La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Valchiavenna 15 settembre 2010 Laura Ferretti Imerio Chiappa Formare Scuola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Valchiavenna 15 settembre 2010 Laura Ferretti Imerio Chiappa Formare Scuola."— Transcript della presentazione:

1 Valchiavenna 15 settembre 2010 Laura Ferretti Imerio Chiappa Formare Scuola

2 Laura Ferretti Imerio Chiappa Qualità della didattica: criticità Permanere di approcci eccessivamente formalizzati, decontestualizzati tradizionalmente disciplinari nellinsegnamento scolastico (Nardi, 2001). Limitata significatività per gli allievi delle proposte didattiche: scarso riferimento allesperienza personale ed a pratiche sociali connesse con i campi del sapere (Perrenoud, 2002).

3 Risorse personali nellesercizio della competenza CONOSCENZE rappresentazioni che il soggetto si costruisce integrando le proprie esperienze e rappresentazioni pregresse con gli stimoli conoscitivi che gli provengono dal sapere codificato (dichiarative, procedurali, condizionali; Anderson,1986; Tardif 1992) Laura Ferretti Imerio Chiappa

4 Implicazioni didattiche (Quali saperi proporre? In che modo?) Individuare conoscenze necessarie (insieme ad altre risorse) per svolgere compiti o sostenere ruoli in una situazione data

5 Laura Ferretti Imerio Chiappa Proporre saperi di ordine metodologico o generativi Favorire la stabilizzazione delle conoscenze Favorire lorganizzazione delle conoscenze (Roegiers, 2004)

6 Laura Ferretti Imerio Chiappa Individuare capacità implicate (insieme ad altre risorse) per svolgere compiti o sostenere ruoli in una situazione data Implicazioni didattiche (Di quali capacità promuovere lo sviluppo? In che modo?)

7 Laura Ferretti Imerio Chiappa si costruisce e si modula in rapporto ai vincoli posti da una situazione potenzialmente significativa per il soggetto (interpretata come problema e assunta come compito) (Allal, 1999; Jonnahert, 2002; Perrenoud, 1999; 2002)

8 Predisporre il lavoro daula Predisporre uno spazio: FISICOcura, organizzazione, bellezza, accoglienza COGNITIVOdefinire procedure, stabilire regole, alzare livello di motivazione Laura Ferretti Imerio Chiappa

9 REGOLE Indicano le aspettative per il comportamento in classe, nellinterazione fra compagni e con gli adulti PROCEDURE Attengono a come le cose devono essere fatte – devono essere insegnate e spiegate MOTIVAZIONE La motivazione di crea attribuendo valore allimpegno scolastico, ed inserendo le acquisizioni richieste nello sviluppo personale di ciascuno Laura Ferretti Imerio Chiappa

10 ….GESTIONE DEL LAVORO DAULA Mostrare lutilità delle acquisizioni pregresse (no concezione strettamente utilitaristica della conoscenza) Mettere in evidenza gli scarti tra teoria e pratica Mettere in evidenza gli apporti delle diverse discipline Mettere in evidenza quanto ancora gli allievi devono apprendere Laura Ferretti Imerio Chiappa

11 …qualche indicazione: PROGETTAZIONE Attività nelle quali lallievo è attore principale (mediazione didattica indiretta) Attività che richiedano risorse articolate fra di loro, non soltanto giustapposte Attività che implichino esercizio diretto – non indiretto - della competenza Laura Ferretti Imerio Chiappa

12 COSTRUIRE SITUAZIONI -PROBLEMA tali da sollecitare la riorganizzazione delle risorse possedute dal soggetto Laura Ferretti Imerio Chiappa

13 …in forma di sfide che possono essere affrontate direttamente dallallievo; …anche richiamando la sfera dei valori…; …con possibilità risolutive aperte..; …caratterizzate da dati parassiti… da risolvere preferenzialmente con lutilizzo di documenti autentici..; vicine allesperienza dellallievo (personale, quotidiana, scolastica…) (Roegiers,2003;Rey, 2004; Develay1997) Laura Ferretti Imerio Chiappa

14 problemi complessi e aperti posti agli studenti come mezzo per dimostrare la padronanza di qualcosa. (Glatthorn, 1999) I COMPITI DI PRESTAZIONE SONO… RIFERIMENTO A SITUAZIONI PROBLEMATICHE SIGNIFICATIVE DIMENSIONE DI SFIDA E PLURALITA DI SOLUZIONI ATTENZIONE ALLE DIVERSE DIMENSIONI DELLAPPRENDIMENTO CONTENUTI DI CONOSCENZA PROCESSI E ABILITA DISPOSIZIONI AD AGIRE Laura Ferretti Imerio Chiappa

15 PROBLEMI COMPLESSI E APERTI CHE SOLLECITANO LA MOBILITAZIONE DEL PROPRIO SAPERE DALLA CONOSCENZA INERTE AI COMPITI AUTENTICI ALLA RIELABORAZIONE DAL SAPERE PARCELLIZZATO DALLA RIPRODUZIONE AL SAPERE COMPLESSO AI PERCORSI APERTI DAI PERCORSI CHIUSI COMPITI AUTENTICI Laura Ferretti Imerio Chiappa

