La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

WEBINAR Istruzioni pratiche per la compilazione della parte economico finanziaria delle domande di contributo ex legge provinciale 6/99 art.5 per progetti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "WEBINAR Istruzioni pratiche per la compilazione della parte economico finanziaria delle domande di contributo ex legge provinciale 6/99 art.5 per progetti."— Transcript della presentazione:

1 WEBINAR Istruzioni pratiche per la compilazione della parte economico finanziaria delle domande di contributo ex legge provinciale 6/99 art.5 per progetti di ricerca applicata 21 settembre 2012 dott. Filippo Manfredi Direttore del Dipartimento Istruttorie e Partecipazioni Trentino Sviluppo S.p.A. dott.ssa Fernanda Gilli Direttore dellUfficio Ricerca e Finanza A.P.I.A.E.

2 PERCHE UN WEBINAR? Sono state riscontrate alcune criticità nella compilazione (incongruenze) comuni e ricorrenti Miglioramento del servizio da parte della P.A. Ottimizzazione costi e tempi per imprese richiedenti gli interventi

3 FOCUS WEBINAR Domande di contributo ex legge provinciale 6/99 per progetti di ricerca applicata (art. 5) Procedure valutative e negoziali Le domande di agevolazione sono presentate con invio telematico (portale o PEC) Il focus di questo webinar è sulla parte di relazione «economico – finanziaria», non sulla parte di relazione «scientifica»

4 PROGRAMMA DELLINCONTRO Documentazione per presentare la domanda: dove reperirla Alcune definizioni preliminari La compilazione della domanda e focus su «scheda C2 – ricerca» Alcuni parametri di valutazione Quesiti (verranno pubblicate delle FAQ)

5 LA DOMANDA DI CONTRIBUTO delibera nr d.d. 30/12/2011 e ss.mm. Accesso siti: – – https://www.apiae.provincia.tn.it/ https://www.apiae.provincia.tn.it/ (necessità di autenticarsi - presentazione domanda on line - ricerca) Identificare la modulistica corretta – importo spesa programmata di ricerca – soggetto richiedente – singola impresa richiedente vs. domanda congiunta – Preferibile il download

6 LA DOMANDA DI CONTRIBUTO Compilare la documentazione Upload dei files Vantaggi dellinvio on line tramite portale Firme in presenza di domanda congiunta Novità: PEC

7 DEFINIZIONI PRELIMINARI Limite di spesa minimo: Euro Limite massimo contributo: 3 milioni di euro Spese ammissibili: effettuate dal giorno successivo la presentazione della domanda Limite temporale per svolgere il progetto: 3 anni Lattività di ricerca deve essere avviata entro 3 mesi dalla data di concessione del contributo PROVA ACCESSO SITO

8 COMPILAZIONE DELLA DOMANDA SCHEDA A – PARTE GENERALE

9 COMPILAZIONE DOMANDA A.1 riferimenti alla domanda di contributo – Tipo iniziativa (art. 5 / art. 19 / art. 19 bis) – Eventuale bando (es. FESR per ICT, altro…) – Tipo di procedura (automatica / valutativa / negoziale) A.2 dati impresa richiedente A.3 referente iniziativa

10 COMPILAZIONE DOMANDA A.4 DIMENSIONE DIMPRESA (deve tenere conto delle imprese collegate e/o associate)

11 COMPILAZIONE DOMANDA A.5 non è necessario optare il regime del contributo se si intende includere fra le spese del personale il «costo opportunità del titolare o dei soci, persone fisiche» (rif. punto 1.1.4, comma 6) è necessario compilare anche il campo A.6 Compilare le schede A.7 e A.8

12 COMPILAZIONE DELLA DOMANDA SCHEDA C – RICERCA Fernanda Gilli

13 COMPILAZIONE DOMANDA C.1 Elenco spese programmate B: massimo 130% voce «A» C: massimo 40% voce «A» A: costo del personale dedito alla ricerca (eventuale costo opportunità titolare e soci)

