La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA FORMAZIONE CONTINUA PROGRAMMATA DA AGENZIA DEL LAVORO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA FORMAZIONE CONTINUA PROGRAMMATA DA AGENZIA DEL LAVORO."— Transcript della presentazione:

1 LA FORMAZIONE CONTINUA PROGRAMMATA DA AGENZIA DEL LAVORO

2 Fonti di riferimento Delibera della Giunta Provinciale n. 343 del 09 marzo 2015: Modifiche al Documento degli interventi di politica del lavoro Delibera del CdA di AdL n. 5 del 26 febbraio 2015: Disposizioni attuative degli interventi formativi 4.3, 4.4, 4.5 e 4.6

3 INTERVENTI FORMATIVI 4.3 Interventi formativi individuali extra aziendali di aggiornamento professionale dei lavoratori 4.4 Interventi formativi individuali di specializzazione dei lavoratori 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori 4.6 Interventi formativi per il miglioramento della sicurezza dei lavoratori sul lavoro

4 NOVITÀ TRASVERSALI A TUTTI QUATTRO GLI INTERVENTI Introduzione del Nucleo di valutazione degli interventi formativi con il compito di valutare la qualità delle proposte progettuali Introduzione di un software gestionale per la PRESENTAZIONE – VALUTAZIONE - GESTIONE dei progetti formativi I controlli in itinere di verifica del regolare svolgimento della formazione saranno svolti tramite struttura terza

5 4.3 Interventi formativi individuali extra aziendali di aggiornamento professionale dei lavoratori Cos’è Un sostegno per la frequenza a percorsi formativi individuali extra aziendali (a catalogo), che si svolgono anche fuori dalla provincia di Trento

6 4.3 Interventi formativi individuali extra aziendali di aggiornamento professionale dei lavoratori INNOVATIVI Finalità dell’intervento Sostenere percorsi formativi per lo sviluppo di competenze professionali con lo scopo di introdurre in azienda - metodi manageriali - metodi produttivi - metodi gestionali - tecnologie

7 4.3 Interventi formativi individuali extra aziendali di aggiornamento professionale dei lavoratori Tempi e durata del percorso formativo Sono finanziabili percorsi della durata minima di 40 ore da svolgersi in un tempo massimo di 12 mesi dalla data dell’atto che approva il finanziamento Costi ammessi - iscrizione/costo del percorso formativo - spese di viaggio – vitto – alloggio (per le trasferte fuori provincia) Non è finanziabile il costo del lavoro dei destinatari della formazione

8 4.3 Interventi formativi individuali extra aziendali di aggiornamento professionale dei lavoratori Destinatari - Dipendenti con ruolo di tecnico, quadro o responsabile di reparto o di unità produttiva, inquadrati nei primi tre livelli superiori del contratto collettivo nazionale, fatta esclusione del livello dirigenziale - Titolari di imprese individuali, coniuge, convivente, parenti o affini entro il II grado, se operano come dipendenti o collaboratori familiari - Titolari o soci di imprese artigiane e/o piccole imprese coniuge, convivente, parenti o affini entro il II grado, se operano come dipendenti o collaboratori familiari

9 4.3 Interventi formativi individuali extra aziendali di aggiornamento professionale dei lavoratori - Sono esclusi i liberi professionisti ed i lavoratori autonomi che risultino con partita IVA

10 4.3 Interventi formativi individuali extra aziendali di aggiornamento professionale dei lavoratori Importo finanziabile: Il finanziamento non può essere superiore all’80% delle spese complessive riconosciute e comunque l’importo massimo finanziabile è pari a € 2.500,00 per ogni percorso formativo approvato. I finanziamenti possono essere erogati: - a titolo de minimis, Regolamento (UE) 1407/ ai sensi del Regolamento (UE) 651/2014

11 4.3 Interventi formativi individuali extra aziendali di aggiornamento professionale dei lavoratori Limiti Ogni datore di lavoro non può beneficiare di più di due finanziamenti nello stesso anno a valere sul presente intervento L’avvio dell’intervento formativo può avvenire solo dopo la sottoscrizione di un’apposita convenzione con l’Agenzia del lavoro

12 4.4 Interventi formativi individuali di specializzazione dei lavoratori Cos’è un sostegno per la frequenza a percorsi formativi individuali aziendali ed extra aziendali anche fuori provincia e all’estero

13 4.4 Interventi formativi individuali di specializzazione dei lavoratori Finalità dell’intervento Sostenere percorsi formativi volti ad introdurre in azienda processi di INNOVAZIONE INTERNAZIONALIZZAZIONE

14 4.4 Interventi formativi individuali di specializzazione dei lavoratori Tempi e durata del percorso formativo - durata minima 120 ore - da svolgersi al massimo in 12 mesi dalla data dell’atto che approva il finanziamento se dipendenti - in 6 mesi se il percorso formativo è rivolto a persone in fase di pre-rapporto di lavoro

