La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ISISS Novelli di Marcianise. Crediti Scolastici A.s. 2013/2014 Si ricorda che il D.M. 99 del 16/12/2009 oltre a disciplinare i criteri di attribuzione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ISISS Novelli di Marcianise. Crediti Scolastici A.s. 2013/2014 Si ricorda che il D.M. 99 del 16/12/2009 oltre a disciplinare i criteri di attribuzione."— Transcript della presentazione:

1 ISISS Novelli di Marcianise

2 Crediti Scolastici A.s. 2013/2014 Si ricorda che il D.M. 99 del 16/12/2009 oltre a disciplinare i criteri di attribuzione della lode nella valutazione finale degli Esami di Stato, ha introdotto nuove Tabelle A, B e C relativamente allattribuzione dei Crediti Scolastici per gli allievi del Triennio delle scuole secondarie di II grado. Tali tabelle A, B e C del D.M. 99/2009 hanno sostituito integralmente quelle previste dal D.M. 42/2007.

3 Ai fini dellammissione alla classe successiva e dellammissione allesame conclusivo del secondo ciclo di istruzione, nessun voto può essere inferiore a 6/10 in ciascuna disciplina. Sempre ai fini dellammissione alla classe successiva e dellammissione allesame conclusivo del secondo ciclo distruzione, il voto di comportamento non può essere inferiore a 6/10 (comma 5, Art. 4 e comma 1, Art. 6 del D.P.R. 122/2009). Il voto di comportamento, concorre, nello stesso modo dei voti relativi a ciascuna disciplina, alla determinazione della media M dei voti conseguiti in sede di scrutinio finale di ciascun anno scolastico (Ai sensi del comma 2 dellArt. 4 del D.P.R. 122/2009).

4 Media dei voti M Credito scolastico (Punti) 3° anno4 ° anno5° anno M = < M < M < M < M Tabella A del D.M. 99/2009

5 Modalità di attuazione del D.M. 99/2009 La Tabella A del D.M. 99/2009, si applica alle classi Terze, Quarte e Quinte.

6 Crediti Scolastici Classi Terze, Quarte e Quinte a.s. 2013/2014 Ai fini dellattribuzione del credito scolastico per gli allievi del triennio, oltre alla media aritmetica M dei voti riportata in seno agli scrutini finali, si devono considerare i seguenti quattro parametri : 1)Frequenza 2)Interesse ed impegno nella partecipazione al dialogo educativo tenendo anche conto dellinteressamento con il quale lallievo ha seguito linsegnamento della religione cattolica o lattività alternativa e al profitto che ne ha tratto. 3)Partecipazione ad attività complementari ed integrative realizzate dallistituzione scolastica 4)Crediti formativi

7 Tabella di valutazione dei parametri Nella seduta del 24 Ottobre 2013 il Collegio dei Docenti ha deliberato a maggioranza la seguente tabella di valutazione relativa ai quattro parametri anzidetti:

8 Valutazione dei parametri ParametroPunteggio 1)Frequenzada 0 a 10 assenze 0,30 punti da 11 a 15 assenze 0,20 punti da 16 a 20 assenze 0,10 punti 2) Interesse ed impegno nella partecipazione al dialogo educativo, tenendo anche conto dellinteressamento con il quale lallievo ha seguito linsegnamento della religione cattolica o lattività alternativa e al profitto che ne ha tratto. 0,25 3) Partecipazione ad attività complementari ed integrative realizzate dallIstituzione scolastica 0,10 per ogni attività (max 3 attività valutabili ) 4)Crediti Formativi : partecipazione ad ogni attività o esperienza formativa acquisita al di fuori della Scuola e coerente con gli obiettivi formativi ed educativi propri dellindirizzo di studi. Tale attività deve essere debitamente documentata e certificata. 0,15 (max 1 attività valutabile) DLO

