La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Istituto Comprensivo di Caponago – Anno scol. 2002-03 Classi IV-V elementare I-II-III media Gran parte del progresso sta nella volontà di progredire.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Istituto Comprensivo di Caponago – Anno scol. 2002-03 Classi IV-V elementare I-II-III media Gran parte del progresso sta nella volontà di progredire."— Transcript della presentazione:

1 1 Istituto Comprensivo di Caponago – Anno scol Classi IV-V elementare I-II-III media Gran parte del progresso sta nella volontà di progredire Seneca

2 2

3 3 Democrazia significa, letteralmente, governo di popolo. Nella forma più tipica e genuina (la democrazia diretta) è tutto quanto il popolo che, insieme riunito, fa le leggi e tiene il governo della cosa pubblica. Ma nei grandi Stati il principio democratico, oggi, ha soprattutto la forma di democrazia rappresentativa, in cui tutto il popolo è chiamato a eleggere coloro che dovranno amministrare lo Stato quali suoi rappresentanti. Esprimere il proprio parere sui doveri che gli vengono imposti, non essere costretto a ubbidire senza essere stato ascoltato, professare liberamente ogni opinione e liberamente farne propaganda, ecco altrettanti diritti dei cittadini che negli Stati democratici con la dignità e la libertà umana trovano la più assoluta tutela, i diritti delle minoranze sono sacri. E lo Stato deve proporsi anzitutto di realizzare le condizioni in cui dignità e libertà possano più compiutamente svilupparsi. (Adattamento da R. Lucifredi; giurista e politico )

4 4 D - Quale forma di governo vigeva quando eri giovane? R - Cera un governo dittatoriale Fascista. D - Tutti votavano i propri rappresentanti? Se la risposta è No, per quale motivo non tutti potevano esprimersi attraverso il voto? R - Ricordo che in quel periodo a regime Fascista si viveva male perché Mussolini, con delle leggi speciali, abolì qualsiasi tipo di espressione costringendo i cittadini ad avere un unico solo governo, da considerare tale quello Fascista. Solo gli uomini che avevano raggiunto la maggiore età potevano recarsi alle urne e votare. Alle donne non era consentito eleggere i propri rappresentanti. D - In quale modo avvenivano le elezioni? R - Si votava sotto lo stretto controllo del regime Fascista. Il voto non era personale ed era solo formalmente segreto.

5 5 - Conterò poco, è vero dicea lUno allo Zero: Ma tu che vali? Niente: proprio niente. Sia nellazione come nel pensiero Rimani un coso vuoto e inconcludente. Io, invece, se mi metto a capofila di cinque zeri tali e quali a te, lo sai quanto divento? Centomila. È questione di numeri. A un disprezzo è quello che succede al dittatore che cresce di potenza e di valore più son gli zeri che gli vanno appresso. ( Trilussa)

6 6 I diritti del fanciullo Il bambino deve poter esprimere la propria opinione su tutte le cose che lo riguardano;.quando si prendono decisioni che lo interessano, prima,deve essere ascoltato. Il bambino ha il diritto di esprimersi liberamente con la parola,lo scritto, il disegno, la stampa,ecc. Gli stati devono rispettare il diritto del bambino alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione. Il bambino ha diritto alla libertà di associazione e di riunione pacifica. Gli stati devono controllare, anche, che nella scuola siano rispettati i diritti dei bambini. L educazione del bambino deve: -sviluppare tutte le sue capacita; -rispettare i diritti umani e le libertà; -rispettare i genitori; - la lingua e la cultura del paese in cui egli vive; -preparare il bambino ad andare daccordo con tutti; Gli stati devono scegliere dei rappresentanti che si riuniscano periodicamente e controllino se i diritti dei bambini vengono rispettati

7 7 La giunta vuole ascoltare le idee dei bambini perché anche noi siamo cittadini; per è un modo per prepararsi ad essere i Sindaci di domani; per ascoltare i bambini per migliorare il paese; per dar voce ai desideri realizzabili dei bambini; perArricchire i progetti del Consiglio Comunale degli adulti; per dare un contributo per risolvere problemi concreti; per dare ai cittadini maggiori informazioni; per fare proposte per interventi che salvaguardino i cittadini; per esercitare la DEMOCRAZIA; per stare meglio nel mio paese perché posso decidere; per fare unesperienza nuova e interessante.

