La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Museo della Val Cavallina si presenta Il Museo della Val Cavallina si presenta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Museo della Val Cavallina si presenta Il Museo della Val Cavallina si presenta."— Transcript della presentazione:

1 Il Museo della Val Cavallina si presenta Il Museo della Val Cavallina si presenta

2 La storia 1997 viene costituita lassociazione Museo della Val Cavallina Da parte di: Comunità Montana della Val Cavallina Comune di Casazza Associazione Opinione e Promozione Ente Asilo Infantile Giacomo Bettoni Inaugurato il 4 ottobre 2003 e riconosciuto ufficialmente con delibera della Giunta Regionale del 5/11/2004 n° VII/19262

3 La sede del museo La sede è acquisita in comodato duso dallAsilo Infantile G.Bettoni (soggetto proprietario) Sita nel comune di Casazza in via Nazionale,67 allinterno di Palazzo Bettoni (edificio storico del 500) Composta da: Un piano interrato e uno fuori terra Una superficie totale di circa 280 mq: mq di spazi espositivi, mq di depositi, - 20 mq di uffici e archivi

4 Le finalità 1° Rendere consapevoli gli abitanti della valle e i turisti delle trasformazioni storico-ambientali del territorio. 2° Raccogliere, conservare, catalogare e studiare il materiale relativo alla storia dellambiente e alla gente della Valle. Le finalità espresse si concretizzano attraverso: - ATTIVITA ORDINARIE: apertura ordinaria visite guidate raccolta e catalogazione materiale - ATTIVITA STRAORDINARIE: serate culturali pubblicazioni corsi di formazione

5 Attività ordinaria Apertura ordinaria: Mercoledì Sabato e Domenica Raccolta e catalogazione materiale Visite guidate: Accoglienza e accompagnamento di gruppi da parte di guide preparate. - Le visite possono essere integrate da: percorsi naturalistici sul territorio (lago, bosco, ambiente geologico) visite storico-architettoniche (castelli, centri storici, borghi medievali)

6 Attività straordinaria bb Serate culturali:.. Un filo lungo lungo... Eventi:... Castanea... Mostre:...Per una storia dei cerali... Pubblicazioni: sono a disposizione degli utenti il video del Museo, il libro Cavellas e i Quaderni della Val Cavallina Corsi di formazione e possibilità di stage E inoltre a disposizione degli utenti la banca informatizzata del Catasto Lombardo-Veneto con dati e mappe di tutti i comuni della Valle.

7 Le attività Le attività sono garantite da personale non retribuito (in quanto Associazione). La collaborazione di esperti, volontari e ragazzi del Servizio Civile è coordinata da un Direttore. A oggi si riscontra maggiore partecipazione durante le attività straordinarie (70%) che durante lattività ordinaria (30%) su un totale di circa 1000 visitatori annui.

8 Lesposizione bbbb Organizzata in quattro sale tematiche: la geologia i vegetalila geologiai vegetali gli animali lacquagli animalilacqua Contiene: 300 manufatti circa di cui l80% di proprietà del museo e il 20% in comodato da privati Materiali sullattività delluomo e sulluso delle risorse locali Attrezzi da lavoro legati allattività agraria Dopo le 4 sezioni

9 La sezione Geologia bbbbb Introdotta da una colonna stratigrafica che espone i campioni delle formazioni geologiche presenti nel territorio e integrata da pannelli e manufatti che sottolineano lutilità e gli utilizzi della pietra nel territorio, nel corso del tempo.

10 La sezione Acqua Raccoglie un quadro sintetico dellidrografia locale (Laghi di Endine e di Gaiano) e presenta le principali modalità di sfruttamento di questa risorsa: magli, mulini, centraline elettriche, canalizzazioni, bonifiche, e soprattutto uso termale.

11 La sezione Vegetali Dedicata alla situazione attuale della vegetazione nella Valle, mosaico di appezzamenti fino agli anni 60, dopodiché abbandonati permettendo il ritorno della vegetazione naturale Nella sala è collocato un allestimento che descrive le modalità di caccia della zona (roccoli, archetti) e il problema della caccia di frodo

12 La sezione Animali Espone attrezzi legati alla trasformazione del latte, al lavoro contadino, alla grattatura della seta, allallevamento delle api e alla produzione di miele con metodo arcaico … e i famosi Bufo-bufo In Val Cavallina,infatti, è presente la più grande popolazione di rospo comune in Lombardia e sicuramente tra le più numerose dItalia e di rilievo a livello europeo.

13 Problemi SEDE INADEGUATA:spazi ridotti, umidi, poco adatti alla conservazione dei materiale e che non consentono attività di laboratorio e di consultazione DIFFICOLTA A REPERIRE PERSONALE SPECIALIZZATO disposto a collaborare gratuitamente SCARSO RICONOSCIMENTO CULTURALE da parte delle Amministrazione e degli abitanti della Valle MANCANZA DI FONDI FISSI che permettano una progettualità a lungo termine poiché lassetto finanziario del museo è costituito da un bilancio che recepisce,su progetti, fondi per la gestione da Enti Pubblici e da contributi erogati in base a leggi specifiche(L.r.35/95;L.r.28/73; L.r.39/74,L.r.9/93-Provincia di Bergamo)

14 Possibili soluzioni SEDE INADEGUATA ricerca di nuovi spazi DIFFICOLTA A REPERIRE PERSONALE SPECIALIZZATO campagna di ricerca nuovi volontari attraverso molteplici mezzi (scuole, inserti in pubblicazioni e testate locali) SCARSO RICONOSCIMENTO CULTURALE attività in rete con biblioteche e altre associazioni del territorio, promozione mirata MANCANZA DI FONDI FISSI quote fisse da Enti a vari livelli

15 Ragioni di una visita Unico museo nella bergamasca di tipo storico- ambientale che dà la possibilità di conoscere in un tempo ridotto (circa 1h di visita) le vicende del territorio, collegate alluso che luomo ha fatto delle risorse naturali presenti. Possibilità di integrare la visita con uscite guidate sul territorio… … e soprattutto perché lingresso è gratuito e chi ci lavora è un volontario!

16 Informazioni bbbbbbbbbb Fine Telefono : 035/ Fax : 035/ Sito:


Scaricare ppt "Il Museo della Val Cavallina si presenta Il Museo della Val Cavallina si presenta."

Presentazioni simili


Annunci Google