La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - 1 - LA SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA NEL 2010 OBIETTIVI RIDUZIONE TERMINI MASSIMI DI CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI RAZIONALIZZAZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - 1 - LA SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA NEL 2010 OBIETTIVI RIDUZIONE TERMINI MASSIMI DI CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI RAZIONALIZZAZIONE."— Transcript della presentazione:

1 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO LA SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA NEL 2010 OBIETTIVI RIDUZIONE TERMINI MASSIMI DI CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI RAZIONALIZZAZIONE E AUTOMAZIONE PROCEDURE INCENTIVI ALLE IMPRESE SEMPLIFICAZIONE PROCEDURE IN SETTORI STRATEGICI CONFERENZE DI SERVIZI INTEGRAZIONE BANCHE DATI RAZIONALIZZAZIONE ORGANI COLLEGIALI USO INTENSIVO TECNOLOGIE ED EROGAZIONE DI SERVIZI ON LINE RISULTATI - DELIBERAZIONE N DEL 30//10/ % DELLE PRATICHE ENTRO 90 GG. - LA RIDUZIONE DAL 2008 AD OGGI - DOMANDA ELETTRONICA E PORTALE - I RISULTATI PER IL SETTORE ARTIGIANATO - IL FLUSSO OPERATIVO DEL CONTESTO APIAE INTERVENTI MIRATI NEI SETTORI: edilizia abitativa agevolata urbanistica beni culturali agricoltura politiche familiari VIDEOCONFERENZA, FORMAZIONE, MODIFICA LP 23/92 INTERVENTI SULLE BANCHE DATI SELEZIONATE MAPPATURA ORGANI COLLEGIALI E FISSAZIONE TERMINI RILASCIO ATTI POSTA ELETTRONICA, PI-TRE, CPS, PORTALE SERVIZI ON LINE

2 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO : RIDUZIONE TERMINI DEI PROCEDIMENTI. L83 % DELLE PRATICHE VA CONCLUSO ENTRO 90 GIORNI intervento nel 2009: deliberazione G.P. n del 6 novembre 2009: termini dei procedimenti (tutti) 90 gg.: dal 53% al 73% termini dei procedimenti (agevolativi) 90 gg.: dal 22% al 59% 3 pratiche su 4 vanno evase entro 90 gg. intervento nel 2010: deliberazione G.P. n del 30 dicembre 2010: termini dei procedimenti (tutti) 90 gg.: dal 73% al 83% termini dei procedimenti (agevolativi) 90 gg.: dal 59% al 80% relazione giustificativa per tutti i procedimenti > 90 gg. 4 pratiche su 5 vanno evase entro 90 gg.

3 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO : RIDUZIONE TERMINI DEI PROCEDIMENTI. IL TREND DAL 2008 AD OGGI 2008 Dati al 19/09/2008 entro 90 gg54853% oltre i 90 gg49347% Totale1041 Dati al 6/11/2009 entro 90 gg74273% oltre i 90 gg27027% Totale Dati al 30/12/2010 entro 90 gg96383% oltre i 90 gg20317% Totale

4 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO : SEMPLIFICAZIONE PROCEDURE (EDILIZIA AGEVOLATA) I risultati dopo la semplificazione dei criteri per la predisposizione del Piano straordinario 2010 (delib.G.P del 30/04/10) e il confronto con il precedente Piano NOTA: tempistiche rapportate alla scadenza dei termini di presentazione domande: 30 giugno) ADEMPIMENTOPIANO 2008PIANO 2010RIDUZIONE predisposizione Piano straordinario e riparto fondi disponibili 10 mesi dopo (17/04/2009) 2 mesi dopo (10/09/10) 80% perfezionamento accordi con le banche 9 mesi dopo (9/04/09) 4 mesi dopo (22/10/09) 50% approvazione graduatorie da parte degli enti gestori circa 8 mesi dopo (entro febbraio 2009) 3 mesi dopo (entro settembre 2009) 60% comunicazioni di ammissione in graduatoria non meno di 18 mesi dopo (da dicembre 2009) 6 mesi dopo (entro dicembre 2010) 70%