8 8

9 9 DAL DIZIONARIO GARZANTI COMUNE = Suddivisione territoriale dello Stato, comprendente un centro abitato principale e il territorio immediatamente circostante, retto da propri ORGANI AMMINISTRATIVI SINDACO Il Sindaco è il responsabile dell Amministrazione Comunale, della gestione pubblica e della sicurezza. Per svolgere i suoi compiti ha bisogno di essere supportato dagli Assessori. Ogni Assessore si occupa di un preciso settore della Pubblica Amministrazione. Ognuno di essi può essere nominato più volte. Gli Assessori, a differenza dei Consiglieri, vengono scelti dal Sindaco tra i cittadini, eletti e non, che lui reputa più adatti e sui quali egli ripone maggior fiducia. IL Sindaco di Caponago è Pierluigi Chiesa GIUNTA Sono i collaboratori che lavorano con il Sindaco; ognuno dei componenti della Giunta si chiama Assessore ed ha responsabilità su una specifica area di lavoro (cultura, sport, servizi sociali, urbanistica, pubblica istruzione ecc.) CONSIGLIO COMUNALE È linsieme dei cittadini che è stato eletto alle elezioni: è diviso tra maggioranza( i candidati che appoggiano il Sindaco che è stato eletto e la cui lista ha preso più voti) e minoranza ( i candidati delle liste che hanno preso meno voti)

10 10 UFFICI COMUNALI SEGRETARIO DIRETTORE COMUNALE GENERALE SETTORE AMMINISTRATIVO SETTORE CONTABILE SETTORE VIGILANZA SETTORE TECNICO UFFICIO SEGRETERIA UFFICIO SCUOLA UFFICIO CONTRATTI UFFICIO ANAGRAFE UFFICIO STATO CIVILE UFFICIO ELETTORALE GESTIONE PERSONALE GESTIONE BILANCIO UFFICIO TRIBUTI UFFICIO POLIZIA MUNICIPALE UFFICIO COMMERCIO GESTIONE EDILIZIA PUBBLICA GESTIONE EDILIZIA PRIVATA UFFICIO ECOLOGIA GESTIONE MANUTENZIONE

11 11 Intervista agli impiegati di alcuni uffici comunali È difficile lavorare in questo ufficio? Perché è stato istituito questo ufficio? Come si comportano i cittadini che si rivolgono a questo ufficio? E voi come vi regolate con i cittadini qual è lesigenza maggiore dei cittadini che arrivano a questo sportello? Quali consigli date maggiormente? Ufficio Anagrafe dove e come organizzate tutti i documenti? Di che anno sono i documenti più vecchi? È vero che la parola anagrafe deriva dal greco anagraphe e significa registrare? Come erano le prime forme di questufficio? Ufficio Tecnico come funziona il sistema acquedotto? Come fa ad arrivare lacqua nelle nostre case? Ufficio Vigili Applicate sempre il codice della strada? E voi rispettate sempre il codice della strada quando siete fuori servizio? Oltre a far rispettare il codice della strada avete altri compiti? Che significato ha il simbolo sul vostro cappello? Di che cosa trattano i documenti che tenete nei vostri uffici?

12 12 QUALE FUNZIONE HA: registrare i dati dei cittadini: nascite, morti, residenze, matrimoni, divorzi, elezioni… A CHI SERVE: a tutti i cittadini residenti. COSÈ: ufficio al servizio dei cittadini. UFFICIO ANAGRAFE QUALE FUNZIONE HA: si occupa di regolamentare la funzione del Territorio pubblico e privato: edifici, strade, piazze… A CHI SERVE: a tutti i cittadini residenti e non. COSÈ: ufficio al servizio dei cittadini. UFFICIO TECNICO QUALE FUNZIONE HA: - gestire lordine pubblico - far rispettare le norme stradali e del Territorio - effettuare verifiche A CHI SERVE: a tutti i cittadini residenti e non. COSÈ: ufficio al servizio dei cittadini. UFF. POL. MUNICIPALE

