La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Giulio Guidarelli 1 La gestione degli elenchi degli operatori economici nel Codice dei contratti pubblici (d.lgs. n. 163/2006)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Giulio Guidarelli 1 La gestione degli elenchi degli operatori economici nel Codice dei contratti pubblici (d.lgs. n. 163/2006)"— Transcript della presentazione:

1 Giulio Guidarelli 1 La gestione degli elenchi degli operatori economici nel Codice dei contratti pubblici (d.lgs. n. 163/2006) e nel regolamento di esecuzione ed attuazione (d.P.R. n. 207/2010) Avv. Giulio Guidarelli Ferrara, 13 dicembre 2011

2 Giulio Guidarelli 2 Elenco degli operatori economici. Che cosè? Che cosè? È una lista compilata annualmente dalle amministrazioni aggiudicatrici con i nominativi degli operatori economici che sono interessati a concorrere alle procedure per laffidamento di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture. A cosa serve? A cosa serve? Consente alle stazioni appaltanti di selezionare più rapidamente e agevolmente i concorrenti idonei da invitare alle procedure ad evidenza pubblica per laffidamento di contratti pubblici.

3 Giulio Guidarelli 3 Ipotesi di applicazione del procedimento di selezione del contraente a mezzo di elenco operatori nel codice dei contratti 1) Procedura ristretta semplificata per gli appalti di lavori di importo inferiore a un milione e cinquecentomila euro (art. 123, d.lgs. n 163/2006) 2) Lavori, servizi e forniture in economia (art. 125, d.lgs. n. 163/2006) 3) Appalti aggiudicati a mezzo di procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara (art. 57, comma 6, d.lgs. n. 163/2006) 4) Appalti di lavori di importo inferiore alla soglia comunitaria aggiudicati con procedura negoziata (122, commi 7-8 d.lgs. n. 163/2006) 5) Appalti di servizi e forniture sotto soglia (art. 124, d.lgs. n. 163/2006) 6) Procedura per laffidamento dei servizi attinenti allarchitettura e allingegneria (art. 91, comma 2, d.lgs. n )

4 Giulio Guidarelli 4 Procedura ristretta semplificata (art. 123, d.lgs. n. 163/2006) Che cosè? - È una speciale procedura che consente alle amministrazioni, per gli appalti di minore importo di invitare a presentare offerta, senza procedere a pubblicazione di bando, almeno venti concorrenti individuati tra gli operatori iscritti ad appositi elenchi, che vengono annualmente formati sulla base delle domande avanzate dalle imprese interessate, in considerazione della programmazione annuale degli appalti predisposta dalla S.A. - Si tratta di una procedura che riveste carattere derogatorio rispetto alla disciplina ordinaria, secondo cui alle procedure ristrette, sono invitati tutti i soggetti che ne abbiano fatto richiesta e che siano in possesso dei requisiti di qualificazione previsti dal bando (cfr. art. 55, comma 6, d.lgs. n. 163/2006).

5 Giulio Guidarelli 5 Procedura ristretta semplificata (art. 123, d.lgs. n. 163/2006) Ambito di applicazione Ambito di applicazioneOggetto - Solo contratti di (sono escluse le concessioni). - Solo contratti di appalto (sono escluse le concessioni). - Solo appalti di (sono esclusi appalti di servizi e forniture). - Solo appalti di lavori (sono esclusi appalti di servizi e forniture).

6 Giulio Guidarelli 6 Procedura ristretta semplificata (art. 123, comma 1, d.lgs. n. 163/2006) Ambito di applicazione Ambito di applicazioneValore - Appalti aventi un valore stimato inferiore a - Appalti aventi un valore stimato inferiore a euro

7 Giulio Guidarelli 7 Procedura ristretta semplificata (art. 123, d.lgs. n. 163/2006) Procedimento: Procedimento: 1) Pubblicazione dellavviso; 2) Domanda di accreditamento degli operatori economici; 3) Formazione dellelenco degli operatori economici accreditati; 4) Invito a presentare offerta; 5) Gestione dellelenco da parte della Stazione appaltante.

8 Giulio Guidarelli 8 Procedura ristretta semplificata (art. 123, comma 2, d.lgs. n. 163/2006) Pubblicazione dellavviso Pubblicazione dellavviso - Entro il 30 novembre di ogni anno le stazioni appaltanti rendono noti i lavori che intendono affidare con procedura ristretta semplificata. - Lavviso viene reso pubblico nel rispetto della modalità di pubblicazione previste per lavviso di preinformazione (GURI; profilo committente; sito informatico Min. infrastrutt.; sito informatico Osservatorio; quotidiani: cfr. art. 122, comma 5, d.lgs. n. 163/2006).

9 Giulio Guidarelli 9 Procedura ristretta semplificata (art. 123, comma 3, 8, d.lgs. n. 163/2006) Domanda di accreditamento degli operatori economici Domanda di accreditamento degli operatori economici - Entro il 15 dicembre di ogni anno gli operatori economici interessati alliscrizione in elenco presentano alla stazione appaltante apposita domanda. - In caso di stazioni appaltanti con struttura organizzativa articolata in più sedi locali, la domanda deve essere indirizzata allarticolazione territoriale. - La domanda di iscrizione deve essere corredata da autocertificazione attestante il possesso dei requisiti di qualificazione necessari e di non trovarsi in nessuna delle cause di esclusione previste per lesecuzione di lavori di pari importo con procedura aperta o ristretta.

10 Giulio Guidarelli 10 Procedura ristretta semplificata (art. 123, commi 4-5, d.lgs. n. 163/2006) Limiti all'iscrizione Limiti all'iscrizione -i consorzi e i raggruppamenti temporanei di imprese possono iscriversi ad un numero massimo di elenchi pari a 180 per ogni anno. - gli altri operatori economici possono iscriversi ad un numero massimo di elenchi pari a 30 per ogni anno.

