La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie Legge provinciale 23 luglio 2010, n. 16 TUTELA DELLA SALUTE IN PROVINCIA DI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie Legge provinciale 23 luglio 2010, n. 16 TUTELA DELLA SALUTE IN PROVINCIA DI."— Transcript della presentazione:

1 Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie Legge provinciale 23 luglio 2010, n. 16 TUTELA DELLA SALUTE IN PROVINCIA DI TRENTO LEGGE PROVINCIALE SULLA TUTELA DELLA SALUTE

2 Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie LEGGE PROVINCIALE SULLA TUTELA DELLA SALUTE La Provincia garantisce la tutela e la promozione della salute come diritto fondamentale del cittadino e interesse della comunità. La legge disciplina il nuovo quadro ordinamentale del Servizio sanitario provinciale, e in particolare, definisce: i principi fondamentali le funzioni di governo, la partecipazione, il ruolo dei diversi attori lassetto organizzativo e gestionale

3 Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie LEGGE PROVINCIALE SULLA TUTELA DELLA SALUTE i principi fondamentali UNIVERSALITÀ, EQUITÀ E SOLIDARIETÀ DIGNITÀ E LIBERTÀ della persona CENTRALITÀ DEL CITTADINO, titolare del diritto alla salute UGUAGLIANZA sostanziale e ACCESSIBILITÀ AI SERVIZI CONTINUITÀ ASSISTENZIALE e approccio unitario ai bisogni di salute promozione e valorizzazione della PARTECIPAZIONE al SSP (enti locali – associazioni sociali e sindacali – cittadini – pazienti – operatori sanitari) ECONOMICITÀ, EFFICIENZA gestionale e RESPONSABILIZZAZIONE del cittadino la persona, portatrice di diritti soggettivi e di bisogni di salute, è al centro dellattenzione

4 Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie LEGGE PROVINCIALE SULLA TUTELA DELLA SALUTE il Servizio sanitario provinciale È costituito dal complesso delle risorse umane, dei servizi, delle attività, delle strutture, delle tecnologie e degli strumenti destinati, in modo coordinato e integrato, alla tutela e promozione della salute dei cittadini, mediante la prevenzione, incluse la sicurezza alimentare e la sanità animale, la diagnosi, la cura, l'assistenza e la riabilitazione. CITTADINI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO ENTI LOCALI (Comuni e Comunità) APSS PROFESSIONISTI CONVENZIONATI per l'assistenza territoriale (MMG, PLS, farmacie) SOGGETTI PUBBLICI accreditati E PRIVATI accreditati e convenzionati (gestori di servizi ed erogatori di prestazioni) ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO che perseguono fini di tutela della salute e di servizio sociale. Concorrono a formarlo (esercitando le attività e le funzioni di loro competenza e assumendo le relative responsabilità):

5 Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie LEGGE PROVINCIALE SULLA TUTELA DELLA SALUTE le funzioni di governo

6 Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie LEGGE PROVINCIALE SULLA TUTELA DELLA SALUTE rileva i bisogni della comunità in ordine alla salute e concorre alla promozione di iniziative per il benessere dei cittadini partecipa alla definizione degli atti di programmazione provinciale e alla valutazione della funzionalità dei servizi, della qualità delle prestazioni e dei risultati di salute ottenuti formula proposte per il miglioramento dei servizi distrettuali, per l'integrazione delle attività sanitarie e sociali, per l'educazione alla salute predispone una relazione annuale di valutazione dei servizi sanitari e socio-sanitari erogati si avvale del supporto tecnico dell'Osservatorio per la salute la partecipazione: a PROGRAMMAZIONE SANITARIA e VALUTAZIONE

7 Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie LEGGE PROVINCIALE SULLA TUTELA DELLA SALUTE strumenti di programmazione PIANO PROVINCIALE per la salute OSSERVATORIO per la salute istituito presso il dipartimento provinciale competente è organo di supporto tecnico-scientifico della Giunta provinciale con compiti di rilevamento e verifica della qualità ed efficienza del servizio sanitario provinciale. definisce criteri e indicatori di valutazione dei risultati del servizio sanitario provinciale svolge funzioni di supporto del Consiglio per la salute per l'analisi delle condizioni di salute della popolazione e dell'offerta sanitaria locale. DIRETTIVE per lassistenza socio-sanitaria nelle RSA Direttive annuali per l'assistenza sanitaria e socio-sanitaria erogata nelle RSA pubbliche e private (fabbisogno, tipologia dei posti letto, tariffe e modalità di finanziamento). ATTI DI INDIRIZZO E PROGRAMMAZIONE sanitaria Direttive su specifici ambiti di attività sanitaria

