La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma."— Transcript della presentazione:

1 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte Limpatto delle cellule somatiche sulle caratteristiche casearie del latte destinato alla trasformazione in Parmigiano-Reggiano Andrea Summer Dip. Produzioni Animali B.V.Q.S.A Facoltà di Medicina Veterinaria Università degli Studi di Parma

2 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Cosa sono ? Quante sono ? Perchè varia il loro contenuto nel latte ? Le Cellule Somatiche del Latte

3 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Cosa sono ? Cellule di sfaldamento dellepitelio mammario Leucociti: –Linfociti B e T –Macrofagi –Neutrofili PMN Le Cellule Somatiche del Latte

4 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Cosa sono ? Quante sono ? In un quarto sano sono meno di 200mila Tendenzialmente meno di 100mila: 0-7 % Cellule epiteliali 60 %Macrofagi 30 %Linfociti B e T 10 %Neutrofili PMN Le Cellule Somatiche del Latte

5 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Cosa sono ? Quante sono ? Perchè varia il loro contenuto nel latte ? Le Cellule Somatiche del Latte Fattori fisiologici: Stadio di lattazione Numero di parti Età dellanimale Genetica Fattori non fisiologici: Alimentazione Processi infiammatori

6 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Le Cellule Somatiche del Latte Latte Matrice extracellulare

7 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Latte PMN Matrice extracellulare PMN In condizioni normali: epitelio mammario integro Le Cellule Somatiche del Latte

8 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Latte PMN Matrice extracellulare PMN Processo infiammatorio: epitelio mammario integro Ruolo fisiologico: risposta immunitaria X Le Cellule Somatiche del Latte

9 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Latte PMN Matrice extracellulare PMN viene meno il filtro i componenti diffondono tra latte e matrice extracellulare Le Cellule Somatiche del Latte

10 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Importanza dellaumento delle Cellule Somatiche nel latte Indice di non sanità della mammella Impatto negativo sulla quantità di latte

11 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Aumento delle Cellule Somatiche CALO produzione di Latte CelluleLinearkg latte PERSI Somatiche x 1000 ScorePrimiparePluripare ,480, ,961, ,442, ,923, ,403, ,884,68

12 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Aumento delle Cellule Somatiche CALO produzione di Latte CelluleLinearPerdita % quarti Somatiche x 1000 Score% latteinfetti 20044da 3 a da 8 a da 20 a da 35 a 45

13 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Aumento delle Cellule Somatiche CALO produzione di Latte Ipotesi perdita economica minore produzione: Poche cellule: 80 q latte/capo x lattazione Con 500mila cellule: 73 q latte/capo x lattazione Perdita: 7 q latte/capo x lattazione Perdita diretta:300 /capo x lattazione 500mila cellule 12 capi x 73 q latte = 876 q latte poche cellule 11 capi x 80 q latte = 880 q latte

14 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Aumento delle Cellule Somatiche e Risvolti Economici Perdita in kg di latte prodotto Latte scartato Maggiore rimonta Costo farmaci impiegati Costo Veterinario Costo manodopera Peggiore qualità del latte Minore resa casearia Peggiore qualità del formaggio Formaggio difettoso

15 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Importanza dellaumento delle Cellule Somatiche nel latte Indice di non sanità della mammella Impatto negativo sulla quantità di latte Impatto negativo sulla qualità del latte

16 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml Lattosio g / 100 g di latte

17 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml Grasso g / 100 g di latte

18 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml Proteina g / 100 g di latte

19 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml Caseina g / 100 g di latte Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

20 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Contenuto di caseina e resa a 24 h in Parmigiano-Reggiano 1 g di caseina = 3 g di formaggio stagionato due latti differenti per 0,1 unità percentuali + 3 kg di formaggio per caldaia

21 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Le caseine α s1 -Cn α s2 -Cn β -Cn κ -Cn γ -Cn

22 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo β -caseina Arg Lys Lys Val PP8f Casein 1 Arg Lys His Val PP5 Casein 2 Arg Lys Glu Val PP5 Casein 3 Lys PP8s Lorigine della caseina

23 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Le caseine α s1 -Cn α s2 -Cn β -Cn κ -Cn γ -Cn X

24 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml Proteoso-peptoni g / 100 g di latte Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

25 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml Sieroproteine g / 100 g di latte Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

26 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Indice caseina o numero di caseina si calcola: Azoto caseina x 100 Azoto totale Il calcolo dellIndice di Caseina

27 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml Indice di Caseina % Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

28 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml Indice di Caseina % Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

