La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La violenza non è certamente utile alla maturazione di una persona o di un popolo. Importante per la prevenzione della violenza è una corretta informazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La violenza non è certamente utile alla maturazione di una persona o di un popolo. Importante per la prevenzione della violenza è una corretta informazione."— Transcript della presentazione:

1 La violenza non è certamente utile alla maturazione di una persona o di un popolo. Importante per la prevenzione della violenza è una corretta informazione e sensibilizzazione dei giovani, che preferiscono mettere in discussione se stessi, piuttosto che interrogarsi direttamente sulla propria responsabilità sociale. Leducazione giusta, dovrà quindi essere alla base di un benessere stabile delle istituzioni, delle famiglie e quindi della società. Queste sono le parole del padre della lotta allintegrazione: Nelson Mandela. Premio Nobel per la pace nel 1993, simbolo indiscusso della lotta contro lapartheid e dei diritti umani, Mandela è stato uno degli uomini più importanti del secolo: la sua continua professione alla non violenza e la sua ideologia rivoluzionaria hanno portato allabbattimento delle leggi razziali. ARMATE PER LA PACE: Biondi Flavia, Di Felice Alessia, Damiano Giorgia, Margio Edda, Scotti Chiara

2 Questa presentazione verte ad analizzare un problema che riguarda in generale la nostra attuale società e in particolare i giovani: LA VIOLENZA. Sembra che la psiche del giovane sia oggi condizionata a vivere la violenza come qualcosa di normale, vivendola talvolta come una soluzione ai suoi problemi di stress, di insicurezza e di instabilità. Tra le probabili cause di questo fenomeno ci sono lassenza di riferimenti e di modelli, un ambiente privo di regole ed una permissività a volte senza limiti. La nuova cultura spesso esalta il più forte o il più violento e i giovani che non hanno unidentità forte, reagiscono alla loro instabilità emotiva in modo negativo e non costruttivo. È importantissimo ripartire dalle basi, rivedere i compiti e gli obiettivi dell'educazione che deve poter educare il bambino alla pace attraverso l'arte della riflessione su di sé e sui valori fondamentali del rispetto, della bontà e del riconoscimento dei diritti umani, per una crescita armonica e la costruzione di un'identità responsabile verso se stesso e verso gli altri.

3 RESPONSABILE nel senso che è necessario seguire lalunno in ogni tappa della sua crescita per aiutarlo, con il giusto esempio, con lamore e con la costanza, a trovare la sua strada di realizzazione e di benessere umano. Ciò è necessario poiché al giorno doggi vi è un progressivo ADATTAMENTO ALLA VIOLENZA: le azioni violente e aggressive non sono più sanzionate bensì, nella maggior parte dei casi, sono imitate e invidiate e perciò non si cercano più quelle giustificazioni che potrebbero, in un certo senso, motivare tali azioni socialmente sbagliate. I bambini sono perciò sempre meno sensibili alla violenza ritenendola un fenomeno simile a tutti gli altri e non rendendosi conto perciò di quello che veramente è la violenza. Leducazione deve quindi cercare di responsabilizzare i bambini riguardo tali comportamenti e fargli comprendere che laggressività è qualcosa di inutile, ingiustificato e che non potrà mai aiutare a raggiungere il benessere. Il percorso educativo più valido per il raggiungimento della pace è dunque quello che deve incentrarsi innanzitutto sullo studio della violenza in tutte le sue manifestazioni in modo da sviluppare nellalunno quelle capacità intellettuali ed emotive necessarie al rifiuto di essa. Si può quindi dare spazio a quel valore i cui comportamenti e la cui realizzazione si oppongono decisamente alla guerra e allaggressività: la PACE.

4 Bisogna prendere coscienza che il mondo che ci circonda è sommerso di irresponsabilità e violenza, ESSERE quindi CONSAPEVOLI. E alla base del la nostra proposta pedagogica Ogni individuo deve imparare a RIFIUTARE la violenza e diventare un cittadino RESPONSABILE. Il cittadino è STRUMENTO di PACE, e deve rivoluzionare responsabilmente le mentalità altrui, e capire che la pace è una conquista. Ognuno di noi può e deve dare il suo contributo, per migliorare e miglioraci. EDUCARE PER LA PACE, ovvero creare una cittadinanza attiva,amante dellaVITA, della BELLEZZA, della VERITà.

5 Abilità Collaborare; Elaborare; Studiare; Utilizzare Power Point; Schematizzare; Rappresentare. Mezzi Libro Educare per la pace; ; SMS; Internet; Power Point. Ambiente Aula; Casa; Social Network. Risultati Ogni persona del gruppo ha portato a termine il proprio compito e tutti sono soddisfatti del lavoro svolto. Proposta: perché è valida? Il lavoro di gruppo è un ottimo espediente per conoscerci e imparare a lavorare serenamente Insieme. Effetto Ogni elemento del gruppo pensa che il lavoro di squadra sarà un elemento fondamentale nell'attività che andremo a svolgere come future insegnanti. Edda Alessia Chiara Giorgia Flavia R


Scaricare ppt "La violenza non è certamente utile alla maturazione di una persona o di un popolo. Importante per la prevenzione della violenza è una corretta informazione."

Presentazioni simili


Annunci Google