La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

5 ottobre 2011 – Restituzione attività Osservatorio 2008-2011 LOsservatorio ha promosso la sperimentazione di una esperienza pilota di Spazio di Aggregazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "5 ottobre 2011 – Restituzione attività Osservatorio 2008-2011 LOsservatorio ha promosso la sperimentazione di una esperienza pilota di Spazio di Aggregazione."— Transcript della presentazione:

1 5 ottobre 2011 – Restituzione attività Osservatorio LOsservatorio ha promosso la sperimentazione di una esperienza pilota di Spazio di Aggregazione giovanile nel territorio, scegliendo dopo un accurato studio di fattibilità del progetto, il Comune di Pieve di Cento. Il percorso è stato inaugurato il 25 settembre 2010 presso la sede del futuro Spazio, con la presenza dei rappresentati istituzionali di Comune, Provincia e Regione, nonché della Fondazione A. Pini e del Buon Pastore onlus, finanziatore diretto del progetto. Esperienza pilota SAG di Pieve di Cento

2 IL PROGETTO 5 ottobre 2011 – Restituzione attività Osservatorio Il progetto definisce il processo di costruzione partecipata di uno spazio polifunzionale dinamico, un luogo di promozione dell'agio giovanile e di prevenzione del disagio. Un luogo aperto con la presenza di spazi chiusi che favorisca lincontro fra molteplici fasce detà e di interessi. Un luogo che possa diventare un vero punto di riferimento per tutti i giovani del territorio e riempito disignificati da chi lo vive: i ragazzi e gli educatori. Il risultato del presente percorso partecipato sarà un progetto di SAG realmente rispondente a bisogni e aspettative di tutti gli stakeholder, diretti (giovani) e indiretti (famiglie, insegnanti, operatori dei servizi,associazioni, cittadinanza) che saranno coinvolti.

3 Obiettivi Specifici del progetto 5 ottobre 2011 – Restituzione attività Osservatorio Gli Obiettivi: Obiettivo 1. Produrre in modo partecipato il progetto di SAG Obiettivo 2. Gettare le fondamenta per una gestione dal basso di successo del SAG Obiettivo 3. Definire nuovi servizi e progetti di comunità e iniziative volte alla prevenzione del disagio, in collaborazione con al Fondazione A. Pini ed Istituto Buon Pastore Onlus, rafforzando i rapporti tra Comune, Scuola e ASL Obiettivo 4 realizzare la rete di tutti i soggetti (associazioni, gruppi di volontariato, ecc) che saranno coinvolti nella vita del SAG

4 Rendiconto sintesi delle attività, Settembre 2010 – luglio 2011 Tutte le attività e le sotto-azioni del progetto sono state riportate nel dettaglio attraverso il documento di restituzione elaborato nel luglio 2011, seguendo i 4 obiettivi specifici indicati. Il documento è disponibile online 5 ottobre 2011 – Restituzione attività Osservatorio

5 Supervisione e coordinamento del progetto Realizzazione del percorso formativo Supporto e assistenza tecnica nelle fasi di avvio del progetto e almeno per il primo anno di attività La supervisione ed il coordinamento da parte dellOsservatorio ha consentito di applicare a tutte le fasi della progettazione ed in seguito, della futura gestione, le indicazioni emerse dalla valutazione delle metodologie di gestione e di partecipazione dei giovani, dei rapporti con i servizi e le agenzie educative presenti nell'ambito comunale e di Zona. Ruolo dell Osservatorio da progetto SAG

6 5 ottobre 2011 – Restituzione attività Osservatorio Feedback di restituzione delle attività promosse dallOsservatorio Abbiamo utilizzato una griglia di valutazione per misurare il grado di soddisfazione dei beneficiari in relazione al nostro specifico ruolo allinterno del progetto. Il questionario è stato compilato dallamministratore, dallufficio tecnico e da sei ragazzi direttamente coinvolti nella futura gestione dello Spazio.

7 5 ottobre 2011 – Restituzione attività Osservatorio Dai risultati emerge una valutazione molto positiva delle attività svolte sia in Cabina di Regia, attraverso lattività di Supervisione e Coordinamento, sia per quanto riguarda lattività formativa. E importante ricordare che lesperienza non si può ritenere conclusa da progetto poiché lo Spazio non è ancora stato realizzato Quindi….. I risultati

8 5 Ottobre 2011 – Restituzione attività Osservatorio Emergono ancora bisogni ed esigenze di accompagnamento nel percorso da parte di tutti i partecipanti direttamente coinvolti nella futura gestione: Gestione dello spazio, chi e come, creazione di un comitato di gestione presente, incontri con operatori di altri centri durante il percorso partecipato in modo da poter meglio capire come costruire un Sag Controllo e confronto costante con gli tutti gli operatori che andranno a gestire il Sag I Risultati

9 5 Ottobre 2011 – Restituzione attività Osservatorio Necessario un capillare controllo sia sullandamento dei lavori che sullevoluzione del progetto per far sì che rispetti lidea originale, innovativa e apparentemente efficace Proseguire nellattività di supervisione e monitoraggio del percorso oltre che di assistenza e supporto allamministrazione comunale nella fase realizzativa Creare una squadra di lavoro con compiti ben definiti e chiari sin da subito, in modo da responsabilizzare le varie figure operative allinterno del SAG


Scaricare ppt "5 ottobre 2011 – Restituzione attività Osservatorio 2008-2011 LOsservatorio ha promosso la sperimentazione di una esperienza pilota di Spazio di Aggregazione."

Presentazioni simili


Annunci Google