La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GSCATULLO Versione Restaurata per Sapere Aude!. Situazione Attuale Irlanda del Nord GSCATULLO Origini e StoriaStoria Contemporanea La Cultura TerritorioLa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GSCATULLO Versione Restaurata per Sapere Aude!. Situazione Attuale Irlanda del Nord GSCATULLO Origini e StoriaStoria Contemporanea La Cultura TerritorioLa."— Transcript della presentazione:

1 GSCATULLO Versione Restaurata per Sapere Aude!

2 Situazione Attuale Irlanda del Nord GSCATULLO Origini e StoriaStoria Contemporanea La Cultura TerritorioLa Bandiera Mappa Il Calcio

3 Guida GSCATULLO | Guida Benvenuto nella Guida delle presentazioni by GSCATULLO. Questo progetto fondato da Paolo F. vuole rendere disponibile a tutti gli studenti della Scuola una grande quantità di appunti. Si è preferito omologare per quanto possibile la presentazione grafica dei contenuti, nel caso delle presentazioni in PowerPoint si è scelto di adottare un menu fisso in alto ad ogni diapositiva che permette di scorrere tra la presentazione, accedere al menu e, se presente, al documento pdf di riferimento. Sei libero di modificare questa presentazione come preferisci, ma ricordati di specificare la paternità! (Basta anche una piccola riga di testo con scritto «Parte della Presentazione è tratta da gscatullo.altervista.org). Se hai bisogno di altro aiuto contattaci. Buona visione!contattaci

4 Sino al 1921 la storia dell’Irlanda del Nord, quando con il Governament of Ireland Act divenne un’entità politica, coincide con quella del resto dell’isola. Storia dell’Irlanda Pre-Romana I Romani Il Medioevo Un Periodo di Invasioni L’Indipendenza Irlandese GSCATULLO | Origini e Storia

5 La descrizione dell’Irlanda del Nord prima dell’era cristiana si ha dagli scritti romani, dalla poesia irlandese e dai ritrovamenti dell’archeologia. Mesolitico (8000 a.C. circa) I primi abitanti dell’isola arrivarono nel territorio nel mesolitico, intorno all’8000 a.C., quando divenne più ospitale a seguito del ritiro dei ghiacciai. Il ritrovamento di selci, probabilmente parti di utensili, delimitano l’area degli insediamenti alle coste ed alle rive dei fiumi. Come del resto è normale essendo fondamentale per lo sviluppo della civiltà la presenza di una fonte d’acqua. GSCATULLO | Origini e Storia: l’Irlanda Preromana, il Mesolitico

6 Neolitico (4500 a.C. circa) Intorno al 4500 a.C. venne introdotta l’agricoltura ed apparvero i primi manufatti rifiniti: ceramiche, attrezzi in pietra levigata; ma anche la presenza di costruzioni quali case in legno e tombe megalitiche. Età del Bronzo (2000 a.C. circa) Grazie al ritrovamento di molti utensili in oro ed in bronzo datati 2000 a.C. si può stabilire con una discreta precisione, questo periodo come l’inizio dell’Età del Bronzo. Età del Ferro (VII secolo a.C. circa) Intorno al 600 a.C. fu introdotto, da alcuni gruppi Celti sbarcati sull’isola, il ferro. In questo periodo l’isola era divisa in regni governati da una aristocrazia guerriera ed una casta di colti, di cui facevano parte i druidi. GSCATULLO | Origini e Storia: l’Irlanda Preromana, il Neolitico, Età del Bronzo ed Età del Ferro

7 I Romani Già nel 100 d.C. Claudio Tolomeo era in grado di descrivere il territorio e le tribù dell’Hibernia, ovvero il nome dell’Irlanda per i Romani. Non si sa con certezza però che tipo di rapporti incorressero tra le tribù irlandesi ed i Romani. Alcuni ritrovamenti sul territorio testimoniano la presenza di manufatti romani che quantomeno testimoniano la presenza di scambi commerciali. Tuttavia è certo che la popolazione non fu mai annessa all’Impero Romano. GSCATULLO | Origini e Storia: l’Irlanda Romana

