La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il SIT di Agea S.p.A., come metodologia di analisi per lo sviluppo delle reti e dei servizi Relatori: Ing. Roberto Gasparetto Direttore Generale Agea S.p.A.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il SIT di Agea S.p.A., come metodologia di analisi per lo sviluppo delle reti e dei servizi Relatori: Ing. Roberto Gasparetto Direttore Generale Agea S.p.A."— Transcript della presentazione:

1 Il SIT di Agea S.p.A., come metodologia di analisi per lo sviluppo delle reti e dei servizi Relatori: Ing. Roberto Gasparetto Direttore Generale Agea S.p.A. Ing. Chiara Cavallari Geom. Stefano Grazzi Servizio Tecnico Agea S.p.A.

2 Il GIS di Agea S.p.A. Il GIS di Agea è nato nel 1995 grazie alla collaborazione con il Comune di Ferrara e ACOSEA. Da allora sono state create le banche dati geografiche di numerosi servizi, sia nel Comune di Ferrara che in altri Comuni limitrofi della Provincia. Oggetto ed Ambito territoriale del GIS di Agea Attualmente i servizi presenti nel DB geografico di Agea S.p.A. sono: Comune di Ferrara Illuminazione Pubblica GAS Teleriscaldamento Verde Pubblico Raccolta RSU e differenziata Impianti semaforici Comuni di Copparo, Iolanda, Berra, Mesola, Codigoro, Bondeno: GAS Illuminazione Pubblica, per il solo Comune di Copparo

3 CAD Fonte: Servizio Tecnico Imprese appaltatrici Studi tecnici terzi DB locali Fonte: Servizi Operativi Servizio Tecnico Shape files Fonte: Servizio Tecnico Organizzazione del sistema DB geografico

4 Oltre agli utilizzi canonici del GIS per le reti, visualizzazione e stampa interrogazioni e reports tematici ausilio alla manutenzione programmata il GIS di Agea è divenuto uno strumento dausilio alla pianificazione delle possibili espansioni delle reti sul territorio Sviluppi applicativi avanzati del GIS Il Piano della Luce del Comune di Ferrara Il Sistema Informativo Lavori

5 Fondamentale per permettere utilizzi avanzati del GIS, è la concorrenza di tutti gli Enti territoriali a riempire di contenuti una Carta Geografica Unica condivisa Nellesempio che di seguito verrà riportato, elemento fondamentale è risultata essere, ad esempio, la presenza ancorata al territorio di dati di tipo statistico, censuario, come le densità abitative, le sezioni di censimento, i volumi degli edifici… DB Topografico condiviso Centri abitati Sezioni di censimento

6 Archivio Utenti potenziali: tools per la costruzione Attraverso raggruppamenti di aree di censimento, in strutture più estese, centri abitati, è possibile creare larchivio utenti potenziali della rete da vagliare per eventuali estendimenti Sistema di analisi per lo sviluppo di servizi a rete: ottimizzazione del collegamento domanda offerta Tools del Sistema: Aggregazione automatica di aree attraverso poligoni Selezione delle utenze in funzione della densità abitativa Creazione del baricentro del bacino dutenza

7 Creazione delle singole adduzioni: individuazione del percorso ottimo Creati i bacini dutenza e posizionata la fonte di produzione (offerta) il sistema permette di individuare in automatico le reti di adduzione a servizio dei poli di domanda, a minor costo di costruzione per ciascuno di questi, preso singolarmente. Il punto di arrivo della rete di adduzione viene individuato nel baricentro dellarea. A partire da questo punto verrà costruita la rete di distribuzione interna a ciascun bacino Reti di adduzione Centrale di produzione Sistema di analisi per lo sviluppo di servizi a rete: ottimizzazione del collegamento domanda offerta

8 Creazione delle singole adduzioni: Valutazione dei costi Verrà poi calcolato, per ciascuna rete ipotetica, un indicatore rappresentativo della convenienza dellinvestimento Lutente potrà quindi selezionare il numero di investimenti da analizzare con maggior dettaglio, impostando una soglia minima per lindicatore Nella valutazione dellinvestimento verranno distinti i costi di Adduzione e quelli di Distribuzione La selezione così creata verrà poi esportata nel Sistema Sistema di analisi per lo sviluppo di servizi a rete: ottimizzazione del collegamento domanda offerta

9 Creazione di una adduttrice comune: individuazione del percorso ottimo In questa fase verrà individuata quella condotta che serve contemporaneamente e a minor costo tutte le utenze selezionate nella fase precedente oltre alle reti interne di distribuzione I costi così ottenuti saranno evidentemente minori o uguali a quelli che si hanno sommando i costi di tutte le singole estensioni individuate nella fase precedente Sistema di analisi per lo sviluppo di servizi a rete: ottimizzazione del collegamento domanda offerta

10 Il Sistema calcola poi in automatico i diametri della rete in funzione dellentità dei bacini dutenza da servire Il Sistema viene attualmente utilizzato per valutare la fattibilità della creazione di una rete di TLR nel Comune di Ravenna (in figura), e prossimamente verrà utilizzato per il Comune di Forlì ed il costo analitico di costruzione dellimpianto Sistema di analisi per lo sviluppo di servizi a rete: ottimizzazione del collegamento domanda offerta


Scaricare ppt "Il SIT di Agea S.p.A., come metodologia di analisi per lo sviluppo delle reti e dei servizi Relatori: Ing. Roberto Gasparetto Direttore Generale Agea S.p.A."

Presentazioni simili


Annunci Google