15 4.4 Interventi formativi individuali di specializzazione dei lavoratori Destinatari disoccupati/inoccupati -dipendenti in fase di inserimento lavorativo in fase di sviluppo di carriera

16 4.4 Interventi formativi individuali di specializzazione dei lavoratori Dipendenti: con contratto in essere a tempo indeterminato o determinato di almeno 24 mesi se full time, di 36 mesi se part-time Pre-assunzione: l’assunzione deve avvenire entro 30 giorni dalla conclusione dell’intervento formativo

17 4.4 Interventi formativi individuali di specializzazione dei lavoratori Importo finanziabile: Il finanziamento non può essere superiore all’80% delle spese complessive riconosciute e il contributo può variare da un minimo di € ad un massimo di € ,00. I finanziamenti possono essere erogati: - a titolo de Minimis, Regolamento (UE) 1407/ ai sensi del Regolamento (UE) 651/2014 È finanziabile il costo del lavoro dei destinatari della formazione

18 4.4 Interventi formativi individuali di specializzazione dei lavoratori Limiti Ogni datore di lavoro non può beneficiare di più di due finanziamenti nello stesso anno a valere sul presente intervento L’avvio dell’intervento formativo può avvenire solo dopo la sottoscrizione di un’apposita convenzione con l’Agenzia del lavoro.

19 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori Cos’è un sostegno per la frequenza a percorsi formativi collettivi aziendali

20 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori Finalità dell’intervento Promuovere: - lo sviluppo di competenze professionali - l’incremento dei profili qualitativi del capitale umano - la diffusione della pratica delle attività di formazione continua - la stabilizzazione dei rapporti di lavoro - la diffusione della pratica dei contratti di rete - la coerenza tra ambiti di investimento formativo e i settori di specializzazione su cui si fonda la strategia di sviluppo locale

21 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori Settori di intervento Gli interventi formativi finanziati devono sostenere processi aziendali finalizzati a: - sviluppo di smart specialisation٭ (settore della meccatronica, settore dell’energia e della conservazione/miglioramento ambientale, settore della promozione della qualità della vita, settore dell’agrifood)

22 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori -sviluppo di innovazione tecnologica, organizzativa e sociale -internazionalizzazione

23 PER APPROFONDIMENTI ٭ “Strategia di Specializzazione Intelligente” Giugno 2014 a cura della Provincia autonoma di Trento DLGP 1053 del 30 giugno 2013 Documento nel quale vengono illustrate le azioni condotte dalla Provincia Autonoma di Trento nella definizione di una propria Strategia Provinciale di Ricerca ed Innovazione per la Specializzazione Intelligente, stilato in coerenza con i principali documenti comunitari di riferimento.

24 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori Tempi Il percorso formativo deve essere compreso tra un minimo di 40 ore ed un massimo di 120 ore procapite

25 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori Percorsi formativi tra 40 e 80 ore devono essere realizzati in 6 mesi Percorsi formativi tra 81 e 120 ore devono essere realizzati in 12 mesi Durata

26 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori N. 3 partecipanti N. 5 partecipanti N. 10 partecipanti N. 15 partecipanti Se microimpresa Se piccola/media impresa Se grande impresa Se multi aziendale N. Partecipanti

27 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori Destinatari Dipendenti e collaboratori dei datori di lavoro privati, con contratto di durata superiore a sei mesi, a prescindere dalla tipologia di contratto Titolari e soci lavoratori, compreso il coniuge, i parenti o gli affini entro il II grado, se dipendenti o collaboratori familiari, di imprese artigiane e/o piccole imprese

28 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori Titolari di imprese individuali, compreso il coniuge, i parenti o gli affini entro il II grado, se dipendenti o collaboratori familiari

29 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori Soggetti richiedenti Datori di lavoro Associazioni di categoria Enti bilaterali Consorzi di imprese per i propri dipendenti, associati o dipendenti di aziende consorziate

30 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori Per i corsi multi aziendali è necessaria la presenza di una CAPOFILA (con la presenza di almeno un proprio corsista iscritto alla formazione, fatta eccezione per i casi di richieste effettuate da associazioni, enti bilaterali e consorzi)

31 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori Importo finanziabile: Il finanziamento non può essere superiore all’80% delle spese complessive ritenute ammissibili. I finanziamenti possono essere erogati: - a titolo de Minimis, Regolamento (UE) 1407/ ai sensi del Regolamento (UE) 651/2014

32 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori Gli interventi formativi devono comunque risultare essenziali al perseguimento di programmi di Condivise con le rappresentanze sindacali aziendali o con le organizzazioni sindacali. RILANCIO RISANAMENTO RISTRUTTURAZIONE RIORGANIZZAZIONE RICONVERSIONE

33 4.5 Interventi formativi collettivi di aggiornamento professionale dei lavoratori L’avvio dell’intervento formativo può avvenire solo dopo la sottoscrizione di un’apposita convenzione con l’Agenzia del lavoro.