16 COMPITI AUTENTICI CRITERI DI QUALITA 0 RECUPERO SAPERE PREGRESSO 0 USO PROCESSI COGNITIVI COMPLESSI 0 RIFERIMENTO A CONTESTI SIGNIFICATIVI E REALI 0 STIMOLO INTERESSE DEGLI STUDENTI 0 DIFFERENTI PERCORSI RISOLUTIVI 0 SFIDA ALLE CAPACITA DEGLI STUDENTI Laura Ferretti Imerio Chiappa

17 ATTIVITA FUNZIONALI ALLINTEGRAZIONE DEI SAPERI: UN REPERTORIO ATTIVITAESEMPI ATTIVITA A BASSA STRUTTURAZIONE Far inscenare un dialogo nel quale sia utilizzata una struttura linguistica appena presentata PROBLEMI A CARATTERE ESPLORATIVO Chiedere agli allievi di scrivere una lettera in lingua straniera (per rispondere ad un corrispondente) contenente parole/strutture linguistiche appena studiate PROBLEMI FINALIZZATI A FAR INTEGRARE APPRENDIMENTI GIA CONSOLIDATI Far progettare unuscita didattica per effettuare una ricerca di informazioni in un luogo dato, in un certo orario, con determinati mezzi a disposizione, un budget definito ATTIVITA COMUNICATIVE Chiedere agli allievi di descrivere una situazione rappresentata figurativamente, di terminare una striscia a fumetti, di scrivere una scenetta da rappresentare, di scrivere un biglietto dinvito ad una festa, di commentare o terminare una storia per loro significativa COMPITI COMPLESSI DA SVOLGERE IN UN CONTESTO DATO Chiedere agli allievi di scrivere un testo che deve essere pubblicato, di realizzare un progetto, di realizzare un plastico, di realizzare un montaggio audiovisivo, di preparare e realizzare uninchiesta, una campagna di sensibilizzazione, … COMPITI AUTENTICI Laura Ferretti Imerio Chiappa

18 ATTIVITA FUNZIONALI ALLINTEGRAZIONE DEI SAPERI: UN REPERTORIO ATTIVITAESEMPI PRODUZIONI A TEMA Chiedere agli studenti di preparare una comunicazione alla classe o una relazione su un argomento stabilito USCITE SUL TERRITORIO, ATTIVITA OSSERVATIVE Proporre visite al termine di un insieme di attività, con successivo trattamento dei dati raccolti, o allinizio di un percorso,nel quale verranno riprese o confermate le ipotesi generate ATTIVITA LABORATORIALI Nellambito del laboratorio scientifico, richiedere lelaborazione di ipotesi,la messa a punto o la selezione di strumenti per la raccolta dei dati, la loro elaborazione, … PRODUZIONI ARTISTICHE Produzione di un testo letterario, di un pezzo musicale, di una scultura, di un dipinto STAGE PRATICIStage di lingua straniera allestero; nella scuola superiore stage professionali, tirocini PROGETTI DI CLASSE Progetti volti ad una produzione o ad una realizzazione concreta, a carattere funzionale (ad es. video di presentazione della scuola, elaborazione di un progetto per ristrutturare il giardino, etc.) COMPITI AUTENTICI Laura Ferretti Imerio Chiappa

19 Problema classico Si vuole tinteggiate una stanza che ha le seguenti misure lunghezza 3,5 mt larghezza 4 mt altezza 2,70 mt. Sapendo che il costo della tinteggiatura è di 20 /mq per le pareti e di 25 /mq per il soffitto quanto sarà la spesa totale che si dovrà sostenere? Laura Ferretti Imerio Chiappa

20 Problema per competenze Laltra sera a cena i tuoi genitori ti hanno sgridato perché la tua stanza è un luridume. Mai niente in ordine, tutti i vestiti sparsi, libri per terra, muri pasticciati. Tuo papà arrabbiatissimo ti ha detto che basta è ora di finirla, domani fuori tutto chiamiamo limbianchino, una bella tinteggiatura e poi che tutto sia in ordine. La mamma, più conciliante, ti ha chiesto di che colore volevi la stanza. Cosa risponderesti ai tuoi genitori? Chiaramente loro non capiscono le tue esigenze, come tu vorresti il tuo spazio, prova a suggerire loro di quale colore vorresti la tua stanza. Ma attento tiene presente alcune indicazioni. La tinteggiatura monocolore costa 20 ogni metro quadro, se vuoi pareti di più colori devi considerare che i colori freddi costano 22 al metro quadro, mentre quelli caldi 24. Il soffitto di colore bianco costa 25, ma se lo vuoi colorato il prezzo sale a 27. Cosa fai, cosa proponi ai tuoi genitori? Forse potrebbe essere utile fare un disegno della tua stanza per mostrare loro il risultato finale, e poi suggerire a tuo papà che in fin dei conti, per fare una stanza come la vuoi tu, non spenderebbe molto di più. Laura Ferretti Imerio Chiappa