8 Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie LEGGE PROVINCIALE SULLA TUTELA DELLA SALUTE Piano provinciale per la salute Determina i principi e gli indirizzi di politica sanitaria e gli obiettivi di salute; i livelli essenziali e aggiuntivi di assistenza sanitaria e socio-sanitaria i requisiti organizzativi e strutturali dell'offerta assistenziale provinciale le risorse disponibili e la loro allocazione gli strumenti di valutazione del Servizio sanitario provinciale le modalità di verifica periodica dello stato di attuazione del Piano. Procedura di elaborazione/adozione - Consigli per la salute - Consiglio sanitario provinciale PROPONGONO Giunta provinciale PIANO ADOTTA ESPRIME PARERE COMMISSIONE CONSIGLIARE - Consiglio delle autonomie - Soggetti partecipi della programmazione ESPRIMONO OSSERVAZIONI / MODIFICHE Giunta provinciale PROGETTO DI PIANO ELABORA

9 Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie LEGGE PROVINCIALE SULLA TUTELA DELLA SALUTE Finanziamento del Servizio Sanitario Provinciale COMPARTECIPAZIONE DIRETTA dei cittadini FONDI SANITARI INTEGRATIVI

10 Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie LEGGE PROVINCIALE SULLA TUTELA DELLA SALUTE Integrazione socio-sanitaria attività socio-assistenziali Comuni e Comunità Organizzano i servizi e le attività di loro competenza in coerenza con gli atti di programmazione della Provincia. Presso ciascuna comunità è costituito un comitato di coordinamento per l'integrazione socio- sanitaria. attività sanitarie Provincia – Azienda sanitaria materno infantile anziani disabilità salute mentale dipendenze Risponde a bisogni che necessitano dell'erogazione congiunta di prestazioni sanitarie e di azioni di protezione sociale. PUNTI UNICI DI ACCESSO orientamento e presa in carico in ogni distretto sanitario moduli organizzativi integrati con i servizi sociali UNITÀ VALUTATIVE MULTIDISCIPLINARI accertano lo stato di bisogno definiscono il progetto individualizzato d'intervento definiscono laccesso alle diverse tipologie di servizio. strumenti di integrazione

11 Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie LEGGE PROVINCIALE SULLA TUTELA DELLA SALUTE medici di medicina generale e pediatri di libera scelta Rappresentano, anche in forma fra loro associata, il punto di accesso privilegiato ai servizi. In particolare, hanno il compito di: - ascoltare, valutare e prendere in carico i bisogni degli assistiti; - indirizzare e accompagnare i pazienti nel percorso di diagnosi, cura e riabilitazione; - contribuire ad assicurare la continuità di cura e assistenza; - operare in base a criteri d'integrazione e coordinamento con le strutture e i servizi sanitari e socio-sanitari. Enti di gestione e altri soggetti convenzionati RSA Erogano, in ambito distrettuale, prestazioni socio-sanitarie integrate a prevalente valenza sanitaria. Rispondono a bisogni, richiedenti trattamenti continui, di anziani non autosufficienti non curabili a domicilio e di persone non autosufficienti o con gravi disabilità fisiche o psichiche. Farmacie pubbliche e private Assicurano l'assistenza farmaceutica territoriale e collaborano all'attuazione di campagne di educazione sanitaria per la popolazione e di iniziative di informazione, sostegno e assistenza sanitaria e socio-sanitaria, anche a domicilio Terzo settore (Enti senza scopo di lucro, cooperative sociali e loro consorzi, organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e imprese sociali) Partecipano alla progettazione e realizzazione dei servizi alla persona. In attuazione dei principi di solidarietà e di sussidiarietà orizzontale. Concorrono all'erogazione di servizi sociali, socio-sanitari e sanitari, anche in convenzione con il servizio sanitario provinciale, secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

12 Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie LEGGE PROVINCIALE SULLA TUTELA DELLA SALUTE Il nuovo organigramma APSS COLLEGIO PER IL GOVERNO CLINICO Formula proposte in tema di: - organizzazione e sviluppo dei servizi sanitari; - ricerca e innovazione: - valorizzazione del personale. Consiglio di direzione SERVIZIO OSPEDALIERO DISTRETTI SANITARI DIPARTIMENTO PREVENZIONE Promozione salute Prevenzione malattie e disabilità Tutela salute Sanità pubblica veterinaria Assistenza primaria Assistenza specialistica Assistenza distrettuale Assistenza socio-sanitaria Prestazioni di ricovero Prestazioni specialistiche DIRETTORE GENERALE Direttore AmministrativoDirettore Sanitario Direttore integrazione socio-sanitaria

13 Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie LEGGE PROVINCIALE SULLA TUTELA DELLA SALUTE I punti chiave della riforma Rafforzamento della RETE DEGLI OSPEDALI e valorizzazione del DISTRETTO Razionalizzazione dei livelli di governo dellAPSS Più coinvolgimento dei professionisti (clinical governance) Integrazione tra attività sanitarie e attività socio-assistenziali Armonizzazione con limpianto istituzionale delle Comunità Delegificazione del Piano per la salute Ruolo centrale del cittadino Sostenibilità della spesa sanitaria Più separazione tra politiche sanitarie e gestione


Scaricare ppt "Assessorato alla Salute e Politiche sociali Dipartimento Politiche sanitarie Legge provinciale 23 luglio 2010, n. 16 TUTELA DELLA SALUTE IN PROVINCIA DI."

Presentazioni simili


Annunci Google