9 Il Collegio dunque ha deliberato allunanimità nella seduta del 24 Ottobre 2013 di considerare assidua la frequenza qualora lallievo nel corso dellanno Scolastico abbia effettuato un numero di assenze minore uguale a 20 e di attribuire per il parametro frequenza i punteggi così come riportati di seguito: Parametro Punteggio 1)Frequenzada 0 a 10 assenze 0,30 punti da 11 a 15 assenze 0,20 punti da 16 a 20 assenze 0,10 punti In merito alle assenze dovute a malattie e debitamente certificate, il Collegio dei Docenti nella seduta del 24 ottobre 2013 ha così deliberato allunanimità :

10 Delibere allunanimità del Collegio dei docenti nella seduta del 24 Ottobre 2013: Le assenze degli studenti dovute a particolari patologie o a patologie croniche debitamente certificate da un medico o da strutture ospedaliere ( il certificato medico attestante la patologia deve essere consegnato dallo studente al Coordinatore di Classe), di durata anche di un solo giorno e debitamente certificate da un medico o da strutture ospedaliere, NON rientrino nel computo del numero complessivo di assenze effettuate dallallievo. Le assenze dovute a motivi di salute, di durata maggiore o uguale a 5 giorni e debitamente certificate da un medico o da strutture ospedaliere, NON rientrino nel computo del numero complessivo di assenze effettuate dallallievo. La certificazione medica relativa al periodo di malattia debba essere consegnata al Coordinatore di Classe il primo giorno di rientro a scuola ( in casi eccezionali e per validi motivi sia consentito consegnare al Coordinatore di Classe il certificato medico al massimo entro tre giorni dal rientro a scuola).

11 Delibera relativa alla Partecipazione ad attività complementari ed integrative realizzate dallIstituzione scolastica Ai fini dellattribuzione del credito scolastico sono valutabili anche le attività complementari ed integrative realizzate dallIstituzione scolastica svolte dagli allievi frequentanti il primo o il secondo anno del corso di studi (Primo Biennio). Dette attività potranno essere valutate una sola volta, solo al TERZO ANNO del corso di studi e relativamente alle attività svolte durante il primo Biennio potranno essere valutate al massimo 2 attività, 0,10 punti per ogni attività, per un punteggio massimo pari a 0,20 punti. Ovviamente relativamente al Terzo anno del corso di studi SE per un allievo vengono valutate due attività complementari ed integrative realizzate dallIstituzione scolastica svolte durante il primo Biennio, detto allievo potrà vedersi valutata una sola attività complementare ed Integrativa realizzata dallIstituzione scolastica eventualmente svolta durante il Terzo anno del corso di studi. Il Collegio dei Docenti delibera altresì allunanimità che :

12 Crediti scolastici classi TERZE - QUARTE e QUINTE Anno scolastico

13 Se la media M è compresa tra 6 e 9 (9 incluso) : Considerata la media M dei voti, se la sua parte decimale è maggiore del valore di 0,50 allora si attribuirà automaticamente come credito scolastico il valore massimo della banda di oscillazione individuata dalla media M. Se la parte decimale della media M dei voti è inferiore o uguale al valore di 0,50 ma allallievo è stato attribuito un punteggio aggiuntivo P in virtù del soddisfacimento di uno o più di uno dei quattro parametri contemplati dalla normativa, alla parte decimale della media M si andrà ad aggiungere il punteggio aggiuntivo P. Se tale nuovo valore ottenuto è ancora inferiore al valore di 0,50 allallievo sarà attribuito, come credito scolastico, il valore minimo della banda di oscillazione, se invece tale nuovo valore è maggiore del valore di 0,50 allora allallievo sarà attribuito un credito scolastico pari al valore massimo della banda di oscillazione. Per gli allievi meritevoli ovvero nel caso in cui un allievo riporti una media M con 9

