La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Per una soluzione del problema dei rifiuti sostenibile dal punto di vista ambientale, sanitario ed economico Presentazione del Dr Paul Connett Professore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Per una soluzione del problema dei rifiuti sostenibile dal punto di vista ambientale, sanitario ed economico Presentazione del Dr Paul Connett Professore."— Transcript della presentazione:

1 Per una soluzione del problema dei rifiuti sostenibile dal punto di vista ambientale, sanitario ed economico Presentazione del Dr Paul Connett Professore di Chimica St Lawrence University, Canton NY a cura della confeder.COBAS AMBIENTE Campania membro della rete RIFIUTI ZERO Campania campania.org

2 CONTENUTI 1. La gestione dei rifiuti e il grande contesto 2. Argomenti contro lincenerimento 3. Strategia Rifiuti Zero Le iniziative Rifiuti Zero nel mondo

3 La Gestione dei Rifiuti e il Grande Contesto 1

4 Viviamo su questo pianeta come se ne avessimo un altro su cui trasferirci…

5 Il nostro scopo è di combattere il troppo-consumo e letica usa e getta

6 George RITZER, The McDonaldization of Society. An investigation into the changing Character of Contemporay Social Life, Pine Forge Press, 1996

7 Non soltanto il troppo-consumo produce a livello locale la crisi dei rifiuti, ma anche…

8 … la crisi globale

9 la crisi globale: Dalla Rivoluzione Industriale noi abbiamo imposto una civiltà lineare su un pianeta che funziona in modo circolare

10 una civilta lineare EstrazioneProduzioneConsumo rifiuti

11 EstrazioneProduzioneConsumo rifiuti pubblicità/TV

12 Troppa pubblicità produce Troppo consumo

13 ...alletà di 16 anni i ragazzi di oggi hanno già guardato oltre spot pubblicitari... Paul Hawken The Ecology of Commerce

14 Illusione invece di realta Lillusione: piu consumi piu sei felice La realta: piu consumi piu diventi grasso! … e piu rifiuti produci

15 Uomo moderno!

16 Estrazione di materieprime Produzione di oggettiConsumoRifiuti una civiltà lineare

17 Estrazione di materieprime Produzione di oggettiConsumoRifiuti Rifiuti Solidi Inquinamento dellaria Inquinamento dellacqua Anidride carbonica ENERGIA una civiltà lineare

18 Estrazione di materieprime Produzione di oggettiConsumoRifiuti Rifiuti Solidi Inquinamento dellaria Inquinamento dellacqua Anidride carbonica ENERGIA una civiltà lineare ENERGIA

19 Estrazione di materieprime Produzione di oggettiConsumoRifiuti Rifiuti Solidi Inquinamento dellaria Inquinamento dellacqua Anidride carbonica ENERGIAENERGIA INCENERIMENTO e DISCARICHE

20 Estrazione di materieprime Produzione di oggettiConsumoRifiuti Rifiuti Solidi Inquinamento dellaria Inquinamento dellacqua Anidride carbonica ENERGIAENERGIA RICICLAGGIO DI MATERIALI

21 Estrazione di materieprime Produzione di oggettiConsumoRifiuti Rifiuti Solidi Inquinamento dellaria Inquinamento dellacqua Anidride carbonica ENERGIAENERGIA RIUSO DI OGGETTI

22 Estrazione di materieprime Produzione di oggettiConsumoRifiuti Rifiuti Solidi Inquinamento dellaria Inquinamento dellacqua Anidride carbonica ENERGIAENERGIA COMPOSTAGGIO

23 Estrazione di materieprime Produzione di oggettiConsumoRifiuti Rifiuti Solidi Inquinamento dellaria Inquinamento dellacqua Anidride carbonica ENERGIAENERGIA Riduzione dei rifiuti iniziative

24 Il termovalorizzatore di Brescia This incinerator cost 300,000,000 Euros and this does not include the cost of the district heating system

25 2 Argomenti contro lincenerimento

26 Recupero di Energia: Riciclaggio contro incenerimento (ICF consulting, 2005) altre plastiche PET HDPE Carta mista Energia in più recuperata con il riciclaggio confrontata con lincenerimento Energia prodotta con lincenerimento producendo energia elettrica Energia salvata con il riciclaggo materiali GigaJoules/tonne

27 Kg di gas-serra/tonnellata Rifiuti Urbani -10 Incenerimento producendo energia elettrica 46 X -461 Riciclaggio e compostaggio Waste Management Options and Climate Change. AEA 2002 Slide from Attilio Tornavacca

