La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Comune di Spoleto Comune di Spoleto Il nuovo sistema informativo in tecnologia WEB-ASP Il Ritorno al Futuro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Comune di Spoleto Comune di Spoleto Il nuovo sistema informativo in tecnologia WEB-ASP Il Ritorno al Futuro."— Transcript della presentazione:

1

2 Comune di Spoleto Comune di Spoleto Il nuovo sistema informativo in tecnologia WEB-ASP Il Ritorno al Futuro

3 La Storia Il vecchio sistema informativo Architettura client-server nel client risiedono i programmi nel client risiedono i programmi nel server i dati nel server i dati SERVER DATI Piazza del Comune Anagrafe Protocollo Personale SERVER DATI Piazza della Genga Tributi Ragioneria Concessioni edilizie SERVER DATI Polizia Municipale Contravvenzioni Larchitettura del Sistema Informativo Comunale preesistente, ormai obsoleta ed inconsistente anche dal punto di vista dei computer utilizzati (es: mod o pentium S), aveva un urgente bisogno di essere aggiornata e rivista in funzione delle linee guida dettate dal Ministero della Funzione Pubblica e dallA.I.P.A., nonché dalle nuove e moderne esigenze di office automation.

4 Per dare attuazione agli indirizzi generali di Governo della Amministrazione Brunini in tema di innovazione e riorganizzazione del Comune, nel Settembre 1999 è nata dalla Direzione Generale lidea di rinnovare il Sistema Informativo Comunale (S.I.C.), fino ad allora obsoleto e inconsistente. Parte quindi - da tale idea - unattività di analisi di tutte le esigenze organizzative, finalizzata a trovare risposte efficienti ed efficaci per i cittadini, i quali costituiscono il punto di riferimento principale delle azioni poste in essere. Questa operazione ha coinvolto tutta la struttura, avvalendosi anche di una consulenza esterna. Gli esiti dellanalisi svolta costituiscono la filosofia sulla quale sono basate le linee guida del Sistema Informativo Comunale.

5 Per la realizzazione sono state interpellate ben 22 aziende italiane specializzate nel settore. Come risultato si ha un progetto che risponde alla filosofia architetturale del Comune, rispettando il rapporto qualità/prezzo.

6 La Filosofia LAmministrazione ha preferito rinunciare ad un CED (Centro Elaborazione Dati) interno al Comune, per ragioni logistiche e per lottimizzazione dei costi. Per ovviare alla mancanza del CED, si è pensato ad un outsourcer in grado di poter essere anche un A.S.P. (Application Service Provider), e quindi in grado di far utilizzare server (computer che ospitano programmi e dati) ed applicativi gestionali (programmi) tipici di una amministrazione comunale, in pay x use cioè in affitto. Tutto ciò è stato possibile solamente grazie alladozione di una tecnologia WEB (la tipica navigazione Internet) che, di fatto, ottimizza ogni tipo di risorsa, sia hardware che software anche su collegamenti telematici a banda stretta. La società che ha presentato il progetto che meglio risponde alle esigenze del Comune, ha messo a disposizione dellEnte un servizio di Outsourcing completo, di cui lASP è parte integrante.

7 FormazioneTeorica FormazionecTeorica Trainingonthejob Trainingconcthecjob ParcoHardware ParcocHardware La Formazione Teorica è una fase molto delicata dellintero Outsourcing: durante linstallazione delle varie componenti del sistema, i tecnici tengono lezioni teoriche per il personale del Comune, al quale spiegano ogni singolo passo delle operazioni. E stato messo a punto un diagramma di Gantt in cui sono rappresentate tutte le fasi dellinstallazione, con la relativa spiegazione. Il Training on the job è un periodo di affiancamento tra tecnici delloutsourcer ed operatori comunali; la collaborazione avviene in tutti i servizi (Anagrafe, Ragioneria, etc.) e svolge un ruolo fondamentale per lacquisizione dei più importanti know how (conoscere come) da parte del personale dellEnte. Un altro importante servizio fornito dallOutsourcing è quello relativo alla gestione completa dellintero Parco Hardware. Il nostro partner si impegna ad affittare allEnte le nuove macchine necessarie per il sistema, integrandole con quelle già attive nei vari settori; oltre a condizioni di affitto particolarmente vantaggiose, offre un servizio di manutenzione per tutte le macchine del SIC Oltre a disporre di una tecnologia WEB avanzatissima, lAmministrazione potrà dunque contare su personale altamente istruito per ciò che concerne lutilizzo del computer e su di un servizio di manutenzione efficiente Le altre componenti dellOutsourcing:

8 LObiettivo Il nuovo Sistema Informativo Comunale (S.I.C.) è stato progettato per dotare tutti gli uffici comunali di strumenti gestionali più idonei, oltre che di un valido supporto allo sviluppo organizzativo ed innovativo dellEnte, nel rispetto delle linee programmatiche fissate dallAmministrazione Comunale.

9 Con lattuale sistema informativo, si è voluto aggiornare, sviluppare e completare il processo di informatizzazione degli uffici, realizzando, al più alto livello di efficacia, lintegrazione dei vari moduli e dei sistemi informativo-funzionali. Nel nuovo ambiente informatico i dati sono univoci e non ridondanti, nellottica di globalizzazione del sistema informativo al servizio dei cittadini-utenti-clienti.

10 Questo obiettivo, inserito in un progetto pluriennale di sviluppo del S.I.C., consentirà di disporre di un sistema informativo di Piazza Telematica Questo obiettivo, inserito in un progetto pluriennale di sviluppo del S.I.C., consentirà di disporre di un sistema informativo di Piazza Telematica

11 La Piazza Telematica, con progressivi, pianificati e controllati aggiornamenti delle funzioni operative attualmente disponibili, migliorerà sensibilmente le prestazioni e le funzioni offerte agli stessi dipendenti comunali e, di conseguenza, ai cittadini.

12 Per la sua spiccata intersettorialità, intercomunicabilità ed interconnessione con i soggetti esterni ( Amministrazioni Locali e Centrali ), il progetto di automazione risulta essere altamente innovativo. Il progetto, finalizzato alla più efficiente ed efficace gestione dei flussi informativi tra i vari uffici interni, tra le diverse amministrazioni dello Stato, tra i diversi enti e società di servizi pubblici, permetterà al cittadino di connettersi da qualunque punto di accesso allintero sistema della Pubblica Amministrazione.

13 Pertanto, possiamo affermare che la nostra idea-progetto traduce in termini informatici il concetto di Pubblica Amministrazione al servizio del cittadino in modo facile, veloce e senza barriere, con il Comune a ricoprire il ruolo di portale di accesso al sistema. Il tutto nel rispetto delle linee guida dei recenti sviluppi normativi ed innovativi della riorganizzazione dello Stato ed in coerenza anche con quanto stabilito dai piani di e-gov.

14 La Tecnologia Tale innovativa idea-progetto si basa su una piattaforma di rete locale e geografica, in tecnologia WEB - ASP, atta ad erogare servizi internet like e necessariamente sottoposta a norme ferree di sicurezza ed impenetrabilità agli accessi esterni.

15 Larchitettura del sistema in tecnologia WEB - ASP

16 La piattaforma applicativa del Centro Servizi presenta una scalabilità architetturale garantita da un modello distribuito su più livelli.

17 Il modello su tre livelli ( tier 3 ) prevede che il client (la stazione di lavoro) si faccia carico della sola parte di presentazione, che lapplication server si faccia carico della logica elaborativa dellapplicazione e che il data base server provveda a fornire i servizi di accesso ai dati, cioè a sostenere il relational data base management system.