13 13 Quali sono gli impegni di un Sindaco? Quali sono gli impegni di voi Assessori? Che cosa vi ha spinto ad assumere le vostre responsabilità? E difficile il vostro compito? Vi soddisfa o, a volte, vi delude? Quante ore al giorno dedicate al vostro compito? Da quanti anni è in carica questa giunta? Quali promesse avete fatto ai cittadini? State mantenendo le promesse fatte ai cittadini in propaganda elettorale? La giunta che bilancio può fare rispetto al programma elettorale che avevate proposto? Chi vi ha aiutato a fare il vostro programma? Sorgono spesso discussioni accese al vostro interno? A cosa avete pensato la prima volta che avete preso una decisione insieme? A volte vi capita di commettere errori nello svolgere il vostro compito? Fin da piccoli pensavate ad arrivare a svolgere questo compito? Il vostro lavoro vi dà loccasione di sorprendervi? Le vostre famiglie sono orgogliose del compito che avete assunto? I cittadini vengono da voi? Quali sono le loro esigenze maggiori? Riuscite sempre a soddisfare le esigenze dei cittadini? Se sì. Come? Cosa possiamo fare per chiedere nuovi accessori e arredi per la scuola? Avete mai pensato ad una tettoia fuori dalla scuola? A noi servirebbe. Cosa avete in progetto per migliorare lambiente: ad es. Molgora e strade? Si potrebbe pensare ad un nuovo parco giochi oltre al provinciale? Visto che molti bambini abitano al di là di una strada molto pericolosa; la Provinciale, non si potrebbe avere un sottopassaggio per attraversare con sicurezza? Cosa ne pensate del nostro progetto del C.C.R.? Che cosa ci consigliate di fare?

14 14 A Caponago ci sono quattro assessorati retti dai rispettivi Assessori: ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE, ALLA CULTURA, ALLO SPORT E TEMPO LIBERO ; Alberto Bartolini. Si occupa della scuola, della biblioteca comunale, delle associazioni sportive e delle manifestazioni che riguardano i cittadini, quali ad esempio: il centro estivo ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI; Monica Buzzini Si occupa dei bisogni dialcuni cittadini. Es. anziani, giovani in difficoltà, malati…….. ASSESSORATI ASSESSORATO AL LURBANISTICA E ALLEDILIZIA PRIVATA; Luigi Cerizza. Si occupa dello sviluppo e dellorganizzazione degli edifici, delle strade del paese. ASSESSORATO AI LAVORI ED EDILIZIA PUBBLICA,TRASPORTI ; Alberto Bra;billa. Si occupa ad es. della costruzione della piazza, manutenzione delle strade….

15 15 IN GIOCO CON MACCHINA COMUNALE PERCHÈ IL GIOCO? PER far emergere nei ragazzi bisogni, necessità e sogni da soddisfare e realizzare nel proprio paese. …E NON SOLO…. PER verificare la conoscenza e la comprensione che i ragazzi hanno interiorizzato dei meccanismi della macchina comunale (prove gialla e rossa), PER lavorare su unidea da trasformare in progetto (prove verde e blu)

16 16 PROVA GIALLA PROVARE E CONOSCERE LA CARTA D IDENTITÀ

17 17 PROVA ROSSA PROVARE LE EMOZIONI DI UN MATRIMONIO DAVANTI A L SINDACO

18 18 PROVA VERDE PROVARE A PROGETTARE UNAREA DEL PAESE

19 19 PROVA BLU PROVARE A ELABORARE UNAREA DEL PAESE

20 20 SQUADRA: ICE Per migliorare Caponago! SQUADRA: BOMBA Pinetina quattro stagioni!

21 21 SQUADRA: LIBELLULA NERA Animali in festa! SQUADRA: PANE E SALAME Parco per tutti!

22 22 Avere un progetto realizzabile; avere un progetto condiviso da molti; avere un buon programma; saper accettare le opinioni degli altri; essere disponibile verso gli altri; saper ascoltare le proposte dei bambini; avere capacità organizzativa; cercare sempre di portare avanti il programma elettorale; avere capacità decisionali; essere umili e non gasarsi.

