La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I GIOVANI SCOPRONO L'ITALIA, ATTRAVERSO LA CULTURA E LE TRADIZIONI PER UNO SVILUPPO SOCIALE DI COESIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I GIOVANI SCOPRONO L'ITALIA, ATTRAVERSO LA CULTURA E LE TRADIZIONI PER UNO SVILUPPO SOCIALE DI COESIONE."— Transcript della presentazione:

1 I GIOVANI SCOPRONO L'ITALIA, ATTRAVERSO LA CULTURA E LE TRADIZIONI PER UNO SVILUPPO SOCIALE DI COESIONE

2 Questanno ricorre il centocinquantesimo anniversario dellunità dItalia. Ma tu quanto ne sai della storia della tua nazione? Scoprilo con il nostro quiz! N.B. Il test è a riposta multipla, solo unopzione è corretta

3 1. Come si chiama il periodo storico durante il quale lItalia conseguì lunità nazionale? A. Rinascimento B. Risorgimento C. Umanesimo

4 Il Bacio di F. Hayez-museo del risorgimento

5 Il periodo storico durante il quale lItalia conseguì lunità nazionale si chiama RISORGIMENTO Il Bacio di F. Hayez museo del risorgimento

6 2. Chi è considerato uno dei padri della nostra Patria? A.Giuseppe VerdiGiuseppe Verdi B. Giuseppe Ungaretti C. Giuseppe Mazzini

7

8 Uno dei padri della nostra Patria è stato Giuseppe Mazzini

9 3. Quale movimento politico organizzò Giuseppe Mazzini? A. La Giovine Italia B. La Giovane Carboneria C. La Giovine Italiana

10

11 Nel 1831 Mazzini fondò la Giovine Italia, unorganizzazione clandestina nazionale che doveva incitare alla lotta popolare

12 4. Al concludersi del congresso di Vienna nel 1815, lItalia appariva: B. divisa in numerosi staterelli e sotto lo stretto dominio dello straniero A. unita sotto il potere del governo franco-piemontese

13

14 Al concludersi del congresso di Vienna nel 1815, lItalia appariva divisa in numerosi staterelli e sotto lo stretto dominio dello straniero

15 5. Quale avvenimento segnò il 1848 in Italia? A. Linizio della I° Guerra dIndipendenza B. La realizzazione dellUnità dItalia C. Linizio della III° Guerra dIndipendenza

16

17 Il 1848 segnò in Italia linizio della I° Guerra dIndipendenza

18 6. Prima dellUnità dItalia, la nostra Nazione era prevalentemente assoggettata a quale paese straniero: A. Francia B. Austria C. Germania

19 Stemma Austriaco

20 Prima dellUnità dItalia gran parte del paese era sottomesso allAustria Stemma Austriaco

21 7. Per giungere allUnità dItalia, quante guerre dindipendenza furono necessarie? C. Tre A. Una B. Quattro

22

23 L'unificazione non fu un processo pacifico ma furono necessarie tre guerre d'Indipendenza per giungere all'Unità d'Italia

24 8. Come si concluse la I° Guerra dIndipendenza? C. Con la liberazione della regione Lombardia A. Con la sconfitta degli austriaci B. Con la sconfitta di Carlo Alberto, re di Sardegna

25 Re Carlo Alberto

26 La prima guerra d'indipendenza si concluse nel marzo del 1849, con la sconfitta di Novara, cui seguì l'abdicazione di Carlo Alberto in favore del figlio Vittorio Emanuele II Re Carlo Alberto

27 9. Chi era Camillo Benso conte di Cavour? C. Era un generale francese a capo della flotta franco-piemontese A. Era il primo ministro del Regno delle due Sicilie B. Era primo Ministro del Regno di Sardegna, poi Ministro dellAgricoltura nel governo DAzeglio ed infine capo del Governo

28

29 Cavour fu ministro del Regno di Sardegna, Capo del governo e, con la proclamazione del Regno dItalia, divenne il primo Presidente del Consiglio del nuovo Stato.

30 10. Chi era Giuseppe Garibaldi? C. Era il figlio del Re Carlo Alberto A. Era il primo Ministro del Regno di Sardegna B. Era un Generale

31

32 Giuseppe Garibaldi (1807– 1882) fu generale, patriota e condottiero italiano

33 11. Comè meglio conosciuto Giuseppe Garibaldi? C. Come leroe dei due mondi A. Come leroe dei due Regni B. Come leroe dei tre mondi

34

35 Garibaldi è noto anche con l'appellativo di Eroe dei due mondi per le sue imprese militari compiute sia in Europa, sia in America meridionale.