5 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO LA SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA: GLI OBIETTIVI PER IL 2011 PIANO STRAORDINARIO DI INTERVENTI PER LA RIDUZIONE DEGLI ONERI BUROCRATICI A CARICO DELLE IMPRESE (c.d. taglia-oneri) INTEGRAZIONE TELEMATICA TRA LA P.A. E LE IMPRESE E I CITTADINI PROSECUZIONE DELLE ATTIVITÀ DI SEMPLIFICAZIONE DELLE PROCEDURE NEI SETTORI STRATEGICI E DI RAZIONALIZZAZIONE DEGLI ORGANI COLLEGIALI MISURAZIONE DEI TEMPI EFFETTIVI E DEI TEMPI MEDI DI CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI COORDINAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI SEMPLIFICAZIONE CON GLI ENTI LOCALI (tavoli di lavoro per SCIA, integrazione banche dati, riduzione oneri burocratici, ecc., anche per la risoluzione omogenea delle problematiche e lapplicazione omogenea degli strumenti di semplificazione)

6 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO : IL PIANO STRAORDINARIO DI INTERVENTI PER LA RIDUZIONE DEGLI ONERI BUROCRATICI PER LE IMPRESE COSA PREVEDE LA NORMA (ART. 19 LEGGE FINANZIARIA) effettuazione di una specifica indagine statistica conoscitiva finalizzata ad individuare e misurare gli oneri amministrativi gravanti sulle imprese forte coinvolgimento delle associazioni di categoria sulla scorta degli esiti dellindagine, adozione da parte della G.P. entro giugno 2011 di un PIANO STRAORDINARIO DI AZIONI, di durata pluriennale (non superiore al quinquennio), che dovrà prevedere, tra laltro: - l'obiettivo della riduzione di almeno il 25 % degli oneri; - lindividuazione delle misure di riordino e di semplificazione da realizzare per raggiungere tale obiettivo nonché i tempi di realizzazione dei singoli interventi; - la definizione della metodologia per la valutazione e misurazione degli oneri burocratici attraverso la relativa stima monetaria, anche per assicurare linvarianza degli oneri da parte degli atti normativi e amministrativi proposti dopo ladozione del piano straordinario

7 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO : INTERAZIONE TELEMATICA TRA P.A. E IMPRESE E CITTADINI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA estensione a tutti gli enti trentini (entro il 2011) utilizzo di regole comuni nelle comunicazioni con gli utenti i dati di distribuzione al 25 febbraio: -Strutture provinciali e scuole: 248 -Comuni: 150 -Comunità: 10 -Regione: 38 -Consiglio provinciale: 6 -APSS: 18 -altri enti: 40

8 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO : INTERAZIONE TELEMATICA TRA P.A. E IMPRESE E CITTADINI PROTOCOLLO ELETTRONICO FEDERATO (PI.TRE) estensione e completamento utilizzo protocollo federato negli enti trentini (entro il 2011) avvio della gestione federata della documentazione e del fascicolo elettronico ottimizzazione dellutilizzo degli strumenti elettronici (PEC, PE, FD ecc.) con il protocollo federato i dati di distribuzione al 25 febbraio: -strutture provinciali: tutte -Comuni: 50 -Comunità: 4 -altri enti: 9

9 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO : INTERAZIONE TELEMATICA TRA P.A. E IMPRESE E CITTADINI POSTAZIONI DI VIDEOCONFERENZA: 25 postazioni, di cui: -presso la Provincia: 14 -presso gli ospedali: 7 -presso lAPSS: 2 -presso le Comunità: 2

10 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO : INTERAZIONE TELEMATICA TRA P.A. E IMPRESE E CITTADINI organizzazione del PORTALE DEI SERVIZI ON LINE e lutilizzo della carta provinciale dei servizi (TS-CPS) quale strumento di identificazione certa dell'utente per accedere ai servizi innovativi della p.a. trentina CPS (CARTA PROVINCIALE DEI SERVIZI) tessere in distribuzione tessere già distribuite nuove tessere in distribuzione ogni giorno -entro marzo 2011: consegnate tutte le tessere scadute al attivo il portale informativo dedicato (www.cartaservizi.provincia.tn.it)www.cartaservizi.provincia.tn.it


Scaricare ppt "PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - 1 - LA SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA NEL 2010 OBIETTIVI RIDUZIONE TERMINI MASSIMI DI CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI RAZIONALIZZAZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google