11 Giulio Guidarelli 11 Procedura ristretta semplificata (art. 123, comma 6, d.lgs. n. 163/2006) Divieti di iscrizione. Divieti di iscrizione. - non è consentito agli operatori economici chiedere l'iscrizione a) contemporaneamente in forma individuale e come componente di un RTI o di un consorzio; b) contemporaneamente come componente di più RTI o più consorzi; c) contemporaneamente come componente sia di un RTI che di un consorzio. Ratio del divieto: tutelare il mercato da eventuali forme di restrizione e di monopolio, evitando che soggetti appartenenti ad un comune centro di interessi si iscrivano nel medesimo elenco (AVCP delib. N. 18 del 24/01/2007 – rif. PREC 11/07).

12 Giulio Guidarelli 12 Procedura ristretta semplificata (art. 123, commi 9-11, d.lgs. n. 163/2006) Formazione dellelenco degli operatori economici accreditati. Formazione dellelenco degli operatori economici accreditati. - Entro il 30 dicembre le stazioni formano l'elenco degli operatori. economici iscrivendo tutti coloro la cui domanda sia regolare e corredata della prescritta dichiarazione. - L'ordine di iscrizione nell'elenco è stabilito mediante sorteggio. - Le stazioni appaltanti svolgono il controllo sul possesso da parte degli iscritti dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico- organizzativa, secondo la procedura di cui all'art. 48, d.lgs. n. 163/2006.

13 Giulio Guidarelli 13 Procedura ristretta semplificata (art. 123, comma 12, d.lgs. n. 163/2006) Invito a presentare offerta Invito a presentare offerta Le stazioni appaltanti invitano gli operatori iscritti nell'elenco. L'invito degli operatori economici avviene: a) in base all'ordine di iscrizione; b) a condizione che gli iscritti risultino ancora in possesso dei necessari requisiti di qualificazione. AVCP parere n. 161 del 21/05/2008 – rif. PREC147/08/L: la S.A. è tenuta a rispettare lautomatismo di individuazione dei soggetti da invitare, in base al quale gli operatori economici sono invitati secondo lordine di iscrizione; Non sussiste, pertanto, una discrezionalità della S.A. nella scelta degli operatori da invitare.

14 Giulio Guidarelli 14 Procedura ristretta semplificata (art. 123, commi 1, 12, d.lgs. n. 163/2006 Procedura ristretta semplificata (art. 123, commi 1, 12, d.lgs. n. 163/2006) Invito a presentare offerta Invito a presentare offerta - Le stazioni appaltanti invitano un numero minimo di 20 operatori economici iscritti in elenco. Cfr. AVCP delib. n. 31 del 08/04/2009 – rif. GE/366-08: è in contrasto con i principi di trasparenza e imparzialità l'invito alla procedura di cui all'art. 123 di un numero di ditte inferiore a venti benché ne sussistano in elenco. - L'invito avviene su rotazione: ciascun operatore economico può ricevere nuovi inviti solo dopo che sono stati invitati tutti i soggetti inseriti nell'elenco.

15 Giulio Guidarelli 15 Procedura ristretta semplificata (art. 123, commi 13-16, d.lgs. n. 163/2006) Attività di gestione dellelenco Attività di gestione dellelenco - Le stazioni appaltanti trasmettono gli elenchi annuali all'Osservatorio. - L'osservatorio a sua volta: a) dà pubblicità agli elenchi; b) verifica il rispetto del numero massimo di iscrizioni e dà comunicazione alle stazioni appaltanti dell'eventuale superamento.

16 Giulio Guidarelli 16 Procedura ristretta semplificata (art. 123, comma 15, d.lgs. n. 163/2006) Attività di gestione dell'elenco - In caso di superamento del numero massimo di iscrizioni, le stazioni appaltanti sono tenute a dare avviso agli operatori economici che siano incorsi nel superamento. - Gli operatori economici, entro il termine di cinque giorni dall'avviso, possono rinunciare ad una o più iscrizioni per rientrare nel numero massimo. - Le stazioni appaltanti, entro il termine di venti giorni dalla comunicazione da parte dell'Osservatorio, cancellano dall'elenco gli operatori economici che abbiano superato il numero massimo di iscrizioni.

17 Giulio Guidarelli 17 Procedura ristretta semplificata (art. 123, commi 15-16, d.lgs. n. 163/2006) Attività di gestione dell'elenco Attività di gestione dell'elenco - Le stazioni appaltanti comunicano all'Osservatorio tutte le modifiche agli elenchi. - Le stazioni appaltanti possono sempre chiedere all'Osservatorio notizie circa il numero di iscrizioni di un determinato operatore economico.

18 Giulio Guidarelli 18 Procedura ristretta semplificata (art. 123, d.lgs. n. 163/2006) Chi sopporta i costi di redazione e tenuta degli elenchi ufficiali degli operatori economici? Chi sopporta i costi di redazione e tenuta degli elenchi ufficiali degli operatori economici? Cfr AVCP, delib. n. 141 del 10/05/2007: La istituzione e gestione di elenchi è unopzione riconosciuta alle stazioni appaltanti al fine di semplificare ladempimento di forme di pubblicità stabilite dalla legge; incongruo nonché contrario allesigenza della stazione appaltante di favorire la massima partecipazione, far gravare sugli operatori i costi della redazione e tenuta degli elenchi ufficiali. Cfr AVCP, delib. n. 141 del 10/05/2007: La istituzione e gestione di elenchi è unopzione riconosciuta alle stazioni appaltanti al fine di semplificare ladempimento di forme di pubblicità stabilite dalla legge; appare incongruo nonché contrario allesigenza della stazione appaltante di favorire la massima partecipazione, far gravare sugli operatori i costi della redazione e tenuta degli elenchi ufficiali.

