La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Conferenza servizio O.D 2007-08 / Bigardi M.G ORGANICO DI DIRITTO PERSONALE DOCENTE PROVINCIA DI TREVISO A.S 2007-08.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Conferenza servizio O.D 2007-08 / Bigardi M.G ORGANICO DI DIRITTO PERSONALE DOCENTE PROVINCIA DI TREVISO A.S 2007-08."— Transcript della presentazione:

1 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G ORGANICO DI DIRITTO PERSONALE DOCENTE PROVINCIA DI TREVISO A.S

2 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G DOTAZIONE COMPLESSIVA esclusa scuola dinfanzia PROVINCETOTALE ALUNNI INCREMENTO DECREMENTO DECURTA ZIONE POSTI ASSEGNATI RAPPORTO AL/POSTI BL ,48 PD ,47 RO ,70 TV ,33 VE ,32 VR ,53 VI ,95 TOT ,44

3 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G PROSPETTO DISTRIBUZIONE POSTI SOSTEGNO PROVINCEPOSTI O.DAGGIUNTIVITOT. BL PD RO TV VE VR VI TOT

4 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G SOSTEGNO PROVO.DAGGDEROGATOT. POSTI TOT. ALUN. DOC/ ALU N ALUN. CERT. % AL. CERT BL , ,16 PD , ,65 RO , ,19 TV , ,88 VE , ,10 VR , ,40 VI , ,21 TOT , ,06

5 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G I RIFERIMENTI NORMATIVI PERSONALE DOCENTE: –DM n. 331 del 24 luglio 1998 ( parametri per costituzione classi ) –DM n. 141 del 3 giugno 1999 –( formazione di classi con alunni in situazione di handicap- ) –L.n.448/2001 ( dotazioni regionali ) –D.M , n.47 ( 20%) –L.27 dic.2002, n.289 ( cattedre 18 ore ) – Finanziaria 2007, art.1, comma 605 (+ 0,4 rapporto alunni classi) –D.I e C.M n. 19 del 13 febbraio 2007

6 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G SCUOLA DELLINFANZIA PROVINCEPOSTI ATTIVABILI BL270 PD457 RO204 TV 500 VE810 VR678 VI718 TOTALE 3637

7 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G SCUOLA DELLINFANZIA SI APPLICA LART.14 del D.M 331 del 1998

8 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G SCUOLA DELLINFANZIA FORMAZIONE SEZIONI : Le sezioni sono formate: di norma con 25 bambine/i per sezione (massimo con 28 se non ci sono scuole vicine) –minimo per sezioni 15 –in presenza di handicap meno di 25 (mai fino a 28) per sezione e tendenzialmente a 20, sulla base : natura e gravità esigenze formative dellalunno disabile situazione generale della classe –presenza di più di un alunno handicappato, solo come fatto residuale e se si tratta di handicap lieve PROCEDURA : si formano prima le sezioni con alunni handicappati –si divide poi il restante numero per 25 –gli eventuali resti si ripartiscono tra le diverse sezioni fino ad un massimo di 28

9 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G SCUOLA PRIMARIA SI APPLICA LART.15 del D.M 331 del 1998

10 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G SCUOLA PRIMARIA La formazione delle classi : le prime classi sono formate: –di norma con 25 alunni per classe; –il numero minimo è di 10 alunni per classe; –le pluriclassi sono costituite con non più di 12 e non meno di 6 alunni; –le classi con alunni in situazione di handicap possono essere costituite con meno di 25 alunni, riducendo tendenzialmente fino a 20 in presenza di handicap grave. –La riduzione del numero, infatti, deve tenere conto: della natura e gravità dellhandicap; delle esigenze formative dellalunno disabile; della situazione generale della classe; La presenza di più di un alunno in situazione di handicap nella stessa classe può essere prevista solo in termini residuali e solo se si tratta di handicap lievi.

11 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G PROCEDURA Si sommano tutti gli alunni iscritti alla prima classe (senza distinzione tra tempo normale e tempo pieno). Si formano le classi con linserimento degli alunni disabili, rispettando i criteri di cui DM n. 141 del 3 giugno 1999 Il restante numero degli alunni si divide per 25.

12 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G …..attenzione alla finanziaria C.M 19 del 13 febbraio 2007 …… In fase residuale e principalmente nelle classi prime, qualora non risultasse possibile raggiungere lobiettivo fissato dalla legge finanziaria, le SS.LL valuteranno la possibilità di non procedere allo sdoppiamento delle classi in presenza di un limitato numero di alunni ( una o due unità) eccedente i parametri

13 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G …..attenzione alla finanziaria C.M 19 del 13 febbraio 2007 …… In caso di necessità tale possibilità può essere estesa anche alle classi costituite ai sensi del D.M. 141/99

14 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G SCUOLA PRIMARIA a.s 2006/ /062006/07 org.funzionale posti lingua 237 sc. speciale 45 istruz adulti 27 carcere 33 ospedale 34 STRANIERI

15 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G I PUNTI DI ATTENZIONE …. del D.I e della C.M 19 del

16 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G Lingua straniera deve essere effettuato dai docenti della classe in possesso dei requisiti richiesti, o da altro docente facente parte dellorganico dellistituto, sempre in possesso dei requisiti richiesti. Lart.1, comma128, della legge finanziaria 2005, prevede che linsegnamento della lingua straniera deve essere effettuato dai docenti della classe in possesso dei requisiti richiesti, o da altro docente facente parte dellorganico dellistituto, sempre in possesso dei requisiti richiesti.

