La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alessio Ciacci Assessore Ambiente e Partecipazione COMUNE DI CAPANNORI Dire Fare Partecipare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alessio Ciacci Assessore Ambiente e Partecipazione COMUNE DI CAPANNORI Dire Fare Partecipare."— Transcript della presentazione:

1 Alessio Ciacci Assessore Ambiente e Partecipazione COMUNE DI CAPANNORI Dire Fare Partecipare

2 Cosè Dire Fare Partecipare? È un percorso di partecipazione ideato dal Comune di Capannori e finanziato dallAutorità Regionale per la Partecipazione, attraverso la Legge Regionale n. 69 del A cosa serve? Lobiettivo principale del percorso di partecipazione è quello di creare nuovi spazi di discussione e nuovi strumenti operativi che consentano ai cittadini di incidere nella definizione delle politiche del Comune. Come si svolge? Viene realizzato un nuovo strumento di partecipazione, il bilancio socio-partecipativo, che consentirà alla cittadinanza di: conoscere e valutare le attività realizzate e i servizi erogati dal Comune; indirizzare la gestione del Comune attraverso la richiesta di nuovi servizi; progettare e scegliere opere pubbliche da realizzare sul territorio comunale.

3 Il bilancio socio-partecipativo Il bilancio socio-partecipativo nasce dalla combinazione del bilancio sociale e del bilancio partecipativo. Il bilancio sociale Il bilancio sociale è il documento che il Comune usa per rendere conto ai cittadini dei servizi erogati e delle attività realizzate nel corso dellanno precedente. Il bilancio partecipativo Il bilancio partecipativo è un processo di democrazia diretta nel quale la popolazione può decidere come utilizzare parte delle risorse del Comune per realizzare opere pubbliche. Il Comitato di garanzia È composto da 3 cittadini di Capannori e da 2 consiglieri comunali. Il Comitato ha la funzione di garantire neutralità e imparzialità al processo partecipativo, sovrintende a tutte le fasi del progetto, è chiamato a prendere scelte fondamentali per il suo svolgimento.

4

5 1. Sorteggio Tra luglio e agosto viene selezionato un campione di 80 cittadini di Capannori (20 per ciascuna delle ex Circoscrizioni), attraverso un sorteggio dalle liste anagrafiche del Comune e mediante interviste telefoniche. Gli 80 cittadini selezionati, rappresentativi dellintera comunità capannorese, partecipano alle successive fasi 2 e 3. La selezione del campione è stata effettuata seguendo i criteri stabiliti dal Comitato di garanzia.

6 Criteri di selezione Cittadini maggiorenni residenti sul territorio del Comune di Capannori Sesso: verrà rispettata la percentuale esistente di suddivisione della popolazione tra maschi e femmine Età: verrà rispettata la percentuale esistente di suddivisione della popolazione in fasce detà generalmente utilizzate a fini statistici, con una maggiorazione del 10% rispetto alla realtà della fascia più giovanile Stranieri: verranno ammessi nel campione rispettando la percentuale di residenza nei vari territori delle ex circoscrizioni Criteri di esclusione Chiunque ricopra incarichi di natura politica sul territorio nazionale, in assemblee elettive o in organi di governo, in qualsiasi ente autonomo riconosciuto dalla Costituzione Italiana (Comuni, Province e Regioni) oltre che dello Stato e degli altri enti locali previsti dal Testo Unico degli Enti Locali Chiunque ricopra incarichi in consigli di amministrazione di aziende, enti, consorzi o fondazioni a partecipazione pubblica Coloro che ricoprono incarichi in organi dirigenti di partiti politici, sindacati, ordini e collegi professionali, associazioni di categoria I presidenti delle associazioni di volontariato presenti sul territorio comunale I dipendenti del Comune di Capannori (sono ammessi invece i dipendenti delle aziende partecipate dal Comune di Capannori)

7 2. Conoscere, discutere, valutare Gli 80 cittadini sorteggiati partecipano congiuntamente a 4 incontri di discussione (16, 23, 30 settembre e 7 ottobre). Attraverso la tecnica del World Café i cittadini analizzano il rendiconto delle attività svolte dal Comune nel 2010, discutono fra loro e danno un giudizio alle politiche comunali. I giudizi verranno pubblicati nel bilancio sociale del Comune e serviranno per indirizzare le attività comunali per lanno successivo, concorrendo alla definizione del obiettivi gestionali.

8 World Café

9

10

11

12 Question time

13

14

15 3. Progettare Gli 80 cittadini sorteggiati vengono suddivisi in gruppi di 20 in base al criterio della residenza (verrà realizzato un gruppo per ciascuna delle ex Circoscrizioni). Per ogni gruppo vengono organizzati, nel mese di ottobre, 2 laboratori di progettazione partecipata (le date e gli orari saranno concordati con i partecipanti) nei quali i cittadini sorteggiati individuano, sulla base delle informazioni ricevute nella precedente fase 2 e delle proprie conoscenze, alcune idee progettuali di opere pubbliche da realizzare concretamente nellanno successivo.

16 Laboratori di progettazione

17

18

19 4. Definizione dei progetti Nel mese di novembre gli uffici comunali interessati analizzano le idee progettuali elaborate dai 4 gruppi di cittadini, esprimendo per ciascuna di esse un giudizio di fattibilità. Le idee progettuali che ottengono un giudizio di fattibilità positivo vengono trasferite in schede progettuali, che illustrano le caratteristiche dellopera pubblica e le risorse economiche necessarie alla sua realizzazione

20 5. Decidere Nel mese di dicembre i progetti elaborati dagli 80 cittadini, in collaborazione con gli uffici comunali, vengono presentati congiuntamente nellambito di uniniziativa unitaria che si svolge presso la sede del Comune. I cittadini maggiorenni residenti sul Comune di Capannori (compresi gli stranieri) scelgono i progetti da realizzare, tra quelli elaborati per il proprio territorio circoscrizionale di appartenenza. Il Comune mette a disposizione euro suddivisi equamente tra i territori ( euro per ciascuna ex Circoscrizione) con cui realizzare le opere pubbliche.

21 6. Realizzare Al termine delle operazioni di voto vengono scrutinate le schede elettorali e viene composta, per ciascuna ex Circoscrizione, una lista di priorità in base ai voti assegnati dai cittadini ai vari progetti. I più votati, in base al budget di euro assegnato a ciascuna ex Circoscrizione, verranno realizzati dal Comune nellanno successivo.


Scaricare ppt "Alessio Ciacci Assessore Ambiente e Partecipazione COMUNE DI CAPANNORI Dire Fare Partecipare."

Presentazioni simili


Annunci Google