La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

V. Russo - FederBio 1 WORKSHOP: LA NUOVA NORMATIVA EUROPEA PER LAGRICOLTURA BIOLOGICA 17 novembre 2008 – Corte Benedettina Legnaro (PD) Preparazione alimentare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "V. Russo - FederBio 1 WORKSHOP: LA NUOVA NORMATIVA EUROPEA PER LAGRICOLTURA BIOLOGICA 17 novembre 2008 – Corte Benedettina Legnaro (PD) Preparazione alimentare."— Transcript della presentazione:

1 V. Russo - FederBio 1 WORKSHOP: LA NUOVA NORMATIVA EUROPEA PER LAGRICOLTURA BIOLOGICA 17 novembre 2008 – Corte Benedettina Legnaro (PD) Preparazione alimentare Novità introdotte dal Reg. 834/2007/CE Vito Russo – FederBio

2 V. Russo - FederBio 2 Reg. 2092/91 art.10.2 Reg. 834/2007/CE Art. 3: Obiettivi Nell'etichettatura o nella pubblicità non Possono essere contenute affermazioni che suggeriscano all'acquirente che l'indicazione di cui all'allegato V costituisce una garanzia di qualità organolettica, nutritiva o sanitaria superiore. b) mirare a ottenere prodotti di alta qualità; c) mirare a produrre unampia varietà di alimenti ….. che rispondano alla domanda dei consumatori di prodotti ottenuti con procedimenti che non danneggino lambiente, la salute umana, la salute dei vegetali o la salute e il benessere degli animali. Principi

3 V. Russo - FederBio 3 Reg. 2092/91/CEE Art. 1.1.b Reg. 834/2007/CE Art a b) i prodotti agricoli vegetali e animali trasformati destinati all'alimentazione umana composti essenzialmente di uno o più ingredienti di origine vegetale e/o animale; a) il prodotto è ottenuto principalmente da ingredienti di origine agricola; al fine di determinare se un prodotto sia ottenuto principalmente da ingredienti di origine agricola non sono presi in considerazione lacqua e il sale da cucina aggiunti; Prodotti

4 V. Russo - FederBio 4 Reg. 2092/91 Art. 5 Reg. 834/2007/CE Art almeno 95% degli ingredienti agricoli bio agricoli bio 4. Per quanto riguarda gli alimenti trasformati possono essere utilizzati i termini di cui al paragrafo 1: a) nella denominazione di vendita purché: i) gli alimenti trasformati siano conformi allarticolo 19; ii) almeno il 95 % in peso degli ingredienti di origine agricola sia biologico; 5.5.bis almeno 70% e meno del 95% degli ingredienti agricoli bio se < 95% b) soltanto nellelenco degli ingredienti, a condizione che gli alimenti siano conformi allarticolo 19, paragrafo 1, e allarticolo 19, paragrafo 2, lettere a), b) e d); Prodotti

5 V. Russo - FederBio 5 Reg. 2092/91 Reg. 834/2007/CE Art. 6 Principi Alcuni cenni erano presenti in all. VI b) limitare luso di additivi, di ingredienti non biologici con funzioni principalmente sensoriali e tecnologiche, nonché di micronutrienti e coadiuvanti, in modo che siano utilizzati al minimo e soltanto nei casi di impellente necessità tecnologica o a fini nutrizionali specifici; Reg. 889/2008/CE Art. 27 e All. VIII Ex novo 2. Ai fini del calcolo della percentuale di cui all'articolo 23, paragrafo 4, lettera a), punto ii), del regolamento (CE) n. 834: a) gli additivi alimentari elencati nell'allegato VIII e contrassegnati da un asterisco nella colonna del codice dell'additivo sono considerati ingredienti di origine agricola; E 306*Estratto ricco in tocoferolo E 322* Lecitine E 410* Farina di semi di carrube E 412* Gomma di guar E 414* Gomma arabica E 440* (i) Pectina Prodotti: additivi