14 COMPILAZIONE DELLA DOMANDA SCHEDA C2 – RICERCA Filippo Manfredi

15 SCHEDA C2 - RICERCA «NEW.CO»: definizione criteri e compilazione modello istruttorio DEFINIZIONE NUOVA INIZIATIVA CRITERI RICERCA (rif criteri ricerca) - Imprese operanti sul territorio provinciale da meno di 2 anni dalla data dellistanza di agevolazione - imprese che nascono sul territorio provinciale con un progetto di ricerca agevolato NEW.CO PER ANALISI ECONOMICO FINANZIARIA - Esistono dati storici ? -bilanci depositati; -la società svolge unattività aziendale; Per società con più unità produttive, indicare i dati complessivi della società

16 ALCUNI PARAMETRI DI VALUTAZIONE COERENZA ATTENDIBILITA ACCURATEZZA

17 COERENZA ATTENDIBILITA ACCURATEZZA

18 ACCURATEZZA DELLE INFORMAZIONI nei campi descrittivi, cercare di compilare il modello in maniera esaustiva attenzione nella compilazione di tutti i campi della modulistica Ad esempio, nel piano previsionale… – descrivere lintera attività della società (non solo quella inerente il progetto di ricerca) – descrivere gli investimenti «ulteriori» rispetto al progetto di ricerca

19 ACCURATEZZA DELLE INFORMAZIONI /2 C2.4 d) Mercato di riferimento: – Citare fonti da cui si acquisiscono i dati – Attendibilità fondi citate – Fornire dati possibilmente aggiornati – Chiarire in quale mercato la società intende operare – Indicare eventuali contatti con clienti interessati

20 COERENZA ATTENDIBILITA ACCURATEZZA

21 COERENZA lesistenza di nessi causali tra le intenzioni strategiche e le ipotesi poste a fondamento delle proiezioni economico finanziarie compatibilità delle azioni pianificate con la tempistica proposta e con le risorse dellazienda (che ha o che si doterà)

22 COERENZA C2.6Coerenza tra tabelle di dettaglio e previsioni economico – finanziarie, ad esempio … Coerenza con dati esposti nelle previsioni economico finanziarie !!!

23 COERENZA /2 C2.4 d) Coerenza tra tabelle di dettaglio e previsioni economico – finanziarie, altro esempio … Coerenza con dati esposti nelle previsioni economico finanziarie !!!

24 COERENZA /3 C2.4 f) Coerenza tra tabelle di dettaglio e previsioni economico – finanziarie, altro esempio … Coerenza con dati esposti nelle previsioni economico finanziarie !!!

25 COERENZA /4 Alcuni esempi: costo del lavoro e determinazione ULA – verifica dati inseriti nella tabella C2.4 g con il costo del personale indicato nel conto economico capitalizzazione immobilizzazioni immateriali e contabilizzazione contributo riporto dei risultati di esercizio – verifica fra stato patrimoniale e conto economico

26 COERENZA /5 ammortamenti e relativi fondi con immobilizzazioni calcolo patrimonializzazione // ratio minimi valorizzazione delle rimanenze di magazzino

27 COERENZA ATTENDIBILITA ACCURATEZZA

28 ATTENDIBILITA fondatezza delle ipotesi es. fondatezza ipotesi di mercato / clienti alla base dei ricavi previsionali dati preventivi (es. semestrali) coerenti con previsioni incidenza principali voci di costo previsionali rispetto ai dati storici (confrontabilità) => es. incidenza materie prime sul valore prodotto sostenibilità finanziaria delliniziativa => es. fonti di copertura degli investimenti (delibera mutuo, impegno soci o altri documenti di supporto) fornire dati ed informazioni reperite da fonti attendibili

29 F.A.Q. Quale è lanno «N» ? è lanno in corso alla data odierna è il 2012 Perché previsioni di 5 anni? mantenimento vincoli occupazionali e finanziari Ricadute produttive progetto di ricerca È opportuno esporre il contributo atteso nelle previsioni? SI, per le nuove società

30 ALTRI QUESITI ? Dott.ssa Fernanda Gilli 0461 – Direttrice Ufficio Ricerca e Finanza – Ufficio appartenente al Servizio Finanza Ricerca e Sviluppo di APIAE Dott. Filippo Manfredi Direttore Dipartimento Istruttorie e Partecipazioni - Trentino Sviluppo S.p.A.


Scaricare ppt "WEBINAR Istruzioni pratiche per la compilazione della parte economico finanziaria delle domande di contributo ex legge provinciale 6/99 art.5 per progetti."

Presentazioni simili


Annunci Google