14 Classi Terze, Quarte e QUINTE : media 9

15 Candidati esterni Relativamente alle Tabelle B e C relative allattribuzione dei crediti scolastici per i candidati esterni agli esami di idoneità e agli Esami di Stato, si riportano la tabella B e C contenute nel D.M. 99/2009 (tabella relativa allattribuzione dei crediti per i candidati esterni che si presentano agli esami di idoneità) :

16 Tabella B (D.M. 99/ 2009) Credito scolastico Candidati esterni- Esami di Idoneità Media dei voti M Credito Scolastico (Punti) M = 63 6 < M < M < M < M 107-8

17 Tabella C (D.M. 99/2009) Credito scolastico Candidati esterni- Prove preliminari Media dei voti MCredito Scolastico (Punti) M = 63 6 < M < M < M < M 107-8

18 Credito scolastico complessivo per candidati esterni Si ricorda che per tutti i candidati esterni, a decorrere dall'anno scolastico 2008/2009, la Commissione di esame, fermo restando il punteggio massimo di 25 punti, può aumentare il punteggio in caso di possesso di credito formativo. Per esigenze di omogeneità di punteggio conseguibile dai candidati esterni ed interni, tale integrazione può essere di 1 punto (comma 4, Art. 1 D.M. 42/2007)

19 Criteri di attribuzione della Lode

20 La lode è stata prevista dalla Legge n° 1 del 11/01/2007 allart. 1, capoverso art.3, comma 6 A conclusione dell'esame di Stato è assegnato a ciascun candidato un voto finale complessivo in centesimi, che e' il risultato della somma dei punti attribuiti dalla commissione d'esame alle prove scritte e al colloquio e dei punti per il credito scolastico acquisito da ciascun candidato. La commissione d'esame dispone di 45 punti per la valutazione delle prove scritte e di 30 per la valutazione del colloquio. Ciascun candidato può far valere un credito scolastico massimo di 25 punti. Il punteggio minimo complessivo per superare l'esame e' di 60/100. L'esito delle prove scritte e' pubblicato, per tutti i candidati, nell'albo dell'istituto sede della commissione d'esame un giorno prima della data fissata per l'inizio dello svolgimento del colloquio. Fermo restando il punteggio massimo di 100, la commissione di esame può motivatamente integrare il punteggio fino ad un massimo di 5 punti ove il candidato abbia ottenuto un credito scolastico di almeno 15 punti e un risultato complessivo della prova di esame pari almeno a 70 punti. A coloro che conseguono il punteggio massimo di 100 punti senza fruire della predetta integrazione può essere attribuita la lode dalla commissione.

21 Con il D.M. 99/2009, quando si può attribuire la lode? Il D.M. 99/2009 individua in maniera puntuale dei criteri uniformi che devono essere necessariamente soddisfatti affinché possa essere attribuita, dalla commissione, la lode allesame conclusivo del secondo ciclo distruzione. Si ricorda che, con lattribuzione della lode, la commissione desame attesta il conseguimento di risultati deccellenza negli ultimi tre anni del percorso scolastico e nelle prove desame.

22 Criteri di attribuzione della Lode La commissione, ALLUNANIMITA, può attribuire la lode solo se sono soddisfatte TUTTE le seguenti condizioni : 1)Il candidato deve conseguire il punteggio massimo di 100 punti senza usufruire dellintegrazione di cui allart. 3, comma 6, Legge 425 del 10/12/1997 (bonus fino a 5 punti per chi ha almeno 15 punti di credito ed ha avuto almeno 70 punti nelle prove desame –prove scritte e colloquio orale). 2)Il candidato deve aver conseguito il credito scolastico massimo complessivo (25 punti) senza aver usufruito dellintegrazione di cui allart. 11, comma 4, del D.P.R. 328 del 23 Luglio )Il candidato deve aver riportato negli scrutini finali delle classi Terza, Quarta e Quinta voti uguali o superiori ad 8 in ogni disciplina compresa la valutazione del comportamento 4) Il credito scolastico annuale relativo alle classi Terza, Quarta e Quinta deve essere stato attribuito dal Consiglio di Classe nella misura massima allUNANIMITA. 5) Il punteggio previsto per ogni prova desame deve essere stato attribuito dalla Commissione dEsame nella misura massima allUNANIMITA.

