La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ANCE VERONA Incontro 4 maggio 2011: Gestione dei contratti di appalto, subappalto, lavoro autonomo La corretta applicazione dei contratti Le clausole necessarie.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ANCE VERONA Incontro 4 maggio 2011: Gestione dei contratti di appalto, subappalto, lavoro autonomo La corretta applicazione dei contratti Le clausole necessarie."— Transcript della presentazione:

1 ANCE VERONA Incontro 4 maggio 2011: Gestione dei contratti di appalto, subappalto, lavoro autonomo La corretta applicazione dei contratti Le clausole necessarie per una tutela adeguata Illustrazione dei contenuti del corso formativo avv. Luigi Meduri 1

2 PRESENTAZIONE DEI CORSI DI FORMAZIONE DEL 21 E 23 GIUGNO 2011 E DEL 28 E 30 GIUGNO 2011 avv. Luigi Meduri 2

3 Nellambito del corso verranno approfonditi: 1) 1) Contratto di appalto e clausole assicurative 2) 2) Contratto di subappalto, capitolato speciale sicurezza e ambiente e clausole assicurative 3) 3) Contratto di prestazione dopera, capitolato speciale sicurezza e ambiente e clausole assicurative 4) 4) Contratto di comodato avv. Luigi Meduri 3

4 continua 5) 5) Contratto di noleggio 6) 6) Differenze tra contratto di subappalto, di prestazione dopera, di collaborazione a progetto, di lavoro subordinato 7) 7) Contratti di subappalto e prestazione dopera in relazione allaccertamento unico 8) 8) Patologia del contratto e recupero del credito avv. Luigi Meduri 4

5 1) Contratto di appalto Scopo: rendere meno conflittuali possibile i rapporti tra committente ed appaltatore avv. Luigi Meduri 5

6 Focus sui seguenti aspetti Tempi esempi di questioni problematiche: 1) cautela nellindividuazione dei termini di consegna; 2) previsione espressa delle cause di sospensione e della conseguente proroga dei termini di consegna; 3) cautela nella sottoscrizione di clausole relative alle penalità avv. Luigi Meduri 6

7 Costi esempi di clausole problematiche: - esclusione di meccanismi di revisione del prezzo; - - esclusione dellapplicabilità dellart c. 2 (Se nel corso dellopera si manifestano difficoltà di esecuzione derivanti da cause geologiche, idriche e simili, non previste dalle parti, che rendano notevolmente più onerosa la prestazione dellappaltatore, questi ha diritto ad un equo compenso; - - per cautelarsi rispetto a ritardi nei pagamenti SAL: prevedere sospensione dei lavori e risoluzione del contratto) avv. Luigi Meduri 7

8 Caratteristiche dellopera esempi di questioni problematiche: - necessaria attenta verifica della corrispondenza del capitolato al progetto eventualmente fornito dal committente avv. Luigi Meduri 8

9 Responsabilità e rischi Esempi - Clausole sulla gestione ambientale del cantiere: precisazione delle responsabilità tra tutti gli attori del cantiere con inserimento di precisi vincoli contrattuali. – Clausola di esonero di responsabilità dellappaltatore per furti facilitati dalle impalcature o in alternativa: assicurazione. - Clausole che vincolino a munirsi di assicurazione adeguata, per infortuni e danni ambientali. Necessaria particolare attenzione a massimali e beneficiari (ad es. anche lavoratori di cui al d. lgs. n. 276/03, di attuazione della legge Biagi) per infortuni e per danni ambientali. - Individuazione oneri sicurezza. avv. Luigi Meduri 9

10 Interessi contrapposti Esempio: necessarie cautele rispetto alla sottoscrizione di clausole arbitrali: impediscono di agire con decreto ingiuntivo nel caso di corrispettivo non pagato avv. Luigi Meduri 10

11 Caratteristiche dellappalto genuino Circolare Ministero del Lavoro n. 5 Criteri qualificanti la genuinità dellappalto: richiamo allart. 29 d. lgs. n. 276/03: il contratto di appalto si distingue dalla somministrazione di lavoro per: - organizzazione dei mezzi necessari da parte dellappaltatore (può anche risultare, in relazione alle esigenze dellopera dedotta in contratto, dallesercizio del potere organizzativo e direttivo nei confronti dei lavoratori utilizzati nellappalto) - assunzione, da parte dellappaltatore, del rischio dimpresa. avv. Luigi Meduri 11