29 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml Acidità titolabile °SH/50ml latte Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

30 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml pH Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

31 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Influenza del pH (Fox, 1969) attività enzima = 5,5 – 6,0 6,64 6,69 6,73

32 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml Cloruri, Cl - mg / 100 g di latte Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

33 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte Cellule Somatiche x 1000/ml

34 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Micella di caseina (circa 0,2 micrometri) Globulo di grasso (2-3 micrometri) La micella di caseina

35 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 κ -Cn Fosfato di calcio colloidale Ca 9 (PO 4 ) 6 Submicella (10 nm) Micella ( nm) s1 -Cn s2 -Cn β -Cn (from Martin, 1999) La micella di caseina

36 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008

37 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008

38 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Chimosina = Frammento carbossiterminale della k-Caseina I II Ca ionico 20 mm a 30 (mm) r (min) k 20 (min) 30 min Coagulazione presamica

39 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo (min) Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml Tempo coagulazione, min Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

40 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo (min) 30 Tempo rassodamento, min 20 mm Tempo coagulazione, min Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

41 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Consistenza coagulo, mm 0 (min) 30 Tempo rassodamento, min 20 mm Tempo coagulazione, min Contenuto Cellule Somatiche X 1000/ml Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

42 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Cellule x pH 6,66 6,79 6,73 Tempo coagulazione, min Consistenza coagulo, mm Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

43 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Cellule x pH 6,65 6,75 6,70 Tempo coagulazione, min 12, ,3 Consistenza coagulo, mm Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

44 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Cellule x Tempo coagulazione, min 12,3 24,3 Consistenza coagulo, mm 42 4 Produzione latte, kg 2,7 0,9 Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

45 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

46 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Aumento contenuto cellule somatiche Elevate cellule somatiche peggiore la qualità del latte

47 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Importanza dellaumento delle Cellule Somatiche nel latte Indice di non sanità della mammella Impatto negativo sulla quantità di latte Impatto negativo sulla qualità del latte Impatto negativo su qualità e resa in formaggio

48 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Importanza dellaumento delle Cellule Somatiche nel latte Indice di non sanità della mammella Impatto negativo sulla quantità di latte Impatto negativo sulla qualità del latte Impatto negativo su qualità e resa in formaggio Possibile impatto sulla sicurezza dellalimento

49 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 La normativa sul contenuto in cellule somatiche REGOLAMENTO (CE) N. 853/2004 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 29 aprile 2004 che stabilisce norme specifiche in materia di igiene per gli alimenti di origine animale ALLEGATO III REQUISITI SPECIFICI SEZIONE IX: LATTE CRUDO E PRODOTTI LATTIERO-CASEARI TRASFORMATI III. CRITERI PER IL LATTE CRUDO: Tenore di cellule somatiche (per ml) Media geometrica mobile, calcolata su un periodo di tre mesi, con almeno un prelievo al mese, a meno che lautorità competente non specifichi una metodologia diversa per tenere conto delle variazioni stagionali dei livelli di produzione.

50 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo mila Media aritmetica: 200mila + 500mila + 600mila = 1.300mila : 3 = 433mila La normativa sul contenuto di cellule somatiche Esempio di calcolo della media: 200mila500mila600mila Media geometrica 200mila x 500mila x 600mila = 3

51 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 La deroga prevista per il tenore di cellule somatiche al Regolamento (CE) 853/2004 nella produzione di latte scade il Nellanno in corso tutti gli allevatori sono sottoposti al piano di monitoraggio regionale ed ai controlli disposti dal servizio veterinario previsti dai Reg. 853/2004 e 854/2004. Il limite di cellule somatiche è di /ml. La normativa sul contenuto di cellule somatiche

52 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Provincia di Parma Assessorato Agricoltura Piano Straordinario Qualità Latte 1. Si costituisce un Fondo finanziario al quale sono consegnati, in modo figurato, tutte le risorse impegnate per il Piano. Tale fondo è gestito dalla Amministrazione Provinciale per lanno Da questo punto di vista già subito sono individuate tre sorgenti finanziarie possibili, senza con ciò escluderne altre: la Legge regionale n. 28/97, la misura 114 denominata della consulenza contemplata in Asse I, Programma Regionale di Sviluppo Rurale, sostegni diversi recuperabili sul territorio e le istituzioni interessate, tali come la CCIA, le Fondazioni Bancarie, altre Istituzioni. Piano Straordinario Qualità Latte