23 Nota Bene Voti superiori o uguali ad 8 in tutte le materie al Terzo anno, al Quarto Anno e al Quinto Anno Precisazione : se si pensa che qualche allievo sia particolarmente bravo e NON si voglia precludergli la possibilità di conseguire la lode agli Esami di Stato, negli scrutini finali relativi alle classi Terze, Quarte e Quinte bisogna prestare attenzione al fatto che lallievo riporti in ogni disciplina un voto maggiore o uguale a 8.

24 Abbreviazione del corso di studi per merito

25 Abbreviazione per merito D.P.R. n° 122 del 22/06/2009 art. 6, comma 2 Sono ammessi, a domanda, direttamente agli esami di Stato conclusivi del ciclo gli alunni che: 1)Hanno riportato, nello scrutinio finale della penultima classe (classe Quarta) un voto maggiore o uguale a 8/10 in ciascuna disciplina o gruppo di discipline e un voto maggiore o uguale a 8 nel comportamento. 2)che hanno seguito un regolare corso di studi di istruzione secondaria di secondo grado 3)che hanno riportato una votazione maggiore o uguale a 7/10 in ciascuna disciplina o gruppo di discipline e un voto maggiore o uguale a 8/10 nel comportamento negli scrutini finali dei due anni antecedenti il penultimo (ovvero nella Seconda e Terza classe del corso di studi) senza essere incorsi in ripetenze nei due anni predetti. Le votazioni suddette non si riferiscono all'insegnamento della religione cattolica. Le disposizioni relative al concorso della valutazione del comportamento alla valutazione complessiva si stanno applicando, a regime, a partire dall'anno scolastico 2010/2011.

26 Credito scolastico relativo ad abbreviazione per merito Il credito scolastico, nei casi di abbreviazione del corso di studi per merito è attribuito, per lanno non frequentato, nella misura massima prevista per lo stesso dalla Tabella A, in relazione alla media dei voti conseguita dallalunno nel penultimo anno di corso (classe Quarta). Ai fini dellattribuzione del credito scolastico, nei confronti dei candidati anticipatari per merito si applica la Tabella A del D.M. 99/2009

27 Attribuzione della lode relativa ad abbreviazione per merito La commissione può attribuire la lode solo se sono soddisfatte TUTTE le seguenti condizioni : 1)Il candidato deve conseguire il punteggio massimo di 100 punti senza usufruire dellintegrazione di cui allart. 3, comma 6, Legge 425 del 10/12/1997 (bonus fino a 5 punti per chi ha almeno 15 punti di credito ed ha avuto almeno 70 punti nelle prove desame –prove scritte e colloquio orale). 2)Il candidato deve aver conseguito il credito scolastico massimo complessivo (25 punti) senza aver usufruito dellintegrazione di cui allart. 11, comma 4, del D.P.R. 328 del 23 Luglio )Il candidato deve aver riportato nello scrutinio finale della classi Seconda, Terza e Quarta voti uguali o superiori ad 8 in ogni disciplina compresa la valutazione del comportamento 4) Il credito scolastico annuale relativo alle classi Terza e Quarta deve essere stato attribuito dal Consiglio di Classe nella misura massima allUNANIMITA. 5) Il punteggio previsto per ogni prova desame deve essere stato attribuito dalla Commissione dEsame nella misura massima allUNANIMITA.

28 FINE


Scaricare ppt "ISISS Novelli di Marcianise. Crediti Scolastici A.s. 2013/2014 Si ricorda che il D.M. 99 del 16/12/2009 oltre a disciplinare i criteri di attribuzione."

Presentazioni simili


Annunci Google