12 Si è abbandonato il criterio rigido dellapporto da parte dellappaltatore di capitali macchine e attrezzature. Lutilizzo di strumenti di proprietà del committente ovvero dellappaltatore ad opera dei dipendenti del subappaltatore non costituisce di per sé elemento decisivo per la qualificazione della fattispecie in termini di appalto non genuino. avv. Luigi Meduri 12

13 Responsabilità solidale La circolare n. 5 del interviene anche in materia di responsabilità solidale ovvero al regime che opera tra committente, appaltatore ed eventuali subappaltatori, con riguardo agli oneri di carattere retributivo, contributivo e fiscale entro il limite di due anni dalla cessazione dellappalto. avv. Luigi Meduri 13

14 I lavoratori e gli enti previdenziali possono agire nei confronti del committente e nei confronti dellappaltatore in caso di subappalto, affinchè rispondano dei trattamenti retributivi, previdenziali e fiscali dovuti. avv. Luigi Meduri 14

15 La circolare amplia la nozione di lavoratori, facendovi rientrare non solo i lavoratori subordinati ma anche altri soggetti impiegati nellappalto con tipologie contrattuali non standard (es. collaboratori a progetto e lavoratori in nero). avv. Luigi Meduri 15

16 Da qui, lesigenza di cautelarsi nei confronti di appaltatori e subappaltatori, con i seguenti strumenti da inserire nei contratti mediante linserimento di: - clausola specifica su tempi di presentazione del DURC; - clausola che preveda la presentazione di una fideiussione a prima richiesta per lintero importo dellappalto o del subappalto e di durata tale da coprire i due anni successivi alla cessazione dellappalto; - clausola che preveda la presentazione di dichiarazioni degli operai di essere stati regolarmente retribuiti, alla cessazione dellappalto; - clausola che preveda il trattenimento delle ritenute a garanzia maturate sino alla verifica del corretto adempimento di tutti gli obblighi derivanti dal contratto. avv. Luigi Meduri 16

17 Responsabilità solidale per infortunio sul lavoro Clausola che obblighi il subappaltatore a contrarre una polizza assicurativa a copertura delle richieste risarcitorie per infortunio sul lavoro (art. 26 c. 4 d. lgs. N. 81/08) Clausola che obblighi il subappaltatore a contrarre una polizza assicurativa a copertura delle richieste risarcitorie per infortunio sul lavoro (art. 26 c. 4 d. lgs. N. 81/08) avv. Luigi Meduri 17

18 2) Contratto di subappalto Scopo analogo a quanto già indicato per il contratto di appalto: rendere chiari ed il meno conflittuali possibile i rapporti tra appaltatore e subappaltatore avv. Luigi Meduri 18

19 Opportuna la predisposizione di clausole che tutelino rispetto alla: 2a) responsabilità solidale; 2b) gestione ambientale del cantiere 2c) gestione degli oneri della sicurezza Clausole che verranno inserite in uno specifico capitolato sicurezza e ambiente avv. Luigi Meduri 19

20 Capitolato Speciale Sicurezza e ambiente integrativo del contratto di subappalto integrativo del contratto di subappalto scopo di definire compiti e responsabilità dellaffidataria e del subappaltatore in materia di sicurezza sul lavoro e di gestione ambientale del cantiere; scopo di definire compiti e responsabilità dellaffidataria e del subappaltatore in materia di sicurezza sul lavoro e di gestione ambientale del cantiere; agevola limpresa affidataria nelladempimento dellobbligo di verificare: agevola limpresa affidataria nelladempimento dellobbligo di verificare: a) le condizioni di sicurezza dei lavori affidati in subappalto; avv. Luigi Meduri 20

21 continua b) lidoneità tecnico-professionale delle imprese subappaltatrici; c) gli adempimenti previsti dal T.U. Ambiente con riferimento alle attività di cantiere. Infatti, attraverso un sistema sanzionatorio contrattuale, vincola le imprese subappaltatrici a collaborare con laffidataria nellattuazione delle procedure di sicurezza sul lavoro e ambientale nel cantiere; Infatti, attraverso un sistema sanzionatorio contrattuale, vincola le imprese subappaltatrici a collaborare con laffidataria nellattuazione delle procedure di sicurezza sul lavoro e ambientale nel cantiere; avv. Luigi Meduri 21

