La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OFFERTASOCIALE LAZIENDA SPECIALE CONSORTILE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI ALLA PERSONA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OFFERTASOCIALE LAZIENDA SPECIALE CONSORTILE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI ALLA PERSONA."— Transcript della presentazione:

1 OFFERTASOCIALE LAZIENDA SPECIALE CONSORTILE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI ALLA PERSONA

2 IL TERRITORIO 29 COMUNI – ABITANTI

3 LE CARATTERISTICHE DEMOGRAFICHE DEI 29 COMUNI Comuni sopra i abitanti Comuni soprai abitanti Comuni sopra i abitanti Comuni sopra i abitanti Comuni sopra i abitanti Comuni sotto i abitanti

4 I SERVIZI CSE INSERIMENTI LAVORATIVI COMUNITA ALLOGGIO TELEASSISTENZA POLITICHE GIOVANILI TUTELA MINORI PENALE MINORILE Assistenza domiciliare Minori handicap e Servizi educativi Assistenza domiciliare Anziani

5 LE ATTIVITA TRASVERSALI E DI SUPPORTO LO SVILUPPO DELLA PROGETTAZIONE E DELL ACQUISIZIONE DI FINANZIAMENTI LO SVILUPPO DEL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE ASSISTENZA LEGALE (TUTELA MINORI) SVILUPPO CARTA DEI SERVIZI E BILANCIO SOCIALE SUPERVISIONE E FORMAZIONE OPERATORI

6 BUDGET: 5 milioni di euro OPERATORI: 143 (nelle varie formule)

7 LA STORIA Riportare la gestione dei servizi sociali sovraterritoriali ai comuni Marzo – giugno realizzazione studio per attivazione convenzione Settembre – ottobre decisione dei comuni Gennaio attivazione nuova modalita di gestione 2000 – Implementazione della gestione e attivazione di nuovi servizi

8 Consiglio intercomunale Per le politiche sociali C.I.P.S. Giunta esecutiva Per le politiche sociali G.E.P.S. 29 sindaci 5 sindaci DIRIGENTI APPARATO AMM.VO COMMISSIONI TECNICHE U.O. L A CONVENZIONE INTERCOMUNALE ( ) COMUNEDICOMUNEDI VIMERCATEVIMERCATE

9 D.Lgs. 112/98L.R. 1/2000L.328/2000PSSR La gestione sovraterritoriale dei servizi e una scelta irrevocabile

10 VALUTAZIONE DELLO STRUMENTO CONVENZIONE Aspetti positivi - semplicita e snellezza dei processi decisionali - collegamento stretto tra operativita tecnica e decisionalita politica - bassi costi di gestione Aspetti negativi assenza di personalita giuridica - impossibilita di sviluppo degli investimenti – assenza di un bilancio proprio e di una struttura organizzativa propria Rischio di dominanza del comune capo fila Rischio economico per il comune capo fila

11 IL PASSAGGIO DALLA CONVENZIONE ALLAZIENDA: I PRINCIPI ISPIRATORI Centralità della responsabilità e progettualità politica Centralità dei comuni Partecipazione territoriale e propensione di rete Orientamento alla gestione efficiente

12 SOLUZIONI ANALIZZATE ISTITUZIONE ASSOCIAZIONI (riconosciute e non) FONDAZIONI AZIENDE SPECIALI CONSORTILI SPA / SRL

13 LAZIENDA SPECIALE Piena autonomia giuridica Piena autonomia gestionale Natura squisitamente pubblica e stretto legame con i comuni Ampia apertura a strumenti di gestione privatistici

14 OFFERTASOCIALE ASSEMBLEA Contabile p.t. Amministrativa 626fiscale Revisore lavoro consulenze unità operative e servizi legale Direttore CAUOPMPSGUOILCSETATM ADM ADH CSEP Assistenza scuole Consiglio dAmministrazione COMMISSIONI TECNICHE Ecc…. PIANO DI ZONA

15 LA RAPPRESENTANZA Principi di fondo : A) garanzia di ampia rappresentatività democratica a tutti i soggetti consorziati (tutti i comuni hanno almeno abitanti); B) flessibilità: facoltà di partecipare a tutte le iniziative o solo ad alcune; C) introduzione di meccanismi di rappresentanza proporzio- nali al livello di partecipazione ai servizi e/o investimenti; D) criteri di partecipazione alla spesa che tengono conto di fattori plurimi (consumo effettivo dei servizi, popolazione, investimenti….) distinti anche sulla base della natura del servizio;

16 SVILUPPI ATTUALI

17 LAZIENDA E LA PROGRAMMAZIONE ZONALE DEL SISTEMA DEGLI INTERVENTI SOCIALI SISTEMA DEI COMUNI SISTEMA DEL TERZO SETTORE SISTEMA DEI SERVIZI EDUCATIVI E DELLA FORMAZIONE SISTEMA DELLE POL. LAVORO SISTEMA DEI SERV.SOCIO SAN SISTEMA DEI SERV.OSPEDALIERI SISTEMA DELLE POLITICHE PER LA CASA I CITTADINI, LE FAMIGLIE, LA SOCIETA CIVILE

18 Struttura dellazienda e programmazione partecipata tavolo povertà tavolo pschiatr tavolo anziani tavolo disabili tavolo minori tavolo di sistema assemblea sindaci CdA elaborazioni, indicazioni e progetti scala priorità indicazioni e progetti valutazione variazioni intra-area assegnazione delle risorse per area scelta del riparto delle risorse tavolo sistema CdA decisione variazioni intra-area

19 I PUNTI DI FORZA LA CENTRALITA DELLA POLITICA E LA CONDIVISIONE DI UNA VISIONE LA CENTRALITA DEL COMUNE SINGOLO LATTENZIONE AGLI OPERATORI SOCIALI DEI COMUNI LAPERTURA VERSO GLI ALTRI PROTAGONISTI DEL SISTEMA


Scaricare ppt "OFFERTASOCIALE LAZIENDA SPECIALE CONSORTILE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI ALLA PERSONA."

Presentazioni simili


Annunci Google