La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO EDUCATIVO Educazione terapeutica al paziente sottoposto a chemioterapia per la gestione della nausea e del vomito. Ravera Monica s.s. DH oncologico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO EDUCATIVO Educazione terapeutica al paziente sottoposto a chemioterapia per la gestione della nausea e del vomito. Ravera Monica s.s. DH oncologico."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO EDUCATIVO Educazione terapeutica al paziente sottoposto a chemioterapia per la gestione della nausea e del vomito. Ravera Monica s.s. DH oncologico ASL Cuneo 1 Presidio ospedaliero di Mondovì Torino, 9 giugno 2008.

2 Analizzando le cartelle cliniche della s.s. DH oncologico del presidio ospedaliero di Mondovì a partire dallanno 2007, abbiamo rilevato i seguenti dati: La maggior parte dei farmaci somministrati presenta un rischio di emesi di livello moderato-alto. Sono stati chemiotrattati 150 pazienti. L80% dei pazienti chemiotrattati riferisce molteplici episodi di nausea e vomito di grado G2 (dati rilevati dallanalisi delle interviste pre-trattamento contenute nelle cartelle cliniche). Considerati codesti dati, si è ritenuto utile formulare un progetto educativo per la gestione delemesi. CONTESTO

3 DESTINATARI e STAKEHOLDER I destinatari del presente progetto educativo saranno tutti i pazienti (e, eventualmente, i caregivers) che verranno chemiotrattati nellarco dei sei mesi di durata del progetto stesso. Consideriamo stakeholder del progetto le seguenti figure: Infermieri Medici Psico-oncologa Caregivers Volontari della lega tumori

4 OBIETTIVI Acquisire nuove informazioni per saper gestire al meglio lemesi Diminuire lincidenza dellemesi Ridurre gli accessi al DH a causa dellemesi Verificare e aggiornare le competenze infermieristiche rispetto allemesi Promuovere lautonomia del paziente nella gestione domiciliare dellemesi Ottimizzare luso delle risorse, utilizzando al meglio il personale, il tempo e il materiale a disposizione (efficienza)

5 genfebmaraprmaggiulugagosetottnovdicgenfebmar Verifica della possibile messa in atto X Proposta del progetto alla D.S. X Raccolta dati X Revisione della letteratura X Stesura del progetto Preparazione depliant e scala valutazione MASCC X Presentaz. progetto X Formazione degli operatori Applicazione progetto Distribuzione strumenti e formazione dei pazienti Valutazione iniziale X Valutazione intermedia (riunioni mensili dell equipe) XXXXXX X Valutazione finale X

6 PIANO OPERATIVO Preparazione di depliant e scale di valutazione MASCC. Formazione degli operatori Proposta del progetto alla Direzione Sanitaria Valutazione della possibile messa in atto del progetto Valutazione iniziale Valutazione intermedia Valutazione finale Distribuzione strumenti e formazione dei pazienti Raccolta dati Stesura del progetto Presentazione del progetto

7 STRUMENTI Testi scientifici Siti internet validati Cartelle cliniche Analisi swot Raccomandazioni per la gestione dellemesi (EIO) Griglia di valutazione (MASCC)

8 METODI Ho eseguito lanalisi delle cartelle cliniche. Ho raccolto i dati scientifici tramite lanalisi di testi e siti internet e, comparandoli con la mia realtà lavorativa, ho costruito un progetto applicabile e realistico al fine di migliorare la qualità di vita dei pazienti e il metodo di lavoro degli operatori. Effettuerò la preparazione del manuale operativo per la formazione degli stakeholder.

9 VINCOLI e LIMITI Scarsa collaborazione tra i componenti dellequipe Eccessivo attaccamento ai ruoli da parte di ogni figura professionale Scarsità di tempo per la raccolta dati Compliance dei pazienti Routine da tempo instaurate Formazione degli operatori Probabile trasferimento della struttura Probabile inserimento di nuovo personale

10 VALUTAZIONE La valutazione del progetto verrà effettuata durante e al termine del periodo di applicazione. Verrà effettuata una valutazione di processo mensilmente, durante una riunione di equipe. Ciò ci consentirà di apportare eventuali modifiche e migliorie al progetto stesso. Al termine del periodo di sperimentazione verrà effettuata lanalisi di risultato. La valutazione dimpatto sarà invece a breve, medio e lungo termine e ci consentirà di evidenziare i risultati ottenuti dallapplicazione del progetto.

11 CONCLUSIONE Auspicando la collaborazione di tutta lequipe, dei pazienti e dei caregivers, il progetto effettuato darà risultati in termini di aumento di efficacia ed efficienza degli interventi di prevenzione dellemesi.

12 RINGRAZIAMENTI Ringrazio vivamente gli organizzatori di questo corso che mi hanno dato la possibilità di creare uno strumento utile sia allarricchimento professionale che ad una miglior organizzazione del lavoro. Ringrazio il Direttore Sanitario, dr. Grillo, per la sua disponibilità ed apertura nei confronti del presente progetto. Ringrazio i miei colleghi, i medici e tutti i membri dellequipe di lavoro per laiuto e lappoggio che mi hanno fornito Ringrazio i pazienti che, come sono certa avverrà, saranno disponibili alla collaborazione per la messa in atto e la miglior riuscita del progetto.

13 GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "PROGETTO EDUCATIVO Educazione terapeutica al paziente sottoposto a chemioterapia per la gestione della nausea e del vomito. Ravera Monica s.s. DH oncologico."

Presentazioni simili


Annunci Google