La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“L'acqua è vita. Viviamola bene”

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“L'acqua è vita. Viviamola bene”"— Transcript della presentazione:

1 “L'acqua è vita. Viviamola bene”
Percorsi didattici Tratto dal materiale della prof.ssa Luisa Lusso Sanluri, 30 ottobre 2007

2 Finalità La finalità generale del progetto è quella di offrire agli studenti la possibilità di sentirsi parte di una comunità dove tutti sono partecipi come ricercatori e studiosi a diversi livelli di esperienza e di conoscenza e contribuiscono alla costruzione di un sapere collettivo.

3 Obiettivo L’obiettivo educativo è maturare consapevolezza nei confronti della risorsa idrica e del suo corretto uso, offrendo ai ragazzi la possibilità di esprimere la propria percezione del problema, attraverso tutti i linguaggi comunicativi, in sintonia con le proprie abilità e potenzialità creative.

4 22 marzo: giornata mondiale dell'acqua
La conferenza delle Nazioni Unite sull'Ambiente e lo Sviluppo, tenutasi a Rio de Janeiro nel 1992, ha scelto il giorno 22 marzo come data per celebrare la Giornata Mondiale dell'Acqua. Dal marzo 2005 ha avuto inizio il decennio internazionale d’azione “Acqua fonte di vita” (2005/2015). La giornata mondiale dell’acqua, anno dopo anno, diventa sempre più attuale e urgente come occasione per sensibilizzare istituzioni e società civile su una emergenza mondiale e sulle possibili soluzioni per fronteggiarla.

5 22 marzo 2007 "Coping with Water Scarcity"
“Fronteggiare la scarsità di acqua” è stato il tema per il 2007 della "Giornata Mondiale dell'Acqua", slogan scelto dalla FAO per sottolineare la necessità di cooperare a livello internazionale, nazionale e locale affinché ci sia sempre più un corretto utilizzo dell'acqua.

6 Acqua L'acqua è il composto chimico più abbondante sulla terra e nella materia vivente. Il nostro pianeta, infatti, è occupato per circa il 70% dalle acque mentre solo il 30% è occupato dalle terre emerse. Il 2% dell’acqua totale è trattenuta nei ghiacciai. Resta quindi disponibile l’1% circa: 0,023% nell’atmosfera 0,748% nelle falde acquifere 0,008% nelle acque di superficie.

7 L’Acqua nel mondo Il volume totale di acqua sulla terra è di 1.4 miliardi di Km³ 35 milioni di Km³ sono di acqua dolce Solo Km³ sono disponibili per ecosistemi e uomini Disponibilità per persona all’anno Nel 1970 Nel 1990 Nel 2000 Nel 2025 In previsione 9.000 m³ 7.000 m³ 5.100 m³ 5.100 m³ per persona sono sufficienti a sostenere la vita dell’intera popolazione mondiale, il problema sta nella non uniforme distribuzione della risorsa. Inoltre l’intervento dell’uomo negli ultimi 50 anni non ha fatto che peggiorare la qualità dell’acqua e la capacità dell’ambiente di depurarla e trattenerla prima di farla tornare nell’atmosfera o nel mare.

8 Proposte operative: obiettivi
Incrementare la percezione del valore assoluto della risorsa acqua, come risorsa primaria e non “scontata”. Fornire strumenti critici e di indagine degli stili di vita attuali, al fine di ridurre lo spreco di risorse idriche, legato a stili di vita non compatibili con la fragilità degli ecosistemi di sostegno. Fornire soluzioni concrete e applicabili in ambito domestico in tema di risparmio idrico. Fornire ai ragazzi informazioni circostanziate sullo stato di salute del Pianeta e sulle buone pratiche che contribuiscono a migliorare la situazione globale. Far comprendere come (e quanto) il loro stile di vita abbia un impatto sugli ecosistemi, stimolando riflessioni, individuali e di gruppo, su cause e possibili rimedi. Educare ad un uso più sostenibile delle risorse (materie prime, acqua, energia, territorio).

9 Proposte operative: metodo
Coinvolgimento attivo dei ragazzi nella progettazione e realizzazione delle attività attraverso una sensibilizzazione diretta e globale (sensi-cuore-cervello) Proposte di attività che possano essere vissute come piacevoli, perché attente alla relazione all’interno del gruppo e con il gruppo; laboratori manuali e di ideazione, esperimenti scientifici e animazioni Impostazione generale delle attività basate sul concetto dell’imparare facendo Valorizzazione del vissuto dei singoli individui attraverso attività che partano dalla realtà di vita dei ragazzi e dalle conoscenze che sono già in loro possesso Utilizzo del gioco come strumento di lavoro e di libera creatività che arricchisce la ricerca privilegiando l’immaginazione