19 Giulio Guidarelli 19 Procedura ristretta semplificata (art. 204, comma 5, d.lgs. n. 163/2006) È ammessa anche per i lavori nell'ambito dei beni culturali sino ad un importo massimo di euro È ammessa anche per i lavori nell'ambito dei beni culturali sino ad un importo massimo di euro

20 Giulio Guidarelli 20 Acquisizioni in economia (art. 125, d.lgs. n. 163/2006) È un particolare sistema per lesecuzione di lavori e per lacquisizione di beni e servizi al quale lamministrazione può eccezionalmente ricorrere in casi tassativamente previsti dal legislatore È un particolare sistema per lesecuzione di lavori e per lacquisizione di beni e servizi al quale lamministrazione può eccezionalmente ricorrere in casi tassativamente previsti dal legislatore Si caratterizza, rispetto allordinaria attività contrattuale della p.a., per la snellezza e rapidità delle procedure Si caratterizza, rispetto allordinaria attività contrattuale della p.a., per la snellezza e rapidità delle procedure

21 Giulio Guidarelli 21 Acquisizioni in economia (art. 125, d.lgs. n. 163/2006) Ambito di applicazione Ambito di applicazioneOggetto Contratti pubblici di lavori, servizi e forniture. La procedura in economia si applica alle concessioni? Cfr. T.A.R. Calabria, Catanzaro, Sez. II, 9 luglio 2011, n. 1013: vi è incompatibilità tra le procedure in economia ex art. 125, d.lgs. n. 163 del 2006 e la concessione di servizio pubblico. Infatti, la gestione in economia implica che lente pubblico conservi perlomeno il rigido controllo dellattività del soggetto di sua fiducia cui è affidata la gestione dei lavori, del servizio o della fornitura e non si attaglia, quindi, all'affidamento in concessione del servizio, dove la gestione di quest'ultimo è interamente rimessa alla struttura imprenditoriale concessionaria, su cui grava il rischio connesso alla redditività della gestione stessa.

22 Giulio Guidarelli 22 Acquisizioni in economia (art. 125, comma 5, d.lgs. n. 163/2006) Ambito di applicazione Ambito di applicazioneValore - Lavori di importo inferiore a euro - Forniture e servizi: a) di importo inferiore a euro [ dal 1° gennaio 2012], per gli appalti di forniture e servizi aggiudicati da amministrazioni aggiudicatrici che sono autorità governative centrali; b) di importo inferiore a euro [ dal 1° gennaio 2012], per gli appalti di servizi aggiudicati da stazioni appaltanti diverse dalle autorità governative centrali.

23 Giulio Guidarelli 23 Acquisizioni in economia (art. 125, comma 1, d.lgs. n. 163/2006) Le acquisizioni in economia possono avvenire alternativamente: mediante: Le acquisizioni in economia possono avvenire alternativamente: mediante: a) amministrazione diretta b) procedura di cottimo fiduciario

24 Giulio Guidarelli 24 Acquisizioni in economia (art. 125, comma 3, d.lgs. n. 163/2006) Amministrazione diretta: procedura in cui le acquisizioni sono effettuate direttamente da uffici dellamministrazione sotto la direzione del RUP con materiali e mezzi propri della stazione appaltante, oppure con materiali appositamente acquistati e noleggiati e con personale proprio o eventualmente assunto per loccasione. Amministrazione diretta: procedura in cui le acquisizioni sono effettuate direttamente da uffici dellamministrazione sotto la direzione del RUP con materiali e mezzi propri della stazione appaltante, oppure con materiali appositamente acquistati e noleggiati e con personale proprio o eventualmente assunto per loccasione. - Per gli appalti di lavori il ricorso allamministrazione diretta è consentito sino alla soglia massima di euro.

25 Giulio Guidarelli 25 Acquisizioni in economia (art. 125, comma 4, d.lgs. n. 163/2006) Cottimo fiduciario: procedura negoziata di acquisto in economia di beni e servizi in cui le acquisizioni avvengono mediante affidamento a terzi, ossia ricorrendo ad un imprenditore esterno. Cottimo fiduciario: procedura negoziata di acquisto in economia di beni e servizi in cui le acquisizioni avvengono mediante affidamento a terzi, ossia ricorrendo ad un imprenditore esterno. Nel cottimo fiduciario vi è un contratto tra la stazione appaltante e loperatore economico qualificato avente ad oggetto lesecuzione dei lavori, servizi, forniture.

26 Giulio Guidarelli 26 Tipologie di lavori eseguibili in economia (art. 125, comma 6, d.lgs. n. 163/2006) Devono essere previamente individuati dalla stazione appaltante mediante proprio atto e sulla base delle proprie specifiche competenze nellambito delle seguenti categorie: a) manutenzione o riparazione di opere o impianti quando lesigenza è rapportata ad eventi imprevedibili e non è possibile realizzarle con le ordinarie procedure di scelta del contraente; b) manutenzione di opere o impianti (entro il limite massimo di euro); c) interventi non programmabili in materia di sicurezza; d) lavori che non possono essere differiti, dopo linfruttuoso esperimento delle procedure di gara; e) lavori necessari per la compilazione dei progetti; f) completamento di opere o impianti a seguito della risoluzione del contratto o in danno dellappaltatore inadempiente, quando vi è necessità di completare i lavori

27 Giulio Guidarelli 27 La procedura di cottimo per i lavori eseguibili in economia (art. 125, d.lgs. n. 163/2006) Obbligo di motivazione Obbligo di motivazione - Il ricorso alla procedura negoziata del cottimo fiduciario deve essere adeguatamente motivato dalla stazione appaltante Cfr AVCP delib. n. 4 del 28/01/2009: la previsione di lavori da affidarsi in economia nellambito di un appalto, ove non adeguatamente motivata, costituisce una ingiustificata sottrazione di questi alle ordinarie procedure concorsuali.

