La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Modello E-R Generalizzazioni Rappresentano legami logici fra una entità E (entità padre) e una o più entità E 1, E 2, …, E n (entità figlie) che sono comprese.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Modello E-R Generalizzazioni Rappresentano legami logici fra una entità E (entità padre) e una o più entità E 1, E 2, …, E n (entità figlie) che sono comprese."— Transcript della presentazione:

1 Modello E-R Generalizzazioni Rappresentano legami logici fra una entità E (entità padre) e una o più entità E 1, E 2, …, E n (entità figlie) che sono comprese in E come caso particolare. E è una generalizzazione per E 1, E 2, …, E n E 1, E 2, …, E n sono specializzazioni di E Proprietà: Ogni occorrenza di unentità figlia è anche unoccorrenza dellentità padre Ogni proprietà dellentità padre è anche una proprietà dellentità figlia (ereditarietà)

2 Generalizzazioni: Rappresentazione grafica Dipendente ImpiegatoFunzionario Dirigente

3 Modello E-R Una generalizzazione è detta totale se ogni occorrenza dellentità padre è anche unoccorrenza di almeno una delle figlie, altrimenti è detta parziale. E detta esclusiva se ogni occorrenza dellentità padre è al più una occorrenza di una delle figlie, altrimenti è detta sovrapposta. Una generalizzazione può sempre essere resa esclusiva attraverso una opportuna definizione di una entità che rappresenti la intersezione fra le entità sovrapposte. Ci possono essere più livelli di generalizzazioni (gerarchie). Se una entità padre ha solo una entità figlia si parla di sottoinsieme.

4 Esempio Le persone (entità padre) hanno CF, cognome ed età; –gli uomini anche la posizione militare; –gli impiegati hanno lo stipendio e possono essere segretari, direttori o progettisti (un progettista può essere anche responsabile di progetto); –gli studenti (che non possono essere impiegati) un numero di matricola; –esistono persone che non sono né impiegati né studenti (ma i dettagli non ci interessano)

5 Segretario Direttore Progettista Responsabile Persona CF Cognome Età UomoDonna Militare Impiegato Studente Stipendio Matr.

6 Modello E-R Applicazioni del modello E-R per attività diverse dalla progettazione: Gli schemi E-R possono essere utilizzati a scopo di documentazione per la loro interpretazione intuitiva Possono essere usati per descrivere sistemi informativi preesistenti nel caso in cui si debba procedere ad una loro integrazione. Possono essere usati per comprendere su quali parti di un sistema si debba intervenire, e quali modifiche apportare, in caso di modifica dei requisiti di una applicazione.

7 Documentazione di schemi E-R Il modello E-R è utile per descrivere dati ma è meno espressivo se si devono esprimere vincoli fra dati o descrizioni qualitative più precise del solo nome che appare nella descrizione. Può anche essere di difficile lettura nel caso di schemi molto complessi. Si utilizzano quindi strumenti non formali atti ad integrare linformazione fornita dal modello E-R con le altre informazioni necessarie per descrivere completamente un problema. Una delle tecniche utilizzate allo scopo è quella delle cosiddette regole aziendali o business rules

8 Documentazione di schemi E-R Le regole aziendali esprimono delle regole che riguardano il dominio di interesse come, ad esempio: una descrizione particolareggiata di un concetto rilevante per lapplicazione: si usa di solito linguaggio naturale. un vincolo di integrità sui dati dellapplicazione, sia che sia o che non sia esprimibile attraverso i costrutti del modello E-R: si usano espressioni formali ma non ci sono standard a riguardo. una derivazione, cioè una qualche informazione che può essere derivata da altri concetti dello schema, ad esempio attraverso unespressione matematica

9 Progettazione concettuale Il prodotto è uno schema E-R che descriva le specifiche sui dati relative ad una applicazione. Si può suddividere in due fasi: Raccolta e analisi dei requisiti –Individuazione dei problemi da risolvere –Chiarimento ed organizzazione delle specifiche Definizione dello schema E-R

10 Raccolta e analisi dei requisiti Il reperimento dei requisiti è un'attività difficile e non standardizzabile l'attività di analisi inizia con i primi requisiti raccolti e spesso indirizza verso altre acquisizioni

11 Raccolta e analisi dei requisiti Realizzazione di una descrizione del problema in linguaggio naturale che rispetti criteri di completezza e non ambiguità: corretto livello di astrazione frasi standardizzate semplicità delle specifiche (evitare frasi contorte) eliminazione di sinonimi o omonimi esplicitazione dei riferimenti fra termini glossario dei termini Per i dati, occorre specificare il numero delle occorrenze previste. Per le operazioni, occorre specificare il numero di volte che si prevede che debbano essere eseguite in un certo arco di tempo.

12 Acquisizione per interviste utenti diversi possono fornire informazioni diverse utenti a livello più alto hanno spesso una visione più ampia ma meno dettagliata le interviste portano spesso ad una acquisizione dei requisiti per raffinamenti successivi

13 Interazione con gli utenti effettuare spesso verifiche di comprensione e coerenza verificare anche per mezzo di esempi (generali e relativi a casi limite) richiedere definizioni e classificazioni far evidenziare gli aspetti essenziali rispetto a quelli marginali

14 Raccolta requisiti: un esempio

15

16

17 Un esempio più articolato

18

19

20 Glossario dei termini

21 Strutturazione dei requisiti in gruppi di frasi omogenee

22

23

24


Scaricare ppt "Modello E-R Generalizzazioni Rappresentano legami logici fra una entità E (entità padre) e una o più entità E 1, E 2, …, E n (entità figlie) che sono comprese."

Presentazioni simili


Annunci Google