La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Riassumendo le teorie sulla comunicazione Teorie del codice: Comunicare significa codificare e decodificare informazione. Il significato di un messaggio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Riassumendo le teorie sulla comunicazione Teorie del codice: Comunicare significa codificare e decodificare informazione. Il significato di un messaggio."— Transcript della presentazione:

1 Riassumendo le teorie sulla comunicazione Teorie del codice: Comunicare significa codificare e decodificare informazione. Il significato di un messaggio è stabilito a priori –Shannon Waever –Teorie vero-condizionali Teorie inferenziali: Comunicare significa costruire un significato insieme al proprio interlocutore, nessun significato è stabilito a priori –Grice –Searle

2 Modello del codice Le frasi sono segnali (input) che codificano pensieri Il processo di decodifica prende i segnali e produce un messaggio associato a quel segnale tramite un sistema di codici Abbiamo visto come esista un gap tra decodifica dellinformazione semantica e i contenuti (pensieri) davvero intesi dal parlante Teoria del codice prevede un ulteriore livello di decodifica per il significato pragmatico Introduce il concetto di CONTESTO: le assunzioni che permettono di interpretare un enunciato: la conoscenza condivisa

3 Modello inferenziale Per comunicare bisogna essere almeno in due La comunicazione è il risultato di una attività congiunta, non riducibile a sequenze di messaggi Il significato del messaggio si costruisce insieme: attraverso le conoscenze condivise e la realizzazione nel qui ed ora a cui contribuiscono tutti i partecipanti Un messaggio non corrisponde mai ad un unico significato, significato è contrattato insieme –Ma che forma hanno queste inferenze? quali conoscenze condivise sono usate per comunicare?

4 Teoria della pertinenza Sperber-Wilson Prima teoria cognitiva della comunicazione Entrano nellambito della discussione tra comunicazione e psicologia vs teorie filosofiche che si attengono allo studio del linguaggio La pragmatica è una branca della psicologia volta allinterpretazione degli enunciati Dove per comunicazione sintende linterpretazione degli enunciati (quindi linguaggio), e il linguaggio come sistema computazionale La pragmatica diventa un dominio in cui abilità linguistiche, logiche e mnestiche interagiscono Intendono perciò studiare come un sistema cognitivo interpreta gli enunciati costruendo inferenze che utilizzano K linguistiche

5 Sistema centrale di pensiero Esistono capacità cognitive limitate: (es. la memoria di lavoro) perciò deve esistere un dispositivo in grado di economizzare sforzo di elaborazione Le risorse cognitive vengono allocate su input più pertinenti e disponibili La teoria riguarda lapplicazioni di inferenze centrali non specializzate La cognizione umana si organizza, in modo automatico, per raggiungere questo meta-obiettivo di massimo profitto e minima spesa Si basa su processi inferenziali non dimostrativi: la verità delle premesse rende possibile la verità delle conclusioni (non necessariamente vere)

6 La pertinenza ogni comunicazione ostensiva trasmette come presupposto la propria massima pertinenza (es Mary e Peter) Comunicare significa richiamare lattenzione di qualcuno e implica che linformazione comunicata sia considerata rilevante Principio di pertinenza:linterlocutore è spinto a rintracciare il contesto più vicino in cui sia rintracciabile uninterpretazione plausibile Capire un enunciato significa: –Formulare ipotesi sulle base di input provenienti da sistemi percettivi e grammaticali –Confermare tale ipotesi sul confronto con assunti di fondo depositati in memoria

7 La pertinenza come regola generale della cognizione, è calcolata su processi inferenziali: assumiamo che la meta universale della cognizione sia quella di acquisire informazioni pertinenti, quanto più linformazione è pertinente tanto è meglio Parlante ed ascoltatore si muovono sulla base del principio 1)Effect: Un assunzione è rilevante in un determinato contesto in base alla misura in cui i suoi effetti sul contesto sono importanti 2)Effort: La rilevanza dipende dalla relazione tra effetti sul contesto e limpegno richiesto per tali effetti è modesto

8 Intenzione informativa: rendere manifeste o più manifeste allaudience un certo tipo di assunzioni (vs. teorie inferenziali) Intenzione comunicativa: il parlante segnala un intento mutualmente riconosciuto di rendere manifeste o più manifeste un certo tipo di assunzioni Comunicazione non verbale utilizza il modo più esplicito di sottolineare una certa intenzione informativa La comunicazione indiretta il modo più sottile

9 Tentativo di ridurre le massime di Grice ad un unico principio dove vive Mario? da qualche parte nel sud della Francia Grice: sincerità vs quantità Per Sperber la pertinenza non è mai violata, perciò il più pertinente possibile rispetto alle sue K Per gli autori è necessario un solo principio e non la sua realizzazione tra diverse massime (priorità decisa di volta in volta)

10 Definiscono le K condivise come Ambiente Cognitivo: il set di rappresentazioni mentali manifeste che lindividuo è in grado di considerare corrette in un momento dato (tutto ciò che è percepibile ed inferibili in un dato momento) Assunti diversi possono essere più o meno manifesti in un momento dato Ambiente Cognitivo Condiviso: qualsiasi assunzione che condividono più individui riconoscendo che è manifesta Inferenze non dimostrative: linterlocutore avanza ipotesi sullinterpretazione e questipotesi può essere smentita o confermata da enunciati successivi. Si fanno inferenza sia dal contesto presente sia dalla memoria, secondo processi probabilistici La struttura cognitiva (acquisire più informazione pertinente) utilizza tra gli altri mezzi il linguaggio

11 Problemi Modello di uomo di CogSci cognitiva classica elaboratore dinformazioni e memoria come magazzino di cui sono definibili percorsi e temporalità (contesti più accessibili, rapidità di recupero) Non verificato empiricamente e mancano criteri specifici per generare evidenze sperimentali Si affida ad un concetto troppo generale per spiegare una capacità molto specifica Dimentica aspetto costituzionale degli esseri umani capacità di condividere esperienze, la cooperazione la spiega meglio


Scaricare ppt "Riassumendo le teorie sulla comunicazione Teorie del codice: Comunicare significa codificare e decodificare informazione. Il significato di un messaggio."

Presentazioni simili


Annunci Google