La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Velocità. s²-s¹/t²-t¹ Deriva dal concetto della fisica secondo cui la velocità altro non è che la risultante da una formula di spazio su tempo. Ovvero:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Velocità. s²-s¹/t²-t¹ Deriva dal concetto della fisica secondo cui la velocità altro non è che la risultante da una formula di spazio su tempo. Ovvero:"— Transcript della presentazione:

1 Velocità

2 s²-s¹/t²-t¹ Deriva dal concetto della fisica secondo cui la velocità altro non è che la risultante da una formula di spazio su tempo. Ovvero: il tempo impiegato nelleffettuare un dato spostamento

3 s²-s¹/t²-t¹ Anche la velocità nel calcio è soggetta alle leggi della fisica, ma la sua analisi risulta molto più complessa, in quanto le variabili che la compongono sono molteplici

4 Da cosa dipende la velocità nel calciatore? E una domanda molto semplice, ma che racchiude una risposta alquanto complessa. I fattori che determinano la velocità di un giocatore di calcio sono: Fattori genetici Fattori coordinativi Fattori condizionali

5 Fattori genetici * % di fibre Ftt, Fta ed St presenti negli arti inferiori * Fattori antropometrici (peso, altezza e % di massa grassa) Sono fattori fondamentali per cui si identifica lesplosività di ogni atleta. Dal punto di vista dellallenamento si influisce poco o nulla riguardo questi parametri, fatta eccezione per la percentuale di massa grassa

6 Fattori coordinativi Influiscono particolarmente sulla velocità dei soggetti, ma non sono fattori fondamentali: quante volte si è discusso della tecnica di corsa di un soggetto, nonostante questo fosse molto veloce (vd. Michael Johnson). Si rende necessario allenarli soprattutto in particolari fasce di età, in quanto in certe fasce i soggetti apprendono molto più rapidamente determinati schemi motori

7 Fattori condizionali * Forza esplosiva * Forza eccentrica * Forza esplosivo-elastica Sono i fattori su cui maggiormente si può lavorare in soggetti di età non più evolutiva, ma oramai evoluta

8

9 Come allenare un soggetto che risulta lento ad essere più veloce?

10 Allenamento della velocità nel calcio Analisi degli errori Studio degli errori e dei difetti Correzione dei difetti Allenamento mirato e selettivo

11

12 Il giocatore arriva sempre con un po di ritardo sul pallone * Problemi sullaccelerazione * Problemi sullarresto o sul rallentamento della corsa * Problemi sulla velocità di corsa * Problemi di lettura anticipata della traiettoria

13 Problemi sullaccelerazione Lavorare soprattutto sullesplosività del soggetto, non trascurando la tecnica di corsa e lavorando su quelle che sono le pecche della sua tecnica (es. se corre con la schiena inarcata, lavorare sugli addominali; se corre sollevando poco le ginocchia, lavorare sul retto femorale etc. etc.)

14 Problemi sullarresto o sul rallentamento della corsa Somministrare un lavoro soprattutto di forza eccentrica, forza fondamentale per larresto della corsa. I calciatori non devono essere dei velocisti, devono sempre essere pronti ad arrestarsi, cambiare direzione e accelerare in ogni momento. Ecco perché lavorare solo sullaccelerazione risulta limitante.

15 Problemi sulla velocità di corsa La velocità di corsa dipende soprattutto dalla forza esplosivo-elastica degli arti inferiori. Bisogna quindi lavorare maggiormente in forma pliometrica (per chi sa lavorarci, sennò è meglio lasciare stare che si potrebbe procurare dei danni non indifferenti).

16 Problemi di lettura anticipata della traiettoria E ciò che maggiormente differenzia un vero giocatore di calcio da uno semplicemente bravo. Dal punto di vista fisico non si riesce ad allenare, ma si può provare a migliorare lavorando maggiormente sulla concentrazione dei soggetti stessi. Spesso un soggetto fisicamente non velocissimo, ma dotato di una veloce lettura della traiettoria del pallone, arriva prima degli avversari. Ecco perché questa è una caratteristica fondamentale dei veri giocatori…

17

18 Conclusioni Riassumendo si può dire che lallenamento della velocità è una pratica tanto indispensabile, quanto difficile da poter allenare. Le componenti di questo parametro (negli sports di situazione ed in questo caso nel calcio) sono molteplici. INDISPENSABILE sapere su quale parametro lavorare e soprattutto PERCHE


Scaricare ppt "Velocità. s²-s¹/t²-t¹ Deriva dal concetto della fisica secondo cui la velocità altro non è che la risultante da una formula di spazio su tempo. Ovvero:"

Presentazioni simili


Annunci Google