8 Medioevo Probabilmente già arrivata nell’isola da pirati o da schiavi liberati, la fede cristiana fu portata secondo la tradizione nel 433 da San Patrizio, giunto sull’isola l’anno prima. La religione ebbe una larghissima diffusione e soppiantò quella preesistente dei druidi, da cui assorbì alcuni simboli e lo spiritualismo. Si diffusero ben presto monasteri al cui interno l’arte delle miniature ad opera degli amanuensi divenne assai praticata. Dall’Irlanda partì anche un’opera di re-cristianizzazione del continente, scosso dalle invasioni continue dei barbari, che durò dal V all’VIII secolo. Tra i maggiori autori di ciò vi è San Colombano. GSCATULLO | Origini e Storia: il Medioevo

9 Un periodo di invasioni Nel 795 avvenne la prima invasione documentata da parte dei Vichinghi, che saccheggiarono l’isola di Lambay. Le invasioni continuarono sino all’840, quando i Vichinghi si insediarono sull’isola. Le due popolazioni si amalgamarono in un etnia chiamata Gall-Gaels. GSCATULLO | Origini e Storia: il Medioevo

10 La civiltà era governata dai discendenti di Ivar Beinlaus, fondatore di Dublino, sino alla sua sconfitta il 24 aprile 1014 da parte del re supremo Brian Boru. Con la morte di questo non si raggiunse però un consolidamento politico, e le dinastie aristocratiche presenti in Irlanda si contendevano il potere, cercando una di prevalere sull’altra. Cacciato, il re di Leister Diarmait Mac Murchada, chiese aiuto ad Enrico II per recuperare il trono che inviò sull’isola le forze normanne. Riconquistato il regno Diarmait nominò come suo erede Riccardo di Clare, per paura della creazione di un nuovo stato normanno, Enrico II d’Inghilterra decise nel 1171 di invadere l’Irlanda. GSCATULLO | Origini e Storia: il Medioevo

11 Act of Union A seguito della ribellione del 1798 il parlamento britannico promulgò, con l’appoggio del primo ministro William Pitt il Giovane, l’Act of Union che scioglieva in modo definitivo il parlamento irlandese e fondeva assieme il Regno d’Irlanda con il Regno di Gran Bretagna il 1 gennaio L’Irlanda fu così governata dal Lord Luogotenente d’Irlanda nominato dal sovrano d’Inghilterra. Nel 1803 Robert Emmet tentò una ribellione ma fallì. L’Irlanda divenne completamente sottomessa al controllo inglese nel XVI secolo. Non furono poche le rivendicazioni autonomiste. GSCATULLO | Origini e Storia: l’Indipendenza dell’Irlanda

12 L’Emancipazione Cattolica Nel 1823 Daniel O’Connel, avvocato cattolico, fondò l’Associazione per l’Abolizione (Repeal Association) dell’Act of Union e chiedendo l’emancipazione dell’Irlanda a maggioranza cattolica. Non ottenne l’abolizione, ma l’emancipazione nel GSCATULLO | Origini e Storia: l’Emancipazione Cattolica

13 La Grande Carestia Nel 1845 l’Irlanda fu colpita dalla così detta “Grande Carestia”, a causa di una carestia di patate, l’alimento principale per le masse dell’epoca. Ciò causò moltissimi morti ed emigrazioni (di cui anche in America). Il tutto dimezzò a 4,4 milioni la popolazione nel 1911, ed in molti pensarono che il governo avrebbe potuto, come in altri casi fece con carestie in Inghilterra, intervenire. GSCATULLO | Origini e Storia: la Grande Carestia