22 avv. Luigi Meduri 22 Contratto di prestazione dopera e capitolato speciale sicurezza e ambiente scopo di definire con certezza: scopo di definire con certezza: a) il contenuto delle reciproche prestazioni a cui sono tenuti limpresa affidataria ed il lavoratore autonomo; b) compiti e responsabilità dellaffidataria e del lavoratore autonomo in materia di sicurezza sul lavoro e di gestione ambientale del cantiere;

23 avv. Luigi Meduri 23 continua agevola limpresa affidataria nelladempimento dellobbligo di verificare: agevola limpresa affidataria nelladempimento dellobbligo di verificare: a) le condizioni di sicurezza della fase lavorativa affidata al prestatore dopera; b) lidoneità tecnico-professionale del lavoratore autonomo; c) gli adempimenti previsti dal T.U. Ambiente con riferimento alle attività di cantiere

24 continua infatti, attraverso un sistema sanzionatorio contrattuale, vincola il lavoratore autonomo a collaborare con laffidataria nellattuazione delle procedure di sicurezza sul lavoro e ambientale nel cantiere infatti, attraverso un sistema sanzionatorio contrattuale, vincola il lavoratore autonomo a collaborare con laffidataria nellattuazione delle procedure di sicurezza sul lavoro e ambientale nel cantiere avv. Luigi Meduri 24

25 Società di fatto Circolare Regione Veneto del : Circolare Regione Veneto del : se un lavoratore autonomo esercita la propria attività in collaborazione con uno o più lavoratori autonomi i quali svolgono lo stesso lavoro nel cantiere sotto la sua direzione, si configura una società di fatto in cui il primo risulta essere datore di lavoro degli altri. In tal caso non andranno stipulati singoli contratti di prestazione dopera ma un unico contratto di subappalto In tal caso non andranno stipulati singoli contratti di prestazione dopera ma un unico contratto di subappalto avv. Luigi Meduri 25

26 Particolare attenzione va posta alle responsabilità del committente nei confronti del lavoratore autonomo. Introdurre clausole che vincolino alla copertura assicurativa. Sentenze recenti hanno riconosciuto una responsabilità del committente per linfortunio del lavoratore autonomo. avv. Luigi Meduri 26

27 Sentenza Cass. Penale n del : In caso di prestazione autonoma dopera, il lavoratore autonomo non può comunque essere considerato lunico responsabile della sua sicurezza. Il proprietario (committente) che affida lavori edili in economia a lavoratore autonomo di non verificata professionalità e in assenza di qualsiasi apprestamento di presidi anticaduta a fronte di lavorazioni in quota superiori ai metri due, è titolare di una posizione di garanzia. avv. Luigi Meduri 27

28 continua Inoltre, per chiunque gestisce un cantiere, oltre allobbligo di garantire la sicurezza dei lavoratori dipendenti o comunque presenti nei luoghi di lavoro per causa di lavoro, si aggiunge lobbligo di non esporre a nessun rischio, neppure generico o ambientale, chiunque acceda a quegli impianti. avv. Luigi Meduri 28

29 continua Nel caso specifico, un committente di lavori edili da svolgersi nella sua abitazione consentiva a lavoratore autonomo di svolgere i lavori in assenza di cautela atta a scongiurare i rischi di caduta dallalto. Il lavoratore autonomo, privo di cintura di sicurezza, cadeva da unimpalcatura non munita di parapetti. Una particolare attenzione allorientamento giurisprudenziale sopra indicato dovrà essere prestato dalle società immobiliari. avv. Luigi Meduri 29

30 avv. Luigi Meduri 30 Contratto di comodato Scopo: escludere o almeno limitare la responsabilità dellimpresa proprietaria di attrezzature e strumenti di lavoro concessi in uso a terzi, in caso di infortunio del dipendente dellutilizzatore verificatosi durante luso di tali attrezzature Scopo: escludere o almeno limitare la responsabilità dellimpresa proprietaria di attrezzature e strumenti di lavoro concessi in uso a terzi, in caso di infortunio del dipendente dellutilizzatore verificatosi durante luso di tali attrezzature

31 avv. Luigi Meduri 31 Contratto di noleggio Interpello Ministero del Lavoro n. 77 del 2009: Interpello Ministero del Lavoro n. 77 del 2009: a) lappalto è lecito quando è garantita la cosiddetta soglia minima di imprenditorialità del subappaltatore/lavoratore autonomo; b) nel caso in cui il subappaltatore/lavoratore autonomo utilizzi mezzi di proprietà dellaffidataria, per poter escludere lilliceità dellappalto è necessario che vi sia un adeguato regolamento economico dellutilizzo di detti mezzi; in tali ipotesi, quindi, si raccomanda di predisporre un contratto di noleggio quantomeno delle attrezzature più rilevanti in tali ipotesi, quindi, si raccomanda di predisporre un contratto di noleggio quantomeno delle attrezzature più rilevanti