53 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Piano Straordinario Qualità Latte Provincia di Parma Assessorato Agricoltura Piano Straordinario Qualità Latte 2. Nellambito delle procedure che prevedono la presentazione di programmi di attività, azioni a sostegno pubblico ed altre iniziative, viene prevista una netta priorità a favore di servizi rivolti a sostenere il Piano (tale indirizzo è già stato comunicato agli Enti che presentano domande sulla legge n. 28/97 il cui bando è scaduto il )

54 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Piano Straordinario Qualità Latte Provincia di Parma Assessorato Agricoltura Piano Straordinario Qualità Latte 3. La scheda tecnica, predisposta dalla Provincia e condivisa da tutti gli Enti operativi e dai soggetti che intendono partecipare al Piano, fa da guida allintervento tecnico nel senso che tutti gli interventi devono essere confrontabili e comunque essere messi in relazione e fungibilità con la scheda, ciascuno secondo le proprie peculiarità e prerogative tecnico operative. La scheda tecnica si configura quindi come il riferimento tecnico autorevole e condiviso che guida tutto lintervento. Per definizione la scheda tecnica deve essere autorevole e riconosciuta. La sua condivisione è latto che non solo consente di misurare la sua potenziale efficacia, ma è lo strumento ed il riferimento che consente la partecipazione di tutti i soggetti al Piano, anche laddove tali soggetti non dovessero né richiedere, né ottenere relativo sostegno. E aperta in questo modo la strada anche a partecipazioni di operatori privati liberi professionisti che comunque, nellambito della loro normale e continua attività di assistenza, possono declinare nellesercizio della loro professione opportune ed utilissime attività aggiuntive presso gli allevamenti loro clienti, consentendo la piena universalità del piano stesso. Ladesione alla scheda tecnica è quindi atto semplice, ma forte che deve essere condiviso da tutti, in principal modo dai soggetti fondamentali del Piano, gli allevatori.

55 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Piano Straordinario Qualità Latte Provincia di Parma Assessorato Agricoltura Piano Straordinario Qualità Latte 4. Si costituisce un Comitato tecnico presso la Provincia che segue la evoluzione del Piano e lo coordina: definisce la scheda tecnica e ne è garante. Il Comitato tecnico è molto ristretto nel numero dei suoi componenti, opera a stretto contatto con la amministrazione ed ha sede in amministrazione, ma si confronta ogni qualvolta che lo ritiene, in modo ricorrente e in completa autonomia gestionale, con tutti i soggetti interessati, a partire dalla amministrazione sanitaria pubblica. Il metodo di lavoro del Comitato è incentrato metodologicamente sul confronto con tutti gli altri soggetti. Il Comitato ha un Garante scientifico individuato nella Università di Parma.

56 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Piano Straordinario Qualità Latte Provincia di Parma Assessorato Agricoltura Piano Straordinario Qualità Latte 5. Tutti gli Enti erogatori di servizi ed i Laboratori lavorano secondo uno schema unificato, fornito dalla scheda tecnica. Il Comitato tecnico sottoporrà a verifica periodica la azione di servizio e valuterà se la operatività di ciascuno, anche nelle legittime differenze di missione e di funzione, è coerente con il Piano e la scheda tecnica che ne rappresenta il presupposto operativo. Gli Enti riceveranno secondo proprie peculiarità e diversità di struttura e configurazione giuridica, i relativi sostegni definiti nellambito della norma di riferimento che ha consentito la costituzione del rapporto con la Amministrazione.

57 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Piano Straordinario Qualità Latte Provincia di Parma Assessorato Agricoltura Piano Straordinario Qualità Latte 6. Al Piano partecipano tutti coloro che intendono contribuirvi secondo le proprie peculiarità operative e di configurazione tecnica e giuridica. Condizione è che siano riconosciuti come idonei alla attività dal Garante scientifico e dal Comitato Tecnico e che si impegnino a operare secondo la scheda tecnica approvata.

58 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Piano Straordinario Qualità Latte Provincia di Parma Assessorato Agricoltura Piano Straordinario Qualità Latte 7. Tutte le strutture di riferimento, archivi dati, materiali scientifici e tecnici disponibili sono messi a disposizione del Comitato Tecnico secondo la propria possibilità e garantendo, previo accordo, la riservatezza dei dati e la gestione esclusivamente tecnica delle informazioni (Agrinet presso CRPA, dati APA, dati delle aziende acquirenti sia cooperativa che privata, ecc… ) per valutare landamento delle aziende.