14 La patata Arrivata in Irlanda nel 1590 la patata viene vista dai contadini come un’ottima alternativa alle altre coltivazioni, occupando meno spazio e fornendo molti più elementi nutritivi. Così da poter utilizzare il resto dello spazio per l’allevamento. La diffusione fu tale che nel 1840 il consumo medio di patate era di 5/6 kg al giorno! La carestia fu causata da un fungo chiamato Peronspora che marciva il tubero e consumava le foglie. Il fungo fu probabilmente portato in nave dal Nuovo Mondo nel GSCATULLO | Origini e Storia: la Grande Carestia

15 La Grande Carestia Tra le due alternative del governo inglese: vendere il grano irlandese o importare cibo dall’estero, l’Inghilterra scelse la seconda, più conveniente per i proprietari terrieri tutti inglesi. Il cibo comprato dall’America nel novembre del 1845 non venne distribuito in modo corretto tra la popolazione e ciò causò delle rivolte. Venne perciò promulgata la legge marziale con il Coercion Act. In virtù dell’aiuto nella Guerra di Crimea il sultano ottomano Abdul Mejid I volle inviare 100 mila sterline in aiuto agli irlandesi, ma la regina Vittoria rifiutò per non sfigurare (lei ne aveva inviate 2000). GSCATULLO | Origini e Storia: la Grande Carestia

16 (EN) « Thousands are sailing Across the western ocean, To a land of opportunity That some of them will never see, Fortune prevailing Across the western ocean Their bellies full Their spirits free They'll break the chains of poverty » (IT) « Navigano a migliaia Oltre l'Oceano occidentale Verso una terra di opportunità Che qualcuno di loro mai vedrà Con buona sorte Oltre l'Oceano occidentale Le loro pance piene I loro spiriti liberi Spezzeranno le catene della povertà » (The Pogues, Thousands are Sailing) 1845 Emigrazione organizzata 1846 Emigrazione di fortuna GSCATULLO | Origini e Storia: la Grande Carestia

17 La ribellione del 1916 Il lunedì di pasqua del 1916 vi fu la prima grande insurrezione. La sua repressione brutale da parte del governo britannico e l’esecuzione dei partecipanti, mutarono grandemente l’opinione pubblica riguardo la questione dell’Indipendenza. GSCATULLO | Origini e Storia: l’Emancipazione Cattolica

18 Lo Stato Libero d’Irlanda Dopo le elezioni britanniche per la camera dei comuni del dicembre 1918, i seggi irlandesi rifiutarono nel gennaio 1919 di insediarsi al parlamento di Westminster e fondarono un parlamento fuorilegge: il Dail Eireann. Questo proclamò in via unilaterale l’indipendenza dello Stato Libero d’Irlanda. Dopo un’aspra guerra civile si giunse nel 1921 ad un trattato di pace Anglo- Irlandese. Il 29 dicembre 1937 fu promulgata una nuova costituzione. Questa prevedeva un presidente, tuttavia esso non venne eletto sino al 1949, ed il capo di stato era ancora ufficialmente il sovrano britannico. Alle sei contee (delle 32 su tutta l’isola) dell’Irlanda del Nord venne chiesto se si volessero annettere al neo-nato stato ma esse, ritenendo d’avere più elementi comuni con la Gran Bretagna rifiutarono. GSCATULLO | Origini e Storia: l’Emancipazione Cattolica

19 La Repubblica d’Irlanda Il 1° aprile 1949 con il Republic of Ireland Act fu dichiarata dopo 15 anni l’Irlanda una vera e propria Repubblica, fu eletto un presidente e il neo-stato uscì quindi dal Commonwealth. GSCATULLO | Origini e Storia: l’Emancipazione Cattolica