10 Proposte operative: metodo
Interdisciplinarietà Ricerca-azione (analisi, ricerca e raccolta dati attraverso metodologie interattive) Utilizzo della domanda come stimolo al ragionamento e allo scambio di opinioni Discussione comune degli argomenti trattati Visite agli impianti di potabilizzazione e di depurazione delle acque

11 Proposte operative Contenuti

12 L’acqua nel nostro pianeta
Origine Struttura chimica dell’acqua Stati dell’acqua La comparsa della vita sulla terra L’acqua negli organismi (assunzione e uscite) Il ciclo dell’acqua

13 Composizione dell'idrosfera
L'idrosfera è costituita quasi totalmente da acqua, perciò idrogeno e ossigeno, da soli, arrivano oltre al 99%. Altri elementi importanti sono poi sodio e magnesio, sotto forma di cationi; cloro, sotto forma di anione cloruro; zolfo, in buona parte sotto forma di anione solfato. Da notare che il carbonio, benché i carbonati siano molto importanti per gli organismi viventi, non compare in quanto in percentuale inferiore allo 0,02%. Nella tabella sono indicati solo i valori corrispondenti agli elementi presenti con percentuali superiori a 0,02%.

14 Esperimenti Tensione superficiale (Un tessuto a tenuta d’acqua, Il detersivo propulsore, Versare acqua lungo la corda, L’ago) Capillarità (Fiori di carta, Acqua, radici assorbimento) Passaggi di stato dell’acqua Evaporazione (con acqua e acqua salata) Condensazione (come si formano le nuvole, come si formano le gocce d’acqua) Filtrazione Solubilità (Soluzioni sature, L’uovo magico, Sollevare il ghiaccio con un fiammifero) Durezza dell’acqua Densità dell’acqua Galleggiamento Osmosi

15 Acqua e attività umane Acqua per bere
L’acqua come confine tra gli stati Vivere senz’acqua Acqua e salute Malattie di origine idrica

16 Acqua e salute Non avere accesso all'acqua significa non avere a disposizione la quantità d'acqua minima giornaliera per le funzioni vitali. Il fabbisogno minimo biologico per la sopravvivenza è infatti di 5 litri in 24 ore, ma per parlare di condizioni accettabili c'è bisogno di un minimo giornaliero di circa 50 litri d'acqua pro capite. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha infatti dichiarato che al di sotto dei 50 litri si può parlare di sofferenza per mancanza di acqua - anche se il 40% della popolazione mondiale vive al di sotto di questa soglia e un abitante della terra su due vive in case senza sistema fognario.

17 Malattie di origine idrica
Malattie trasmesse dall’acqua (tifo, colera, dissenteria, gastroenterite ed epatite) Infezioni della pelle e degli occhi (tracomi,lebbra,congiuntivite e ulcere) Parassitosi legate all’acqua Malattie dovute ad insetti vettori, ad es mosche e zanzare (malaria); Mancanza di igiene (teniasi)

18 Gli effetti delle attività umane
Agricoltura Industria Usi domestici/civili

19 Agricoltura, industria, usi civili
Il grafico rappresenta la visualizzazione dei settori che maggiormente utilizzano l’acqua: ovviamente l’agricoltura, in quanto produttrice di tutte le nostre risorse alimentari, richiede il quantitativo più consistente di acqua disponibile

20 Agricoltura, Industria, usi civili
In tutte le regioni, fatta eccezione per l'Europa ed il Nord America, l'agricoltura è di gran lunga il maggior consumatore d'acqua, accaparrandosi circa il 69% di tutti i prelievi a livello mondiale mentre l'uso civile/domestico (cittadino) conta circa il 10% e l'industria utilizza circa il 21%.

21 Acqua come diritto L’acqua scarseggia L’acqua come bene economico
Acqua come diritto o come bisogno La guerra dell’acqua

22 L’acqua scarseggia Principali cause L’aumento della popolazione
l’incremento dei consumi l’elevata richiesta per le produzioni agricole e per i bisogni igienico -sanitari l’inquinamento delle acque superficiali e sotterranee la cattiva gestione del territorio e degli ecosistemi che garantiscono il corretto funzionamento del ciclo idrogeologico Tutto ciò porta notevoli pressioni sulle riserve mondiali di acqua dolce, che comunque non aumenta in relazione alle nostre richieste.

23 Il problema della disponibilità dell'acqua
Si stima che il minimo vitale a persona siano 50 litri di acqua al giorno, necessari per i bisogni primari come bere, cucinare, lavarsi. Ma nel mondo una persona su sei non ha accesso a questa quantità, e ogni giorno 3800 bambini muoiono perchè non hanno acqua potabile e non hanno a disposizione servizi igienico - sanitari appropriati.

24 Il problema della disponibilità dell'acqua
Ogni abitante degli Stati Uniti dispone di 425 litri di acqua al giorno. Appena 10 litri invece per chi abita in Madagascar. Un italiano può contare su una media giornaliera di 237 litri. La disponibilità cala ogni anno e lo spreco è tanto: nel nostro paese il 30% dell'acqua si perde lungo condotte idriche spesso vecchie e malfunzionanti.