59 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Piano Straordinario Qualità Latte Provincia di Parma Assessorato Agricoltura Piano Straordinario Qualità Latte 8. Del Piano è costitutiva una larga e completa campagna di informazione e di discussione fra Enti ed Associazioni. I termini di riferimento della campagna informativa ed i veri e propri contenuti della campagna andranno adeguatamente preparati anche per garantire la integrità del buon nome e della già citata reputazione della zootecnia provinciale, nonché la piena adeguatezza scientifica e tecnica della informazione e la congruità della azione in termini di tempi esecutivi e di coerenza con le azioni di servizio alle aziende. Rientra in questo campo di azione la attività di confronto con tutti i soggetti non ancora formalmente contattati dalla Amministrazione, la quale ha consapevolmente privilegiato, in questa fase, il confronto nellambito del settore produttivo, della trasformazione casearia e degli Enti collegati. La piena condivisione generale del Piano, considerata condizione obbligata per il suo successo, obbliga, anche solo dal punto di vista logico, ad un più ampio confronto del quale fanno parte almeno la Amministrazione sanitaria, i liberi professionisti veterinari e quelli mangimisti. Il coinvolgimento di tutte le risorse tecniche che a vario titolo operano nelle stalle, sarà un criterio fondamentale nella caratterizzazione del progetto.

60 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Piano Straordinario Qualità Latte LINEE PER UNA SCHEDA TECNICA DI INTERVENTO (testo provvisorio) A livello di CASEIFICIO A livello di AZIENDA

61 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Piano Straordinario Qualità Latte LINEE PER UNA SCHEDA TECNICA DI INTERVENTO (testo provvisorio) A livello di CASEIFICIO 1) Contatto con la struttura di Trasformazione e sua adesione al Progetto. 2) Individuazione delle stalle problema o borderline su cui andranno concentrati gli interventi

62 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Piano Straordinario Qualità Latte LINEE PER UNA SCHEDA TECNICA DI INTERVENTO (testo provvisorio) A livello di AZIENDA 3) Adesione dellallevamento ed indicazione dei traguardi da raggiungere. 4) Primo contatto e spiegazione del significato di responsabilità per un produttore di alimenti di origine animale ai sensi della normativa sulla sicurezza alimentare. 5) Contatto con gli altri tecnici operanti nellazienda (veterinario aziendale e alimentarista aziendale) per condivisione degli obiettivi e suddivisione dei compiti. 6) Compilazione scheda di inizio attività, registrazioni e lettura analisi.

63 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Piano Straordinario Qualità Latte LINEE PER UNA SCHEDA TECNICA DI INTERVENTO (testo provvisorio) A livello di AZIENDA 7) Attività: di seguito si indicano alcune consolidate pratiche di assistenza che verranno successivamente definite dal Comitato Tecnico, secondo la pubblicistica scientifica più aggiornata ed autorevole e condivisa con tutti i soggetti coinvolti. 8) Fasi intermedie per verificare landamento del progetto e delle collaborazioni al fine di una eventuale loro ritaratura. 9) Relazione finale con indicazione del risultato raggiunto, evidenziando in maniera esplicita i dati riguardanti le cellule somatiche allinizio ed alla fine del progetto

64 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Piano Straordinario Qualità Latte LINEE PER UNA SCHEDA TECNICA DI INTERVENTO (testo provvisorio) Il Comitato tecnico, infine, definisce adeguate ed estese iniziative di divulgazione a partire dalla assemblea generale di apertura: serate nei caseifici (da affidare ai laboratori, alle APA, ai mangimifici, ai veterinari cui si potrebbero fornire supporti operativi unificati: poster, schede illustrative, presentazioni in Power Point ecc… definiti dal Comitato tecnico); inserzioni su pubblicazioni agricole locali

65 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Piano Straordinario Qualità Latte LINEE PER UNA SCHEDA TECNICA DI INTERVENTO (testo provvisorio) confronti con: le organizzazioni agricole ed imprenditoriali; i caseifici; i servizi veterinari; i mangimifici; lordine dei veterinari anche al fine di costituire canali fiduciari di comunicazione con gli allevatori. I contenuti del piano di divulgazione riguarderanno: prescrizioni normative; impatto delle mastiti sulla qualità del prodotto e sul reddito aziendale; strumenti di controllo; servizi disponibili.

66 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Cellule Somatiche nel Latte Diminuire il contenuto di cellule somatiche nel latte Si può Si deve Si vuole ? ? ?

67 Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma – 3 Marzo 2008 Grazie dellAttenzione


Scaricare ppt "Linee guida per il miglioramento della qualità del latte A. Summer Assemblea Generale Qualità del latte: opportunità per il territorio parmense - Parma."

Presentazioni simili


Annunci Google