La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Angoli di natura in città Il Lagora: un ambiente acquatico tutto da scoprire Progetto continuità Classe I^B Anno scolastico 2012/13.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Angoli di natura in città Il Lagora: un ambiente acquatico tutto da scoprire Progetto continuità Classe I^B Anno scolastico 2012/13."— Transcript della presentazione:

1 Angoli di natura in città Il Lagora: un ambiente acquatico tutto da scoprire Progetto continuità Classe I^B Anno scolastico 2012/13

2 In viaggio, in autobus attraverso la città, per recarci al canale

3 La carta tecnica regionale

4 I° STOP Porto Mirabello: la foce del canale Lagora

5 Fauna e flora al Porto Mirabello

6 Lairone cenerino appoggiato sul cipresso

7 Lairone cenerino Nome comune: Airone cenerino Nome scientifico : Ardea cinerea Famiglia: Ardeidi Caratteristiche morfologiche delladulto: è alto circa cm, pesa 1,02-2,73 kg, vola tenendo il collo a forma di S, il piumaggio è grigio nella parte superiore e bianco in quella inferiore con piume nere sul collo e sopracciglio, becco e zampe gialle Habitat: vive lungo i corsi dacqua delle zone temperate dellEuropa, Africa, Asia Occidentale e Orientale e Madagascar Alimentazione: si ciba principalmente di rane, pesci, invertebrati, rettili e occasionalmente di piccoli mammiferi

8 Il piccione Nome comune: Piccione selvatico occidentale Nome scientifico: Columba livia Famiglia : Columbide Caratteristiche morfologiche delladulto: Mancanza di macchie bianche attorno al collo; becco bruno anziché rosso e giallo. Lungo circa cm, testa e collo grigi, blu scuri nell adulto con riflessi smeraldini; occhi arancioni; zampe rossastre. Habitat: Europa Meridionale, Nord Africa e Medio Oriente. Alimentazione: si ciba principalmente di rifiuti urbani e briciole di pane.

9 Il Germano Reale Nome comune: Germano reale Nome scientifico: Anas platyrhynchos Famiglia : Anatidae Caratteristiche morfologiche delladulto: Specie caratterizzata da uno spiccato dimorfismo sessuale: dimensioni del maschio 56 cm e della femmina 52 cm. Nel maschio il capo e la parte superiore del corpo sono di color verde mentre il petto e la parte superiore del dorso sono di un colore bruno porporino. Habitat: vive nelle zone umide dacque dolce (paludi, stagni, laghi e fiumi calmi) di tutte le regioni temperate dellAmerica settentrionale, dellEuropa e dellAsia. Alimentazione: si ciba di rane, pesci, rettili e invertebrati.

10 Il Gabbiano Reale Nome comune: Gabbiano reale Nome scientifico: Larus michahellis Famiglia : Laridi Caratteristiche morfologiche delladulto: corporatura massiccia, lunghezza pari a cm, apertura alare cm. Il piumaggio superiore è grigio, mentre quello inferiore e la coda sono bianche; le punte delle ali sono nere con estremità bianche, il becco è giallo con una macchia rossa nella mandibola inferiore, zampe gialle e palmate. I giovani sono grigio-marroni con zampe grigie e testa bianco-grigia o scura. Habitat: vive lungo le coste dellarea mediterranea e della zona atlantica; spesso nidifica nei centri abitati. Alimentazione: si ciba di ratti, pesci, animali morti e scarti di alimentazione umana.

11 Il cormorano Nome comune: Cormorano Nome scientifico: Phalacrocorax carbo Famiglia : Phalacrocoracidae Caratteristiche morfologiche delladulto: grosse dimensioni, corpo nero e lucente, lungo fino a 90 cm, piume permeabili, zampe con grosse membrane, becco robusto a forma di uncino, coda rigida, collo lungo e flessibile che permette di far scendere i pesci fino allesofago. E in grado di pescare i pesci sottacqua grazie allottima vista. Habitat: vive sia nelle acque dolci che salate in quasi tutti i continenti. Alimentazione: si ciba di pesci di acqua dolce e salata.

12 Luoghi di riparo animali Scogliera, pianta di fico con germano e piccola spiaggia con gallinella

13 I muggini Nome comune: muggine o cefalo Nome scientifico: Mugil cephalus Caratteristiche morfologiche : hanno un corpo robusto e di forma allungata rivestito da squame piuttosto grandi. La bocca è piccola e fragile. La colorazione è mimetica, infatti, il dorso è di un bel grigio piombo, i fianchi sono argentei con strisce longitudinali brune, il ventre è bianco. Habitat: A causa del suo potere di adattamento ai diversi gradi di salinità, il muggine si può trovare in ambienti diversi: acque salmastre, lagune e foci dei fiumi, dighe e moli dei porti e dei porticcioli.

14 Nome: Chamaerops Humilis Famiglia: Palmae Generalità: Di origine araba, è l'unica palma spontanea in Europa. Nel nostro Paese cresce bene nelle zone litoranee e sulle rive dei laghi prealpini.

