La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CALCOLO COMBINATORIO. Il calcolo combinatorio è un particolare ramo della matematica applicata avente come scopo la misurazione del numero di raggruppamenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CALCOLO COMBINATORIO. Il calcolo combinatorio è un particolare ramo della matematica applicata avente come scopo la misurazione del numero di raggruppamenti."— Transcript della presentazione:

1 CALCOLO COMBINATORIO

2 Il calcolo combinatorio è un particolare ramo della matematica applicata avente come scopo la misurazione del numero di raggruppamenti diversi che si possono comporre prendendo una determinata quantità di elementi in un assegnato insieme, in modo che siano rispettate determinate regole. CHE COSE ?

3 PROBLEMI 1. In quanti modi diversi 10 ragazzi di una compagnia si possono sedere su 10 poltrone adiacenti libere di un cinema? 2. Quanti numeri di 4 cifre si possono comporre con le cifre 1,2,3,4,5,6? 3. Quanti anagrammi si possono comporre con le lettere della parola TOMA? E con la parola AMA? 4. Quanti terni si possono fare con i 90 numeri del Lotto? 5. In quanti modi diversi 7 caramelle identiche possono essere distribuite tra 4 bambini? E se le caramelle fossero diverse?

4 NOMI DEI RAGGRUPPAMENTI DISPOSIZIONI: quando lordine degli elementi è importante. PERMUTAZIONI:casi particolari di disposizioni COMBINAZIONI: quando lordine degli elementi non ha alcuna importanza.

5 I RAGGRUPPAMENTI POSSONO ESSERE: SEMPLICI: quando gli oggetti sono tutti diversi CON RIPETIZIONE: quando gli oggetti vi figurano una o più volte

6 semplici Disposizioni con ripetizione semplici Combinazioni con ripetizione semplici Permutazioni con oggetti identici TIPI DI RAGGRUPPAMENTI

7 IN GENERALE: Si chiamano Disposizioni semplici i raggruppamenti composti da k elementi che si possono formare a partire da un insieme di n elementi, dove tali raggruppamenti differiscono tra loro o per la loro natura o per lordine

8 PROBLEMA: DATE LE 4 LETTERE A,B,C,D QUANTI SONO I GRUPPI CHE DIFFERISCONO TRA LORO PER ORDINE O NATURA? A B C D B A C D C A B D AB AC ADBA BC BDCA CB CD Il n° di disposizioni semplici di 4 oggetti distinti presi a 2 a 2 è: D 4,2 = 4*3 = 12 D A B C DA DB DC

9 il n° di DISPOSIZIONI SEMPLICI di n oggetti distinti presi k per volta è Dn,k= n(n-1)(n-2) ….. (n-k+1) con n>(cioè ilprodotto di k numeri naturali decrescenti a partire da n)

10 PROBLEMA: DATE LE 4 LETTERE A,B,C,D QUANTI SONO I GRUPPI CHE DIFFERISCONO TRA LORO PER ORDINE O NATURA CON RIPETIZIONE? A A B C D B A B C D C A B C D AA AB AC ADBA BB BC BDCA CB CC CD Il n° di disposizioni con ripetizione di 4 oggetti distinti presi a 2 a 2 è: D 4,2 = 4*4= 16 D A B C D DA DB DC DD

11 IN GENERALE: il n° delle DISPOSIZIONI CON RIPETIZIONE di n oggetti distinti presi k per volta è D n,k = n k

12 CHE COSA SONO LE PERMUTAZIONI?

13 Le permutazioni semplici di n oggetti distinti sono tutti i possibili raggruppamenti contenenti la totalità degli n oggetti e che differiscono solo per lordine. Sono cioè un caso paritoclare di disposizioni D n,k dove n=k P n = D n,n P n = n!

14 PERMUTAZIONI SEMPLICI ESEMPIO : COSTRUIRE E CONTARE GLI ANAGRAMMI (anche privi di senso) DELLA PAROLA APE P E A P E A E P A E P A E P A E P E A P E A A P E A P E P A E P A Il n° delle permutazioni di 3 oggetti distinti è: P 3 = D 3,3 = 3*2*1 = 6

15 PERMUTAZIONI CON OGGETTI IDENTICI ESEMPIO : COSTRUIRE E CONTARE GLI ANAGRAMMI (anche privi di senso) DELLA PAROLA ALA L A A L A A A L A A L A A L A A L A A L A A A L A A L A L A A L A LE PERMUTAZIONI DI 3 OGGETTI, 2 DEI QUALI IDENTICI, SONO: P 3 (2) = P 3 /2! = 3 uguali a 2 a 2

16 IN GENERALE: n se tra gli n oggetti dati ve ne sono α uguali tra loro, β uguali tra loro… il numero delle permutazioni degli n oggetti assegnati risulta: P n (α, β ) = n! α! * β!

17 COME CALCOLARE IL NUMERO DI COMBINAZIONI?

18 COMBINAZIONI SI CHIAMANO COMBINAZIONI TUTTI I RAGGRUPPAMENTI FORMATI DA K OGGETTICHE SI POSSONO FORMARE A PARTIRE DA N ELEMENTI TENENDO CONTO CHE OGNI GRUPPO SI DIFFERENZIA DA UN ALTRO SOLO PER LA NATURA DEGLI ELEMENTI COMPONENTI. LORDINE DEGLI ELEMENTI NON DEVE ESSERE CONSIDERATO

19 PROBLEMA: DATE LE 4 CIFRE 1,2,3,4 QUANTE SONO LE COPPIE DI NUMERI DISTINTI CHE SI POSSONO FORMARE CHE DIFFERISCONO SOLO PER LA NATURA DEGLI ELEMENTI CHE LI COMPONGONO? ;1-3 ; ; Le combinazioni semplici di 4 oggetti presi a 2 a 2 sono : C 4,2 = D 4,2 / 2 = 4*3 / 2 =

20 IN GENERALE: il n° di COMBINAZIONI SEMPLICI di n oggetti distinti presi k per volta è C n,k = D n,k / k! = ( ) con n>k n k Coefficiente binomiale

21 PROBLEMA: DATE LE 2 LETTERE a,b QUANTE SONO LE COMBINAZIONI CON RIPETIZIONE DI TALI OGGETTI PRESI A 3 A 3? Il n° di combinazioni con ripetizione di n oggetti distinti presi a 3 a 3 è : C 2,3 = ( ) = ( ) = 4 a a a a a b a b b b b b

22 IN GENERALE: il n° delle COMBINAZIONI CON RIPETIZIONE di n oggetti distinti presi k per volta è C n,k = (cioè è il prodotto di k fattori crescenti a partire da n+k-1, diviso k! )


Scaricare ppt "CALCOLO COMBINATORIO. Il calcolo combinatorio è un particolare ramo della matematica applicata avente come scopo la misurazione del numero di raggruppamenti."

Presentazioni simili


Annunci Google