18 Il modello WEB – ASP del Comune di Spoleto su 3 livelli

19

20

21 La struttura del centro stella comunale Firewall Firewall

22 La tecnologia del centro stella Flusso HDSL – Telecom Data One da 8 Mb (per collegamenti con sedi periferiche) Cisco 3620 – (gestisce tutto il traffico del centro stella) 5 accessi base ISDN (per collegamenti sedi periferiche principali, TELELAVORO ed amministratori di sistema) Con NUMERO VERDE 5 Router Zyxel prestige 128 Plus – (gestiscono gli ingressi delle sedi periferiche secondarie e degli amministratori) 1 accesso ADSL Telecom Business Full Security + Firewall (per gestire i collegamenti INTERNET in sicurezza) 1 Router Cisco 827 ( per il collegamento internet) 2 Switch 3COM SStackIII 3300 (concentratori di rete) Flusso HDSL – Telecom Business Full Company da 2 Mb (per gestire il collegamento con la SERVER FARM di PERUGIA) 1 accesso base ISDN (per Backup con la SERVER FARM) 1 Router Cisco 1700 – (gestisce il collegamento HDSL Business Full Company ed il Backup ISDN a 128k)

23 SERVER LINUX MITEL SME SERVER 5.12 Gestisce la posta elettronica dellEnte con QMail Ha funzioni di Proxy Server con SQUID Ha funzioni di VPN utilizzando PPTP Ha funzioni di Firewall per il collegamento ADSL La tecnologia del centro stella

24 Le Caratteristiche

25

26

27

28 Dislocazione uffici comunali legenda

29 1 Palazzo Comunale – Piazza del Comune, 1ARCHIVIO-PROTOCOLLO 2 Palazzo CollicolaCONSIGLIO COMUNALE 3 Via Giustolo (Palazzo Luparini)SINDACO e relativa Segreteria VICESINDACO e relativa Segreteria VICESINDACO e relativa Segreteria DIRETTORE GENERALE SEGRETARIO GENERALE SEGRETARIO GENERALE PRESIDENTE CONSIGLIO COMUNALE PRESIDENTE CONSIGLIO COMUNALE SEGRETERIA AFFARI GENERALI SEGRETERIA AFFARI GENERALI UFFICIO NOTIFICHE E ALBO PRETORIO UFFICIO NOTIFICHE E ALBO PRETORIO UFFICIO LEGALE UFFICIO LEGALE UFFICIO CONTRATTI UFFICIO CONTRATTI SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO UFFICIO COMUNICAZIONE CENTRALINO e USCIERI CENTRALINO e USCIERI SALA GIUNTA COMUNALE SALA GIUNTA COMUNALE UFFICIO COPIA UFFICIO COPIA 4 Piazza della Genga n. 8SETTORE FINANZIARIO LAVORI PUBBLICI LAVORI PUBBLICI URBANISTICA URBANISTICA SETTORE TRIBUTI SETTORE TRIBUTI 5 Piazza della Genga n. 4PRUSST 6 Piazza FontanaSETTORE PERSONALE 7 Piazza della Libertà (Palazzetto Ancaiani)SETTORE SVILUPPO ECONOMICO 8 Viale Trento e Trieste (Palazzo Diocesano)SERVIZI DEMOGRAFICI - SERVIZI SOCIALI 9 Via Cerquiglia (Palazzo COOP)CULTURA – SPORT – SCUOLA 10 Viale Trento e TriesteBIBLIOTECA COMUNALE 11 Piazza GaribaldiPOLIZIA MUNICIPALE 12 Via dei FilosofiSPORTELLO DEL CITTADINO - SPORTELLO DECENTRATO ANAGRAFE 13 San Giovanni di BaianoSPORTELLO DECENTRATO ANAGRAFE 13 Santo Chiodo – Zona IndustrialeMAGAZZINO COMUNALE 14 San GiacomoSPORTELLO DECENTRATO ANAGRAFE 14 SS n. 3 FlaminiaAUTOPARCO

30 Realizzazione presentazione: Carla Cirronis Progetto tecnico: Raffaele Capasso A cura della DIREZIONE GENERALE DIREZIONE GENERALE Servizio Sistema Informativo Direttore Generale: Roberto Americioni hanno collaborato: Addetto Stampa e PP.RR. Rosanna Mazzoni Daniele Ubaldi (coll. Ufficio Comunicazione) Gianluca Cardarelli (coll. Servizio Informatico)


Scaricare ppt "Comune di Spoleto Comune di Spoleto Il nuovo sistema informativo in tecnologia WEB-ASP Il Ritorno al Futuro."

Presentazioni simili


Annunci Google