25 L'emergenza acqua: inquinamento
L'inquinamento causa l'esclusione di importanti fonti di approvvigionamento: Gli scarichi civili riversano nei fiumi una tale quantità di materia organica da bloccare le naturali potenzialità autodepurative dell'acqua. Gli scarichi industriali riversati direttamente nei fiumi o in mare, o che arrivano indirettamente a fiumi e laghi attraverso le precipitazioni metereologiche. I fertilizzanti e i pesticidi usati in agricoltura provocano l'inquinamento delle falde acquifere.   

26 L'emergenza acqua: clima
I cambiamenti climatici in corso, manifestandosi spesso con eventi estremi, acuiscono la gravità della situazione. L'effetto serra causato dall'aumento della concentrazione di CO2 nell'atmosfera ha infatti gravi ripercussioni sull'assetto idrico del pianeta. Nelle regioni aride comporterà un aumento annuo della temperatura con conseguente calo delle precipitazioni del 10% circa. Nelle regioni a clima freddo o temperato porterà a un aumento delle precipitazioni nei periodi invernali (di 2-3 volte) e a una loro diminuzione del 20-40% nei periodi primaverili.

27 L’acqua un bene rinnovabile?
Sebbene l'acqua sia un bene rinnovabile, la carenza delle risorse idriche, unita ad forte aumento dei consumi (in seguito ad uno sviluppo evidentemente insostenibile), ha portato a una riduzione drammatica della disponibilità di acqua pro capite (dal 1950 al 2000 la media è scesa dai metri cubi ai 6.800) e soprattutto ha inasprito le naturali disuguaglianze nella distribuzione dell'acqua.

28 L’acqua un bene rinnovabile?
Tutto ciò ha dato vita ad una situazione in cui, mentre pochi popoli (e poco numerosi) sono in grado di sfruttare e sperperare enormi quantità d'acqua, un numero sempre crescente di persone è tagliato fuori in maniera sempre più massiccia da questa indispensabile risorsa di vita. A determinare fortemente la possibilità di accedere all'acqua sono infatti le risorse economiche e tecnologiche di un paese.

29 La guerra dell’acqua Il problema della disponibilità dell'acqua e della sua gestione e distribuzione equa e solidale è, contemporaneamente, all'origine di scontri sociali in molte parti del mondo, dall' India, alla Bolivia, dalla Cina, all'Africa, al Medio Oriente. In alcune regioni del mondo la scarsità d’acqua potrebbe diventare quello che la crisi del prezzo del petrolio è stata negli anni settanta: una fonte importante di instabilità economica e politica.

30 Tutela e gestione delle acque
Normativa a livello europeo Normativa a livello nazionale Istituzioni attive in materia di acqua Gestione idrica a livello locale

31 I simbolismi dell’acqua
L'origine acquatica della vita è stata da sempre riconosciuta da tutte le culture che hanno popolato la terra. Acqua è il liquido amniotico in cui si sviluppa il feto, è la pioggia che cade sui campi, è la fonte che disseta. L'acqua purifica il corpo da malattie e umori nocivi, permette gli scambi e i commerci che si svolgono sul mare.

32 I simbolismi dell’acqua
In tutti questi aspetti la simbologia legata all'acqua ha dato vita a un ricco e variegato mondo immaginifico popolato di divinità, miti, leggende, luoghi sacri e figure misteriose che incarnano di volta in volta gli aspetti particolari di questo elemento e la sua centralità nella vita dell'uomo. In tutte le cosmogonie antiche è l'acqua che dà origine al mondo, spesso con la prevalenza del fattore femminile a sottolineare la fecondità dell'acqua stessa.

33 I simbolismi dell’acqua
L'acqua è anche simbolo di purezza e di rinascita spirituale liberando l'anima dalle macchie terrene, così come purifica il corpo liberandolo da infezioni e malattie. Non a caso il battesimo cristiano è l'emblema della purificazione dell'anima. L'acqua è infine simbolo di fertilità, elemento indispensabile al sostentamento e al nutrimento. Sono nate così le divinità del mare, di fonti, laghi e fiumi che gli uomini hanno pregato e pregano, e a cui fanno sacrifici per propiziarsi prosperità e nutrimento.

34 Acqua ricreativa La spiaggia Le fontane Lo sport

35 Proposte di altre attività
Ricerche Disegni Poesie Canzoni Cartoni animati (http://cicloacqua.altervista.org/altro/movie.html)

36 Conclusione L'acqua e' un fattore primario di civilta' e di progresso, un bene comune essenziale per la vita dell'umanita' da tutelare anche nell'interesse delle generazioni future.


Scaricare ppt "“L'acqua è vita. Viviamola bene”"

Presentazioni simili


Annunci Google