28 Costi finanziari La maggior parte del denaro speso nell incenerimento va in macchinari complicati e abbandona la comunità, invece Il denaro speso nelle alternative allincenerimento produce posti di lavoro e rimane nella comunità

29 Costi finanziari Il rapporto dimpiego di personale addetto alla gestione rifiuti (c.f.r. M.I.T.) a parità di massa lavorata è: Inceneritore : 8 addetti Discarica : 60 Porta a porta : 600

30 Problemi Sanitari in U.S.A. …a dicembre del 90 lOrganizzazione Mondiale della Sanità pubblica alcuni dati sulla tossicità delle diossine prodotte dalla combustione degli inceneritori………… In data 13 sett. 94 lE.P.A.,agenzia USA di protezione ambientale, acquisisce e conferma ripubblicando dati in suo possesso sulla tossicità delle diossine per luomo ………………..

31 dal 1995 gli Stati Uniti che, per quanto concerne la loro salute, hanno le idee chiare, non hanno permesso che si costruisse più un solo inceneritore!!! Problemi Sanitari in U.S.A

32 Gli inceneritori producono ceneri tossiche

33 Per ogni 3-4 T di rifiuti si ottiene circa 1 T di ceneri

34 CADUTA CAMERA SECONDARIA TURBINA BOLLITORE ELETTRICITA VAPORE RIFIUTI CENERI DEPOSITATE CENERI VOLATILI TEMP < 200oC SEMI- DRY SCRUBBER FABRIC FILTER WET SCRUBBER DE-NOX ACTIVATED CHARCOAL Ca(OH) 2SUSPENSION AMMONIA INJECTION GRIGLIE Per ogni 3-4 T di rifiuti si ottiene circa 1 T di ceneri 90% 10%

35 La Gestione delle Ceneri Tossiche La Germania e la Svizzera mettono le ceneri volatili dentro sacchetti di nylon messi in miniere di sale In Giappone alcuni inceneritori vetrificano le ceneri In Danimarca… Le spediscono tutte in Norvegia In Italia???????? Vengono spedite in Campania!!!!!

36 …..in Campania…. ….. A partire dal 1991 si crea un accordo perverso tra l assessore provinciale all Ambiente del partito liberale italiano, alcune industrie inquinanti del nord e del centro Italia e la camorra flegrea, quella del casertano e il clan dei Casalesi, grazie alla mediazione iniziale di due logge massoniche tra cui la P2 di Licio Gelli e la loggia Mozart di Genova…

37 …Laccordo prevede lautorizzazione a sversare nelle discariche locali, ancorchè a ridosso di centri abitati, rifiuti speciali di provenienza extra regionale. Sono gli anni della critica alla gestione pubblica ed ecco che i clan locali, grazie alle autorizzazioni di favore, scoprono la grandissima convenienza dell investimento nel settore trasporto e gestione discariche abilitate ai soli rifiuti urbani. Ma, aperta la strada………………

38 ………qualunque sito non controllato diventerà opportunità di sversamento di rifiuto speciale e tossico… Qualche intercettazione e qualche arresto non riusciranno a bloccare il grosso affaire tra clan delinquenziali meridionali, la spregiudicatezza di taluni settori imprenditoriali del centro/settentrione e corruttela/incompetenza politica.

39 Le cave in Campania – ….Discorso a parte meritano le cave che consentiranno alla camorra un quadruplice guadagno. Il primo è quello elevatissimo dellestrazione abusiva e dello sversamento sul fondo di rifiuti tossici. Successivamente, avendo ottenuto il dissequestro e la sanatoria nonché la concessione relativa, lo sversamento legale di rifiuti considerati a norma per decreto, ma di fatto ad occultamento definitivo del precedente sversamento. Per ultimo, a conclusione, lottenimento di fondi per una fasulla bonifica del territorio che avverrà con la piantumazione di qualche essenza a copertura di una vera e propria bomba ecologica.

40 ..in Campania ma anche altrove… Ricordiamo, per una migliore comprensione dei fatti, che la quantità dei rifiuti industriali è 3 volte quella dei rifiuti solidi urbani. (10 £ al kg fu la tangente al partito liberale che gestiva lassessorato competente nel 91) e purtoppo le gestioni politiche successive saranno del tutto inadeguate alla comprensione della portata del fenomeno innescato. Ricordiamo ancora che, con i governi Berlusconi,ci sarà la depenalizzazione dei reati ambientali che vede tuttora in grosse difficoltà glinquirenti i quali, sovente, pur essendo risaliti ai responsabili, per decorrenza dei termini o inadeguatezza della legge, sono impossibilitati a perseguirli.