32 Cenni al Collegato lavoro Accertamento unico. La maxi sanzione prevista dallart. 4 legge 183/2010 (Collegato lavoro) si riferisce solo ai lavoratori subordinati e non più a tutti i lavoratori non risultanti da scritture o da altra documentazione obbligatoria. Dal campo di applicazione della maxi sanzione sono quindi esclusi tutti i rapporti di lavoro regolarmente instaurati con lavoratori autonomi e parasubordinati (es. co.co.pro., associati in partecipazione ecc.), anche se non formalizzati, purchè si possa dimostrare che si tratta di rapporti di lavoro che non hanno le caratteristiche del rapporto di lavoro subordinato. avv. Luigi Meduri 32

33 Allirrogazione delle sanzioni e alla notifica del verbale unico di accertamento provvedono gli organi di vigilanza che effettuano accertamenti in materia di: lavoro (Direzione Provinciale del Lavoro) fisco (Guardia di Finanza) previdenza (INPS - INAIL) avv. Luigi Meduri 33

34 Importi sanzioni In caso di impiego di lavoratori subordinati senza preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro, si applicano le seguenti sanzioni amministrative: In caso di impiego di lavoratori subordinati senza preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro, si applicano le seguenti sanzioni amministrative: - da a per ciascun lavoratore irregolare, maggiorata di. 150 per ciascuna giornata di lavoro effettivo; - da a per ciascun lavoratore irregolare, maggiorata di. 150 per ciascuna giornata di lavoro effettivo; avv. Luigi Meduri 34

35 continua - da a per ciascun lavoratore irregolare, maggiorato di. 30 per ciascuna giornata di lavoro irregolare, nel caso in cui il lavoratore risulti regolarmente occupato per un periodo di lavoro successivo. - da a per ciascun lavoratore irregolare, maggiorato di. 30 per ciascuna giornata di lavoro irregolare, nel caso in cui il lavoratore risulti regolarmente occupato per un periodo di lavoro successivo. avv. Luigi Meduri 35

36 Certificazione come strumento per un efficiente utilizzo dei contratti di lavoro: il contratto di appalto, al pari di ogni contratto in cui sia dedotta, direttamente o indirettamente una prestazione di lavoro può essere oggetto di certificazione da parte delle commissioni a ciò abilitate, secondo le procedure stabilite dagli art. 75 ss del d. lgs. n. 276/2003 (attuazione della legge Biagi), come modificati dalla legge n. 183/2010 (c.d. Collegato Lavoro). avv. Luigi Meduri 36 Certificazione

37 Nella circolare n. 5 dell , il Ministero del Lavoro ha ribadito che in sede di certificazione cè lesigenza di esaminare attentamente i principali elementi del contratto: - Attività appaltata; - Durata del contratto; - Apporto dellappaltatore. Si noti bene: il Ministero del Lavoro richiama la direttiva , nella quale si specifica che lattività investigativa debba concentrarsi sui contratti che non sono stati oggetto di certificazione. avv. Luigi Meduri 37

38 Contratto di subappalto e prestazione dopera in relazione allaccertamento unico Opportuna la predisposizione di clausole nei contratti di subappalto e di lavoro autonomo, che tutelino limpresa affidataria rispetto alle attività di accertamento, secondo la nuova disciplina (es. predisposizione di valida documentazione fiscale nel corso del rapporto, da poter mostrare agli accertatori). avv. Luigi Meduri 38

39 Patologie del contratto e recupero del credito Quando il contratto non viene correttamente eseguito Quali azioni è il caso di intraprendere per ottenere (per quanto possibile) ladempimento avv. Luigi Meduri 39

40 Rete di Imprese e contratto di rete Legge n. 122/2010 Legge n. 122/ lo scopo (crescita della capacità innovativa e competitività) - gli adempimenti - il programma di rete (diritti e obblighi di ciascun partecipante) - poteri di gestione avv. Luigi Meduri 40


Scaricare ppt "ANCE VERONA Incontro 4 maggio 2011: Gestione dei contratti di appalto, subappalto, lavoro autonomo La corretta applicazione dei contratti Le clausole necessarie."

Presentazioni simili


Annunci Google