20 La linea costiera della regione, molto irregolare, si sviluppa per circa 530 km affacciandosi a nord sull'Oceano Atlantico, a est sul Canale del Nord e a sud-est sul mare d'Irlanda. L'interno della regione è costituito prevalentemente da un'ondulata pianura ricca di pascoli e prati al cui centro si trova il lago Neagh. I rilievi dell'Irlanda del Nord sono formati dalle basse catene dei monti Mourne. I fiumi principali sono: il Lagan che sfocia nel Belfast Lough a Belfast, il Foyle, che segna parte del confine occidentale con la contea di Donegal, della repubblica d'Irlanda, e che sfocia nel Lough Foyle a Derry ed il Bann che nasce nel monte Mourne e sfocia nell'Oceano Atlantico. GSCATULLO | Territorio: Idrografia ed Orografia

21 Il clima è mite e umido tutto l'anno; ciò si deve soprattutto ai venti caldi della corrente del golfo. La flora e la fauna presenti nell'Irlanda non sono molto rilevanti, l'unica pianta autoctona è una specie di orchidea selvatica presente nella valle del fiume Bann. Tra la fauna è da segnalare una specie endemica, un tipo di coregone che vive nei laghi. Il territorio, staccato dalla Gran Bretagna, favorisce la spinta autonomista della regione. GSCATULLO | Territorio: Clima e Fauna

22 GSCATULLO | Mappa

23 Il conflitto nord irlandese, è conosciuto con il nome di The Troubles, ovvero '' i disordini''. Con questo nome si indica la guerra svoltasi tra la fine degli anni '60 e la fine degli anni '90 in irlanda del nord e i cui effetti si sono allargati fino in Inghilterra e alla Repubblica d'Irlanda e cha ha causato oltre 3000 morti. Cause del conflitto Il conflitto nacque con la discriminazione al governo della provincia dei cattolici da parte della maggioranza protestante dal 1922 con il cosiddetto Ulster Unionist Party, il partito di maggioranza del parlamento autonomo nordirlandese. Per i cattolici era più difficile trovare lavoro ad erano discriminati nell'assegnazione delle case popolari; oltre a ciò, le circoscrizioni elettorali erano disegnate in modo tale da non permettere ai cattolici di vincere le elezioni ( espediente noto sotto il nome di Gerrymandering). GSCATULLO | Contemporanea: Primi Focolai

24 Cause del conflitto In risposta a questa situazione, venne fondata, a casa dell'avvocato cattolico e repubblicano Kevin Agnew, la Northem Ireland Civil Rights Association (NICRA), un'oraganizzazione che si proponeva di chiedere riforme e che fece il suo debutto ufficiale nel 1968, con una marcia dal Coalisland a Dungannon. Ovviamente la Nicra non era vista di buon occhio dai protestanti, in particolare dal pastore presbiteriano estremista Ian Paisley, il quale considerava l'associazione un nome di facciata dell'IRA (Irish Republican Army). Le marce di protesta di cui si è parlato prima, erano organizzate oltre che dalla NICRA anche dal People's Democracy, (un'organizzazione studentesca di sinistra), spesso venivano attaccate da estremisti protestanti e in particolar modo, il 5 ottobre 1968, anche da B-Specials, un corpo paramilitare ausiliario della polizia composto esclusivamente da protestanti. GSCATULLO | Contemporanea: Evoluzione del fenomeno nel tempo

25 Scontri a Derry Dopo una notte caratterizzata da scontri molto violenti presso la città di Derry, sul muro di una casa situata all'entrata del Bogside ( principale quartiere cattolico della città) comparve una scritta entrata a far parte della storia del conflitto che esiste ancora oggi, nonostante sia rimasto solamente il muro che recita: '' You are now entering Free Derry'' ovvero ''State entrando nella Derry libera.'' GSCATULLO | Contemporanea: Evoluzione del fenomeno nel tempo