36 12. Chi guidò lesercito dei Mille per liberare il Meridione dalloppressione borbonica? C. Giuseppe Garibaldi A. Giuseppe Mazzini B. Vittorio Emanuele II

37

38 I Mille, al comando di Giuseppe Garibaldi, partirono dalla Liguria e, sbarcati in Sicilia, conquistarono il Regno delle Due Sicilie, permettendone l'annessione.

39 C. Da Napoli A. Da Marsala, Sicilia B. Da Quarto, Liguria 13. Da dove partì Garibaldi con i Mille?

40 La partenza dei Mille da Quarto (Genova)

41 Allalba del 6 maggio 1860 Garibaldi partì da Quarto, in Liguria, con 1089 volontari. La partenza dei Mille da Quarto (Genova)

42 C. Con un armistizio secondo il quale la Sicilia passava al re Vittorio Emanuele mentre il regno di Napoli rimaneva di proprietà borbonica A. Con la vittoria dei borboni e la sconfitta di Garibaldi B. Con la vittoria di Garibaldi e la liberazione della Sicilia dalla sottomissione borbonica 14. Come si concluse la spedizione dei mille?

43

44 La Spedizione dei Mille si concluse con la conquista e lannessione allItalia del Regno delle due Sicilie

45 C. Annetta A. Melita B. Anita 15. Come si chiamava la moglie di Garibaldi?

46

47 Ana Maria de Jesus Ribeiro da Silva, meglio conosciuta come Anita Garibaldi, fu una rivoluzionaria italiana di origine brasiliana nonchè moglie di Giuseppe Garibaldi

48 C. A conclusione della II° Guerra dIndipendenza Savoia e Nizza vennero ceduti ai Francesi A. La seconda guerra di indipendenza italiana vide confrontarsi l'esercito franco-piemontese a quello dell'Impero austriaco B. La II° Guerra dIndipendenza si concluse con lannessione del Lazio al Regno di Sardegna 16. Quale delle seguenti affermazioni sulla II° Guerra dIndipendenza è falsa?

49 Battaglia di Varese-26 maggio 1859

50 La II° guerra di indipendenza italiana si concluse con il ricongiungimento della Lombardia al Regno di Sardegna Battaglia di Varese-26 maggio 1859

51 C. il Regno dItalia si era finalmente compiuto A. Tutte le regioni italiane erano state annesse al Regno dItalia B. Rimanevano ancora separati dal Regno d'Italia Roma e gran parte del Lazio, possesso del Papa, ed il Veneto, in mano agli Austriaci 17. Alla fine della II° Guerra dIndipendenza qualera la situazione in Italia?

52

53 Alla fine della II° Guerra dIndipendenza rimanevano ancora separati dal Regno d'Italia Roma e gran parte del Lazio, possesso del Papa, ed il Veneto, in mano agli Austriaci

54 C. A Teano A. A Meano B. A Veano18. Dove avvenne il 26 ottobre 1860 lincontro in cui Garibaldi consegnò a Vittorio Emanuele II i territori da lui liberati?

55

56 Il 26 ottobre 1860, Garibaldi consegna a Vittorio Emanuele II il Regno delle Due Sicilie e lo saluta "Re d'Italia".

57 C. Il 18 marzo 1861 A. Il 16 marzo 1861 B. Il 17 marzo Quando Vittorio Emanuele II di Savoia divenne re d'Italia?

58 La bandiera del Regno di Sardegna, poi del Regno d'Italia

59 Con la prima convocazione del Parlamento italiano del 18 febbraio 1861 e la successiva proclamazione del 17 marzo, Vittorio Emanuele II fu proclamato primo re d'Italia ( ) La bandiera del Regno di Sardegna, poi del Regno d'Italia

60 C. Firenze A. Torino B. Roma 20. Quale fu la prima capitale del Regno dItalia?

61

62 Dal 1861 al 1865 Torino fu la prima capitale del nuovo Stato unitario, per passare poi questo titolo a Firenze e, dal 1870, a Roma.

63 A. Sì B. No 21. Con la costituzione del Regno dItalia, poteva considerarsi definitivo il processo di unificazione nazionale?

64

65 Quando Vittorio Emanuele II divenne re d'Italia il processo di unificazione nazionale non poteva considerarsi definitivo poiché il Veneto, il Trentino e Trieste appartenevano ancora all'Austria mentre Roma era nelle mani del Papa.

