La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I MONASTERI Alunna: Claudia Monaco Classe: V C Materia: religione Anno scolastico: 2012/2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I MONASTERI Alunna: Claudia Monaco Classe: V C Materia: religione Anno scolastico: 2012/2013."— Transcript della presentazione:

1 I MONASTERI Alunna: Claudia Monaco Classe: V C Materia: religione Anno scolastico: 2012/2013

2 Le origini del monachesimo in oriente Nellepoca delle invasioni barbariche molti cittadini si ritirarono in luoghi appartati, per vivere la propria esistenza nella contemplazione e nella preghiera. Nel II secolo a.C. alcuni gruppi di Ebrei si stabilirono nella zona del mar Morto in completo isolamento dal mondo. Si trattava di una comunità che lavorava,studiava e scriveva, vivendo in povertà, nacque secoli più tardi il monachesimo orientale. Lideale era una vita vissuta nella rinuncia totale, nellassoluta povertà e castità.

3 IL PRIMO MONASTERO Il primo monastero fu fondato nel 320 in Egitto.La guida della comunità era l abate che fissava tutte le norme della vita in comune. Nella seconda metà del IV sec. Il vescovo Basilio di Cesarea dettò le regole del monachesimo orientale, rafforzando moltissimo i poteri dellabate, regolamentando il digiuno e lobbedienza, il lavoro, la povertà e la castità. Inizialmente il monastero non era altro che un insieme di ripari naturali, capanne in cui i monaci vivevano quasi semisoli. Nel V sec. Cominciarono ad essere costruiti i primi monasteri di pietra, protetti da mura, addossati ad una basilica, venivano usati anche per la difesa del territorio

4 Monastero di san vescovo in Egitto Monastero cristiano Il monastero di Hagpat in Armenia Monastero di San Benedetto Subiaco - Lazio

5 Le più importanti esperienze monastiche furono quella irlandese e quella benedettina. LIrlanda secondo la tradizione fu avviata al cristianesimo nel V secolo da un giovane vescovo originario della Britannia Romana, Patrizio che fondò numerose comunità di monaci caratterizzate da vita ascetica e da un grande slancio missionario. I monaci Irlandesi insieme a quelli Benedettini, furono i veri protagonisti dellevangelizzazione dellEuropa Occidentale. Altro personaggio importante del monachesimo Occidentale fu San Colombano che fondò nel 620 un monastero a Bobbio del quale divenne primo abate e dove morì. La nascita del monachesimo in occidente

6 San Colombano Abbazia di San Colombano a Bobbio

7 Vissuto nel VI sec Fu il fondatore dellordine benedettino e autore della regola che sarebbe stata alla base di tutta la storia del monachesimo medievale. Ogni monastero era governato con una disciplina simile a quella militare e labate assumeva un potere quasi assoluto. Ogni comunità di monaci svolgeva unattività di assistenza della popolazione, i monaci istituirono anche scuole, inoltre dovevano imparare a leggere e a scrivere. San Benedetto da Norcia

8 ORA ET LABORA Il capitolo 48 della regola di San Benedetto dice che lozio è il nemico dellanima, per cui i monaci devono, in ore stabilite, lavorare e pregare (Ora et Labora). San Benedetto impone ciò come rimedio allozio. Il lavoro dei monaci per garantire il proprio sostentamento è consentito solo nei casi in cui vi è molta povertà altrimenti esso è affidato ai contadini perché i monaci non devono possedere nulla dice la regola. Non si può possedere nulla se non lo ordina labate. Una terza regola oltre al lavoro e alla preghiera sta nella scrittura, dove alcuni monaci specializzati detti amanuensi hanno il compito di ricopiare dei testi della cultura classica e cristiana.

9 Funzione culturale : i monasteri costituirono un vero baluardo per la difesa della cultura antica, molte delle opere che possiamo osservare sono state conservate dai monaci. Funzione religiosa e sociale: la fondazione di un monastero attirava molte folle di fedeli, i monaci vivevano lintera vita in un monastero ed in questo modo si legavano alla popolazione locale. Funzione economica: i monasteri svolsero unimportante ruolo anche nella scoperta di nuove tecniche agricole, e molte delle tecniche di oggi sfruttano i metodi utilizzati nei grandi monasteri Funzioni di un monastero

10 STRUTTURA DI UN MONASTERO


Scaricare ppt "I MONASTERI Alunna: Claudia Monaco Classe: V C Materia: religione Anno scolastico: 2012/2013."

Presentazioni simili


Annunci Google