La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA SCUOLA INCONTRA I GENITORI 14 NOVEMBRE 2015. 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 2 I numeri dell’Istituto CLASSI N. ALUNNI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA SCUOLA INCONTRA I GENITORI 14 NOVEMBRE 2015. 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 2 I numeri dell’Istituto CLASSI N. ALUNNI."— Transcript della presentazione:

1 LA SCUOLA INCONTRA I GENITORI 14 NOVEMBRE 2015

2 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 2 I numeri dell’Istituto CLASSI N. ALUNNI Scuola dell’INFANZIA “Polo”5121 Scuola PRIMARIA “Polo”9194 Scuola PRIMARIA “A.Diaz”21497 Scuola SECONDARIA “A.Frank”21435 Corsi SERALI per adulti “A. Frank”26850 Personale Docente/ATA/Educatori------180 TOTALE COMPLESSIVO 822277

3 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 3 LE PERSONE DELLA SCUOLA DIRIGENTE SCOLASTICO Dott.ssa Wilma De Pieri LEADER MANAGER D.S.G.A. Direttore Amministrativo Dr. Aldo Russo Personale ATA Collegio Docenti Funzioni Strumentali Commissioni Coordinatori di classe Collaboratore Dirigente Prof. Tiziano Masciadri Responsabili di plesso Referenti per la sicurezza Giunta EsecutivaConsiglio di Istituto Assemblea dei GENITORI

4 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 4 Il Dirigente Scolastico Assicura la gestione unitaria dell’Istituzione, ne ha la legale rappresentanza, è responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e dei risultati del servizio nel rispetto delle competenze degli organi collegiali. Spettano autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane. In particolare organizza l’attività scolastica secondo criteri di efficacia formativa ed è titolare delle relazioni sindacali. Spetta al Dirigente Scolastico l’adozione dei provvedimenti di gestione delle risorse e del personale. Nello svolgimento delle proprie funzioni organizzative e amministrative può avvalersi di docenti da lui individuati, ai quali possono essere delegati specifici compiti, ed è coadiuvato dal Direttore dei servizi generali e amministrativi (DSGA), che sovrintende, con autonomia operativa, nell’ambito delle direttive di massima impartite e degli obiettivi assegnati, ai servizi amministrativi ed ai servizi generali dell’Istituzione scolastica, coordinando il relativo personale. In relazione alle complessive responsabilità per i risultati organizza autonomamente i tempi e i modi della propria attività, correlandola in modo flessibile alle esigenze dell’istituzione cui è preposto e all’espletamento dell’incarico affidatogli.

5 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 5 Aspetti finanziari ENTRATE ENTRATE MIUR COMUNE CORSI SERALI PARTNER ESTERNI CONTRIBUTO VOLONTARIO GENITORI CONTRIBUTO VOLONTARIO COMITATO GENITORI USCITE USCITE Docente/ATA – Funzionamento amministrativo/didattico Diritto allo studio Docenze – Acquisti materiale didattico / tecnologico per laboratori, etc… Borse di studio – attrezzature didattiche Sportello psicologico, materiale di facile consumo e didattico, apparecchiature tecnologiche, etc…

6 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 6 Personale Docente RUOLO RUOLO PRECARI PRECARI Nomine su graduatorie provinciali ad esaurimento (GAE) Nomine su graduatorie di istituto Supplenze al 31/08 Supplenze al 30/06 Supplenze temporanee ORGANICO POTENZIATO ORGANICO POTENZIATO Aree richieste: Umanistiche, logico matematiche, artistiche/musicali e informatiche Il personale potrà essere utilizzato per la copertura di supplenze temporanee fino a 10 giorni

7 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 7 Competenze del Dirigente Scolastico in materia di sicurezza valutare gli specifici rischi dell'attività svolta nell'istituzione scolastica elaborare il documento di valutazione dei rischi nominare il responsabile del servizio di prevenzione e protezione nominare gli addetti al servizio di prevenzione e protezione nominare il medico competente, ove ce ne sia la necessità nominare i lavoratori addetti alle misure di prevenzione incendi, evacuazione e di pronto soccorso ("figure sensibili"), nonché la figura del preposto, ove necessaria (es. laboratori, officine, ecc.) fornire ai lavoratori ed agli studenti equiparati, ove necessario, dispositivi di protezione individuale e collettiva adottare, con comportamenti e provvedimenti adeguati, ogni altra forma di protezione eventualmente necessaria assicurare un'adeguata attività di formazione ed informazione degli interessati – personale docente e non, studenti - sulla base delle attività svolte da ciascuno e delle relative responsabilità consultare il responsabile dei lavoratori per la sicurezza (RLS).