66 C. Per tentare di liberare Roma dal potere del Papa A. per evitare che i Prussiani ottenessero la supremazia in Germania B. per tentare di annettere al Regno di Italia quei territori italiani ancora in possesso degli Austriaci 22. Perchè lItalia partecipò alla III° guerra dindipendenza?

67

68 LItalia partecipò alla III guerra dindipendenza per tentare di annettere al Regno di Italia quei territori italiani ancora in possesso degli Austriaci

69 C. Ricevuto Vs dispaccio, ci ritiriamo! A. Obbedisco! B. Ai suoi comandi! 23. Garibaldi stava preparandosi coi volontari a marciare su Trento, quando ricevette ordine dal Re Vittorio Emanuele di fermare la sua avanzata in vista dellimminente armistizio tra Italia e Austria. Come rispose Garibaldi allordine del re?

70

71 Il 3 agosto 1866 Garibaldi ricevette dal Re tramite telegramma lordine di ritirarsi dalla marcia su Trento. Garibaldi quindi rispose telegraficamente: «Ho ricevuto il dispaccio n°1073. Obbedisco».

72 A. Sì perchè tutte le regioni italiane erano state annesse al Regno B. No, per il completamento del processo dunificazione mancava soltanto lannessione dello Stato pontificio 24. Poteva ritenersi completato il processo di unificazione al termine della III Guerra dIndipendenza?

73 Papa Pio IX

74 Per il completamento del processo dunificazione, dopo la III guerra dindipendenza, mancava soltanto lannessione dello Stato pontificio che rimaneva ancora al papa e comprendeva una buona parte del centro Italia Papa Pio IX

75 A. significa che il Papa era anche sovrano dello Stato Pontificio B. significa che il Papa non si occupava di ciò che è temporale ovvero temporaneo e destinato a finire 25. Che significa che a Roma il Papa deteneva ilpotere temporale?

76

77 L'espressione potere temporale fa riferimento al periodo storico in cui il Papa era anche sovrano dello Stato Pontificio. La parola "temporale", cioè il potere su tutto ciò che è temporaneo e destinato a finire, si intende in opposizione a "spirituale.

78 A. Sì B. No 26. Per liberare Roma dal potere temporale del Papa, Garibaldi fece più di una spedizione insieme ai suoi volontari: riuscì Garibaldi ad annettere Roma al Regno dItalia?

79 Attacco guidato da Garibaldi a Porta San Pancrazio, il 30 aprile 1849

80 Garibaldi non riuscì nel suo intento di annettere Roma al Regno dItalia Attacco guidato da Garibaldi a Porta San Pancrazio, il 30 aprile 1849

81 27.Perchè Garibaldi non riuscì nellintento di annettere Roma? C. Perchè i volontari abbandonarono limpresa anzitempo A. Perchè lo Stato Pontificio era protetto dal francese Napoleone III B. Perchè durante la battaglia di Aspromonte fu ferito a morte

82 Limperatore francese Napoleone III

83 Garibaldi non riuscì nella sua intenzione ad annettere Roma al Regno dItalia poichè lo stato pontificio era protetto da Napoleone III Limperatore francese Napoleone III

84 28. Chi guidò le truppe italiane che riuscirono ad entrare e liberare Roma? C. Carlo Cattaneo A. Massimo DAzeglio B. Luigi Cadorna

85 Generale Luigi Cadorna

86 Fu Luigi Cadorna il comandante della spedizione che nel 1870 portò all'annessione di Roma al Regno d'Italia Generale Luigi Cadorna

87 29. Come si chiama il famoso varco dal quale le truppe di Cadorna entrarono a Roma? C. Breccia di Porta Pia A. Breccia di Porta Mia B. Breccia di Porta Lia

88

89 Il 20 settembre 1870 l'esercito italiano, guidata dal generale Cadorna, aprì una breccia di circa 30 mt nelle mura della città, accanto a Porta Pia, che gli consentì di occupare Roma

90 30. Quale città divenne capitale dItalia nel luglio 1871? C. Roma A. Firenze B. Torino

91 medaglia commemorativa del trasferimento della capitale del Regno d'Italia da Firenze a Roma

92 Con la legge del 3 febbraio 1971 si stabiliì il trasferimento della capitale da Firenze a Roma medaglia commemorativa del trasferimento della capitale del Regno d'Italia da Firenze a Roma

93 GRAZIE PER ESSERTI MESSO ALLA PROVA!!!


Scaricare ppt "I GIOVANI SCOPRONO L'ITALIA, ATTRAVERSO LA CULTURA E LE TRADIZIONI PER UNO SVILUPPO SOCIALE DI COESIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google