La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cromatografia su strato sottile Progetto Lauree Scientifiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cromatografia su strato sottile Progetto Lauree Scientifiche."— Transcript della presentazione:

1 Cromatografia su strato sottile Progetto Lauree Scientifiche

2 CROMATOGRAFIA La cromatografia è una tecnica analitica per separare specifiche sostanze in una miscela E una tecnica efficace per separare componenti di miscele complesse. Le separazioni si basano su interazioni fisico- chimiche a livello molecolare tra il supporto cromatografico, le sostanze da separare e taluni componenti del solvente mobile. Le separazioni avvengono in una colonna Le separazioni avvengono in una colonna (colonna cromatografica) o su una lastra (TLC) Progetto Lauree Scientifiche

3 IMPIEGHI DELLA CROMATOGRAFIA Le applicazioni della cromatografia interessano un vasto campo della chimica, dallinorganica allorganica, sia di sintesi che naturale. In particolare la cromatografia è una tecnica indispensabile nella chimica di sintesi e delle sostanze organiche naturali, per isolare e purificare i componenti di miscele di varia natura, e in campo biologico per purificare polisaccaridi, proteine, acidi nucleici, virus e anche cellule. Progetto Lauree Scientifiche

4 CROMATOGRAFIA SU STRATO SOTTILE (TLC) La cromatografia su strato sottile o TLC, è una tecnica cromatografica di semplice preparazione; questo la rende particolarmente adatta per l'esecuzione di valutazioni qualitative o semi-quantitative. Come tutte le cromatografie, si basa sulla diversa separazione di diverse sostanze tra una fase stazionaria ed una fase mobile, in funzione dell'affinità di ogni sostanza con esse. fase stazionariafase mobilefase stazionariafase mobile Progetto Lauree Scientifiche

5 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO Tutti i componenti della miscela sono depositati sulla lastra (fase stazionaria) e sono trasportati (eluiti) da un solvente (fase mobile) che si muove. Nella TLC leluente si muove dal basso verso lalto attraverso un strato sottile per capillarità. I composti si muovono con diversa velocità, in base alla diversa affinità della sostanza analizzata, verso un eluente e verso la fase stazionaria. Si ha separazione poiché i composti più affini alleluente si muovono di più sulla lastra. Progetto Lauree Scientifiche

6 FASE STAZIONARIA La fase stazionaria è generalmente uno strato dallo spessore uniforme di circa 1 mm di materiale adsorbente, depositato su una lastra di vetro o plastica. Il materiale adsorbente può essere gel di silice, allumina, cellulosa in polvere o polvere di diatomee, tutti materiali polari Progetto Lauree Scientifiche

7 FASE MOBILE La fase mobile è un solvente opportunamente scelto (od una miscela di solventi), capace di separare i componenti della miscela da analizzare e poco affine per polarità alla fase stazionaria scelta. Progetto Lauree Scientifiche

8 TECNICA CROMATOGRAFICA La traccia arancione è la sostanza più affine con leluente in quanto ha percorso un tragitto più lungo. La traccia gialla rappresenta una sostanza meno affine alleluente,infatti ha percorso una distanza minore. Progetto Lauree Scientifiche

9 Separazione TLC di estratto di pomodoro Analizzare un concentrato di pomodoro Estrarre sostanze principali: licopene e β-carotene Eseguire la tecnica cromatografica TLC Separare ed identificare componenti Progetto Lauree Scientifiche

10 Pigmenti nel concentrato di pomodoro: LICOPENE: sostanza appartenente alla classe dei carotenoidi, è il principale responsabile del colore rosso del pomodoro e di altri pigmenti gialli e rossi caratteristici di alcuni frutti e verdure (albicocca, pompelmo, cocomero, uva). E presente nel sangue e in natura si trova sottoforma di isomeri strutturali di tipo trans e in particolare nella frutta e nella verdura fresca la percentuale risulta essere di 30mg/kg. Possiede unaltissima capacità antiossidante e antiradicali liberi, per questo viene utilizzato in molteplici applicazioni terapeutiche. Attualmente viene studiato per curare le malattie degenerative delle cellule. LICOPENE: sostanza appartenente alla classe dei carotenoidi, è il principale responsabile del colore rosso del pomodoro e di altri pigmenti gialli e rossi caratteristici di alcuni frutti e verdure (albicocca, pompelmo, cocomero, uva). E presente nel sangue e in natura si trova sottoforma di isomeri strutturali di tipo trans e in particolare nella frutta e nella verdura fresca la percentuale risulta essere di 30mg/kg. Possiede unaltissima capacità antiossidante e antiradicali liberi, per questo viene utilizzato in molteplici applicazioni terapeutiche. Attualmente viene studiato per curare le malattie degenerative delle cellule. Progetto Lauree Scientifiche

11 β-Carotene: sostanza appartenente alla classe dei carotenoidi, determina il pigmento giallo-arancio di prodotti naturali, ad esempio della carota. Progetto Lauree Scientifiche

12 Descrizione dellesperienza: Materiale utilizzato: Bilancia tecnica Pipette graduate 2 becker, beuta, matraccio Cotone idrofilo Sostanze utilizzate: 50g pomodoro concentrato DiclorometanoN-esano Alcool etilico 95% Sodio solfato anidro Progetto Lauree Scientifiche

13 Procedimento: Procedimento: Pesare nel becker 50g di concentrato di pomodoro e aggiungere 70ml di etanolo al 95% e agitare bene con la spatola; Mettere un po di cotone sul fondo di un imbuto e filtrare la miscela pressando leggermente Trasferire in becker la componente solida rimasta sul filtro; Trattare con 50ml di Diclorometano ed agitare per 5minuti; Filtrare in un imbuto munito di cotone e raccogliere il filtrato in una beuta. Si anidrifica con sodio solfato anidro. Portare a piccolo volume in pallone da 100ml in rotavapor e portare a secco. Progetto Lauree Scientifiche

14 SEMINA La semina viene effettuata con il nostro campione da analizzare,tramite un apparecchio chiamato microsiringa o con un semplice capillare per punto di fusione; questo procedimento deve essere fatto accuratamente Progetto Lauree Scientifiche

15 OSSERVAZIONI Il β-carotene è la componente che sale con maggiore velocità sulla lastra a causa della maggiore affinità con leluente. Il licopene invece viene rallentato perché instaura dei legami con la fase stazionaria che è il gel di silice. Licopene Campione β-carotene Progetto Lauree Scientifiche

16 ANALISI DATI Lanalisi dei dati si basa su un fattore chiamato: Rf Rf = corsa della macchia / corsa delleluente delleluente Ogni sostanza ha un Rf diverso. Progetto Lauree Scientifiche

17 ANALISI A UV Qualora non sia possibile osservare direttamente le macchie di campione sulla superficie della lastrina - caso molto frequente - si può ricorrere all'osservazione sotto luce ultravioletta o alla reazione con reagenti che sviluppano composti colorati Progetto Lauree Scientifiche

18 CONFRONTO SPETTRI LICOPENE STANDARD LICOPENE ESTRATTO Progetto Lauree Scientifiche

19 CONFRONTO SPETTRI β – CAROTENE STANDARD β – CAROTENE ESTRATTO Progetto Lauree Scientifiche

20 CONCLUSIONI La tecnica TLC permette di separare i componenti principali di una miscela; le sostanze estratte sono pure, cioè molto simili agli standard. E possibile estrarre i componenti dal pomodoro. Progetto Lauree Scientifiche


Scaricare ppt "Cromatografia su strato sottile Progetto Lauree Scientifiche."

Presentazioni simili


Annunci Google