41 Emissioni tossiche nellatmosfera

42 CO2 + H2O ACID GASES: HCI, HF, SO 2 NO x metalli tossici metalli tossici : Pb, Cd, Hg, etc diossine e furani e furani NANOPARTICELLE

43 La misura delle particelle regolate nell emissione dellinceneritore nanoparticelle

44

45 Chlorinated hydrocarbons Brominated/chlorinated dioxins and furans Polycyclic aromatic hydrocarbons Catalytic oxidizers

46 Incenerimento e nanoparticelle le nanoparticelle prodotte dagli inceneritori sono piu pericolose di quelle di altre combustioni Esse contengono: Metalli neurotossici Radicali liberi diossine e furani

47 I pericoli delle nanoparticelle Le nanoparticelle non sono catturate in modo efficiente dai filtri di depurazione dellinceneritore Viaggiano a lunghe distanze Restano in sospensione per un periodo di tempo prolungato

48 PM < 1 nanoparticelle penetrano in profondità nei polmoni

49 SANGUE Le nanoparticelle sono così piccole che possono che possonofacilmenteattraversare le membrane le membrane dei polmoni dei polmoni

50 Nano Patologia Una volta che le nanoparticelle sono nel sangue possono attraversare le membrane di ogni tessuto

51 Particolato e globuli rossi ____20u_____ _____10u____

52 Aggregati di Piombo, Bario, Cromo, Ferro e Silicio nel Cervello.

53 Diossina: la maggiore dose va al feto In nove mesi molta diossina accumulata in anni nel grasso della madre va al feto

54 sicuro lincenerimento, Anche rendendo sicuro lincenerimento, sensata Esso non sarà mai una cosa sensata. Semplicemente non ha senso spendere così tanti soldi per distruggere risorse che dovremmo RISPARMIARE per il futuro RISPARMIARE per il futuro. (PC)

55 EPOCHE DIVERSE ESIGONO DOMANDE DIVERSE 20esimo SECOLO GESTIONE DEI RIFIUTI Come ci liberiamo dei nostri rifiuti in modo efficace e con il minimo danno per la nostra salute e lambiente? Come ci liberiamo dei nostri rifiuti in modo efficace e con il minimo danno per la nostra salute e lambiente? 21esimo SECOLO GESTIONE DELLE RISORSE Come trattiamo le risorse che si stanno esaurendo in modo da non privare le generazioni future di una parte se non del loro intero valore? Come trattiamo le risorse che si stanno esaurendo in modo da non privare le generazioni future di una parte se non del loro intero valore?

56 L incinerimento non è una Soluzione Sostenibile

57 La Soluzione Sostenibile: la Strategia Rifiuti Zero

58 A MONTE: GESTIONE DELLE RISORSE E PROGETTAZIONE INDUSTRIALE NO ALLINCENERIMENTO NO ALLE DISCARICHE A VALLE: A VALLE:SMALTIMENTO

59 I rifiuti non sono un problema tecnologico sono un problema di organizzazione, educazione e progettazione industriale

60 RESPONSABILITA INDUSTRIALE 1. PROGETTO INDUSTRIALE DI SOSTENIBILITA 2. PRODUZIONE PULITA - riduzione di elementi tossici nei prodotti e nella produzione 3. RESPONSAILITA DELLA CATENA DI PRODUZIONE (EPR = Extended Producer Responsibility )

61 RESPONSABILITA DELLA CATENA DI PRODUZIONE (EPR) - prodotto XEROX CORPORATION EUROPE recupero di vecchie macchine fotocopiatrici da oltre 16 paesi Raccolte in enormi depositi in Olanda, dove vengono smontate Oltre il 95% dei materiali viene riutilizzato o riciclato! Con un risparmio di $76 milioni nel 2000!!

62 RESPONSABILITA della COMUNITA La RESPONSABILITA della COMUNITA comincia con la separazione porta a porta Uno per la parte compostabile (i.e. frazione organica) Uno (o più) contenitori per la parte riciclabile Un contenitore per il residuo

63 I Fantastici 3 The San Francisco system

64 Impianto di Compostaggio Compostaggio 1 2 3

65 Impianto di Compostaggio Compostaggio Città Aree rurali

66 Slide from Enzo Favoino Impianto di Compostaggio

67 Impianto di Compostaggio Compostaggio Centrale di Riciclaggio 1 2 3

68 Centrale di Riciclaggio

69 Centrale di Riciclaggio Impianto di Compostaggio Compostaggio Città Aree rurali

70 Impianto di Compostaggio Compostaggio Centrale di Riciclaggio ? Iniziative per la riduzione dei rifiuti

71 Impianto di Compostaggio Compostaggio Centrale di Riciclaggio ? Riuso e Centro di Riparazione 1 2 De-costruire Riduzione Dei Rifiuti iniziative $