28 Giulio Guidarelli 28 La procedura di cottimo per i lavori eseguibili in economia (art. 125, d.lgs. n. 163/2006) Limiti allutilizzo del cottimo fiduciario Limiti allutilizzo del cottimo fiduciario - Non è consentito il frazionamento di un intervento ai fini di escluderlo dallosservanza delle regole fissate per gli appalti di maggiore importo (cfr. AVCP delib. n. 1 del 17/01/2008). - La delibera che dispone, nonostante la carenza dei requisiti previsti dallart. 125, lesecuzione di lavori in economia mediante cottimo fiduciario è suscettibile di essere annullata dufficio in via di autotutela dalla p.a. (AVCP Parere n. 10 del 16/01/ rif. PREC224/07).

29 Giulio Guidarelli 29 La procedura di cottimo per i lavori eseguibili in economia (art. 125, comma 8, d.lgs. n. 163/2006) Modalità di selezione del contraente Modalità di selezione del contraente - Affidamento diretto da parte del RUP È consentito solo in due casi: 1) per i lavori di importo inferiore a euro 2) per lesecuzione di lavori di somma urgenza di importo massimo di euro (art. 176, comma 2, d.P.R. n. 207/2010)

30 Giulio Guidarelli 30 La procedura di cottimo per i lavori eseguibili in economia (art. 125, comma 8, d.lgs. n. 163/2006) Modalità di selezione del contraente Modalità di selezione del contraente - con procedura di gara informale nella quale: a) deve essere assicurato il rispetto dei principi di trasparenza, parità di trattamento, rotazione b) debbono essere consultati almeno 5 operatori economici (sempre che sussistano in tale numero soggetti idonei) che siano in possesso dei requisiti di idoneità morale, capacità tecnico-professionale ed economico-finanziaria prescritta per prestazioni di pari importo affidate con procedure ordinarie di scelta del contraente.

31 Giulio Guidarelli 31 La procedura di cottimo per i lavori eseguibili in economia (art. 125, comma 8, d.lgs. n. 163/2006) Modalità di individuazione degli operatori economici da consultare Modalità di individuazione degli operatori economici da consultare a) mediante indagine di mercato; b) tramite elenchi di operatori economici predisposti dalla stazione appaltante.

32 Giulio Guidarelli 32 La procedura di cottimo per i lavori eseguibili in economia (art. 125, comma 12, d.lgs. n. 163/2006) Formazione dellelenco degli operatori economici da consultare nelle procedure di affidamento in economia. Formazione dellelenco degli operatori economici da consultare nelle procedure di affidamento in economia. - Possono essere iscritti tutti i soggetti che ne facciano richiesta e che siano in possesso dei requisiti di idoneità morale, capacità tecnico- professionale ed economico-finanziaria prescritta per prestazioni di pari importo affidate con procedure ordinarie di scelta del contraente. - Gli elenchi sono aggiornati con cadenza annuale.

33 Giulio Guidarelli 33 Tipologie di servizi e forniture eseguibili in economia (art. 125, comma 10, d.lgs. n. 163/2006; art. 330 d.P.R. n. 207/2010) I servizi e le forniture eseguibili in economia debbono essere previamente individuati da ciascuna stazione appaltante con propri regolamenti o atti amministrativi generali in relazione alle proprie specifiche esigenze. I servizi e le forniture eseguibili in economia debbono essere previamente individuati da ciascuna stazione appaltante con propri regolamenti o atti amministrativi generali in relazione alle proprie specifiche esigenze. Lacquisizione in economia è altresì ammessa nei seguenti casi: Lacquisizione in economia è altresì ammessa nei seguenti casi: a) risoluzione di un precedente rapporto contrattuale, o in danno del contraente inadempiente, quando ciò sia ritenuto necessario o conveniente per conseguire la prestazione nel termine previsto dal contratto b) necessità di completare le prestazioni di un contratto in corso, ivi non previste, se non sia possibile imporne l'esecuzione nell'ambito del contratto medesimo;

34 Giulio Guidarelli 34 Tipologie di servizi e forniture eseguibili in economia (art. 125, comma 10, d.lgs. n. 163/2006; art. 330 d.P.R. n. 207/2010) Casi in cui è ammessa lacquisizione in economia (segue): c) prestazioni periodiche di servizi, forniture, a seguito della scadenza dei relativi contratti, nelle more dello svolgimento delle ordinarie procedure di scelta del contraente, nella misura strettamente necessaria; cfr. AVCP, delib. n. 58 del 08/07/2009: l'ipotesi dellacquisizione di beni e servizi in economia a seguito della scadenza del contratto, nelle more dello svolgimento delle ordinarie procedure di scelta del contraente, non può essere invocata al fine di procedere a proroghe contrattuali; le procedure in economia richiedono, infatti, un confronto concorrenziale. d) urgenza, determinata da eventi oggettivamente imprevedibili, al fine di scongiurare situazioni di pericolo per persone, animali o cose, ovvero per l'igiene e salute pubblica, ovvero per il patrimonio storico, artistico, culturale.

35 Giulio Guidarelli 35 La procedura di cottimo per le acquisizioni di beni e servizi in economia (art. 125, comma 9, 11 d.lgs. n. 163/2006) - Affidamento diretto da parte del RUP (consentito solo per forniture e servizi di importo inferiore a euro). - Procedura di gara informale da svolgersi nel rispetto dei principi di trasparenza, parità di trattamento, rotazione previa consultazione di almeno cinque operatori

36 Giulio Guidarelli 36 La procedura di cottimo per le acquisizioni di beni e servizi in economia (art. 332, d.P.R. n. 107/2010) Individuazione degli operatori economici da consultare Individuazione degli operatori economici da consultare a) con indagini di mercato che possono avvenire anche tramite la consultazione dei cataloghi elettronici propri della s.a. o di altre amministrazioni; b) mediante elenchi operatori.

37 Giulio Guidarelli 37 La procedura di cottimo per le acquisizioni di beni e servizi in economia (art. 332, d.P.R. n. 107/2010) Regole per la gestione dellelenco operatori. 1) Gli elenchi sono predisposti sulla base di avvisi che vengono pubblicati sul profilo del committente (sito informatico di una stazione appaltante, su cui sono pubblicati gli atti e le informazioni previsti dal codice). 2) L'iscrizione agli elenchi non è, in ogni caso, condizione necessaria per la partecipazione alle procedure di acquisto in economia. 3) Sono esclusi dagli elenchi gli operatori economici che hanno commesso grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni affidate o che hanno commesso un errore grave nellesercizio della loro attività professionale.