8 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 8 Giunta Esecutiva e Consiglio di Istituto Nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni il Consiglio di Istituto è costituito da 19 membri, così suddivisi: N. 8 rappresentanti del personale docente N. 8 rappresentanti dei genitori degli alunni N. 2 rappresentanti del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario Il Dirigente Scolastico. Il Consiglio di Istituto e la Giunta Esecutiva durano in carica per tre anni scolastici. Coloro che nel corso del triennio perdono i requisiti per essere eletti in consiglio vengono sostituiti dai primi dei non eletti nelle rispettive liste. Nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni la Giunta Esecutiva è costituita da 6 membri, così suddivisi: N. 1 rappresentante del personale docente N. 2 rappresentanti dei genitori degli alunni N. 1 rappresentante del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario Il Direttore Amministrativo Il Dirigente Scolastico.

9 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 9 Compiti e Funzioni Giunta Esecutiva La Giunta esecutiva prepara i lavori del consiglio di istituto, fermo restando il diritto di iniziativa del consiglio stesso, e cura l'esecuzione delle relative delibere. Come previsto dal Decreto Interministeriale n. 44 dell'1 febbraio 2001, art.2, comma 3, entro il 31 ottobre ha il compito di proporre al Consiglio di istituto il programma delle attività finanziarie della istituzione scolastica, accompagnato da un'apposita relazione e dal parere di regolarità contabile del Collegio dei revisori.Decreto Interministeriale n. 44 Nella relazione, su cui il consiglio dovrà deliberare entro il 15 dicembre dell'anno precedente quello di riferimento, sono illustrati gli obiettivi da realizzare e l'utilizzo delle risorse in coerenza con le indicazioni e le previsioni del Piano dell'offerta formativa, nonché i risultati della gestione in corso e quelli del precedente esercizio finanziario.

10 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 10 Compiti e Funzioni Consiglio di Istituto Il C onsiglio di Istituto elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento della scuola; delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico. Spetta al consiglio l'adozione del regolamento interno del circolo o dell'istituto, l'acquisto, il rinnovo e la conservazione di tutti i beni necessari alla vita della scuola, la decisione in merito alla partecipazione dell'istituto ad attività culturali, sportive e ricreative, nonché allo svolgimento di iniziative assistenziali. Fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di intersezione, di interclasse, e di classe, ha potere deliberante sull'organizzazione e la programmazione della vita e dell'attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, per quanto riguarda i compiti e le funzioni che l'autonomia scolastica attribuisce alle singole scuole. In particolare adotta il Piano dell’Offerta Formativa/PTOF elaborato dal collegio dei docenti. Inoltre il consiglio di istituto indica i criteri generali per il coordinamento organizzativo dei consigli di intersezione, di interclasse o di classe; esprime parere sull'andamento generale, didattico ed amministrativo, dell'istituto, stabilisce i criteri per l'espletamento dei servizi amministrativi ed esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici.

11 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 11 Consigli di classe Scuola dell’Infanzia: Consiglio di Intersezione Docenti delle sezioni dei vari plessi Un rappresentante dei genitori per ciascuna sezione di scuola dell’infanzia Scuola Primaria: Consiglio di Interclasse Docenti di modulo o di classe, dei gruppi di classi parallele Un rappresentante dei genitori per ciascuna classe interessata. Scuola secondaria di Primo grado : Consiglio di classe Docenti di classe – Fino a 4 rappresentanti dei genitori I rappresentanti di classe vengono eletti una volta all’anno. La presidenza del Consiglio di Intersezione/Interclasse/Classe spetta al Dirigente Scolastico o a un docente, membro dello stesso Consiglio, da lei delegato. Le riunioni di questi organi sono almeno tre nel corso dell’anno scolastico. I consigli Intersezione/Interclasse/Classe si riuniscono comunque in tutti i casi in cui ci sono tematiche importanti da affrontare, su convocazione del Dirigente Scolastico o su richiesta della maggioranza dei suoi membri. Il consiglio Intersezione/Interclasse/Classe ha i seguenti compiti: Conoscere la programmazione didattica elaborata dai docenti Formulare proposte al Collegio dei Docenti in ordine all’azione educativa e didattica Formulare proposte al Collegio dei Docenti in ordine ad iniziative di sperimentazione Agevolare ed estendere i rapporti reciproci tra genitori e docenti Esprimere parere sull’adozione dei libri di testo Esprimere parere sui progetti e sulle sperimentazioni metodologico-didattiche proposte dai docenti Verificare l’andamento complessivo dell’attività didattica in attuazione alla programmazione educativa.

