La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIRITTI DEI BAMBINI Tutti i bambini hanno uguali diritti. Tutti i bambini sono uguali, non importa se ricchi o poveri. Nessun bambino deve essere discriminato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIRITTI DEI BAMBINI Tutti i bambini hanno uguali diritti. Tutti i bambini sono uguali, non importa se ricchi o poveri. Nessun bambino deve essere discriminato."— Transcript della presentazione:

1

2

3 DIRITTI DEI BAMBINI

4 Tutti i bambini hanno uguali diritti. Tutti i bambini sono uguali, non importa se ricchi o poveri. Nessun bambino deve essere discriminato per il colore della sua pelle, per il sesso o per la religione.

5 I bambini hanno diritto a un nome e a una cittadinanza. Non tutti gli organismi a livello mondiale registrano i bambini alla loro nascita. Succede quindi spesso che i bambini non conoscano né la loro provenienza, né i loro genitori. Per questo ogni bambino deve aver diritto a un nome e a una cittadinanza

6 I bambini hanno diritto a conoscere i loro genitori e a vivere con loro. Eccezione: se i genitori maltrattano o trascurano i propri bambini. In caso di divorzio dei genitori i bambini hanno diritto a mantenere i contatti con entrambi i genitori.

7 I bambini hanno diritto a una propria fede e al libero esercizio della stessa. Ogni fede deve essere rispettata.

8 I bambini hanno il diritto di esprimere liberamente la loro opinione. I bambini hanno il diritto a essere ascoltati e presi sul serio dagli adulti e dalle autorità, soprattutto in relazione a decisioni e questioni che riguardano direttamente la vita del bambino.

9 Ogni bambino ha il diritto di vivere sano. A questo scopo rientrano una sana alimentazione, sonno a sufficienza, cure mediche e prevenzione degli incidenti. I bambini devono sapere cosa è salutare e cosa fa ammalare. Ogni bambino ammalato ha diritto a essere aiutato e assistito.

10 I bambini hanno diritto a giocare e a riposarsi. Il bambino ha diritto a disporre di sufficiente tempo libero al di fuori della scuola: deve poter incontrare i propri amici, seguire i propri passatempi e praticare attività sportive.

11 I bambini hanno diritto a essere protetti dallo sfruttamento. Qui rientra la protezione da violenza, stupefacenti, abusi sessuali, lavoro infantile e tratta dei bambini. Questo significa, inoltre, che il corpo di un bambino appartiene solo al bambino stesso. Nessuno deve poter manipolare un bambino né costringerlo contro la sua volontà.

12

13

14 In molti Paesi del mondo del mondo i diritti dei bambini vengono negati e milioni di minori sono in situazioni gravissime. Il diritto alla salute in molti Paesi come l'Asia,la Cina e l' Africa viene calpestato, perché quando sono appena nati non vengono vaccinati contro le malattie più gravi, come in Italia; quindi è inevitabile che contraggano molte malattie e che si innalzi il tasso della mortalità infantile. Il diritto alla famiglia e alla vita è fondamentale, perché ogni bambino ha bisogno di una famiglia unita da cui ricevere amore, attenzione e cure necessarie per vivere. Se, purtroppo, si perdono entrambi i genitori, i bambini hanno il diritto di essere adottati. Il diritto alla cittadinanza purtroppo in molti Paesi è negato, molti bambini e ragazzi minorenni vanno in giro senza un certificato di nascita, non sono riconosciuti all'anagrafe, e inoltre non sono riconosciuti come cittadini dello stato.