38 Giulio Guidarelli 38 La procedura di cottimo per le acquisizioni di beni e servizi in economia (art. 332, d.P.R. n. 107/2010) Regole per la gestione dellelenco operatori Regole per la gestione dellelenco operatori 4) Gli elenchi sono sempre aperti alliscrizione degli operatori economici dotati dei requisiti richiesti dalla stazione appaltante e sono periodicamente aggiornati, con cadenza almeno annuale. 5) Le stazioni appaltanti possono promuovere la creazione di elenchi comuni di operatori economici, nonché lutilizzo di elenchi predisposti da altre stazioni appaltanti. 6) Le stazioni appaltanti possono procedere, in qualsiasi momento, alla verifica del possesso dei requisiti dichiarati dall'operatore economico affidatario.

39 Giulio Guidarelli 39 La procedura di cottimo per le acquisizioni di beni e servizi in economia (art. 332, d.P.R. n. 107/2010) Verifica possesso requisiti dichiarati dalloperatore economico Verifica possesso requisiti dichiarati dalloperatore economico -requisito della regolarità contributiva dei concorrenti nei confronti di INPS, INAIL e Cassa Edile: L'attestazione di regolarità contributiva [DURC] è richiesta anche nelle procedure di acquisizione in economia di beni, servizi e lavori, ad esclusione dell'ipotesi di amministrazione diretta ex articolo 125, comma 3, del Codice (AVCP, det. n.1 del ).

40 Giulio Guidarelli 40 La procedura di cottimo per le acquisizioni di beni e servizi in economia (art. 334, comma 1, d.P.R. n. 107/2010) Svolgimento della gara Svolgimento della gara Contenuti minimi della lettera di invito: a) loggetto della prestazione, le relative caratteristiche tecniche e il suo importo massimo previsto, con esclusione dellIVA; b) le garanzie richieste allaffidatario del contratto; c) il termine di presentazione delle offerte; d) il periodo in giorni di validità delle offerte stesse; e) l'indicazione del termine per l'esecuzione della prestazione; f) il criterio di aggiudicazione prescelto; g) gli elementi di valutazione, nel caso si utilizzi il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa;

41 Giulio Guidarelli 41 La procedura di cottimo per le acquisizioni di beni e servizi in economia (art. 334, comma 1, d.P.R. n. 107/2010) contenuti minimi della lettera di invito (segue): h) leventuale clausola che preveda di non procedere all'aggiudicazione nel caso di presentazione di un'unica offerta valida; i) la misura delle penali, determinata in conformità delle disposizioni del codice e del regolamento; l) l'obbligo per l'offerente di dichiarare nell'offerta di assumere a proprio carico tutti gli oneri assicurativi e previdenziali di legge, di osservare le norme vigenti in materia di sicurezza sul lavoro e di retribuzione dei lavoratori dipendenti, nonché di accettare condizioni contrattuali e penalità; m) l'indicazione dei termini di pagamento; n) i requisiti soggettivi richiesti all'operatore economico, e la richiesta allo stesso di rendere apposita dichiarazione in merito al possesso dei requisiti soggettivi richiesti.

42 Giulio Guidarelli 42 La procedura di cottimo per le acquisizioni di beni e servizi in economia (art. 335, d.P.R. n. 107/2010) Svolgimento della gara Svolgimento della gara - Utilizzo degli strumenti elettronici La procedura di acquisto in economia può essere condotta, in tutto o in parte, dalla stazione appaltante avvalendosi di sistemi informatici di negoziazione e di scelta del contraente, nonché con lutilizzo di documenti informatici, nel rispetto dei principi di parità di trattamento e di non discriminazione. La stazione appaltante può utilizzare il mercato elettronico di cui allart. 328, d.P.R. n. 107/2010.

43 Giulio Guidarelli 43 La procedura di cottimo per le acquisizioni di beni e servizi in economia (art. 334, comma 2 d.P.R. n. 107/2010) Stipulazione del contratto con laffidatario. Stipulazione del contratto con laffidatario. - Il contratto si perfeziona attraverso una scrittura privata. - La scrittura privata può anche consistere in apposito scambio di lettere in cui la stazione appaltante dispone lordinazione dei beni o dei servizi nei quantitativi e limiti previsti dalla lettera di invito.

44 Giulio Guidarelli 44 La procedura di cottimo per le acquisizioni di beni e servizi in economia (art. 331, d.P.R. n. 107/2010) Pubblicità e comunicazione Pubblicità e comunicazione - Esonero dagli obblighi informativi previsti dallart. 124 del codice per gli appalti di servizi e forniture sotto soglia. - Le stazioni appaltanti sono comunque tenute a garantire che le procedure in economia avvengano nel rispetto dei principi di massima trasparenza; efficienza dellazione amministrativa; parità di trattamento, non discriminazione e concorrenza tra gli operatori economici. Obbligo informativo post affidamento Obbligo informativo post affidamento - dellesito dellaffidamento deve essere data notizia sul profilo del committente.

45 Giulio Guidarelli 45 Procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara (art. 57, d.lgs. n. 163/2006) Che cosè? Che cosè? È la modalità di aggiudicazione dei contratti pubblici che si caratterizzata per gli ampi margini di discrezionalità di cui gode la stazione appaltante ed in cui: a) le condizioni del contratto sono negoziate con gli operatori economici; b) la stazione appaltante individua discrezionalmente gli operatori economici con cui negoziare.

46 Giulio Guidarelli 46 Procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara (art. 57, d.lgs. n. 163/2006) Ambito di applicazione Ambito di applicazioneOggetto Contratti di lavori, servizi, forniture. Valore Anche per contratti di importo superiore alla soglia comunitaria.