17 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G Lingua straniera SPECIALISTI In mancanza di detti insegnanti, continueranno ad essere istituiti posti da destinare ai docenti SPECIALISTI, in ragione, di regola, di un posto per ogni 7/8 classi, ferma restando lesigenza che ciascun docente effettui almeno 18 ore di insegnamento

18 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G Piano di formazione lingua straniera Veneto a.s Insegnanti formati a.s Insegnanti formati a.s Ins. in formazione a.s Ins. da formare a.s Ins. da formare

19 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G Lingua straniera Entro il 31 agosto 2007 i docenti in formazione conseguiranno la certificazione richiesta per linsegnamento della lingua inglese. Le SS.LL nella determinazione dei posti da destinare ai docenti specialisti dovranno tener conto di detta situazione

20 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G SCUOLA SECONDARIA PRIMO GRADO SI APPLICA LART.16 del D.M 331 del 1998

21 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Le articolazioni, le consistenze delle cattedre e delle ore sono determinate secondo il D.P.R , n. 785 Vanno garantiti però i piani di studio di cui allart.14 comma 4, del D. L.vo n. 59/04

22 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G Definizione dellorganico Si confermano le disposizioni del DPR n. 782/82 e le disposizioni sul tempo prolungato (DM 22 luglio 1983) lingue, A028, A030, A032la finanziaria del 2003 (riconduzione a 18 ore delle cattedre) da cui sono fuori solo alcune cattedre del tempo prolungato (lettere e matematica) mentre sono ricondotte a 18 ore : lingue, A028, A030, A032

23 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO LA FORMAZIONE DELLE CLASSI Le prime classi sono formate: –di norma con 25 alunni per classe (massimo fino a 27 con i resti); –minimo 15 alunni per classe; –le pluriclassi con non più di 12 alunni; –la formazione di ununica prima classe può essere costituita, sempre che non vi siano inseriti portatori di handicap, con un numero di alunni fino a 29 ; –le classi con alunni in situazione di handicap possono essere costituite con meno di 25 alunni, riducendo tendenzialmente fino a 20. La riduzione deve tenere conto: della natura e gravità dellhandicap; delle esigenze formative dellalunno disabile; della situazione generale della classe; La presenza di più di un alunno in situazione di handicap nella stessa classe può essere prevista solo in termini residuali e solo se si tratta di handicap lievi. Le classi con alunni disabili in situazione di disagio e difficoltà di apprendimento particolarmente gravi possono essere costituite con meno di 20 alunni

24 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G PROCEDURA Si sommano tutti gli alunni iscritti alla classe prima (senza distinzione tra tempo normale e prolungato). Si formano le classi con linserimento degli alunni disabili, rispettando i criteri di cui sopra. Il restante numero degli alunni si divide per 25. Gli eventuali residui (eccedenze) se non è possibile ridistribuire gli alunni tra le scuole viciniori, sono ripartiti tra le diverse classi della stessa scuola senza superare di norma i 26 alunni, eccezionalmente fino a 27, escludendo dalla distribuzione le classi che accolgono alunni in situazioni di handicap.

25 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G Classi successive alla prima Le classi successive alla prima sono di regola determinate rispettivamente in numero pari a quello delle prime e delle seconde funzionanti nel corrente anno scolastico, a condizione che il numero medio di alunni per classe sia superiore o pari a 15; in caso contrario si deve procedere alla ricomposizione delle classi, tenendo in questo caso distinte le classi a tempo prolungato dalle classi a tempo normale, e rispettando i criteri e i numeri utilizzati per la formazione delle prime. N.B.: in ogni caso non è possibile dividere il gruppo classe

26 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO lingue comunitarie La determinazione organica è determinata dal D.P.R , n Quella derivante dalla sperimentazione della seconda lingua straniera già avviata

27 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO lingue comunitarie Linsegnamento deve essere impartito INGLESE = 3 ORE SETT. 2° LINGUA = 2 ORE SETT. Non si può attuare il potenziamento di cui art.25 D.L.vo n° 226/05

28 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO tecnologia Linsegnamento deve essere impartito 2 ORE SETT. Eventuali ore residue della stessa materia Attività facoltative opzionali Attività laboratoriali Supplenze AREA DISCIPLINARE : matematica – scienze – tecnologia Completamento Procedure per costituire classi

29 Conferenza servizio O.D / Bigardi M.G I PUNTI DI ATTENZIONE …. del D.I Art.2 comma 3: … i Dirigenti scolastici rappresentano, adeguatamente motivandole, le esigenze definite nel piano dellofferta formativa (…), improntando le proposte a criteri di efficienza e razionale contenimento della spesa e procurando che….la previsione sia rispondente alle reali esigenze.


Scaricare ppt "Conferenza servizio O.D 2007-08 / Bigardi M.G ORGANICO DI DIRITTO PERSONALE DOCENTE PROVINCIA DI TREVISO A.S 2007-08."

Presentazioni simili


Annunci Google