La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MACCHANAT ZIZ SICANI ELIMI Bizantini Cretesi Greci sec. VIII-254 a.C PALERMO PUNICA ROMANA 254 a.C 491 d.C PALERMO ARABA 831-1072 d.C. PALERMO NORMANNA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MACCHANAT ZIZ SICANI ELIMI Bizantini Cretesi Greci sec. VIII-254 a.C PALERMO PUNICA ROMANA 254 a.C 491 d.C PALERMO ARABA 831-1072 d.C. PALERMO NORMANNA."— Transcript della presentazione:

1 MACCHANAT ZIZ SICANI ELIMI Bizantini Cretesi Greci sec. VIII-254 a.C PALERMO PUNICA ROMANA 254 a.C 491 d.C PALERMO ARABA d.C. PALERMO NORMANNA d.C. continua

2 PALERMO ANGIOINA- ARAGONESE d.C PALERMO SPAGNOLA d.C. PALERMO NEL (SAVOIA, AUSTRIACI, BORBONI) PALERMO DALLUNITA ALLAUTONOMIA PALERMO SVEVA d.C d.C indietro

3 PALERMO PUNICA-ROMANA (254 a.C. 491 d.C.) Paleopolis e Neapolis

4 PALERMO ARABA ( d.C.) Palermo,sotto la dominazione araba,ha un forte sviluppo.Diventa un centro urbano polifunzionale;si formano i veri e propri quartieri da quello direzionale a quello residenziale e militare.Alla metà del secolo x i quartieri di Palermo sono i seguenti: 1)Cassaro(Al Qasr-il quartiere del Castello),Galca(Al Halquò) 2) I quartieri sud-orientali(C.Tukory-via Garibaldi) 3) Kalsa(Al Halisah) 4) Il quartiere degli schiavoni(Al di là del Papireto).

5 Alle spalle del Palazzo Reale si sviluppa il Genoardo, un magnifico parco allinterno del quale sorgono i sollazzi-residenze estive delle famiglie nobili(la Cuba, la Cuba Soprana, la Vignicella Gesuitica, il castello dellUscibene, la Zisa…). PALERMO NORMANNA (1072 – 1195 d.C.) Nel 1091 i Normanni conquistano la Sicilia. Palermo è una città splendida, ricca di monumenti e chiese e diventa sempre più grande. Nascono altri quartieri: 1) Albergherai 2) Porta Patitelli

6 Nel 1580 il vice re Marco Antonio Colonna fa prolungare la strada principale della città, il Cassaro, lattuale Corso V. Emanuele, fino al mare e decide inoltre di costruire lo stradone di Mezzomonreale che serviva a collegare Palermo a Monreale. (Ai due lati di essa si trovano i bagli di campagna,casali fortificati. Il baglio è costituito da un corpo centrale che spesso ingloba una torre originaria, ai lati si sviluppano case basse adibite a stalle; cè pure un luogo sacro dove nei giorni festivi si celebra la Messa). Per molto tempo questa strada rimase inedificata; soltanto nel 1630 i francescani costruirono un convento detto Convento della Vittoria oggi adibito a caserma. Nel 1631 il vice re duca di Albuquerque apre la prima strada perpendicolare allo stradone,allo scopo di collegare questo al convento dei Cappuccini. Verrà detta per tanto tempo Strada di Albuquerque e poi verrà intitolata a Ippolito Pindemonte. In questo periodo lo stradone di Mezzomonreale viene abbellito con cinque magnifiche fontane di cui una sola è rimasta: la Fontana dei Dragoni, opera dello scultore seicentesco Mariano Smeriglio. Essa ritrova accanto a Maria Adelaide e di fronte allAlbergo delle Povere. Intorno al 1735 sorge sullo stradone il Conservatorio della Visitazione,inglobato ora nel complesso del Maria Adelaide. Nel 1779 esso viene ampliato e trasformato in Educandato destinato ad ospitare le ragazze dellaristocrazia palermitana. Allincirca in questo periodo nasce lAlbergo delle Povere. Nel 1600 cè a Palermo un altro evento straordinario: la costruzione della via Maqueda, una via perpendicolare allantico Cassaro. Lintersezione dei due assi dà origine ai Quattro Canti di città, ovvero Piazza Villena. La città è così divisa in quattro mandamenti (quartieri) 1) A nord - ovest il vecchio capo 2) A nord - est Castellamare 3) A sud - est tribunali ( Kalsa) 4) A sud - ovest Palazzo Reale ( Albergheria)

7 SAVOIA E AUSTRIACI-BORBONI La Sicilia, dopo le guerre di successione che sconvolsero lEuropa, passa sotto il dominio dei Savoia, e poi degli Austriaci. Nel 1736 viene conquistata dai Borboni. In questi secoli la villeggiatura diventa unesigenza della classe dominante. Nel giro di pochi decenni sorgono numerose ville e casene lungo lo stradone di Mezzomonreale, alcune di esse proprio sul filo del fronte stradale o collegate alla via, attraverso lapertura di caratteristici fornici (apertura di un arco o di una porta monumentale) bugnati che ancora oggi vediamo (Villa Salerno, Arco Antico, Villa Tasca).A questo periodo risale pure la costruzione,o la trasformazione di alcuni edifici: Villa Trabia,Villa Napoli,Villa Santa Croce (che verso il 1930 fu adibita a Ospedale Militare,Villa Valguarnera (che è stata acquistata dal partito Comunista), la Vignicella. Questultima,che oggi si trova inglobata dentro il complesso dellex ospedale psichiatrico, fu costruita non tanto come casa di villeggiatura quanto piuttosto come azienda agricola. Dallinizio del 1800 lungo lo stradone oltre a qualche villa di stile neo-classico (Riserva dei Leoni) e Villa dei conti di Pietra Tagliata,si sviluppò un edilizia minore che saturò di due fianchi della strada.

8 Non molto felici furono i tempi che seguirono lannessione;le condizioni dellisola infatti peggiorarono. Dal 1946 la Sicilia diventa una regione autonoma,nellAprile del 1947 viene eletto il primo Parlamento Siciliano.Negli anni 60 una marea di cemento raggiunge le borgate e cancella il verde della periferia. La speculazione prevale al buon senso e la città nuova con i suoi abnormi palazzi dilaga sempre più,ripudiando quellantica che ha tanto bisogno ancora oggi nel 2003 di essere risanata e ristrutturata.


Scaricare ppt "MACCHANAT ZIZ SICANI ELIMI Bizantini Cretesi Greci sec. VIII-254 a.C PALERMO PUNICA ROMANA 254 a.C 491 d.C PALERMO ARABA 831-1072 d.C. PALERMO NORMANNA."

Presentazioni simili


Annunci Google