47 Giulio Guidarelli 47 Procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara (art. 57, d.lgs. n. 163/2006) Ambito di applicazione Ambito di applicazione - La procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara è ammessa solo nelle ipotesi tassativamente previste dal Codice e di cui la stazione appaltante deve dare adeguata motivazione nella delibera o determina a contrarre.

48 Giulio Guidarelli 48 Procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara (art. 57, d.lgs. n. 163/2006) Nei contratti pubblici relativi a lavori, forniture, servizi, è consentita: Nei contratti pubblici relativi a lavori, forniture, servizi, è consentita: a) qualora, in esito allesperimento di una procedura aperta o ristretta, non sia stata presentata nessuna offerta, o nessuna offerta appropriata, o nessuna candidatura; b) qualora, per ragioni di natura tecnica o artistica ovvero attinenti alla tutela di diritti esclusivi, il contratto possa essere affidato unicamente ad un operatore economico determinato; c) nella misura strettamente necessaria, quando lestrema urgenza, risultante da eventi imprevedibili per le stazioni appaltanti, non è compatibile con i termini imposti dalle procedure aperte, ristrette, o negoziate previa pubblicazione di un bando di gara. Le circostanze invocate a giustificazione della estrema urgenza non devono essere imputabili alle stazioni appaltanti.

49 Giulio Guidarelli 49 Procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara (art. 57, d.lgs. n. 163/2006) Nei contratti pubblici relativi a forniture è, inoltre, consentita: Nei contratti pubblici relativi a forniture è, inoltre, consentita: a) qualora i prodotti oggetto del contratto siano fabbricati esclusivamente a scopo di sperimentazione, di studio o di sviluppo, a meno che non si tratti di produzione in quantità sufficiente ad accertare la redditività del prodotto o a coprire i costi di ricerca e messa a punto; b) nel caso di consegne complementari effettuate dal fornitore originario e destinate al rinnovo parziale di forniture o di impianti di uso corrente o all'ampliamento di forniture o impianti esistenti, qualora il cambiamento di fornitore obbligherebbe la stazione appaltante ad acquistare materiali con caratteristiche tecniche differenti, il cui impiego o la cui manutenzione comporterebbero incompatibilità o difficoltà tecniche sproporzionate; la durata di tali contratti e dei contratti rinnovabili non può comunque di regola superare i tre anni; c) per forniture quotate e acquistate in una borsa di materie prime; d) per l'acquisto di forniture a condizioni particolarmente vantaggiose, da un fornitore che cessa definitivamente l'attività commerciale oppure dal curatore o liquidatore di un fallimento, di un concordato preventivo, di una liquidazione coatta amministrativa, di un'amministrazione straordinaria di grandi imprese.

50 Giulio Guidarelli 50 Procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara (art. 57, d.lgs. n. 163/2006) Nei contratti pubblici relativi a servizi, è, inoltre, consentita qualora il contratto faccia seguito ad un concorso di progettazione e debba, in base alle norme applicabili, essere aggiudicato al vincitore o a uno dei vincitori del concorso; in quest'ultimo caso tutti i vincitori devono essere invitati a partecipare ai negoziati. Nei contratti pubblici relativi a servizi, è, inoltre, consentita qualora il contratto faccia seguito ad un concorso di progettazione e debba, in base alle norme applicabili, essere aggiudicato al vincitore o a uno dei vincitori del concorso; in quest'ultimo caso tutti i vincitori devono essere invitati a partecipare ai negoziati.

51 Giulio Guidarelli 51 Procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara (art. 57, comma 6, d.lgs. n. 163/2006) Modalità di svolgimento Modalità di svolgimento 1) Selezione degli operatori da invitare alla negoziazione: la stazione appaltante individua almeno tre operatori economici da consultare (se sussistono in tale numero soggetti idonei) sulla base di informazioni riguardanti le caratteristiche di qualificazione economico finanziaria e tecnico organizzativa desunte dal mercato, nel rispetto dei principi di trasparenza, concorrenza, rotazione 2) Invito degli operatori economici selezionati: Gli operatori economici selezionati vengono contemporaneamente invitati a presentare le offerte oggetto della negoziazione, con lettera contenente gli elementi essenziali della prestazione richiesta.

52 Giulio Guidarelli 52 Procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara (art. 57, comma 6, d.lgs. n. 163/2006) Modalità di svolgimento Modalità di svolgimento - Le stazioni appaltanti possono avvalersi di albi o elenchi di operatori economici per selezionare i soggetti da invitare alla negoziazione? Secondo AVCP (parere – rif. AG-05/10) in materia di procedure negoziate non è consentito istituire e utilizzare elenchi di imprese essendo tale possibilità espressamente limitata dal codice (art. 40, comma 5) alla procedura ristretta semplificata (art. 123) ed agli acquisti in economia (art. 125).

53 Giulio Guidarelli 53 Procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara (art. 57, comma 6, d.lgs. n. 163/2006) Modalità di svolgimento Modalità di svolgimento 3) Aggiudicazione del contratto: la stazione appaltante sceglie l'operatore economico che ha offerto le condizioni più vantaggiose, secondo il criterio del prezzo più basso o dell'offerta economicamente più vantaggiosa, previa verifica del possesso dei requisiti di qualificazione previsti per l'affidamento di contratti di uguale importo mediante procedura aperta, ristretta, o negoziata previo bando.

54 Giulio Guidarelli 54 Procedura negoziata per taluni lavori pubblici di importo inferiore alla soglia comunitaria (122, commi 7-8 d.lgs. n. 163/2006) Ambito di applicazione Ambito di applicazioneOggetto Solo contratti di lavori (nel caso previsto dallart. 122, comma 8 deve trattarsi degli appalti per lesecuzione dei lavori a scomputo del contributo per il rilascio del permesso di costruire). Valore - contratti di importo inferiore a di euro, nel caso previsto dallart. 122, comma 7 - contratti di importo inferiore alla soglia comunitaria pari a di euro [ di euro dal 1 gennaio 2012], nel caso previsto dallart. 122, comma 8.