15 I bambini hanno il diritto di studiare e di imparare per costruirsi un futuro migliore, ma nel Terzo Mondo i bambini sono costretti ingiustamente a lavorare, perché non si possono permettere di andare a scuola, per motivi economici o familiari. Nelle Indie, nell'Africa, in Iraq e Afghanistan, i minori vengono sfruttati economicamente e sessualmente; le ragazze vengono tenuta in casa ogni giorno, la notte fatte uscire per prostituirsi e spesso vengono violentate dai padroni; inoltre per guadagnare vengono mandate (o mandati se si tratta di ragazzi) a fare lavori molto pesanti e che richiedono molti sforzi, eccessivi per un bambino. Quindi l'Unicef e l'Onu si impegnano ad allertare le istituzioni e a sensibilizzare le persone, per evitare che in futuro i bambini passino un infanzia drammatica; inoltre si stanno aiutando bambini che vivono in gravi condizioni in questo momento. -

16 I bambini hanno diritto allistruzione e alla formazione, indipendentemente dalla situazione economica dei genitori o dei tutori. Questo significa che i bambini dovrebbero fruire di pari opportunità anche dopo la scuola elementare. I bambini hanno il diritto di scegliere liberamente se proseguire con un apprendistato, una scuola secondaria o con il liceo. Si considerano determinanti in tal senso i desideri del bambino e le sue capacità.

17 Il Il diritto allo studio è uno dei diritti fondamentali ed inalienabili della persona: «Ognuno ha diritto ad un'istruzione gratuita, almeno a livelli elementari e fondamentali. L'istruzione elementare dovrebbe essere obbligatoria e quella tecnica e professionale dovrebbero essere generalmente fruibile, così come pure un'istruzione superiore dovrebbe essere accessibile sulle basi del merito. »

18 1. Libertà ed istruzione elementare obbligatoria e forme di istruzione secondaria e superiore disponibili. 2. Libertà dalla discriminazione, in tutte le aree ed i livelli di istruzione ed eguale accesso ad unistruzione secondaria ed alla formazione. 3. Informazioni sulla salute, la nutrizione, la riproduzione ed i piani familiari.

19 Alcune agenzie nel mondo lavorano per rendere listruzione disponibile per tutti tra cui: LUNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per lEducazione, la Scienza e la Cultura); UNICEF (Fondo delle Nazioni Unite per lInfanzia); BANCA NAZIONALE; ILO (Organizzazione Internazionale del Lavoro).

20 Lobiettivo principale dellUNESCO è contribuire alla pace e la sicurezza nel mondo, promuovendo la collaborazione tra le nazioni tramite istruzione, scienza, cultura e comunicazione. Questo estenderà il rispetto universale per la giustizia, le leggi e per i diritti umani e libertà fondamentali proclamate per tutti gli individui del mondo, senza distinzione di razza, sesso, lingua o religione, attraverso il Documento delle Nazioni Unite.

21 Creato dallAssemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1946 per aiutare i bambini dopo la Seconda Guerra Mondiale in Europa, lUNICEF fu riconosciuto come primo Fondo di Emergenza Internazionale delle Nazioni Unite per i Bambini. Nel 1953, lUNICEF diventò una componente permanente del sistema delle Nazioni Unite con il compito di aiutare i bambini che vivevano in povertà nei paesi in via di sviluppo.

22 Credendo in unistruzione di qualità per tutti, lUNICEF aiuta i bambini a ricevere le cure e gli stimoli di cui hanno bisogno durante i primi anni della loro vita, incoraggiando le famiglie ad educare sia i bambini che le bambine. LUNICEF sostiene i giovani, ovunque essi si trovino, prendendo delle decisioni accurate riguardo la loro vita e sforzandosi di costruire un mondo in cui i bambini possano vivere con dignità e sicurezza.

23 Il diritto allistruzione nella Costituzione italiana si riscontra nella parte dedicata ai diritti e doveri dei cittadini (13-54).

24 Articolo 30: E dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli(...). Articolo 33: Larte e la scienza sono libere e libero ne è linsegnamento. La repubblica detta le norme generali sullistruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi. Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole statali ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato(...).

25 Articolo 34: La scuola è aperta a tutti. Listruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita. I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

26 Presentazione a cura di: Andrea Mangione Eleonora Bellina Emilia Bellina Serena Di Forti Giuseppe lAbbate Luciano Galiano Classe 1°B ; docente prof.ssa Maria Giulia Palermo


Scaricare ppt "DIRITTI DEI BAMBINI Tutti i bambini hanno uguali diritti. Tutti i bambini sono uguali, non importa se ricchi o poveri. Nessun bambino deve essere discriminato."

Presentazioni simili


Annunci Google