72 Come gestiamo la frazione residua: un momento cruciale della filosofia Rifiuti Zero Lincenerimento cerca di far sparire la frazione residua Rifiuti Zero 2020 ha bisogno di rendere i residui MOLTO VISIBILI, perché… Frazione Residua = cattiva progettazione industriale

73 Impianto di Compostaggio Compostaggio Centrale di Riciclaggio IMPIANTO DI SEPARAZONE della FRAZIONE RESIDUA e CENTRO DI RICERCA Riuso e Centro di Riparazione 1 2 $ De-costruire Riduzione Dei Rifiuti iniziative

74 Nova Scotia, Canada Hanno IMPIANTI DI SEPARAZONE della FRAZIONE RESIDUA Costruiscono questi impianti davanti alle discarche Nessun residuo può andare in discarica senza essere differenziato

75 TOSSICI IMPIANTO DI SEPARAZONE della FRAZIONE RESIDUA PIU RICICLABILI FRAZIONEORGANICASPORCA DISCARICA TEMPORANEA STABILIZZAZIONE BIOLOGICA

76 Abbiamo bisogno di aggiungere un CENTRO DI RICERCA DELLA FRAZIONE RESIDUA

77 TOSSICI IMBALLAGGI E OGGETTI NON RICICLABILI IMPIANTO DI SEPARAZONE della FRAZIONE RESIDUA PIU RICICLABILI FRAZIONEORGANICASPORCA DISCARICA TEMPORANEA STABILIZZAZIONE BIOLOGICA

78 TOSSICI IMBALLAGGI E OGGETTI NON RICICLABILI FRAZIONE RESIDUA, CENTRO DI RICERCA PIU RICICLABILI FRAZIONEORGANICASPORCA DISCARICA TEMPORANEA STABILIZZAZIONE BIOLOGICA CENTRO DI RICERCA RICERCA

79 IMBALLAGGI E ALTRI RIFIUTI NON RICICLABILI RICERCA SCIENTIFICA FRAZIONE RESIDUA, CENTRO DI RICERCA Università locale

80 CENTRO DI RICERCA Migliorare la quota di raccolta dei materiali riutilizabili, riciclabili e compostaggio pulito. Consigliare strategie per evitare la produzione di rifiuti per le aziende locali (es. supermercati, dis) Sviluppare e promuovere utilizzi locali per alcuni materiali Sollecitare a progettare un migliore design industriale per prodotti e imballaggi

81 Incenerendo … … si convertono 3 tonnellate di rifiuti in: 1 tonnellata di ceneri tossiche che nessuno vuole!!!

82 Con la strategia Rifiuti Zero Si convertono TRE tonnellate di rifiuti in: 1 tonnellata di risorse compostabili 1 tonnellata di risorse riciclabili e 1 tonnellata di consapevolezza (education)!

83 Messaggio allindustria: Se non possiamo riutilizzarlo, riciclarlo o compostarlo, lindustria non dovrebbe produrlo!!! We need better industrial design for the Twenty First Century. (dobbiamo rinnovare la progettazione industriale per il III millennio)

84 4 Le iniziative Rifiuti Zero nel mondo

85 Italia Porta a Porta (no Vespa!) Litalia ha uno dei migliori centri di ricerca al mondo per la progettazione di una raccolta porta a porta efficace ed efficiente di rifiuti riciclabili e organici...purtroppo ha anche una delle peggiori corporazioni giornalistiche al mondo per quanto riguarda lasservimento ai potentati economici e politici...

86 Italia Oltre 1000 Comuni in Italia stanno ottenendo oltre il 50% di conversione dalla raccolta porta a porta

87 Italia Novara (vicino a Torino, popolazione = 100,000) hanno raggiunto il 70% in soli 18 mesi !

88 Italia Nella provincia di Treviso 22 Comuni hanno raggiunto il 76% di conversione in 5 anni

89 RISULTATI QUANTITATIVI AUMENTO % RACCOLTA DIFFERENZIATA

90 RISULTATI QUANTITATIVI AUMENTO % RACCOLTA DIFFERENZIATA

91 DIFFERENZIATA COSTA DI PIU? Costi di gestione senza raccolta differenziata Costi di gestione con raccolta differenziata Paolo Contò

92 Italia 4 Comuni vicino a Salerno hanno ottenuto il 70% di conversione One community has reached over 90% diversion

93 Un pizzico di creatività a monte può far risparmiare milioni a valle

94 Nel Feb /24 /2007 Capannori (vicino Lucca) e` diventata la prima citta` a dichiarare una strategia rifiuti zero 2020 Rossano Ercolini

95 FRAZIONE RESIDUA – Capannori, porta a porta

96

97 Conclusioni Non abbiamo bisogno di inceneritori! Esistono alternative migliori perché più sicure, migliori per leconomia, migliori per i vostri figli, e migliori per il pianeta.