26 Nuovi scontri il 12/09/1969 Nei mesi che seguirono le manifestazioni continuarono e, il 12 Agosto 1969, in occasione della marcia annuale degli Apprentice Boys di Derry, che celebra la resistenza protestante dall'assedio della città effettuato dalle truppe di Giacomo II, nel 1689, durante il quale ci furono violentissimi scontri e la polizia della provincia tentò di entrare nel Bogside, dove erano state erette delle barricate. Questo scatenò le 48 ore di battaglia, con i residenti del Bogside, che lanciavano pietre e molotov contro la polizia della provincia che reagì, usanto, per la prima volta nel Regno unito il gas lacrimogeno. GSCATULLO | Contemporanea: Evoluzione del fenomeno nel tempo

27 Interviene l’esercito Nella notte del 14 agosto gli scontri si estesero a Belfast dove alcuni gruppi di protestanti estremisti con l'aiuto della polizia, misero a ferro e fuoco le vie abitate dai cattolici. Quest'ultimi furono costretti ad abbandonare le loro abitazioni e rifugiarsi in altri quartieri cattolici ad ovest di Belfast, ne sono alcuni esempi Andersonstown e Ballymurphy. Il giorno seguente il governo britannico decise di inviare un'ingente esercito per ristabilire l'odine, e, almeno inizialmente per proteggere i sudditi cattolici. GSCATULLO | Contemporanea: Evoluzione del fenomeno nel tempo

28 Il Provisional IRA In seguito ai disordini d'Agosto, fu la scissione del movimento repubblicano, ovvero di alcuni membri dell'Ira, in particolar modo quelli provenienti da Nord, scontenti degli avvenimenti drastici avvenuti nei quartieri cattolici e del fatto che l'organizzazione non aveva provveduto a placare le rivolte. Così fondarono una nuova organizzazione, nota come la Provisional IRA, in contrapposizione con l'Official IRA, il quale, dopo aver dichiarato il cessate-il-fuoco nel 1972, rimarrà ai margini del conflitto tranne alcune faide interne. GSCATULLO | Contemporanea: Evoluzione del fenomeno nel tempo

29 Internamento senza processo Il 9 agosto 1971 il governo nordirlandese introdusse l'internamento senza processo: questo, invece che creare problemi all'IRA, aumentò il numero delle reclute e il sostegno dei cittadini cattolici all'organizzazione. Nel gennaio del 1972, precisamente il 30, rimasto famoso con il nome di Bloody Sunday, durante il quale, mentre una grande folla di manifestanti marciava per i diritti dei civili a Derry, alcuni paracadutisti dell'esercito britannico spararono sulla folla uccidendo alcuni manifestanti e ferendone molti altri, causando così l'ulteriore aumento di reclute per l'IRA. La situazione sembrava ormai fuori controllo, tanto che alcuni mesi dopo, il governo britannico decise di sospendere il parlamento nordirlandese assumendo diretto controllo dell'Irlanda del Nord. Il 1972 rimarrà l'anno con più vittime dell'intera durata dei conflitti caratterizzato quasi quotidianamente da scontri a fuoco per le strade di Belfast e Derry. GSCATULLO | Contemporanea: Evoluzione del fenomeno nel tempo

30 Guerra civile Con il susseguirsi di guerriglie da parte dell'Ira e dell'Esercito Britannico durante le quali lo scompiglio era tale da non permettere la distinzione tra civili e soldati, cattolici e protestanti, il numero dei simpatizzanti cattolici dell'Ira aumentava sempre più. Verso la metà degli anni 70' Belfast era diventata una città fantasma dove si rischiava la vita continuamente. I cattolici venivano torturati e mutilati al solo scopo di terrorizzare la comunità. GSCATULLO | Contemporanea: Evoluzione del fenomeno nel tempo