55 Giulio Guidarelli 55 Procedura negoziata per taluni lavori pubblici di importo inferiore alla soglia comunitaria (122, commi 7-8 d.lgs. n. 163/2006) Modalità di svolgimento Modalità di svolgimento Selezione dei contraenti: il RUP individua nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza i contraenti da invitare alla procedura negoziata da svolgersi secondo quanto previsto dall'articolo 57, comma 6; Invito dei contraenti selezionati: a) per lavori di importo pari o superiore a euro linvito è rivolto ad almeno dieci aspiranti idonei; b) per lavori di importo inferiore a euro, linvito è rivolto ad almeno cinque soggetti. c) Per i lavori da realizzarsi a scomputo del contributo per il rilascio del permesso di costruire (art. 122, comma 8), linvito è rivolto ad almeno cinque soggetti. Svolgimento della trattativa privata: la procedura si svolge secondo le modalità previste dallart. 57, comma 6.

56 Giulio Guidarelli 56 Appalti di servizi e forniture sotto soglia (art. 124, d.lgs. n. 163/2006) Ambito di applicazione Ambito di applicazioneOggetto contratti di servizi e forniture Valore a) euro [ dal 1° gennaio 2012], per gli appalti di forniture e servizi aggiudicati da amministrazioni aggiudicatrici che sono autorità governative centrali; b) euro [ dal 1° gennaio 2012], per gli appalti di servizi aggiudicati da stazioni appaltanti diversi dalle autorità governative.

57 Giulio Guidarelli 57 Appalti di servizi e forniture sotto soglia (art. 124, d.lgs. n. 163/2006; art. 328, d.P.R. n. 207/2010) Mercato elettronico Mercato elettronico - la stazione appaltante può stabilire di procedere all'acquisto di beni e servizi per importo inferiori alla soglia comunitaria attraverso il mercato elettronico.

58 Giulio Guidarelli 58 Appalti di servizi e forniture sotto soglia (art. 124, d.lgs. n. 163/2006; art. 328, comma 2, d.P.R. n. 207/2010) Come funziona il mercato elettronico? - Il mercato elettronico consente acquisti telematici basati su un sistema che attua procedure di scelta del contraente interamente gestite per via elettronica e telematica - Le procedure telematiche di acquisto mediante il mercato elettronico vengono adottate e utilizzate dalle stazioni appaltanti nel rispetto dei principi di trasparenza e semplificazione delle procedure, di parità di trattamento e non discriminazione.

59 Giulio Guidarelli 59 Appalti di servizi e forniture sotto soglia (art. 124, d.lgs. n. 163/2006; art. 328, comma 1, d.P.R. n. 207/2010) Il mercato elettronico può essere realizzato: a) dalla medesima stazione appaltante b) attraverso il mercato elettronico della pubblica amministrazione realizzato dal Ministero dell'economia e delle finanze sulle proprie infrastrutture tecnologiche avvalendosi di Consip S.p.A. c) attraverso il mercato elettronico realizzato dalle centrali di committenza di riferimento di cui all'articolo 33 del codice.

60 Giulio Guidarelli 60 Appalti di servizi e forniture sotto soglia (art. 124, d.lgs. n. 163/2006; art. 328, comma 3, d.P.R. n. 207/2010) Abilitazione al mercato elettronico dei fornitori di beni e dei prestatori di servizi Abilitazione al mercato elettronico dei fornitori di beni e dei prestatori di servizi - Pubblicazione del bando di abilitazione in conformità della disciplina applicabile per le procedure sotto soglia di cui all'articolo 124, comma 5, del codice. - Il bando deve indicare: a) le categorie merceologiche per settori di prodotti e servizi in cui e' organizzato il mercato elettronico; b) le specifiche tecniche, costruttive e di qualità dei beni, nonché i livelli dei servizi che devono possedere i beni e servizi offerti dai fornitori abilitati; c) le modalità ed i requisiti, soggettivi ed oggettivi, necessari per le domande di abilitazione ed i principi di valutazione delle stesse, nonché l'indicazione delle eventuali procedure automatiche per la loro valutazione;

61 Giulio Guidarelli 61 Appalti di servizi e forniture sotto soglia (art. 124, d.lgs. n. 163/2006; art. 328, comma 3, d.P.R. n. 207/2010) Il bando deve indicare (segue): d) la durata dell'abilitazione dei fornitori a partecipare al mercato elettronico; e) l'indicazione del sito informatico nel quale sono rese disponibili al pubblico ulteriori informazioni, con particolare riferimento: - ai mezzi telematici disponibili per la presentazione delle domande di abilitazione; - agli strumenti informatici e telematici messi a disposizione degli utenti per la pubblicazione dei cataloghi e l'invio delle offerte; - alle informazioni sul funzionamento del mercato elettronico; - alle fattispecie di sospensione ed esclusione del singolo fornitore; - alle modalità ed ai criteri per la dimostrazione da parte degli offerenti del possesso dei requisiti soggettivi ed oggettivi e la loro permanenza.

62 Giulio Guidarelli 62 Appalti di servizi e forniture sotto soglia (art. 124, d.lgs. n. 163/2006; art. 328, comma 4, d.P.R. n. 207/2010) Selezione delle offerte Selezione delle offerte - Avviene attraverso un confronto concorrenziale delle offerte pubblicate all'interno del mercato elettronico o delle offerte ricevute sulla base di una specifica richiesta di offerta rivolta ai fornitori abilitati. - Nel caso di richiesta di offerta, la stazione appaltante fissa un termine sufficiente per la presentazione delle offerte da parte dei fornitori abilitati.

