La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Esigip : presentazione del progetto esigip Presentazione del progetto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Esigip : presentazione del progetto esigip Presentazione del progetto."— Transcript della presentazione:

1 esigip : presentazione del progetto esigip Presentazione del progetto

2 esigip : presentazione del progetto Obiettivi del progetto Realizzare uno strumento che consenta di compiere un salto in avanti nell’area del controllo e gestione della produzione. Unificare le diverse e importanti esperienze fatte fino ad oggi in questo settore, per massimizzare i risultati sia in termini di soluzioni che di servizi. Applicare ad una funzionalità complessa e centrale di un gestionale il concetto di evoluzione tramite dipartimentali.

3 esigip : presentazione del progetto Obiettivi del progetto Utilizzare in maniera estensiva su un progetto complesso nuove tecnologie e metodologie di sviluppo che consentano: –La realizzazione di applicativi che sfruttano pienamente le ultime tecnologie, permettendo la realizzazione di strumenti di intervento sull’applicativo sempre più efficienti e sofisticati. –Un migliore controllo del progetto permettendo di standardizzare la modalità di intervento e di controllare l’impatto delle modifiche per evoluzione.

4 esigip : presentazione del progetto Tecnologia utilizzata Strumenti di sviluppo La tecnologia di sviluppo utilizzata è Microsoft.NET : –E’ una delle tecnologie predominanti in questo momento –E’ uno degli ambienti di sviluppo più utilizzati, con una maggiore possibilità di reperire risorse e conoscenze. –Garantisce la possibilità di un evoluzione controllata dell’applicativo sfruttando le caratteristiche OO

5 esigip : presentazione del progetto Tecnologia utilizzata Strumenti di sviluppo Alcune componenti (algoritmi) sono state sviluppate in C++ : –Sono componenti algoritmiche sulle quali è possibile intervenire solamente in fase di parametrizzazione –compatibilità fra architetture (AS400 e Windows) –compatibilità fra modelli di sviluppo (COM,.NET,ecc….), quindi compatibilità fra la tecnologia di e/ e quella con cui vengono sviluppati i nuovi applicativi. –performance che devono essere garantite su elaborazioni chiave (MRP) –Uniformità della tecnologia con cui viene scritta tutta la parte algoritmica

6 esigip : presentazione del progetto Tecnologia utilizzata Framework.NET Il framework.NET su cui si basa lo sviluppo di esigip mantiene ed esalta tutte le possibilità di intervento sull’applicativo. Stesse possibilità di intervento presenti sul resto di e/, declinate secondo la nuova tecnologia. Ulteriori e più sofisticate possibilità di intervento consentite dal pieno sfruttamento di quello che di nuovo mette a disposizione l’ambiente OO (derivazione, virtualizzazione, delega, ecc…).

7 esigip : presentazione del progetto L’approccio dipartimentale Esigip viene scritto e pensato come un applicativo autonomo rispetto alle altre componenti del gestionale. Tramite il meccanismo di “virtualizzazione” nel momento in cui esigip ha bisogno di servizi implementati da applicativi esterni (gestione magazzino, anagrafiche, ordini clienti, ecc….) questi verranno richiesti da un opportuno strato di software, ma il cuore dell’applicativo funziona indipendentemente da chi fornisce i servizi, sfruttando quanto messo a disposizione.

8 esigip : presentazione del progetto L’approccio dipartimentale Alla base dell’attuale sviluppo di e/sigip c’è il mondo di e, quindi molte gestioni pensate come autonome saranno realizzate come estensioni di gestioni presenti nel mondo di e. E’ garantita una assoluta integrazione con il gestionale.

9 esigip : presentazione del progetto Le caratteristiche chiave Estrema configurabilità, tramite parametri, dei comportamenti. –Presenza di una logica di base che guida nella definizione dei parametri. Copertura funzionale molto ampia. Integrazione del sistema di raccolta dati e monitoraggio con il sistema di gestione e controllo della produzione

10 esigip : presentazione del progetto Le caratteristiche chiave Unitamente agli aspetti derivanti dalla storia da cui proviene l’analisi dell’applicativo ci siamo posti l’obiettivo di un’approccio pre- configurato quindi più “facile”. Partendo dalla possibilità di intervento sulla soluzione partendo dalla parametrizzazione per arrivare ai meccanismi più vicini alla programmazione, la “semplificazione” sarà raggiunta con la definizione di flussi predefinite e parametrizzazioni pre impostate.

11 esigip : presentazione del progetto Le Funzionalità Distinta base –DISTINTA BASE NEUTRA –CONFIGURATORE Cicli di lavorazione –GESTIONE CICLI –GESTIONE CENTRI DI LAVORO –GESTIONE RISORSE –GESTIONE CALENDARI Conto lavoro –CONTO LAVORO PIENO –CONTO LAVORO DI OPERAZIONE Fasi di lavoro realizzate da terzisti

12 esigip : presentazione del progetto Le Funzionalità Pianificazione –PRE-MRP Genera i piani di produzione –MRP Genera i suggerimenti OL e OA –PCB Gestione a brevissimo termine dei mancanti Schedulazione a capacità finita –ORTEMS Gestione Ordini di Lavoro –GENERAZIONE OL E OA DA SUGGERIMENTI –GESTIONE SINGOLO OL Tabelle dei parametri –GESTIONE BASE TABELLE Consente la gestione dei parametri di configurazione