31 Ancora Guerra civile Tra il 1974 e il 1975, alcuni accordi tra l'IRA e il governo britannico portarono ad una tregua che però venne interrotta dopo alcuni mesi. In seguito al fallimento della tregua l'IRA preparò una modalità di contrastare le forze dell'ordine, le quali si dimostrarono molto efficace. Coloro che capitanavano l'IRA, vennero sostituiti da elementi più giovani i quali decisero di adottare il sistema cosiddetto ''delle cellule'' ideato per controllare gli effetti potenzialmente disastrosi che sarebbero scaturiti dalla confessione da parte di uno dei membri dei nomi degli altri compagni. Venne elaborata anche una strategia, detta della ''lunga guerra'', per far capire ai militari che la lotta armata sarebbe durata a lungo e che bisognava trovare una soluzione a lungo termine. GSCATULLO | Contemporanea: Evoluzione del fenomeno nel tempo

32 L’Accordo del Venerdì Santo Dopo il proseguire di scontri e vari accordi non rispettati, nel 1998, fecero il cosiddetto accordo del Venerdì Santo, il quale stabiliva che il governo dell'Irlanda del Nord poteva essere composto sia da rappresentanti cattolici che protestanti in maniera proporzionale al risultato delle elezioni. Inoltre, stabiliva che i detenuti delle organizzazioni militari fossero rilasciati. Da allora, nonostante alcuni momenti di tensione la provincia si è incamminata sul sentiero della pace. GSCATULLO | Contemporanea: Evoluzione del fenomeno nel tempo

33 Politica – Sinn Fein Lo Sinn Fein, secondo partito della provincia, fornirà alla nuova Assemblea il vice primo ministro, Martin McGuinness, e poi occuperà i ministeri dell'educazione (per la seconda volta), quello dello sviluppo regionale e il ministero dell'agricoltura e sviluppo rurale. Le persone prescelte da Gerry Adams per portare avanti tali ruoli sono, rispettivamente Michelle Gildernew, Conor Murphy e Caitriona Ruane. Nell'ufficio di presidenza verrà aggregato l'ex portavoce del settore sicurezza Gerry Kelly. GSCATULLO | Situazione Attuale: Politica – Sinn Fein

34 Politica - Ulster Il Partito Unionista dell'Ulster ha scelto di guidare l'importante ministero della salute - che gestisce quasi il 46% del budget per l'Irlanda del Nord - affidandolo a Michael McGimpsey mentre il leader, sir Reg Empey, guiderà il ministero per l'occupazione e l'apprendimento. Quest'ultimo è un dicastero a rischio perché potrebbe venire inglobato nel ministero per l'educazione. GSCATULLO | Situazione Attuale: Politica – Ulster

35 Politica - SDLP L'unico ministero a disposizione dell'SDLP di Mark Durkan è quello per lo sviluppo sociale, dove i socialdemocratici presentano Margareth Ritchie che, nelle parole del leader, "è una dei migliori membri del nostro partito, con la reputazione di essere una grande lavoratrice. Poi è donna. Non ci sono dubbi che sarà un ottimo ministro e guiderà gli sforzi di cambiamento dell'SDLP nello sviluppo sociale". GSCATULLO | Situazione Attuale: SDLP

36 Anglicizzazione di Belfast Belfast, in particolare, è stata anglicizzata per dare ai turisti l’impressione di un’ apparente normalità, ma ancora oggi si tratta di una città divisa dai muri e dai portoni di ferro che separano le due comunità, quella cattolica-nazionalista e quella protestante-unionista. Favoritismi da Stormont La differenza tra i due quartieri simbolo di Belfast, quello protestante di Shankill e quello repubblicano- cattolico di Falls Road, ben curato il primo e molto trascurato il secondo, si deve alla maggiore o minore presenza delle istituzioni di Stormont, che favoriscono ancora e decisamente la comunità anglofona. GSCATULLO | Situazione Attuale: Problemi d’Informazione