6 V. Russo - FederBio 6 Reg. 2092/91 art. 5 e all. VI Reg. 889/2008/CE Art. 27 e All. VIII Non è cambiato niente dal Reg.123/08/CE, ma resta una questione aperta Additivo il cui uso è autorizzato soltanto qualora sia stato dimostrato, in modo soddisfacente per lautorità competente, che non esiste alcun metodo tecnologico alternativo in grado di offrire le stesse garanzie e/o di preservare le peculiari caratteristiche del prodotto. 3. L'uso delle seguenti sostanze, elencate nell'allegato VIII, è riesaminato prima del 31 dicembre 2010: a) nitrito di sodio e nitrato di potassio nella sezione A, ai fini della soppressione di questi additivi; b) anidride solforosa e metabisolfito di K nella sezione A; Il riesame di cui alla lettera a) tiene conto degli sforzi realizzati dagli Stati membri per trovare alternative sicure ai nitriti/nitrati e per istituire programmi di formazione in materia di metodi di fabbricazione alternativi e di igiene destinati ai trasformatori/fabbricanti di carni biologiche. Prodotti: conservanti

7 V. Russo - FederBio 7 Reg. 2092/91 Reg. 834/2007/CE Art. 6 Principi Ex novo: alcuniriferimenti erano presenti nellall. VI b) limitare luso di additivi, di ingredienti non biologici con funzioni principalmente sensoriali e tecnologiche, nonché di micronutrienti e coadiuvanti, in modo che siano utilizzati al minimo e soltanto nei casi di impellente necessità tecnologica o a fini nutrizionali specifici; c) non utilizzare sostanze e metodi di trasformazione che possano trarre in inganno quanto alla vera natura del prodotto; d) trasformare in maniera accurata gli alimenti, preferibilmente avvalendosi di metodi biologici, meccanici e fisici. Reg. 834/2007/CE Art Non è consentito limpiego di sostanze e di tecniche intese a ripristinare le proprietà perdute nella trasformazione e nel magazzinaggio di alimenti biologici o ad ovviare a negligenze nella trasformazione ovvero che possano altrimenti trarre in inganno sulla vera natura di tali prodotti. Processi

8 V. Russo - FederBio 8 Reg. 2092/91 Reg. 834/2007/CE Art. 21 Ex novo gli additivi, gli ausiliari di fabbricazione, gli aromi, lacqua, il sale, le preparazioni a base di microrganismi ed enzimi, i minerali, gli oligoelementi, le vitamine, nonché gli amminoacidi e gli altri micronutrienti si trovano in natura e possono soltanto aver subito processi meccanici, fisici, biologici, enzimatici o microbici salvo ove tali prodotti e sostanze derivanti da tali fonti non siano disponibili in quantitativi o qualità sufficienti sul mercato. Chi e come, si verifica? Devono essere naturali? Processi

9 V. Russo - FederBio 9 Reg. 2092/91 Reg. 834/2007/CE Art. 4) Alcuni riferimenti erano presenti in All. III iv) si basano su valutazione del rischio e, se del caso, si avvalgono di misure di precauzione e prevenzione; Reg. 889/2008/CE Art : Gli operatori che producono mangimi o alimenti trasformati stabiliscono e aggiornano procedure adeguate, fondate su un'identificazione sistematica delle fasi critiche della trasformazione, 3: che devono permettere di garantire in qualsiasi momento che i prodotti trasformati siano conformi alle norme di produzione biologica. 4.a: Gli operatori adottano misure di precauzione per evitare il rischio di contaminazione da parte di sostanze o prodotti non autorizzati Autocontrollo/HACCP

10 V. Russo - FederBio 10 Grazie dellattenzione


Scaricare ppt "V. Russo - FederBio 1 WORKSHOP: LA NUOVA NORMATIVA EUROPEA PER LAGRICOLTURA BIOLOGICA 17 novembre 2008 – Corte Benedettina Legnaro (PD) Preparazione alimentare."

Presentazioni simili


Annunci Google