34 4.6 Interventi formativi per il miglioramento della sicurezza dei lavoratori sul lavoro FINALITÀ Migliorare la sicurezza e la salute dei lavoratori sul luogo di lavoro Sostenere la ricerca, lo studio e la partecipazione ad attività finalizzate alla definizione di prassi, modelli formativi, attività di sostegno

35 4.6 Interventi formativi per il miglioramento della sicurezza dei lavoratori sul lavoro Organizzazione e/o finanziamenti per iniziative di formazione, anche di breve durata ed a carattere modulare, per il miglioramento della salute e della sicurezza dei lavoratori sul luogo di lavoro RIFERIMENTI Direttive comunitarie e normative nazionali e provinciali in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

36 4.6 Interventi formativi per il miglioramento della sicurezza dei lavoratori sul lavoro INTERVENTI organizzazione di corsi a catalogo finanziamento di attività formative aziendali o interaziendali in materia di salute e sicurezza

37 4.6 Interventi formativi per il miglioramento della sicurezza dei lavoratori sul lavoro FINANZIAMENTO CORSI AZIENDALI O INTERAZIENDALI Soggetti richiedenti il finanziamento Datori di lavoro privati, anche tramite le Associazioni di categoria, Enti Bilaterali, Consorzi, lavoratori autonomi dei seguenti settori - Edilizia, costruzioni - Lavorazioni del legno - Lavorazioni agricole - Minerario, estrattivo - Manifatturiero, comprese le attività di produzione distribuzione di energia elettrica, gas, acqua e smaltimenti rifiuti - Chimico, carta - Attività di trasporti - Esercizi e servizi - limitatamente ai servizi di pulizia e disinfestazione e cura e manutenzione del paesaggio

38 4.6 Interventi formativi per il miglioramento della sicurezza dei lavoratori sul lavoro FINANZIAMENTO CORSI AZIENDALI O INTERAZIENDALI Destinatari della formazione: Lavoratori Datori di lavoro Dirigenti e preposti Componenti dell’impresa familiare e lavoratori autonomi COMPRESI coniuge, parenti e affini entro il secondo grado dei datori di lavoro e dei soci, che prestano la propria attività all’interno dell’azienda N.B. Secondo definizioni del d.lgs. 81/08

39 4.6 Interventi formativi per il miglioramento della sicurezza dei lavoratori sul lavoro IL PROGETTO FORMATIVO Indicazione dettagliata e motivata, con riferimento al DVR aziendale, dei bisogni formativi Indicazione di obiettivi, i contenuti, con preciso riferimento alle norme che li disciplinano, i tempi e le modalità di realizzazione Necessaria corrispondenza agli accordi ed ai decreti attuativi d.lgs. 81/08

40 4.6 Interventi formativi per il miglioramento della sicurezza dei lavoratori sul lavoro IL PROGETTO FORMATIVO Non sono finanziabili, e non concorrono al monte ore formativo minimo indicato nel Documento, le ore di formazione generale previste al paragrafo 4 dell’Accordo Stato Regioni Non sono altresì finanziabili le attività formative già erogate da altri Servizi della Provincia autonoma di Trento o da Pubbliche Amministrazioni (es. corso uso trattori)

41 4.6 Interventi formativi per il miglioramento della sicurezza dei lavoratori sul lavoro CRITERI FINANZIAMENTO Durata minima di n. 12 ore (pro-capite) Erogati esclusivamente per i settori produttivi che presentano livelli di rischio medio-alti Solo a titolo di “de minimis” ai sensi del Regolamento (UE) n.1407/2013. Non è finanziabile il costo del lavoro dei destinatari

42 4.6 Interventi formativi per il miglioramento della sicurezza dei lavoratori sul lavoro CRITERI FINANZIAMENTO Misura massima del 70% dei costi ammissibili Non sono finanziabili le ore di formazione specifica rivolte ai lavoratori che svolgono mansioni che non li espongono a fonti di rischio medio/alto e che possono frequentare la formazione specifica prevista per il rischio basso da 4 ore

43 4.6 Interventi formativi per il miglioramento della sicurezza dei lavoratori sul lavoro CRITERI FINANZIAMENTO Coerentemente alla normativa nazionale, i partecipanti sono tenuti alla frequenza minima pari al 90% del monte ore formativo É ammesso a finanziamento l'affitto di cantieri attrezzati/noleggio di attrezzature: per l'effettuazione della formazione e delle prove pratiche previste dalla normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro Non ammissibile la voce “Analisi dei fabbisogni formativi /progettazione”


Scaricare ppt "LA FORMAZIONE CONTINUA PROGRAMMATA DA AGENZIA DEL LAVORO."

Presentazioni simili


Annunci Google