37 Provenienza delle Notizie … E’ molto importante capire che le notizie sulla questione irlandese giungono quasi sempre da Londra e vengono, quindi, non solo “filtrate” ma anche “lavorate” per influenzare negativamente il pubblico europeo, che ne sente parlare solo quando accadono degli scontri o degli omicidi. Cara Diplomazia L’invito di Gerry Adams ad arruolarsi nella PSNI, la polizia nord-irlandese, è totalmente negativo: appare molto strano che i Repubblicani siedano oggi allo stesso tavolo con gli unionisti di Paisley, anche se bisogna ricordare come la religione sia stata un’arma usata dagli inglesi per mettere l’una contro l’altra le due comunità. La Soluzione Solo l’ufficializzazione di un ritiro immediato e verificabile delle truppe britanniche dalle “Sei contee occupate” può costituire un primo passo verso l’apertura di serie trattative diplomatiche. GSCATULLO | Situazione Attuale: Problemi d’Informazione

38 Non esiste una bandiera ufficiale La bandiera dell'ufficiale non esiste sin dal L'unica bandiera ufficiale della nazione è la Union Flag britannica, che però identifica ovviamente tutto il Regno Unito e non la singola nazione. Questo fatto evidenzia la problematica situazione socio- politica dell'Irlanda del Nord, dove una bandiera riflette molte situazioni di appartenenza politica, sociale e religiosa. Nei paesi è facile trovare tricolori della Repubblica da parte dei nazionalisti o altre bandiere di ogni tipo accompagnate dalla bandiera britannica. GSCATULLO | Bandiera: la Bandiera Ufficiale

39 Fu Dal 1953 al 1972 la bandiera ufficiale era stata l'Ulster Banner. Oggi, invece, ci sono molte proposte per una nuova bandiera, ma niente di concreto è stato adottato. Sono in pensione ora! GSCATULLO | Bandiera: Ulster Banner

40 Fu L'"Ulster Banner", anche chiamata Red Hand Flag ("bandiera della mano rossa") era la bandiera ufficiale dell'Irlanda del Nord dal 1953 al La bandiera era formata da una croce rossa, una mano rossa, una stella a sei punte e una corona. Conosciuta, soprattutto tra gli Unionisti, anche come "Red Hand Flag" ("Bandiera della Mano Rossa") o "Ulster Flag" (da non confondere con la provinciale bandiera dell'Ulster), nel 1924 il Governo dell'Irlanda del Nord fu riconosciuta con i suoi simboli dal Garante Reale Britannico ricevendo il diritto di mostrarli su una bandiera o un vessillo. GSCATULLO | Bandiera: Ulster Banner

41 Fu Questo diritto fu esercitato durante l'incoronazione britannica del Tra il 1953 ed il 1972, la bandiera era insegna di stato ufficiale e insegna civile de facto. Dopo il 1972, a seguito di disordini civili e del tragico Bloody Sunday, il Parlamento dell'Irlanda del Nord fu sciolto. GSCATULLO | Bandiera: Ulster Banner

42 Composizione La mano utilizzata è quella dell'Ulster ma con il dito aperto invece che chiuso, per rappresentare la differenza tra le nove contee della provincia e le sei della nazione. Lo sfondo giallo divenne bianco, stavolta effettivamente per avvicinarsi alla bandiera inglese. La corona simboleggia la fedeltà degli Unionisti irlandesi dell'Ulster alla monarchia britannica. La stella, infine, è oggetto di disputa: secondo alcuni richiamerebbe la Stella di David, per altri le sei contee. Dal Governo britannico e la bandiera perse ufficialità. GSCATULLO | Bandiera: Ulster Banner

43 Il Calcio La Nazionale di calcio nordirlandese è la rappresentativa calcistica dell'Irlanda del Nord ed è posta sotto l'egida della Irish Football Association (IFA). Nonostante l'esiguità del territorio che controlla (a malapena un sesto dell'isola d'Irlanda) ed il contenuto del parco giocatori da cui attingere, circa 1 milione e 700 persone che tra l'altro possono anche scegliere di giocare con l'Eire, l'Irlanda del Nord può vantare 3 partecipazioni alla Coppa del Mondo, tante quante sono quelle della controparte indipendente. GSCATULLO | Calcio

