La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Caratterizzazione batteriologica di ambienti ospedalieri critici: le sale operatorie dott. Francesca Giacobbi Sezione Provinciale di Bologna Dipartimento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Caratterizzazione batteriologica di ambienti ospedalieri critici: le sale operatorie dott. Francesca Giacobbi Sezione Provinciale di Bologna Dipartimento."— Transcript della presentazione:

1

2 Caratterizzazione batteriologica di ambienti ospedalieri critici: le sale operatorie dott. Francesca Giacobbi Sezione Provinciale di Bologna Dipartimento Tecnico

3 Interazioni tra ambiente indoor e occupanti AMBIENTEOCCUPANTI

4 Distribuzione delle infezioni ospedaliere (Ricerca in ospedali USA - Haley & al.) Chirurgici 42 % Chirurgici 71 % Pazienti Infezioni acquisite Altri

5 Frequenza delle infezioni chirurgiche (Ricerca in ospedali italiani - Moro) Chirurgia generale Interventi puliti 13.6 % 3.7 %

6 Principali patogeni responsabili di infezioni chirurgiche (NNIS - National Nosocomial Infections Surveillance - USA) % Staphylococcus aureus20 Stafilococchi coagulasi neg.14 Enterococcus spp.12 Escherichia coli 8 Psudomonas aeruginosa 8 Enterobacter spp. 7 Proteus mirabilis 3 Klebsiella pneumoniae 3 Candida albicans 3

7 Catena epidemiologica classica MALATOSANO Veicoli dinfezione

8 Catena epidemiologica in sala operatoria STAFF CHIRURGICO MALATO Aria - Strumenti

9 Provenienza dei batteri presenti in una ferita chirurgica in un intervento pulito (Whyte & al.) Aria 98 % Per via diretta 30 % Per via indiretta (strumenti) 70 %

10 Controllo igienico dellaria Pressione positiva a gradiente controllato e decrescente dalla zona centrale a quella periferica del blocco operatorio. Sistemi di filtri posti in batteria ad efficienza gravimetrica crescente (impiego dei filtri HEPA o ULPA). Circolazione forzata dellaria con flussi turbolenti, laminari o misti.

11 Circolazione dellaria a flusso turbolento

12 Circolazione dellaria a flusso laminare

13 Circolazione dellaria a flusso misto

14 Caratterizzazione microbiologica della sala operatoria (carica microbica di aria e superfici) Fornisce un quadro generale dello stato igienico- ambientale della sala operatoria, in particolare consente di valutare: lefficacia del sistema di condizionamento, la corretta esecuzione dei protocolli di sanificazione e disinfezione in uso, le caratteristiche igienico-comportamentali dellequipe operatoria.

15 Limiti di contaminazione microbica nelle sale operatorie (Linee guida ISPESL, 1999)

16 Classificazione delle sale operatorie (Istituto Superiore di Sanità)

17 Obiettivo dello studio Proporre un esempio di metodologia dindagine e di campionamento utile per la caratterizzazione microbiologica di due sale operatorie (grande e piccola) di un ospedale di Bologna in cui vengono svolti interventi chirurgici in campo oculistico.

18 Caratteristiche tecniche delle sale operatorie e dellattività lavorativa Laria viene filtrata attraverso un sistema di filtri posti in batteria ad efficienza gravimetrica crescente. Limpianto di immissione dellaria genera una circolazione forzata con flussi di tipo turbolento. Lingresso e luscita degli operatori, la sanificazione e la disinfezione della sala operatoria sono sottoposti a protocolli atti a porre sotto controllo i punti critici dellattività svolta.

19 I numeri dellindagine Sono stati condotti 8 sopralluoghi in entrambe le sale operatorie. Sono stati prelevati, nei punti di prelevamento considerati più critici, un totale di 352 campioni di cui: –144 di aria, –192 di superfici di attrezzature esposte, –16 di acqua.

20 Punti di campionamento dellaria Sala operatoria grande: centro della stanza, fondo della stanza tra due finestre, in prossimità della porta dingresso dei pazienti. Sala operatoria piccola: centro della stanza, in prossimità del tavolo operatorio, in prossimità della porta comunicante con la sala lavaggio mani.

21 Punti di campionamento di superfici di attrezzature esposte In entrambe le sale operatorie: microscopio, carrello porta fili, sportello e ripiani della vetrinetta flebo, porta dingresso dei pazienti.

22 Momenti di prelievo A sala operatoria pronta, prima dellinizio dellattività: per valutare lefficacia del sistema di condizionamento. Tra un intervento operatorio e laltro: per valutare le caratteristiche igienico- comportamentali dello staff operatorio. A fine attività, dopo le pulizie: per valutare la corretta applicazione delle procedure di sanificazione e disinfezione.

23 Ricerche microbiologiche Aria Numerazione dei microrganismi mesofili aerobi per m 3 di aria (u.f.c./m 3 ). Superfici Numerazione dei microrganismi mesofili aerobi per cm 2 di superficie (u.f.c./cm 2 ), Staphylococcus aureus (u.f.c./cm 2 ), Pseudomonas aeruginosa (u.f.c./cm 2 ), streptococchi -emolitici (u.f.c./cm 2 ). Acqua Carica batterica totale (u.f.c./ml), coliformi totali (u.f.c./100 ml), streptococchi fecali (u.f.c./100 ml), Pseudomonas aeruginosa (u.f.c./100 ml).

24 Standard di riferimento per la contaminazione microbica di aria e superfici (Linee guida ISPESL, 1999)

25 Classificazione delle sale operatorie (Istituto Superiore di Sanità)

26 Carica batterica totale nellaria della sala operatoria grande (u.f.c./m 3 )

27 Carica microbica media nellaria della sala grande e valori di riferimento Percentuale dabbattimento dopo le pulizie: 65 %

28 Carica batterica totale nellaria della sala operatoria piccola (u.f.c./m 3 )

29 Carica microbica media nellaria della sala piccola e valori di riferimento Percentuale dabbattimento dopo le pulizie: 79 %

30 Carica batterica totale sulle superfici della sala operatoria grande

31 Carica batterica totale sulle superfici della sala operatoria piccola

32 Conclusioni I risultati dellindagine ambientale eseguita confermano: lidoneità strutturale ed impiantistica delle sale operatorie a svolgere la tipologia di interventi cui sono destinate, lapplicazione di corrette procedure di sanificazione, lattuazione di buone norme comportamentali da parte dello staff operatorio.

33 Fine


Scaricare ppt "Caratterizzazione batteriologica di ambienti ospedalieri critici: le sale operatorie dott. Francesca Giacobbi Sezione Provinciale di Bologna Dipartimento."

Presentazioni simili


Annunci Google