La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Centro giovani Breza Programma di prevenzione delle tossicodipendenze e di promozione dellimprenditorialità e del protagonismo giovanile.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Centro giovani Breza Programma di prevenzione delle tossicodipendenze e di promozione dellimprenditorialità e del protagonismo giovanile."— Transcript della presentazione:

1 Centro giovani Breza Programma di prevenzione delle tossicodipendenze e di promozione dellimprenditorialità e del protagonismo giovanile

2 Lanalisi Nellanno 2000 lUNDP pubblica il report annuale sulla situazione bosniaca specificamente dedicato ai giovani, suggerendo alcune priorità generali per gli interventi a livello locale

3 Lanalisi UNDP - principali risultati Gioventù forzatamente lasciata ai margini, certo a causa della scarsità di risorse pubbliche dedicate, ma anche a motivo dello sviluppo diseguale di alcuni settori della società rispetto ad altri Alto tasso di disoccupazione giovanile (2,6% oltre la media nazionale nella fascia anni) => forte emigrazione giovanile Elevato uso di tabacco (media nazionale: 4-5 sigarette al giorno per abitante) e alcool (tradizionale), già nella prima adolescenza Diffusione di sostanze stupefacenti e richieste di counselling specifico Scarsa diffusione del dibattito relativo allAIDS e alle malattie sessualmente trasmesse Scarse opportunità e spazi autonomi per il tempo libero Scarsa diffusione delle tecnologie informatiche Un certo interesse verso le problematiche ambientali Diffusa identificazione etnica (religione)

4 I temi del progetto locale Stimolare laggregazione e la partecipazione giovanile a livello locale Fornire spazi, promuovere la creatività e lauto- imprenditorialità dei giovani Sostenere i giovani nellavere una visione chiara del proprio futuro, soprattutto lavorativo Rendere disponibile ai giovani e alla comunità locale la possibilità di usufruire di nuove tecnologie Informare sulle droghe e prevenire le dipendenze Prevenire la diffusione dellAIDS e di altre malattie sessualmente trasmesse Favorire il dialogo inter-etnico.

5 Fasi dellintervento (biennale) Costruzione del consenso sociale Costituzione e avvio di unAssociazione di Cittadini Piano di attività Piano di autofinanziamento e sostenibilità Sistemazione dei locali Arredo Individuazione di animatori/animatrici Azione formativa Attività Messa in rete del Centro

6 Costruzione del consenso sociale Coinvolgimento nel progetto della Municipalità, del Centro Donne e delle Scuole; nuova analisi congiunta del progetto, dellutenza potenziale, del territorio e delle sue necessità

7 Costituzione e avvio di unAssociazione di Cittadini Formazione di un Comitato Promotore (Scuole, Centro Donne, Municipalità,...) che costituisca una Associazione di Cittadini per la gestione di attività in favore dei giovani

8 Piano di sviluppo Elaborazione di un piano triennale di sviluppo per il Centro, condiviso dallassociazion e e dal Comitato Promotore

9 Piano di autofinanziamento e sostenibilità Individuazione di un piano di fund- raising per il Centro tramite lassociazione costituita e il Comitato Promotore

10 Reperimento e sistemazione dei locali Individuazione di un sito per il Centro, possibilmente in comodato gratuito, e opere di ristrutturazione e adeguamento dei locali

11 Arredo Acquisto di arredi, materiali e attrezzature adeguati alla struttura, allutenza e alle attività in progetto

12 Individuazione di animatori/animatrici Tramite una selezione di fronte a una commissione in rappresentanza dellassociazione di Cittadini e del Comitato Promotore

13 Attività Elaborazione da parte degli animatori di un piano per il primo anno di attività e confronto con lassociazione costituita e le altre realtà sociali; avvio delle attività.

14 Azione formativa Lazione formativa, rivolta agli animatori, si svilupperà in: incontri in loco con un formatore attività mirate da svolgere sotto la supervisione del formatore viaggi di studio a Torino e provincia

15 Caratteristiche dellanimatore Età: non più di 30 anni; ottima conoscenza di almeno una lingua europea; eventuali esperienze, motivazione e capacità a lavorare con i giovani; disponibilità iniziale a offrire la propria opera in modo volontario; capacità di valorizzare i giovani; sensibilità nelloffrire ai giovani la possibilità di sperimentare momenti di autonomia allinterno del Centro; disponibilità a gestire in modo partecipato con i giovani le attività.

16 Messa in rete del Centro Inserimento del Centro nelle reti di strutture analoghe già presenti in Bosnia- Erzegovina

17 Risultati attesi Operatività di una nuova Associazione di Cittadini (Udruženje Građanja) sul territorio comunale Messa a punto degli spazi del Centro per la fruizione pubblica (con attività e laboratori) Apertura di uno sportello-lavoro/formazione presso il Centro Messa a punto di una sala computer per il Centro che funga anche da Internet-point comunale Creazione di un gruppo di lavoro locale sul tema delle dipendenze Creazione un gruppo di lavoro locale sul tema della prevenzione dellAIDS e delle malattie sessualmente trasmissibili Avvio di relazioni tra il Centro e altri suoi analoghi


Scaricare ppt "Centro giovani Breza Programma di prevenzione delle tossicodipendenze e di promozione dellimprenditorialità e del protagonismo giovanile."

Presentazioni simili


Annunci Google