44 Uno Sport Due Squadre È da notare che il calcio è uno dei pochi sport in cui esistono due diverse nazionali per l'Irlanda e l'Irlanda del Nord. In altre rappresentative l'Irlanda del Nord o fa parte di selezioni del Regno Unito o di una selezione irlandese che esula dalle implicazioni politiche, come avviene per le Olimpiadi, per le competizioni della Gaelic Athletic Association e soprattutto per la nazionale di rugby, che unisce tutta l'isola. GSCATULLO | Calcio: 1 Sport, 2 Squadre

45 Disputa territoriale Prima della Guerra d'indipendenza irlandese e della creazione dello Stato Libero d'Irlanda, con la scissione della FAI dalla IFA, quest'ultima controllava campionati e nazionale di tutta l'isola d'Irlanda. Questa compagine giocò come Irlanda fino al 1926, anno della definitiva scissione, e continuò a selezionare giocatori senza limiti territoriali e col nome generico di 'Ireland' fino al 1953, anno in cui la FIFA intervenne assegnandole il solo territorio degli anni cinquanta. GSCATULLO | Calcio: 1 Sport, 2 Squadre

46 Turismo Con il miglioramento della sua reputazione a livello internazionale, l'Irlanda del Nord ha di recente assistito a un aumento del numero di turisti. Le attrazioni includono festival culturali, musica e manifestazioni artistiche tradizionali, paesaggi e siti di interesse geografico, edifici pubblici. Dal 1987, nonostante qualche opposizione, ai Pub è stato concesso di aprire anche la domenica. GSCATULLO | Cultura: Turismo

47 Il Mito Il Ciclo dell'Ulster, è un'opera in versi poetici e prosa che ruota attorno agli eroi dell'Ulaid (odierno Ulster orientale). È uno dei maggiori cicli epici della mitologia irlandese insieme al Ciclo mitologico, al Ciclo feniano e al Ciclo storico. GSCATULLO | Cultura: Mitologia

48 La Musica Il paese è noto per aver dato i natali al gruppo musicale The Priests, composto da sacerdoti cattolici. Il chitarrista nordirlandese Eric Bell, fece parte del gruppo irlandese dei Thin Lizzy nel suo primo periodo "Irish folk-rock", dal 1971 al Da Belfast provengono lo storico gruppo punk degli Stiff Little Fingers e il celebre musicista e cantante Van Morrison. GSCATULLO | Cultura: Musica

49 Piatti Tipici È risaputo che il pasto più importante nella cultura anglosassone è la colazione, che presenta al suo interno tutti gli alimenti nutritivi. Il piatto tipico principale è appunto una colazione: la Ustler Fry – che letteralmente si tradurrebbe con “Il Fritto di Ustler” – è un insieme di alimenti fritti tra cui uova, pancetta salsicce (di maiale o di carne) e focacce dette “Farl”, anch’esse fritte, e del pane di patate. Sono inoltre presenti alcuni sottoaceti, piselli ed un pomodoro fritto. Viene servito assieme ad un te forte in moltissime locande di provincia nello Ustler ma anche nel centro città a Belfast. GSCATULLO | Cultura: Piatti Tipici

50 Paolo Franchi Francesco Anderlini Ana Maria Dragomir Daniele Itri GSCATULLO | Autori Autori Presentazione realizzata il 06/12/2012, nel 2BC del Liceo Classico G.V. Catullo. La Presentazione è stata adattata e restaurata il 06/09/2015 per Sapere Aude! (gscatullo.altervista.org)gscatullo.altervista.org


Scaricare ppt "GSCATULLO Versione Restaurata per Sapere Aude!. Situazione Attuale Irlanda del Nord GSCATULLO Origini e StoriaStoria Contemporanea La Cultura TerritorioLa."

Presentazioni simili


Annunci Google