La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I BATTERI. CARATTERISTICHE PROCARIOTI (manca un vero nucleo) e il DNA è organizzato in un cromosoma principale e in plasmidi ( brevi frammenti), unicellulari,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I BATTERI. CARATTERISTICHE PROCARIOTI (manca un vero nucleo) e il DNA è organizzato in un cromosoma principale e in plasmidi ( brevi frammenti), unicellulari,"— Transcript della presentazione:

1 I BATTERI

2 CARATTERISTICHE PROCARIOTI (manca un vero nucleo) e il DNA è organizzato in un cromosoma principale e in plasmidi ( brevi frammenti), unicellulari, di piccole dimensione ( da una a pochi millesimi di millimetro) FORMA - bacilli a bastoncino - cocchi sferici - spirilli o vibrioni più o meno ondulati PARETE CELLULARE - mureina gram-positivi blu Gram-negativi rossi

3 ESTROFLESSIONI CITOPLASMATICHE Ciglia e flagelli locomotoria Pili e fimbrie permettono lancoraggio Pili sessuali dotati di canali centrali che permette lo scambio di plasmidi

4 Moltiplicazione MOLTIPLICAZIONE AGAMICA ( alta possibilità di mutazioni) Scissione binaria –schizzogonia- Gemmazione MOLTIPLICAZIONE PARASESSUALI Copulazione o coniugazione- passaggio di plasmidi attraverso i pili sessuali Trasformazione una cellula detta ricevente assorbe il DNA di una cellula detta donatrice che si sfalda Trasudazione ad opera di un virus che trasferisce materiale genetico da un batterio ad un altro BATTERI SPORIGENI spore importante forma di sopravvivenza in condizioni avverse, non sono strutture riproduttive BATTERI ASPORIGENI non producono spore

5 Metabolismo batterico Autotrofi fotosintetici fotosintetici traggono energia dalla luce e riducono la CO2 a sostanza organica Chemiosintetici Chemiosintetici- solfobatteri verdi e solfobatteri purpurei si trovano nei materiali in decomposizione Batteri nitrificanti Batteri nitrificanti (aerobiosi) NH3 NH4 NO2 energia Batteri denitrificanti Batteri denitrificanti (anaerobiosi) NO3N2 Eterotrofi- chemiosintetici organotrofi responsabili delle alterazioni degli alimenti

6 PATOGENICITA Capacità di alcune specie batteriche di proliferare solo nellorganismo ospite Parassiti vivono a danno di altri organismi (batterio della lebbra batterio della dissenteria) Saprofiti vivono su materiale inerte Patogeni falcoltativi quando vivono solitamente su materiale inerte e possono svilupparsi anche come patogeni (batterio della dissenteria)

7 MEZZI DI DIFFUSIONE endo e eso tossine Aria Ingestione Ferite o piccole escoriazioni Uro-genitali Esotossine quando prodotte da batteri ancora in vita Endotossine vengono liberate solo alla morte dei batteri

8 BATTERI FITOPATOGENI Endofiti vivono allinterno delle piante Trachee-tracheidi ( succo leggermente acido ricco di nutritivi) Floema ( ambiente sfavorevole per lelevata concentrazione delle sostanze) Spazi intercellulari Epifiti vivono allesterno della pianta fillosfera e rizosfera Temperatura optimum °C ( 5-10 °C °C)

9 SINTOMATOLOGIA IPERPLASIE Tumori-agrobacterium tumefaciens Tubercoli -pseudomonas syringae Proliferazione abnorme dei germogli Rhodococcus fascians CANCRI MARCIUMI MOLLI MACULATURE BATTERIOSI SISTEMICHE MALFORMAZIONI E ANOMALIE DELLO SVILUPPO

10 INFEZIONE Penetrazione attraverso le vie naturali della pianta e ferite Ancoramento il patogeno inizia il contatto con lospite e consolida la sua presenza Incubazione il batterio si moltiplica ed esplica lazione patogena Evasione essudati prodotti da ammassi di batteri immersi in un liquido mucillaginoso

11 PROPAGAZIONE Acqua piovana o di irrigazione Operazioni colturali Tramite insetti Nella stagione vegetativa possono verificarsi più cicli infettivi ( riproduzione molto veloce, il limite diventa la competizione alimentare). Per linoculazione batterica è fondamentale un sottile film dacqua.


Scaricare ppt "I BATTERI. CARATTERISTICHE PROCARIOTI (manca un vero nucleo) e il DNA è organizzato in un cromosoma principale e in plasmidi ( brevi frammenti), unicellulari,"

Presentazioni simili


Annunci Google