nucleo di valutazione di Ateneo Istituito nel 1997, è composto da: Docenti e direttori amministrativi di altre Università italiane e dell’Ateneo molisano. Funzione: Raccogliere le opinioni degli studenti frequentanti a proposito delle attività didattiche e della percezione della qualità dell’Ateneo. Strumento: Questionario anonimo somministrato durante le lezioni. Organizzazione del corso di studi Organizzazione dell’insegnamento Attività didattiche e studio Infrastrutture Interesse e soddisfazione


Scaricare ppt "GIORNATA DELLA MATRICOLA"

Presentazioni simili


Annunci Google