63 Giulio Guidarelli 63 Appalti di servizi e forniture sotto soglia (art. 124, d.lgs. n. 163/2006; art. 328, comma 5, d.P.R. n. 207/2010) Formazione della graduatoria Formazione della graduatoria - il sistema informatico di negoziazione del mercato elettronico provvede a predisporre automaticamente una graduatoria degli operatori economici abilitati, sulla base dei criteri scelti dalla stazione appaltante tra le opzioni proposte dal sistema stesso.

64 Giulio Guidarelli 64 Appalti di servizi e forniture sotto soglia (art. 124, d.lgs. n. 163/2006; art. 328, comma 5, d.P.R. n. 207/2010) Stipulazione del contratto con laggiudicatario. Stipulazione del contratto con laggiudicatario. Il contratto è stipulato per scrittura privata, che può consistere anche nello scambio dei documenti di offerta e accettazione firmati digitalmente dal fornitore e dalla stazione appaltante. La stazione appaltante compie le necessarie verifiche circa il possesso da parte dellaggiudicatario dei requisiti previsti e del versamento della cauzione definitiva. La stazione appaltante compie le necessarie verifiche circa il possesso da parte dellaggiudicatario dei requisiti previsti e del versamento della cauzione definitiva.

65 Giulio Guidarelli 65 Appalti di servizi e forniture sotto soglia (art. 124, d.lgs. n. 163/2006; art. 328, comma 5, d.P.R. n. 207/2010) Obblighi informativi Obblighi informativi Nel caso in cui siano stati consultati più fornitori abilitati, la stazione appaltante è tenuta a rendere noto ai partecipanti non aggiudicatari lesito della procedura.

66 Giulio Guidarelli 66 Appalti di servizi e forniture sotto soglia (art. 124, d.lgs. n. 163/2006; art. 328, comma 6, d.P.R. n. 207/2010) Obblighi di sicurezza Obblighi di sicurezza Le stazioni appaltanti applicano i principi di sicurezza previsti dal d.lgs. n. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali), nonché le disposizioni fissate d.lgs. n. 82/2005 (Codice dell'amministrazione digitale).

67 Giulio Guidarelli 67 Procedura per laffidamento dei servizi attinenti allarchitettura e allingegneria (art. 91, comma 2, d.lgs. n. 163/2006; art. 267, d.P.R. n. 207/2010) Ambito di applicazione Ambito di applicazioneOggetto Servizi attinenti allarchitettura e allingegneria. Valore Contratti importo inferiore a euro (così lart. 44, comma 5 del d.l n. 201 che ha abrogato lart. 12 della l n. 180, che aveva innalzato la soglia a e a seconda dellamministrazione appaltante).

68 Giulio Guidarelli 68 Procedura per laffidamento dei servizi attinenti allarchitettura e allingegneria (art. 91, comma 2, d.lgs. n. 163/2006; art. 267, d.P.R. n. 207/2010) Ambito di applicazione Ambito di applicazioneValore Nel caso di affidamento di incarichi di progettazione di valore inferiore a euro le Stazioni appaltanti possono procedere mediante affidamento diretto, come previsto dallart. 125, comma 11, del d.lgs. n. 163/2006, previa espressa indicazione dei servizi tecnici nel regolamento interno per la disciplina dellattività contrattuale in economia (AVCP Parere n. 106 del 15/11/ rif. PREC491/07).

69 Giulio Guidarelli 69 Procedura per laffidamento dei servizi attinenti allarchitettura e allingegneria (art. 91, comma 2, d.lgs. n. 163/2006; art. 267, commi 3-5, d.P.R. n. 207/2010) Modalità di svolgimento Modalità di svolgimento individuazione degli operatori economici da consultare tramite a) elenchi di operatori economici predisposti dalla stazione appaltante; b) indagine di mercato.

70 Giulio Guidarelli 70 Procedura per laffidamento dei servizi attinenti allarchitettura e allingegneria (art. 91, comma 2, d.lgs. n. 163/2006; art. 267, commi 3-5, d.P.R. n. 207/2010) 1) Pubblicazione dellavviso È necessaria nei casi di selezione: a) a mezzo elenco operatori; b) A mezzo dellindagine di mercato.

71 Giulio Guidarelli 71 Procedura per laffidamento dei servizi attinenti allarchitettura e allingegneria (art. 91, comma 2, d.lgs. n. 163/2006; art. 267, comma 8, d.P.R. n. 207/2010) 2) Domanda di accreditamento degli operatori economici 3) Selezione di almeno cinque operatori: può avvenire anche mediante sorteggio I concorrenti vengono scelti dallelenco degli operatori abilitati oppure tra gli operatori economici coinvolti nellindagine.

72 Giulio Guidarelli 72 Procedura per laffidamento dei servizi attinenti allarchitettura e allingegneria (art. 91, comma 2, d.lgs. n. 163/2006; art. 267, comma 8, d.P.R. n. 207/2010) 4) Invito a presentare offerta: gli operatori economici selezionati sono invitati a presentare le offerte oggetto della negoziazione mediante una lettera di invito contenente: - gli elementi essenziali costituenti l'oggetto della prestazione; - limporto presunto; - il termine per la ricezione delle offerte; - il tempo massimo per lespletamento dell'incarico e ogni altro ulteriore elemento ritenuto utile; - i criteri di valutazione delle offerte. Alla lettera di invito può essere allegata una nota illustrativa delle prestazioni.

73 Giulio Guidarelli 73 Procedura per laffidamento dei servizi attinenti allarchitettura e allingegneria (art. 91, comma 2, d.lgs. n. 163/2006; art. 267, comma 9, d.P.R. n. 207/2010) 5) scelta dell'affidatario: viene resa nota mediante la pubblicazione sui siti informatici di cui allarticolo 66, comma 7, del codice entro un termine non superiore a quello indicato nell'articolo 65, comma 1, del codice.


Scaricare ppt "Giulio Guidarelli 1 La gestione degli elenchi degli operatori economici nel Codice dei contratti pubblici (d.lgs. n. 163/2006)"

Presentazioni simili


Annunci Google