15 Il muro dellarsenale e le piante spontanee

16 II° STOP Porta Sprugola Una delle porte daccesso allarsenale della Marina Militare

17 II° STOP Porta Sprugola Comunità di gabbiani, germani, ballerine e gallinelle

18 Il gabbiano comune Nome comune: gabbiano comune Nome scientifico: Larus ridibundus Famiglia: Laridi Habitat: molto diffusi in Europa, in particolar modo nelle zone costiere dov'è facile vederli riposare in gruppo sulla spiaggia o in volo acrobatico sopra l'acqua per poi tuffarsi a caccia di cibo. Caratteristiche morfologiche: ali snelle e appuntite con apertura massima di circa 1 metro, piumaggio bianco su tutto il corpo, grigio sulla parte superiore delle ali con la classica striscia nera, in estate la testa assume una colorazione bruno scuro, ma in inverno diventa una piccola macchia scura dietro l'occhio. Riproduzione : vive in colonie dove nidifica due volte l'anno e produce dalle due alle tre uova.

19 La ballerina Nome comune: ballerina Nome scientifico: Motacilla alba Famiglia: Laridi Habitat: diffusa in tutta Europa tranne che in Scandinavia; in Italia si trova al settentrione, ma nella stagione invernale migra verso il meridione, popolando pianure, campi coltivati e zone costiere e acquitrinose. Caratteristiche morfologiche: il maschio è di colore grigio-argento, la femmina è più opaca; possiede un becco sottile e appuntito da cui fuoriesce un trillo, costituito da note melodiose e varianti; si ciba dinsetti acquatici e delle loro larve, di ragni,mosche e piccoli molluschi. Riproduzione : il periodo degli accoppiamenti va da aprile ad agosto; nidifica in cavità ben nascoste da piante, oppure in nidi abbandonati.

20 III° STOP Viale Fieschi

21 Altri Luoghi di riparo degli animali Ponte e piante erbacee e arboree varie

22 La gallinella dacqua Nome comune: gallinella dacqua Nome scientifico: Famiglia: rallidae Habitat: La specie è molto diffusa in Europa centrale, meridionale e occidentale, dove la Gallinella dacqua è prevalentemente nidificante e stanziale. si nutre infatti di insetti acquatici, piccoli pesci, crostacei, molluschi e germogli. Caratteristiche morfologiche: ha un caratteristico becco giallo dotato di una cera rossa alla base, che risalta sul suo piumaggio nero, interrotto solamente da una striscia di penne bianche. Riproduzione : I nidi sono depositati in mezzo alla folta vegetazione nei pressi della riva. Solitamente le femmine depongono circa 5-10 uova dal tipico colore marroncino maculato.

23 Il codirosso spazzacamino Nome comune: codirisso Nome scientifico: Phoenicurus ocruros Famiglia: Turdidi Habitat : E' diffuso nell'Europa centro- meridionale, nell'Asia Minore e nel Tibet. Durante l'inverno migra dall'Europa settentrionale verso le regioni mediterranee, l'Asia Minore ed il Nord Africa. In Italia è di passo estivo e invernale e parzialmente stazionario Caratteristiche morfologiche: lungo circa 14 cm, ha un piumaggio nero, più scuro nel maschio, con macchia alare bianca, più evidente nel maschio, coda e groppone di color ruggine. E' estremamente agile, saltella e vola agitando ad ogni istante la coda. Riproduzione : La riproduzione coincide con il mese di maggio, quando i maschi cominciano i rituali di corteggiamento.

24 Inquinamento Quello che non vorremmo vedere: plastica, contaminanti di natura chimica, sbarramenti artificiali (diga) e naturali (legnetti ed erba secca)…

25 Inquinamento … acque reflue, passeggini e carrelli (di tutto e di più)…

26 Proposte per valorizzare lambiente acquatico del canale Lagora

27 1 Pulizia dellambiente: eliminazione dei rifiuti solidi urbani e degli scariche fognari

28 Realizzazione di controlli e sanzioni al fine di prevenire linquinamento dellambiente acquatico 2

29 Inserimento di cartelli informativi sulla fauna acquatica presente al fine di educare al rispetto degli stessi Mirabello Lagora 3

30 Realizzazione di punti di osservazione (bird watching) con binocoli anche per motivare e sensibilizzare la popolazione 4

31 Realizzazione di tagli più selettivi della vegetazione al fine di creare oasi verdi per mantenere un ambiente idoneo agli abitanti del Lagora senza alterare, così, la funzione idraulica del canale 5

32 Realizzazione dei tagli a fine stagione riproduttiva (periodo autunnale) per non recare un eccessivo disturbo alla fauna 6

33 A proposito di continuità….. 1^B Fratelli Incerti e 5^a De Ghisi Vorremmo che il canale fosse meno inquinato per favorire l habitat degli animali Diamoci da fare per migliorare lambiente! Quante cose ho imparato!!!

34 Scuola dellinfanzia e I^a De Ghisi Fabiano Ed io faccio una bella foto Bambini guardate…un airone!!! Bellooooo!!! Allora non ci sono solo i piccioni


Scaricare ppt "Angoli di natura in città Il Lagora: un ambiente acquatico tutto da scoprire Progetto continuità Classe I^B Anno scolastico 2012/13."

Presentazioni simili


Annunci Google