23 23 ECCO LE LISTE DELLA SCUOLA ELEMENTARE FRIZZ MANIA Mette in moto lallegria 1) Della Corna Roberto 2) Haoufadi Sihame 3) Zorzi Giuditta 4) Gilardelli Lisa 5) Soffientini Chiara 6) Usai Matteo 7) Lanzotti Jessica 8) Galbiati Igor 9) Melfe Omar 10) Spreafico Matteo 11)Lionti Gaetano 12)Accorti Andrea 13) Damasco Martina 14) Gavazzone Aronne 15) Signorile Marzia

24 24 KIDS AND TREES 1)Labianca Cristina 2) Massironi Davide 3) Mariani Dora 4) Dolor Kimberly 5) Eid Hadeil 6) Marangon Chiara 7) Gasperini Jacopo 8) Di Filippo Francesco 9) Soldati Agnese 10) Vergani Martina 11) Vilella Claudia 12) Rena Ambra 13) Biondi Valentina 14) Botta Daniela 15) Commisso Elisa 16) Poli Sheila 17) Divella Jessica 18) Benini Valentina 19) Sacco Cristian 20) Galbiati Yuri 21) Tuminello Marco 22) Librizzi Giorgia 23) Locatelli Riccardo

25 25 …E ORA…..AL LAVORO: creazione dei volantini, propaganda elettorale… …COME E DURA LA VITA DEL CANDIDATO!!!!

26 26 DESIDERIAMO ORGANIZZARE UNA STREPITOSA FESTA DI FINE ANNO PER TUTTI NOI RAGAZZI DELLA SCUOLA!

27 27 DESIDERIAMO RENDERE ANCORA PIU BELLA DI COME LA PINETINA:GIOCHI, ANIMALI, FORNO PER PIZZA E MOLTO ALTRO!!!!

28 28 KIDS AND TREES… GUARDATE COME SONO BELLI I NOSTRI BURATTINI E BALLETTI. MA SOPRATTUTTO IL NOSTRO PROGRAMMA!!. 16 MARZO 2003 COMIZI ELETTORALI !!!

29 29 SE VI SONO PIACIUTE LE NOSTRE PAROLE E INTENZIONI... VOTATE PER NOI!!! FRIZZ MANIA…

30 30 PRIMA FASE TERZA FASE SECONDA FASE

31 31 Elaborazione di progetti riguardanti la sistemazione e larricchimento (in servizi e arredo urbano) di alcune zone di Caponago. Progetto Scuola speciale Progetto Caponago comoda Progetto Area Cascinotto Progetto la Pinetina Progetto Area Parco della Fortuna

32 32 Campo di calcetto, reti elastiche, nuova pista di atletica, chiosco bar nel giardino della scuola.

33 33 Sistemazione area cascinotto, con piscina, tavoli e ombrelloni, discoteca allaperto, giochi vari.

34 34 Attrezzare unarea per svolgere, nel periodo estivo, delle feste: concerti, cabaret, spettacoli pirotecnici.

35 35 Più panchine, lampioni, cabine telefoniche, fontanelle e giochi per bambini in paese.

36 36 Arricchire la zona con nuove attrezzature e giochi: piscina, tiro allarco, campo da calcio, tavoli da ping – pong.

37 37 Formazione di tre liste di candidati (composte ognuna da alunni di tutte le classi) e realizzazione di un logo per ogni lista ACPDEVILS SALICE SPORTIVO

38 38 Pulire e sistemare il boschetto che collega la scuola alla biblioteca civica: realizzare un percorso illuminato, con panchine e cestini per rifiuti VOTI OTTENUTI: 37

39 39 Fontana nel Parco della Fortuna, panchine nei parchi, cestini per gli escrementi dei cani, depuratore delle acque del Molgora VOTI OTTENUTI: 29

40 40 Utilizzare larea del cascinotto di via Simonetta per organizzare feste VOTI OTTENUTI: 18

41 41 Realizzazione della campagna elettorale: comizi, produzione e diffusione di volantini e manifesti. Lista Salice Sportivo Lista Devils Lista ACP

42 42

43 43

44 44

45 45

46 46

47 47 21 MARZO 2003

48 48 CCR CAPONAGO A.S / 2003 ECCO COME E COMPOSTO IL NOSTRO CCR SCUOLA ELEMENTARE: LISTA FRIZZ MANIA SCUOLA ELEMENTARE: LISTA KIDS AND TREES SCUOLA MEDIA: LISTA SALICE SPORTIVO SCUOLA MEDIA: DEVILS SCUOLA MEDIA: A.C.P. LEGENDA: CONSIGLIERE