21 Laltra sera a cena i tuoi genitori ti hanno sgridato perché la tua stanza è un luridume. (situazione di realtà vicina allesperienza quotidiana dellalunna/o, il/la ragazzo/a è portato a pensare alla sua stanza e a riflettere sul fatto che ciò che il problema suggerisce in fin dei conti capita anche a lui) Mai niente in ordine, tutti i vestiti sparsi, libri per terra, muri pasticciati. Tuo papà arrabbiatissimo ti ha detto che basta è ora di finirla, domani fuori tutto chiamiamo limbianchino, una bella tinteggiatura e poi che tutto sia in ordine. La mamma, più conciliante, ti ha chiesto di che colore volevi la stanza. ( sfera dei valori, la diversità delle posizioni stimola lelaborazioni di una scelta da parte del/la ragazzo/a) ù. SCOMPONIAMO IL PROBLEMA Laura Ferretti Imerio Chiappa

22 Cosa risponderesti ai tuoi genitori? Chiaramente loro non capiscono le tue esigenze, come tu vorresti il tuo spazio, prova a suggerire loro di quale colore vorresti la tua stanza (utilizzo di documenti autentici) Ma attento tiene presente alcune indicazioni. La tinteggiatura monocolore costa 20 ogni metro quadro, se vuoi pareti di più colori devi considerare che i colori freddi costano 22 al metro quadro, mentre quelli caldi 24. Il soffitto di colore bianco costa 25, ma se lo vuoi colorato il prezzo sale a 27. Cosa fai, cosa proponi ai tuoi genitori? ( problema in forma di sfida che può essere affrontata direttamente dallallievo con possibilità risolutive aperte) Forse potrebbe essere utile fare un disegno della tua stanza per mostrare loro il risultato finale, e poi suggerire a tuo papà che, in fin dei conti, per fare una stanza come la vuoi tu non spenderebbe molto di più Laura Ferretti Imerio Chiappa

23 COMPETENZE DISCIPLINARI DI MATEMATICA - lalunno ha rafforzato un atteggiamento positivo rispetto alla matematica e, attraverso esperienze in contesti significativi, ha capito come gli strumenti matematici appresi siano utili in molte situazioni per operare nella realtà. Laura Ferretti Imerio Chiappa

24 Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola secondaria di I° grado Numeri: Eseguire addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni, divisioni e confronti tra i numeri conosciuti - Utilizzare scale graduate in contesti significativi per le scienze e per la tecnica Spazio e Figure Riprodurre figure e disegni geometrici, utilizzando in modo appropriato e con accuratezza opportuni strumenti ( riga, squadra, compasso, software di geometria) Conosce definizioni e proprietà significative delle principali figure piane Riconosce figure piane simili in vari contesti e riproduce in scala una figura assegnata Rappresentare oggetti e figure tridimensionali in vario modo tramite disegni sul piano Visualizzare oggetti tridimensionali a partire da rappresentazioni bidimensionali Risolve problemi utilizzando le proprietà geometriche delle figure Laura Ferretti Imerio Chiappa

25 AMBIENTE DI APPRENDIMENTO La risoluzione del problema posto consente lutilizzo di diversi ambienti per lelaborazione della soluzione, ciò può consentire allalunno maggiori possibilità di costruzione di sue ipotesi personali ( stanza come proprio ambiente) e di elaborare le stesse usufruendo di opportune attrezzature. Laula scolastica è e rimane un ambiente determinante ma rispetto al quale lalunno si presenta con sue elaborazioni personali da portare alla discussione del gruppo classe ( cooperative learning) Laura Ferretti Imerio Chiappa

26 SOLUZIONE DEL PROBLEMA CON SOLUZIONI APERTE Ma attento tiene presente alcune indicazioni. La tinteggiatura monocolore costa 20 ogni metro quadro, se vuoi pareti di più colori devi considerare che i colori freddi costano 22 al metro quadro, mentre quelli caldi 24. Il soffitto di colore bianco costa 25 /mq, ma se lo vuoi colorato il prezzo sale a 27. Cosa fai, cosa proponi ai tuoi genitori? il prezzo sale a 27.: : dato incompleto, sottointeso colori freddi, mentre quelli caldi: scelta personale legate al gusto Cosa fai, cosa proponi: soluzione aperta alla scelta dellalunno Laura Ferretti Imerio Chiappa

27 INDICAZIONI OPERATIVE PER GLI ALUNNI Forse potrebbe essere utile fare un disegno della tua stanza per mostrare loro il risultato finale, e poi suggerire a tuo papà che in fin dei conti, per fare una stanza come la vuoi tu, non spenderebbe molto di più. Forse potrebbe essere utile: soluzione aperta alla scelta dellalunno fare un disegno: misurare la stanza, ridurre in scala le misure per riprodurre in pianta bidimensionale o tridimensionale la stanza, non spenderebbe molto di più: necessità di risolvere anche il problema classico per poter rispondere al quesito Laura Ferretti Imerio Chiappa

28 FormareScuola Servizi per la scuola Imerio Chiappa Laura Ferretti Cell


Scaricare ppt "Valchiavenna 15 settembre 2010 Laura Ferretti Imerio Chiappa Formare Scuola."

Presentazioni simili


Annunci Google