La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CHI SIAMO LAssociazione Tecnostruttura delle Regioni per il Fse svolge la funzione di supporto tecnico a favore dei suoi soci, le Regioni e le Provincie.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CHI SIAMO LAssociazione Tecnostruttura delle Regioni per il Fse svolge la funzione di supporto tecnico a favore dei suoi soci, le Regioni e le Provincie."— Transcript della presentazione:

1 CHI SIAMO LAssociazione Tecnostruttura delle Regioni per il Fse svolge la funzione di supporto tecnico a favore dei suoi soci, le Regioni e le Provincie Autonome Il Coordinamento delle Regioni per le politiche della Formazione Professionale e del Lavoro riunisce gli Assessori alla Formazione Professionale e al Lavoro delle Amministrazioni regionali e delle Province Autonome e le rappresenta nelle sedi istituzionali Scheda n° 1

2 Il ruolo di Tecnostruttura in Equal Equal rappresenta per le Regioni unoccasione per misurare la propria capacità di lavorare insieme, tra di loro e con le Amministrazioni centrali allo scopo di raggiungere risultati omogenei nei tempi e nei contenuti Per la peculiarità dei contenuti di questo Programma, le Regioni hanno individuato in Tecnostruttura, lorganismo vocato a sostenere uno spazio autonomo di supporto tecnico istituzionale a loro sostegno. Scheda n° 2

3 Le date della Riprogrammazione 30 dicembre 2003: COM (2003) 840, Comunicazione della Commissione che definisce gli orientamenti per la seconda fase di EQUAL 12 marzo 2004: Comitato di Sorveglianza approva il nuovo DOCUP maggio 2004: Pubblicazione su GU dellAvviso della seconda fase (già visibile su Internet – Scheda n° 3

4 Parole chiave della riprogrammazione SEMPLIFICAZIONE COMPLESSITA Scheda n° 4 Priorità riferita ai processi Priorità riferita al paradigma

5 Il passaggio dallAzione 1 allAzione 2 La Commissione raccomanda che il programma di lavoro non subisca interruzioni a causa di procedure amministrative nel passaggio dallAzione 1 allAzione 2 e invita a garantire che vi sia un flusso continuo delle attività Scheda n° 5

6 La nuova Azione 1 Scheda n°6 Nella PRIMA FASE lAzione 1 AVEVA: Durata fissa Scopo funzionale alla progettazione rispetto allidea presentata per lammissione allAzione 1 Nella SECONDA FASE lAzione 1 AVRA: Durata variabile Scopo di consolidamento della progettazione rispetto al progetto approvato Per la candidatura allAzione 1 si presentava un idea progettuale Per la candidatura allAzione 1 si presenterà un progetto compiuto Prima Fase Seconda Fase

7 Il formulario per la candidatura allAzione 1 1/2 Il formulario rispetto al precedente risulta: Arricchito nella parte descrittiva, sia in termini di descrizione del contesto, sia in termini di progettazione di dettaglio Rinnovato nella struttura: il Ministero ha deciso di abbandonare la sequenza legata ai campi del data base comunitario e di adottare una struttura di logica progettuale Migliorato nella trasparenza attraverso la corrispondenza tra ambiti di valutazione e relativi campi di testo del formulario Scheda n° 7

8 Il formulario per la candidatura allAzione 1 2/2 Scheda n° 8 Avviso, formulario e Guida, si prestano ad essere utilizzati come strumenti che consentono ai differenti soggetti proponenti di partecipare alla definizione di un itinerario trasparente, oltre che logico, utilizzando concetti e linguaggi comuni. Semplificazione snellimento delle procedure, concetti, linguaggi condivisi, linearità, trasparenza ecc. Complessità partecipazione attiva, approccio integrato, innovatività, sostenibilità ecc.

9 Equal laboratorio di innovatività Il Ministero del Lavoro e le Regioni hanno deciso di rinnovare il proprio impegno a promuovere interventi innovativi, puntando su un concetto di innovatività che comprende in sé tre requisiti necessari: loriginalità rispetto al passato laddizionalità rispetto al presente la sostenibilità rispetto al futuro Scheda n° 9

10 Reti e partenariati in Equal In questa seconda fase è stata introdotta la rete che comprende oltre alla PS tutti gli organismi interessati a sostenere lesperienza progettuale in termini di ricadute e sostenibilità dei risultati, senza assumersi necessariamente gli oneri e le responsabilità derivanti dalla adesione formale al partenariato. Scheda n° 10 Rendere effettivo il principio della partecipazione attiva, prevedendo la quantificazione di un budget minimo per ciascun partner DUPLICE OBIETTIVO Stimolare la costituzione di reti permanenti, che a partire dal lavoro svolto dalla PS rappresentino leredità di Equal per il futuro


Scaricare ppt "CHI SIAMO LAssociazione Tecnostruttura delle Regioni per il Fse svolge la funzione di supporto tecnico a favore dei suoi soci, le Regioni e le Provincie."

Presentazioni simili


Annunci Google