49 49 Sui quaderni di scolaro Sui miei banchi e alberi Su la sabbia su la nave Scrivo il tuo nome Su ogni pagina che ho letto Su ogni pagina che è bianca Sasso sangue carta o cenere scrivo il tuo nome Su le immagini dorate Su le armi dei guerrieri Su la corona dei re Scrivo il tuo nome Su la giungla ed il deserto Sui nidi su le ginestre Su la eco dellinfanzia Scrivo il tuo nome Sopra il lume che saccende Sopra il lume che si spegne Su le mie case raccolte Scrivo il tuo nome …. Sul mio cane ghiotto e tenero Su le sue orecchie dritte Su la sua zampa maldestra Scrivo il tuo nome ….. Sul vigore ritornato Sul pericolo svanito Su limmemore speranza Scrivo il tuo nome E in virtù duna parola Ricomincio la mia vita sono nato per conoscerti Per chiamarti Libertà (P. Eluard)

50 50 BAMBINI E BAMBINE DI IV e V ELEMENTARE RAGAZZI E RAGAZZE DI I, II, III MEDIA INSEGNANTI GRUPPO DI PILOTAGGIO COSTITUITO DA : ALCUNI INSEGNANTI, ALCUNI GENITORI, RAPPRESENTANTI DELLAMMINISTRAZIONE COMUNALE, RAPPRESENTANTI DELLASSOCIAZIONE DEI VOLONTARI E DELLA PARROCCHIA. COOPERATIVA TANGRAM DUE

51 51 Con lelezione del Consiglio Comunale dei Ragazzi, ci si propone di far familiarizzare le ragazze e i ragazzi con la vita pubblica, la politica e con la macchina comunale. Il C.C.R. è uno dei luoghi dove i ragazzi possono esercitare i loro diritti allespressione e alla partecipazione democratica nella vita della comunità. Attraverso il C.C.R. i ragazzi possono sperimentare direttamente cosa significa scegliere democraticamente, sperimentare la differenza tra lespressione e il desiderio del singolo e la realizzazione di un progetto partecipato e condiviso, sperimentare cosa significa rendere conto del proprio mandato agli elettori. Il C.C.R. ha anche la funzione di permettere lespressione delle istanze giovanili e proporre soluzioni ai problemi che vive questa fascia di popolazione. Nella consapevolezza che i ragazzi hanno uno sguardo attento sul loro paese, osservano e valutano quanto esiste e come funziona, chi amministra il comune deve farsi carico di offrire loro un ambito in cui le loro capacità e competenze possano essere valorizzate e utilizzate appieno. Lamministrazione comunale si impegna a promuovere incontri con i ragazzi in cui si spiegano i meccanismi di funzionamento della democrazia rappresentativa, le responsabilità che i cittadini eletti si assumono nei confronti degli elettori, i concetti di priorità nelle scelte. Nel contempo gli incontri possono diventare importanti occasioni per conoscere le priorità dei giovani, le loro aspirazioni e i loro progetti di crescita. Infine continua ad essere di fondamentale importanza il ruolo e lapporto della scuola, per assicurare il funzionamento e la tenuta nel tempo del Consiglio Comunale dei Ragazzi. È a scuola che i ragazzi eletti e ragazzi elettori svolgono il loro lavoro, preparandosi ad acquisire conoscenze e strumenti di cui la società ha bisogno. È sempre nella scuola che si trasmette la conoscenza del ruolo e della storia dei comuni, province, regioni e dello stato, oltre che lesercizio dei diritti di cittadinanza (legalità, trasparenza, servizi). È così che si contribuisce a formare cittadini partecipi e responsabili. LAmministrazione Comunale

52 52 UN GRAZIE DI CUORE A TUTTI COLORO CHE HANNO RESO POSSIBILE LA REALIZZAZIONE DI QUESTO GRANDE PROGETTO E SOPRATTUTTO………… BUON LAVORO AI NOSTRI NEOELETTI CONSIGLIERI ! Per contattarci


Scaricare ppt "1 Istituto Comprensivo di Caponago – Anno scol. 2002-03 Classi IV-V elementare I-II-III media Gran parte del progresso sta nella volontà di progredire."

Presentazioni simili


Annunci Google