13 esigip : presentazione del progetto Le Funzionalità Avanzamento di produzione –AVANZAMENTO E CONSUNTIVAZIONE BOLLE Dichiarazione dell’avanzamento di fase –REPORT PARAMETRICO STORICO Consente di analizzare i dati raccolti dal sistema di raccolta dati –DICHIARAZIONE DI PRODUZIONE E SCARTI Dichiarazione di quanto prodotto e conseguente movimentazione di magazzino –GESTIONE TERMINALINI Sistema di gestione della raccolta dati dal campo –MONITORAGGIO MACCHINE Sistema di monitoraggio dell’impianto –PRELIEVI OL E/O COMMESSA Prelievo del materiale necessario agli ordini di lavoro –REPORT EFFICIENZA Consente di analizzare i dati raccolti dal sistema di raccolta dati –TRACCIABILITA LOTTI PRODUZIONE –REPORT QUADRATURA Consente di analizzare i dati raccolti dal sistema di raccolta dati

14 esigip : presentazione del progetto Funzionalità di base Configuratore di prodotto completamente integrato con la logica delle varianti di e/ –Nella distinta base neutra definisco il legame padre/figlio senza indicare le varianti. –Con il configuratore esplicito le varianti nei legami.

15 esigip : presentazione del progetto Configuratore Sono presenti due fasi di configurazione : –Definizione delle regole; per le configurazioni di varianti selezionate devono essere definite le regole, eccezioni e caratteristiche da chiedere all’utente e i passi con cui richiederle –Utilizzo delle regole; definita la configurazione delle varianti, all’inserimento dell’articolo nell’ordine cliente, il sistema presenta la sequenza di passi per la selezione delle regole, eccezioni e caratteristiche.

16 esigip : presentazione del progetto Distinta base neutra AR001 LACCATO ACERO STANDARD 1 AN001S LACCATO BETULLA 600 PA002 2 CE001 1 AN001D LACCATO BETULLA 600 PA002 2 CE001 1 SC PA002 2 FI PA002 2 BA PA002 2 MA001

17 esigip : presentazione del progetto Funzionalità di base Pianificazione –E’ composta da tre elaborazioni fondamentale per tutte viene usato lo stesso algoritmo PRE-MRP : la definizione dei Piani di Produzione. MRP : la pianificazione operativa determinagli ordini di acquisto e di lavoro. PCB : la pianificazione a brevissimo per determinare cosa è possibile mandare in produzione.

18 esigip : presentazione del progetto Ordini Cliente Piani di produzione Pre-Mrp (Prodotti Finiti) (Prodotti Finiti) MRP (Semilavorati/Componenti ) Suggerimenti ODL SuggerimentiRDA/OA Suggerimenti Shift Ordini Livellamento PDP Step 1 Step 2 Fabbisogni MRP

19 esigip : presentazione del progetto Funzionalità di base Gestione degli ordini di lavoro –L’ordine di lavoro ha una doppia valenza. E’ IL DOCUMENTO FORMALE CON CUI I REPARTI PRODUTTIVI SONO AUTORIZZATI AD EFFETTUARE UNA DATA LAVORAZIONE E’ L’INSIEME DELLE INFORMAZIONI TECNICHE, DI METODO, DI TEMPO, DI MATERIALI E DI ATTREZZATURE NECESSARIE PER LA REALIZZAZIONE DI UNA DATA PARTE

20 esigip : presentazione del progetto Generazione Ordine di lavoro Bolle di Lavoro Esplosione Ciclo Esplosione Distinta Base al primo livello opaco Prenotazioni Ordini di lavoro  Numero Ordine di lavoro  ID prenotazione  Codice articolo prenotato  Quantità unitaria  Stato  Causale di prelievo

21 esigip : presentazione del progetto Creazione Ordine Creazione Prenotazioni Prelievo Componenti con spesa del buono di prelievo Backflushing sulle prenotazioni Versamento Ordine di lavoro Flusso Materiali

22 esigip : presentazione del progetto Funzionalità di base L’avanzamento di produzione –può essere fatto sia manualmente che tramite un sistema di raccolta dati integrato.

23 esigip : presentazione del progetto Rilevazione avanzamento Dichiarazione Produzione Controllo dichiarazione Invio dati Invio risposta Elaborazione dichiarazione Storicizzazione dati

24 esigip : presentazione del progetto Funzionalità di base La componente di schedulazione a capacità finita verrà realizzata interfacciando ortems –Verrà realizzato un interfacciamento che consenta di sfruttare a pieno le caratteristiche di uno strumento potente e sofisticato.

25 esigip : presentazione del progetto Funzionalità

26 esigip : presentazione del progetto Politica commerciale I possibili livelli di configurazione sono: –DIBA; comprende distinta base anche configurata –CONTO LAVORO –ESIGIP; comprende distinta base anche configurata, conto lavoro, MRP e avanzamento. –JOB (nativo e/sigip); comprende la raccolta dati e il monitoraggio –ORTEMS; comprende lo schedulatore

27 esigip : presentazione del progetto Politica commerciale Sulle configurazioni esistenti: –e/due Ready: DIBA senza diba neutra e senza configuratore, quindi no caratteristiche (sostituiscono le formule) –e/due: DIBA anche neutra con configuratore senza ‘eccezioni’, ma con regole per varianti e caratteristiche (sostituiscono le formule); ESIGIP –e/tre: DIBA anche neutra con configuratore ed ‘eccezioni’; ESIGIP; JOB e ORTEMS

28 esigip : presentazione del progetto Politica commerciale Sulle nuove configurazioni: –e/ready; DIBA anche neutra con configuratore senza eccezioni –e/impresa; l’area produzione comprende ESIGIP, rimangono come moduli aggiuntivi JOB e ORTEMS


Scaricare ppt "Esigip : presentazione del progetto esigip Presentazione del progetto."

Presentazioni simili


Annunci Google