98 Rifiuti Zero 2020 Educazione alla sostenibilità Sviluppo economico sostenibile Agricoltura sostenibile Sviluppo della comunità Energia sostenibile Progettazione industriale & occupazione sostenibile Architettura sostenibile

99 La Legge Cattiva Livello di corruzione Livello di inquinamento

100 Livello di inquinamento Livello di partecipazione pubblica La Legge Buona

101 Dioricicla, il diavolo brucia Basolino

102 TRE MESSAGGI FINALI AI CITTADINI: non fatevi ingannare e non fatevi rubare il buon senso dai consulenti pagati a peso doro. AI POLITICI: Ridate fiducia alla gente - non vi deludera ! AGLI ATTIVISTI : DIVERTITEVI!

103 Dioricicla, il diavolo brucia ma attenzione Berlusconi non è da meno !!! R.R. Basolino..DIVERTITEVI!.. Paul Connet…

104 …in conclusione è evidente che la sopravvivenza del genere umano nel terzo millennio richiede un cambiamento globale dell attuale sistema di valori, stili di vita, priorità. Lurgenza della problematica dei rifiuti ce lo ricorda in maniera drammatica imponendosi, pragmaticamente, come primo punto di riferimento nella progettazione dei beni duso. La situazione italiana purtroppo non ci consente lottimismo di P. Connet…. ora che alla superficiale sottovalutazione del problema di Prodi ed all approssimazione compromissoria di Pecoraro si sostituisce la rozza, presuntuosa,…..

105 ...incompetenza decisionistica di Berlusconi solo l aggregazione di tutte le realtà locali di base, perennemente mobiltate in patto di mutuo soccorso, può sperare di imporre la rinuncia a vecchie, costose, inquinanti tecnologie del passato ( inceneritori e discariche)che i paesi più avanzati hanno già messo, o si avviano a mettere, fuori legge e costringere invece le amministrazioni ad affrontare il problema del ciclo rifiuti alla luce di quanto di più innovativo e conveniente è stato prodotto al mondo dalla cultura scientifica del settore……….

106 MESSAGGIO FINALE AI CITTADINI: Non sperate nellaiuto dei rappresentanti politici eletti con una legge truffa. (falsa democrazia verticale) Diventate protagonisti del vostro destino con un quotidiano impegno di partecipazione. (lunica democrazia possibile, quella orizzontale!) non ci fermeranno! robcob

107 intermezzo …..a Napoli…. ….unidea…...come…...tante…..torniamo a noi cioè alla frazione residua………………….

108 Alcune iniziative italiane per la riduzione

109 Mani Tese piazza Cavour vende detersivi alla spina

110 La Coop. Sociale E Pappeci Bottega del mondo per il commercio equo e solidale Socia del consorzio di Botteghe CTM-Altromercato e di Banca Etica Inscritta al registro di AGICES ( Assemblea generale italiana del commercio Equo e Solidale)

111 Quando leco diventa equo… I detergenti Lympha di Mondo solidale utilizzano tensioattivi naturali prodotti dalla Cooperativa dos pequenos productores agroextrativistas de Lago do Juncosono disponibili anche in taniche da 20 Kg per la vendita sfusa. E Pappeci

112 porta da noi pile, tooner e cartucce esauriti, provvediamo al loro corretto smaltimento rifornisciti gratuitamente di acqua deionizzata per il tuo ferro da stiro, spezzando il triste destino che dai nostri deumidificatori la porta direttamente allo scarico e, mi raccomando, non dimenticare di portare al tua borsa di stoffa quando fai la spesa…un posticino per lei, piccola piccola, non si può negare. Ma non è finita qui: E Pappeci


Scaricare ppt "Per una soluzione del problema dei rifiuti sostenibile dal punto di vista ambientale, sanitario ed economico Presentazione del Dr Paul Connett Professore."

Presentazioni simili


Annunci Google