12 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 12 Rappresentanti dei genitori farsi portavoce di problemi, iniziative, proposte, necessità della classe presso il Consiglio di cui fa parte, presso i propri rappresentanti al Consiglio di Istituto informare i genitori, mediante diffusione di relazioni, note, avvisi o altre modalità, previa richiesta di autorizzazione al Dirigente Scolastico, circa gli sviluppi d’iniziative avviate o proposte dalla Dirigenza, dal corpo docente, dal Consiglio di Istituto ricevere le convocazioni alle riunioni del Consiglio con almeno 5 giorni di anticipo convocare l’assemblea di classe, se questa avviene nei locali della scuola, previa richiesta indirizzata al Dirigente, in cui sia specificato l’ordine del giorno NON Il rappresentante di classe NON ha il diritto di: occuparsi di casi singoli trattare argomenti di esclusiva competenza degli altri Organi Collegiali della Scuola (per esempio quelli inerenti la didattica ed il metodo di insegnamento).

13 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 13 I doveri dei rappresentanti Il rappresentante di classe ha il dovere di: Il rappresentante di classe ha il dovere di: fare da tramite tra i genitori che rappresenta e l’Istituzione scolastica fare da tramite tra i genitori che rappresenta e l’Istituzione scolastica tenersi aggiornato riguardo la vita della scuola tenersi aggiornato riguardo la vita della scuola presenziare alle riunioni del Consiglio in cui è eletto presenziare alle riunioni del Consiglio in cui è eletto informare i genitori sulle iniziative che li riguardano e sulla vita della scuola informare i genitori sulle iniziative che li riguardano e sulla vita della scuola farsi portavoce delle istanze presentate dai genitori farsi portavoce delle istanze presentate dai genitori promuovere iniziative volte a coinvolgere nella vita scolastica le famiglie che rappresenta promuovere iniziative volte a coinvolgere nella vita scolastica le famiglie che rappresenta conoscere il Regolamento di Istituto conoscere il Regolamento di Istituto conoscere i compiti e le funzioni dei vari Organi Collegiali della Scuola conoscere i compiti e le funzioni dei vari Organi Collegiali della Scuola

14 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 14 Partecipazione dei genitori e corresponsabilità educativa La nostra Costituzione assegna alla famiglia e alla scuola la responsabilità di educare e di istruire i giovani. Gli insegnanti e i genitori, nonostante la diversità dei ruoli e la separazione dei contesti di azione, condividono sia i destinatari del loro agire, i figli/alunni, sia le finalità dell’agire stesso,ovvero l’educazione e l’istruzione in cui scuola e famiglia operano insieme per un progetto educativo comune. La problematicità di questo rapporto cade sul rispetto dei ruoli, delle competenze,dei compiti di ciascuna di queste due figure e sulla mancanza di fiducia nei confronti delle istituzioni in generale e della scuola in particolare.

15 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 15 Atteggiamento dei genitori verso la scuola Accanto ad atteggiamenti di collaborazione positiva verso la scuola, emergono talvolta comportamenti discutibili e che non concorrono certamente a determinare un quadro sereno e fattivo di buoni rapporti con la scuola. Certo la scuola ha le sue difficoltà di carattere vario, strutturale, economico, pratico, non sempre riesce ad offrire un servizio perfetto, tuttavia è indispensabile che il rapporto genitori-scuola si svolga in un clima di collaborazione. Tre atteggiamenti estremi non condivisibili: l’iperprotezione dei propri figli l’ingerenza nei confronti degli insegnanti l’eccesso di delega alla scuola l’eccesso di delega alla scuola

16 GRAZIE PER LA PARTECIPAZIONE 14 NOVEMBRE 2015


Scaricare ppt "LA SCUOLA INCONTRA I GENITORI 14 NOVEMBRE 2015. 14/11/2015 Istituto Comprensivo Statale "A.Diaz" - Meda (MB) 2 I numeri dell’Istituto CLASSI N. ALUNNI."

Presentazioni simili


Annunci Google